Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Off Topic > Chiacchiere in libertà

Notices

Chiudi discussione
 
Strumenti discussione
Vecchio 09-01-2003, 09.23.38   #1
Paco
Hero Member
 
L'avatar di Paco
 
Registrato: 28-04-2001
Messaggi: 670
Paco promette bene
Tutti più sicuri con la Biometria

Tutti più sicuri con la biometria
di Gilberto Mondi - Perché preoccuparsi se una macchina ci scruta l'iride o se un veloce scanner analizza le caratteristiche del nostro volto? Facciamoci l'abitudine, gli americani già sono predisposti. No ai tabù, nel nome dell'Ordine


09/01/03 - Commenti - Roma - I nomi sono certo inquietanti: scansione dell'iride, rilevazione dell'impronta, analisi facciale. E queste sono solo alcune delle funzionalità offerte dalle tecnologie di rilevazione biometrica, quelle pensate per tentare di identificare un individuo in modo esatto partendo dalle sue caratteristiche fisiche peculiari.

Sono tutti sistemi che, indipendentemente dalle macchine utilizzate per tali invasive analisi, evocano scenari da fantascienza e fan correre sottili brividi lungo la schiena per le conseguenze storiche e sociali che potrebbero avere una volta adottati. Chiunque abbia assorbito l'essenza di film alla Gattaca o letto qualcuno dei numerosi romanzi che toccano l'argomento biometria avrà già edificato un solido immaginario, immancabilmente schierato contro le tecnologie biometriche.

Si tratta perlopiù di pregiudizi, in quanto l'esperienza dell'essere sottoposti ad analisi biometrica in Italia e all'estero riguarda un numero relativamente esiguo di persone, un'esperienza ancora lontana su cui è difficile costruire un giudizio consapevole. Si tratta in ogni caso di pregiudizi incapaci di impedire la diffusione delle piattaforme biometriche, soluzioni alle quali le polizie di mezzo mondo si rivolgono con sempre maggiore interesse per le esigenze di sicurezza, avvertite dappertutto in misura crescente.

Due giorni fa sono stati resi pubblici negli Stati Uniti i risultati di uno studio condotto su ordine dell'Ufficio di statistica del Dipartimento della giustizia, dal quale emerge che la maggioranza degli americani nulla ha contro le tecnologie biometriche. Anzi, il 91 per cento di loro ritiene che la scansione dell'impronta delle dita prima di acquistare un'arma da fuoco sia auspicabile, per controllare che chi acquista non sia persona condannata per reati legati all'uso delle armi (!). Le percentuali dei consensi variano a seconda delle motivazioni addotte per la rilevazione biometrica: si va dal 78 per cento per il ritiro di soldi da un bancomat al 56 per cento per evitare che nei casinò entrino bari e truffatori già condannati.

Anche se i pregiudizi di cui sopra possono indurci a pensarlo, in realtà gli statunitensi interpellati per questo studio non sono dei pazzi. Quasi tutti hanno infatti messo l'accento sulla necessità che le rilevazioni biometriche siano accompagnate da chiari codici di condotta: dalla trasparenza sui motivi per i quali si ricorre a questo tipo di verifica fino al divieto per chi effettua le rilevazioni di incrociare i dati raccolti con i database raccolti da altri. E non si fanno problemi se chi esamina il loro DNA è un soggetto privato.

Qualcuno potrà obiettare, e ci hanno provato ripetutamente quelli dei diritti civili, che molte delle tecnologie utilizzate sbaglino troppo spesso, che un gel le possa ingannare oppure che una scansione del volto solo per salire su un battello sia un'enormità. La verità è che per obiettare a tutto questo tocca parlare di privacy, cioè di quel rumoroso carillon che finalmente ammuffisce solitario nelle soffitte, ormai ritornello scomodo per un mondo che, per la prima volta nella sua storia, crede di potersi aggrappare solo alla tecnologia per acquietare le proprie ansie. O per illudersi di poterlo fare.

