Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Off Topic > Auto Moto HiFi

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 27-02-2009, 20.56.54   #16
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
Phillip Island: dopo le prime qualifiche Smrz in pole provvisoria


Jakub Smrz, pilota della Repubblica Ceca, è stato il più veloce nelle qualifiche che hanno aperto il grande spettacolo del Mondiale SBK 2009 sul tracciato australiano di Phillip Island. Con la Ducati "clienti" del team Guandalini Smrz ha girato in 1'32"312 lasciandosi alle spalle l'attesissimo Noriyuki Haga, sostituto dell'iridato Troy Bayliss nel team ufficiale. Michel Fabrizio (Ducati) è settimo, Max Biaggi, al ritorno sull'Aprilia, ha ottenuto l'undicesimo tempo.

La griglia di partenza verrà definita domani con la Superpole nuova formula in tre sessioni ad eliminazione. Le due gare del round australiano scattano domenica alle 2 e 5.30 ora italiana.

SORPRESE - La strepitosa prestazione di Smrz, 25enne al terzo anno di SBK, non è stata l'unica sorpresa di oggi. Il britannico Leon Haslam, stessa età del poleman provvisorio, ha ottenuto il terzo tempo rivelandosi il più veloce dei piloti Honda. La particolarità viene dal fatto che Haslam corre per i team danese Stiggy che oggi debuttava nel Mondiale SBK.

METEO - La prima giornata dell'intensa stagione 2009 che prevede 14 round in 4 continenti si è svolta in condizioni meteo ideali: al via della prima ora di qualifica c'erano 33°C nell'aria e 55°C sull'asfalto. Al mattino, con pista più fresca (25°C aria, 35°C asfalto) il più rapido era stato Ben Spies (Yamaha) in 1'32"752. Al pomeriggio però la classifica ha cambiato faccia riportando la vertice anche le Suzuki di Max Neukirchner e Yukio Kagayama, autori del quarto e quinto crono. Spies invece è arretrato in ottava, preceduto anche da Shinya Nakano, debuttante assoluto con l'Aprilia, e Fabrizio.

BIAGGI IN AGGUATO
- L'undicesima posizione non riflette il potenziale del romano che è stato autore di cronologici molto efficaci, ottenuti con coperture molto usurate per simulare la distanza di gara. Intanto affiora subito un elemento che caratterizzerà il 2009, cioè il grandissimo equilibrio tra le sette Marche impegnate in forma ufficiale: i primi 14 della classifica sono racchiusi in meno di un secondo, e ci sono meno di due secondi tra Smrz e il ventunesimo classificato, il britannico Tommy Hill (Honda).

LA PRIMA DI BMW - Oggi, oltre al rientro Aprilia dopo sette anni, c'è stato il battesimo del fuoco per la BMW alla prima stagione in SBK.
La quattro cilindri tedesca ha concluso in sedicesima posizione con Troy Corser; i tempi però sono così vicini (appena 1"065 di ritardo dalla vetta!) che non si tratta affatto di un risultato deludente

CADUTE - I primi ruzzoloni 2009 hanno visto protagonisti nelle libere del mattino David Salom e Ryuichi Kiyonari; nella qualifica invece hanno toccato terra Luca Scassa, Troy Corser e Shane Byrne, tutti senza problemi.

I tempi:

1. Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'32.312;
2. Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'32.569;
3. Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1'32.623;
4. Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'32.673;
5. Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'32.704;
6. Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 1'32.928;
7. Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'32.932;
8. Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1'32.939;
9. Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 1'32.971;
10. Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1'32.991;
11. Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1'32.995;
12. Laconi R. (FRA) Ducati 1098 RS 09 1'33.202;
13. Rolfo R. (ITA) Honda CBR1000RR 1'33.206;
14. Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'33.224;
15. Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'33.317;
16. Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'33.377;
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 28-02-2009, 07.28.39   #17
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
Phillip Island, Superpole: Spies conquista la pole position


Emerge la Yamaha R1 dell'americano Ben Spies dalla prima superpole nel nuovo format, dopo tre sessioni ad eliminazione ricche di colpi di scena. Il nuovo pilota del team di Meregalli ha saputo conservare la gomma da tempo per gli ultimi dodici minuti di prova nei quali, appena sceso in pista, ha fermato il cronometro su un notevole 1'31.069.