Gilberto Mondi


http://punto-informatico.it/p.asp?i=42665

É interessante parlarne. Cosa ne pensate delle nuovo tecnologie capaci di creare per ognuno di noi un vero e proprio identikit basato sul nostro corpo, dalle impronte digitali al dna.
Paco non è collegato  
Vecchio 09-01-2003, 11.24.32   #2
Lello
Senior Member
 
L'avatar di Lello
 
Registrato: 20-07-2002
Loc.: Melfi (PZ)
Messaggi: 237
Lello promette bene
E' una notizia che conoscevo da anni..
letta su Inter.Net
affascinante tema...
con un piccolo passaggio davanti una telecamera, o dall'ottico, o guardando un binocolo....
è possibile rilevare la nostra presenza...
capire dove ci troviamo...
quanto siamo cambiati...
aggiornare la nostra mappa biometrica...
inquietante ed affascinante....
___________________________________

Fermiamo la Guerra Globale: PACE
Lello non è collegato  
Vecchio 09-01-2003, 11.26.39   #3
Frequency
Gold Member
 
L'avatar di Frequency
 
Registrato: 03-04-2002
Loc.: Stranger in a strange land
Messaggi: 2.618
Frequency promette bene
mi ricorda molto Minority Report.....

IMHO un futuro così è agghiacciante...
___________________________________

"Woe to you Oh Earth and Sea... for the Devil sends the beast with wrath because he knows the time is short. Let him who hath understanding reckon the number of the beast, for it is a human number its number is six hundred and sixty six. "
Frequency non è collegato  
Vecchio 09-01-2003, 11.36.42   #4
Fëanor
High King of Noldor
Er pistone dell'Urbe
 
L'avatar di Fëanor
 
Registrato: 12-01-2002
Loc.: Lost
Messaggi: 349
Fëanor promette bene
Quota:
Originariamente inviato da frequency
...un futuro così è agghiacciante...


...ma, almeno in Italia, anche abbastanza lontano...
___________________________________

4 - 8 - 15 - 16 - 23 - 42
Salve, sono Guybrush Threepwood, un temibile pirata.
Powered by OsX Tiger
Google™ santo subito.
Fëanor non è collegato  
Vecchio 09-01-2003, 11.40.18   #5
Lello
Senior Member
 
L'avatar di Lello
 
Registrato: 20-07-2002
Loc.: Melfi (PZ)
Messaggi: 237
Lello promette bene
In caso di ricovero ospedaliero, anche in un paese straniero...
sarebbe possibile riconoscerci...
in caso di perdita della conoscenza e dei documenti...
in caso di sciagure...
somministrarci le cure adeguate ai nostri bisogni,
evitando farmaci sconsigliati...
un pro...
verso altri, giustificati contro...
___________________________________

Fermiamo la Guerra Globale: PACE
Lello non è collegato  
Vecchio 09-01-2003, 12.05.38   #6
Fëanor
High King of Noldor
Er pistone dell'Urbe
 
L'avatar di Fëanor
 
Registrato: 12-01-2002
Loc.: Lost
Messaggi: 349
Fëanor promette bene
credo che anche dal punto di vista della sicurezza non sarebbe tanto sbagliato...

ma come al solito, pro e contro, e soprattutto coscienze sporche..
___________________________________

4 - 8 - 15 - 16 - 23 - 42
Salve, sono Guybrush Threepwood, un temibile pirata.
Powered by OsX Tiger
Google™ santo subito.
Fëanor non è collegato  
Vecchio 09-01-2003, 14.39.51   #7
Paco
Hero Member
 
L'avatar di Paco
 
Registrato: 28-04-2001
Messaggi: 670
Paco promette bene
Quota:
Originariamente inviato da Fëanor
credo che anche dal punto di vista della sicurezza non sarebbe tanto sbagliato...

ma come al solito, pro e contro, e soprattutto coscienze sporche..


(Y)

Giusto!
Dobbiamo chiederci prima di tutto se sia giusto eticamente. Dal punto di vista pratico è utilissimo, come nell'esempio di Lello, ma poi sapere di essere riconoscibile sempre e cmq mi metterebbe tantissima ansia.
Paco non è collegato  
Vecchio 10-01-2003, 11.16.31   #8
Paco
Hero Member
 
L'avatar di Paco
 
Registrato: 28-04-2001
Messaggi: 670
Paco promette bene
proprio ieri si parlava di biometria e oggi viene fuori questa notizia

A scuola lo scanner della retina
Succede in un istituto cattolico inglese e la ragione ufficiale è impedire che alcuni bambini a scuola siano presi in giro dagli altri. Ecco di che si tratta


10/01/03 - News - Roma - A poche ore dall'annuncio già ne stanno parlando i giornali di mezzo mondo. Sì, perché solleva decisamente molta polvere l'annuncio dell'istituto scolastico cattolico inglese Venerable Bede secondo cui nella mensa e nella biblioteca della scuola si sta ultimando l'installazione di scanner per la retina, quella degli alunni.