TATTICHE DIVERSE
- Con due soli set di gomme da tempo a disposizione per ogni pilota e tre round eliminatori da affrontare è stata fondamentale la tattica scelta dalle varie squadre per l'utilizzo di queste coperture. I privati hanno tendenzialmente privilegiato le prime due fasi per riuscire a rientrare nei primi otto e quindi conquistare la partenza nelle prime due file. Gli ufficiali, al contrario, hanno tentato di mantenere almeno una gomma da tempo per l'ultimo run, anche se in alcuni casi è stata fatta di necessità virtù quando i tempi erano al di sotto delle aspettative e non permettevano l'accesso all'ultima fase.

PRIMO TURNO - Quasi tutti i venti piloti ammessi alla nuova Superpole si sono gettati immediatamente in pista, per mettere un tempo sulla propria tabella e trovare i riferimenti nei confronti degli avversari. L'utilizzo libero delle gomme da qualifica vere e proprie ha, come detto, mischiato di molto le carte e i valori in campo. I primi quattro a lasciare la compagnia sono stati pertanto Rolfo, Hill e i due alfieri BMW, Corser e Xaus. La moto tedesca ha ancora bisogno di sviluppo e nemmeno le doti velocistiche dell'australiano hanno permesso un piazzamento nelle prime quattro file.

SECONDO TURNO - Il gioco si fa duro, al termine di questa fase, infatti, il gruppo di dimezza con ben otto eliminazioni su sedici concorrenti. Una frazione di prova che necessariamente è destinata a fare anche vittime illustri. Ben sette piloti ufficiali non ottengono un riscontro sufficiente a strappare il biglietto per l'ultimo turno. Se per Parkes e la sua Kawasaki è già stato un successo ottenere il sedicesimo tempo, soprendono le eliminazioni di Haga e Neukirchner. Il giapponese, pur con la gomma da tempo, non trova il giusto feeling con la sua Ducati, stessa cosa per il tedesco di casa Suzuki, che invece nelle prove libere aveva mostrato un passo gara molto buono. Nakano, Kyonari, Kagayama, Sykes e Byrne gli altri esclusi. Ottima prestazione di Laconi che, all'ultimo giro, sfrutta la gomma da tempo e la scia di Haga ottenendo il miglior tempo provvisorio.

TERZO TURNO
- A chi resta ancora la cartuccia gomma da tempo da sparare? La risposta è facilmente intuibile vedendo chi esce immediatamente dai box. Spies e Biaggi vanno subito in pista, prevedono due run, si immagina il primo con le gomme da gara e il secondo con quelle da quaifica, ma è il solo Biaggi ad usare la tattica classica, mentre l'americano gioca tutto e subito, vincendo la scommessa col tempo che gli vale la pole: Biaggi pagherà oltre tre decimi di svantaggio. Completano la prima fila Rea e l'ottimo Smrz con la Ducati Guandalini, da sempre a suo agio su questo tracciato. In seconda fila chi per scelta tattica o situazioni particolari ha già usato le gomme da tempo, nell'ordine Fabrizio, Haslam, Checa e Laconi.

Griglia di partenza


01. Ben Spies - Yamaha - 1'31.069
02. Max Biaggi - Aprilia - 1'31.402
03. Jonathan Rea - Honda - 1'31.596
04. Jakub Smrz - Ducati - 1'31.600
05. Michel Fabrizio - Ducati - 1'31.837
06. Leon Haslam - Honda - 1'32.112
07. Carlos Checa - Honda - 1'32.537
08. Regis Laconi - Ducati - 1'32.649

09. Shinya Nakano - Aprilia - 1'31.843
10. Ryuichi Kiyonari - Honda - 1'31.860
11. Yukio Kagayama - Suzuki - 1'31.867
12. Tom Sykes - Yamaha - 1'31.881
13. Noriyuji Haga - Ducati - 1'31.907
14. Max Neukirchner - Suzuki - 1'31.916
15. Shane Byrne - Ducati - 1'32.119
16. Broc Parkes - Kawasaki - 1'32.719

17. Troy Corser - BMW - 1'32.873
18. Roberto Rolfo - Honda - 1'32.997
19. Ruben Xaus - BMW - 1'33.152
20. Tommy Hill - Honda - 1'33.363

21. Brendan Roberts - Ducati - 1'33.588
22. Makoto Tamada - Kawasaki - 1'33.709
23. Ayrton Badovini - Kawasaki - 1'34.174
24. David Salom - Kawasaki - 1'34.194
25. Karl Muggeridge - Suzuki - 1'34.341
26. Luca Scassa - Kawasaki - 1'34.390
27. Vittorio Iannuzzo - Honda - 1'35.767
28. Matteo Baiocco - Kawasaki - 1'36.363
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 28-02-2009, 08.14.24   #18
Lionsquid
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Lionsquid
 
Registrato: 03-05-2001
Loc.: Trapani
Messaggi: 11.639
Lionsquid promette bene



non vedo l'ora.....
___________________________________

... questi politicanti, ex fascisti, ex leghisti, piduisti a tempo pieno usano la crisi per rafforzare il loro potere ed eliminare gli altri, dalla magistratura, al Parlamento, alla Corte dei conti, alla presidenza della Repubblica....
Beppe Grillo
Lionsquid non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 28-02-2009, 15.06.31   #19
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
Mi raccomando, ragazzi: domani diretta delle due manche alle 2.00 ed alle 5.30 con replica a partire dalle 14.00, il tutto su LA7
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 01-03-2009, 12.19.55   #20
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
Complimenti ad Haga (ha vinto all'esordio sulla "Rossa" e su una pista che gli è sempre stata indigesta) e Spies, texano esordiente nella SBK mondiale (MA vincitore di ben tre campionati AMA). Personalmente ho trovato più bella gara 2. Mi spiace per Biaggi che, comunque, ha fatto un buon esordio, come anche la BMW grazie ad un ottimo Corser che, in gara1, ha regalato oltre all'ottavo posto anche il giro più veloce

Prossimo appuntamento tra due settimane in Qatar
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 01-03-2009, 14.14.04   #21
Lionsquid
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Lionsquid
 
Registrato: 03-05-2001
Loc.: Trapani
Messaggi: 11.639
Lionsquid promette bene
arrgghhh

pecchèèèèè ho fatto l'accesso

vado a vedermi la gara
___________________________________

... questi politicanti, ex fascisti, ex leghisti, piduisti a tempo pieno usano la crisi per rafforzare il loro potere ed eliminare gli altri, dalla magistratura, al Parlamento, alla Corte dei conti, alla presidenza della Repubblica....
Beppe Grillo
Lionsquid non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13-03-2009, 19.00.43   #22
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
2° Superpole in due gare per Ben Spies

Dopo aver dominato i due turni di qualifiche, Ben Spies (Yamaha) si è ripetuto anche nella Superpole, centrando la seconda pole position in due gare. Il pilota statunitense ha fermato i cronometri sul tempo di 1'57”280, che migliora di quasi otto decimi il giro veloce di Troy Corser datato 2008. Come in Australia, Jakub Smrz (Ducati) e Max Biaggi (Aprilia) hanno conquistato la prima fila, questa volta con il ceco secondo e l'italiano terzo. Convincente soprattutto la prestazione di Smrz che, con una Ducati clienti, ha accusato un distacco di appena un decimo nei confronti di Spies. A completare la prima fila Noriyuki Haga (Ducati), ripresosi bene dopo due turni di qualifiche non proprio esaltanti.

"La cosa più importante è essere in prima fila con tutti questi piloti veloci, ho quasi rovinato il mio giro ma evidentemente avevamo già fatto un buon lavoro", ha dichiarato Spies. "Il passo di gara è promettente e questo è importante ma sento che domani sarà una gara molto difficile. In Superpole devi trovare il ritmo giusto e anche il tuo limite, per me è tutto nuovo e finora è andata tutto bene."

"Fino adesso il weekend è stato molto positivo ma abbiamo ancora la gara da fare", ha commentato Smrz. "Abbiamo un buon set-up e per noi i tempi sul giro sono molto positivi. Sono riuscito a lavorare bene in Superpole perché non c'era molto traffico in pista e ho potuto fare del mio meglio."

"Sono molto contento di aver lottato per la pole position, oggi abbiamo fatto davvero un ottimo lavoro", ha detto Biaggi. "Abbiamo cercato di trovare il set-up migliore in entrambe le moto e sceglierò quella con cui mi trovo meglio.
Ho già fatto la scelta della gomma da gara e sono molto soddisfatto della squadra, sono dei ragazzi fantastici."