A convincersi dell'utilità di questo sistema di riconoscimento biometrico è stato il preside della scuola, Ed Yates, che ha spiegato come il prossimo settembre, quando la scuola aprirà la porta ai suoi 900 studenti, il tutto sarà attivo.

La ragione ufficiale degli scanner, stando all'annuncio, è la necessità di impedire che certi alunni siano presi in giro dagli altri. Accade infatti che agli studenti più poveri la scuola regali ogni giorno il pranzo mentre gli altri devono pagarlo. Con lo scanner, sostiene il preside, si elimina il "cash" dalla mensa e si impedisce che gli alunni con meno soldi siano per questo stigmatizzati dai propri coetanei.

L'installazione dello scanner anche nella biblioteca offrirebbe invece una serie di comodità nella gestione dei prestiti dei libri, che saranno così automatizzati: basterà una scansione all'atto del prelievo e un'altra al rientro dei libri per tenere traccia dei titoli prestati.

Il preside ha voluto anche sottolineare che lo scanner utilizza luce a bassa intensità in nessun modo pericolosa per gli occhi degli studenti e soprattutto che la sua scuola "è la prima nel paese ad utilizzare questo sistema". "Ma - ha concluso Yates - questa non è una scuola James Bond per spie.. Questa non è fantascienza. Questa è tecnologia reale".


http://punto-informatico.it/p.asp?i=42682
Paco non è collegato  
Vecchio 10-01-2003, 11.39.51   #9
Lello
Senior Member
 
L'avatar di Lello
 
Registrato: 20-07-2002
Loc.: Melfi (PZ)
Messaggi: 237
Lello promette bene
Quota:
Originariamente inviato da Paco
proprio ieri si parlava di biometria e oggi viene fuori questa notizia

A scuola lo scanner della retina
Succede in un istituto cattolico inglese e la ragione ufficiale è impedire che alcuni bambini a scuola siano presi in giro dagli altri. Ecco di che si tratta


10/01/03 - News - Roma - A poche ore dall'annuncio già ne stanno parlando i giornali di mezzo mondo. Sì, perché solleva decisamente molta polvere l'annuncio dell'istituto scolastico cattolico inglese Venerable Bede secondo cui nella mensa e nella biblioteca della scuola si sta ultimando l'installazione di scanner per la retina, quella degli alunni.

A convincersi dell'utilità di questo sistema di riconoscimento biometrico è stato il preside della scuola, Ed Yates, che ha spiegato come il prossimo settembre, quando la scuola aprirà la porta ai suoi 900 studenti, il tutto sarà attivo.

La ragione ufficiale degli scanner, stando all'annuncio, è la necessità di impedire che certi alunni siano presi in giro dagli altri. Accade infatti che agli studenti più poveri la scuola regali ogni giorno il pranzo mentre gli altri devono pagarlo. Con lo scanner, sostiene il preside, si elimina il "cash" dalla mensa e si impedisce che gli alunni con meno soldi siano per questo stigmatizzati dai propri coetanei.

L'installazione dello scanner anche nella biblioteca offrirebbe invece una serie di comodità nella gestione dei prestiti dei libri, che saranno così automatizzati: basterà una scansione all'atto del prelievo e un'altra al rientro dei libri per tenere traccia dei titoli prestati.

Il preside ha voluto anche sottolineare che lo scanner utilizza luce a bassa intensità in nessun modo pericolosa per gli occhi degli studenti e soprattutto che la sua scuola "è la prima nel paese ad utilizzare questo sistema". "Ma - ha concluso Yates - questa non è una scuola James Bond per spie.. Questa non è fantascienza. Questa è tecnologia reale".


http://punto-informatico.it/p.asp?i=42682

Fantastico potrei prendere il treno, l'autostrada, senza cercare abbonamenti, spiccioli, Viacard....