"Rispetto all'Australia, questa Superpole è andata molto meglio e sono molto felice della prima fila in griglia", ha aggiunto Haga. "Oggi abbiamo avuto un piccolo problema ma siamo riusciti a risolverlo e sono sicuro che domani in gara potrò giocarmela."

Tom Sykes (Yamaha), quinto tempo, ha confermato la grande competitività della quattro cilindri giapponese. Al suo fianco Shinya Nakano (Aprilia), Carlos Checa, miglior pilota Honda in griglia, e Shane Byrne (Ducati). Il nuovo format ha riservato ancora grandi colpi di scena. Nella Superpole 1 sono stati eliminati due dei protagonisti di Phillip Island, Max Neukirchner (Suzuki) e Jonathan Rea (Honda), costretti dunque a partire dalla quinta fila; mentre non hanno superato lo scoglio della Superpole 2 le BMW di Xaus e Corser, e anche la Ducati ufficiale di Michel Fabrizio, autore del decimo tempo dietro all'ottimo Roberto Rolfo (Honda).

1. Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1'57.280;
2. Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'57.384;
3. Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1'57.694;
4. Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'57.850;
5. Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 1'57.878;
6. Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 1'58.755;
7. Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'59.090;
8. Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 2'00.021; …
9. Rolfo R. (ITA) Honda CBR1000RR 1'58.734;
10. Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'58.919;
11. Laconi R. (FRA) Ducati 1098R 1'59.044;
12. Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1'59.055;
13. Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'59.074;
14. Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'59.134;
15. Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'59.435;
16. Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'59.454; …
17. Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'59.713;
18. Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1'59.882;
19. Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'59.926;
20. Hill T. (GBR) Honda CBR1000RR 2'00.108
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13-03-2009, 19.04.16   #23
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
dimenticavo: vi ricordo che il 2º round della SBK verrà disputato domani (sabato!!!) e non domenica. Questi gli orari su La7:

gara 1: ore 10:00

gara 2: ore 13:00
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14-03-2009, 15.32.46   #24
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
SBK - Losail, Gara 1: Spies vince di forza su Haga e Biaggi

Solo una parola per descriverlo: fenomenale. Ben Spies, dopo la Superpole conquistata ieri, ha ottenuto oggi a Losail la sua seconda vittoria su tre manches disputate nel Mondiale Superbike, trionfando in Gara 1. Il pilota americano ha dato una grande dimostrazione di forza agli avversari, ribadendo di poter lottare per il titolo iridato già nella sua stagione d'esordio. Partito in maniera non impeccabile, l'alfiere della Yamaha non ha poi più sbagliato nulla: dopo i primi giri in bagarre con Jakub Smrz e Shinya Nakano, Spies si è portato in terza posizione, spettatore privilegiato del duello fra Max Biaggi e Noriyuki Haga.

HAGA E BIAGGI A PODIO - Il romano e il giapponese, sin dallo start, sono stati al comando della corsa. Nessun sorpasso ma tanta tensione nel vederli uno dietro l'altro, sino a quando Spies, a sei tornate dal termine, ha rotto gli equilibri: sorpasso su Haga e poi su Biaggi nello spazio di poche curve, senza lasciare possibilità di replica. Da quel momento il campione in carica della AMA Superbike ha saputo imporre il proprio ritmo andando a tagliare il traguardo con quasi due secondi di vantaggio, e bissando l'affermazione di Gara 2 a Phillip Island.

GRANDE APRILIA - Un testa a testa serrato ha invece visto prevalere Haga per la piazza d'onore. Il nipponico della Ducati sin qui non è mai sceso dal podio, dove invece sale per la prima volta l'Aprilia dopo sette anni e mezzo (Assen 2002, proprio con Haga). Una prestazione notevole quella della casa di Noale, arrivata in Qatar senza alcun riferimento e capace pure di portare in quarta posizione l'altra RSV4 affidata a Nakano, che ha preceduto in volata Carlos Checa, con una Honda in leggera crescita, e Shane Byrne, che si riscatta così dal deludente week-end australiano.