(Y)
___________________________________

Fermiamo la Guerra Globale: PACE
Lello non è collegato  
Vecchio 10-01-2003, 11.51.14   #10
gemma
Guest
 
Messaggi: n/a
beh, è sicuramente meno invasivo che tatuare un codice a barre sul braccio...

molto inquietante...

che sia in stile Minority report è già stato detto, cmq repetita juvant...
 
Vecchio 10-01-2003, 11.58.30   #11
Paco
Hero Member
 
L'avatar di Paco
 
Registrato: 28-04-2001
Messaggi: 670
Paco promette bene
Quota:
Originariamente inviato da gemma
beh, è sicuramente meno invasivo che tatuare un codice a barre sul braccio...

molto inquietante...

che sia in stile Minority report è già stato detto, cmq repetita juvant...


io per ora preferisco rimanere scettico verso queste nuove misure di sicurezza
Paco non è collegato  
Vecchio 10-01-2003, 12.00.31   #12
Fëanor
High King of Noldor
Er pistone dell'Urbe
 
L'avatar di Fëanor
 
Registrato: 12-01-2002
Loc.: Lost
Messaggi: 349
Fëanor promette bene
Quota:
Originariamente inviato da Paco


io per ora preferisco rimanere scettico verso queste nuove misure di sicurezza


forse perché le consideri "di sicurezza" e non di semplice "utilità"...
___________________________________

4 - 8 - 15 - 16 - 23 - 42
Salve, sono Guybrush Threepwood, un temibile pirata.
Powered by OsX Tiger
Google™ santo subito.
Fëanor non è collegato  
Vecchio 10-01-2003, 12.06.24   #13
totore
Guest
 
Messaggi: n/a
..hanno iniziato con l' "iridiologia"
..e non hanno ancora terminato...
 
Vecchio 10-01-2003, 12.09.12   #14
Lello
Senior Member
 
L'avatar di Lello
 
Registrato: 20-07-2002
Loc.: Melfi (PZ)
Messaggi: 237
Lello promette bene
Quota:
Originariamente inviato da Fëanor


forse perché le consideri "di sicurezza" e non di semplice "utilità"...

Giusta osservazione...
il problema non è il mezzo ma il controllo e l'uso...
è vecchia come il cucco paragonare bisturi e rasoio...
ma nacquero da una lama... entrambi...
per offendere e guarire...
sanare...

i primi chirurghi furono proprio i barbieri...

e sanare nel mio dialetto significa castrare il maiale...
quasi a dargli uno stato di "grazia "... poverino

la lingua che segue l'evoluzione del costume, della medicina e dell'etica...
___________________________________

Fermiamo la Guerra Globale: PACE
Lello non è collegato  
Vecchio 10-01-2003, 12.15.28   #15
Paco
Hero Member
 
L'avatar di Paco
 
Registrato: 28-04-2001
Messaggi: 670
Paco promette bene
Quota:
Originariamente inviato da Lello

Giusta osservazione...
il problema non è il mezzo ma il controllo e l'uso...
è vecchia come il cucco paragonare bisturi e rasoio...
ma nacquero da una lama... entrambi...
per offendere e guarire...
sanare...

i primi chirurghi furono proprio i barbieri...

e sanare nel mio dialetto significa castrare il maiale...
quasi a dargli uno stato di "grazia "... poverino

la lingua che segue l'evoluzione del costume, della medicina e dell'etica...


ma certo
l'utilità è importante
succhione in un thread mi ha fatto notare che il computer è utilissimo per persone disabili
io faccio un altro discorso
lo dico esplicitamente

Sono ancora geloso del mio corpo!
Paco non è collegato  
Chiudi discussione


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è OFF

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
[Vista] I costi di Vista che dovremo pagare tutti madel28 Windows 7/Vista/XP/ 2003 4 01-01-2007 20.13.52
pensione x tutti...se e´ vero...continua ad esserci qualcosa che non va... cippico Chiacchiere in libertà 12 26-10-2006 15.52.41
[XP]Visualizzazione Tutti i programmi Niak Windows 7/Vista/XP/ 2003 7 19-07-2006 20.26.08
Quale notebook (Non tutti sanno che..) linus78 Hardware e Overclock 6 19-01-2005 20.16.34

Orario GMT +2. Ora sono le: 23.05.57.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.