LE CADUTE - Partito dalla prima fila e in evidenzia in avvio, Smrz è invece caduto all'ottavo passaggio. Stessa sorte per Max Neukirchner, protagonista di un fine settimana sin qui disastroso assieme alla Suzuki: anche Yukio Kagayama è infatti finito a terra, riuscendo però a riprendere. Sono scivolati pure Michel Fabrizio e Ayrton Badovini, mentre Roberto Rolfo è rientrato ai box per problemi tecnici.

A PUNTI - Arrivo nella top-ten per Troy Corser con la debuttante BMW, in lotta con Kiyonari e Laconi, mentre ha chiuso settimo Tom Sykes con la seconda Yamaha. Fuori dai punti gli altri italiani transitati dinanzi alla bandiera a scacchi: Luca Scassa ha concluso 17esimo, Matteo Baiocco 19esimo, Vittorio Iannuzzo 20esimo. Appuntamento ora alle 13:30 con la seconda manche, dando inevitabilmente per favorito Ben Spies.

Classifica

01. Ben Spies - Yamaha - 18 giri
02. Noriyuki Haga - Ducati - +1.893
03. Max Biaggi - Aprilia - +2.168
04. Shinya Nakano - Aprilia - +12.061
05. Carlos Checa - Honda - +12.597
06. Shane Byrne - Ducati - +2.971
07. Tom Sykes - Yamaha - +13.570
08. Ryuichi Kiyonari - Honda - +19.306
09. Troy Corser - BMW - +19.388
10. Regis Laconi - Ducati - +20.981
11. Leon Haslam - Honda - +21.164
12. Jonathan Rea - Honda - +21.994
13. Ruben Xaus - BMW - +22.917
14. Broc Parkes - Kawasaki - +27.218
15. Tommy Hill - Honda - +31.602
16. Karl Muggeridge - Suzuki - +33.934
17. Luca Scassa - Kawasaki - +47.496
18. David Salom - Kawasaki - +47.505
19. Matteo Baiocco - Kawasaki - +59.278
20. Vittorio Iannuzzo - Honda - +59.295
21. Brendan Roberts - Ducati - +59.338
22. Yukio Kagayama - Suzuki - +1:04.008

Ritirati
23. Ayrton Badovini - Kawasaki - 10 giri
24. Michel Fabrizio - Ducati - 7 giri
25. Jakub Smrz - Ducati - 6 giri
26. Max Neukirchner - Suzuki - 5 giri
27. Roberto Rolfo - Honda - 3 giri


fonte
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14-03-2009, 15.34.00   #25
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
SBK - Losail, Gara 2: Ben Spies incontrastato fa doppietta in Qatar

Non ce n'è per nessuno. Ben Spies conclude alla grande un fine settimana a Losail assolutamente perfetto: pole-position e doppietta oggi, con una Gara 2 dall'esito ancora più perentorio. Il texano, vincitore di tre manches su quattro in questo inizio di stagione, si candida inevitabilmente a uomo da battere in questa edizione 2009 del Mondiale Superbike. Partito meglio che nella precedente corsa, il portacolori della Yamaha ha spento dopo pochi giri il tentativo di fuga messo in atto da Noriyuki Haga, prendendo il largo.

SPIES SCHIACCIASASSI - Non inganni il distacco maturato al traguardo: all'ultimo giro Spies ha decisamente alzato il ritmo, permettendo agli avversari di avvicinarsi dopo essere stati staccati addirittura di quattro secondi. Il segreto dell'americano è stato tutto nella costanza cronometrica, che l'ha visto sempre marcare tempi che gli altri hanno realizzato soltanto a tratti. Alla fine il podio è la fotocopia esatta di quello di Gara 1, con Haga che ha avuto nuovamente la meglio su Max Biaggi, al termine di una lotta durata praticamente dall'inizio alla fine.

BUONE PRESTAZIONI - A ridosso del ducatista e del centauro di casa Aprilia ha concluso Ryuichi Kiyonari, avvicinatosi alle due moto italiane dopo i primi giri ma mai in grado di sferrare un attacco concreto per fare meglio del quarto posto. Un buon risultato comunque quello del nipponico, che conferma la risalita della Honda in attesa del rientro in Europa. Quinta piazza per l'altra Yamaha di Tom Sykes, seguito da un Max Neukirchner autore di una bella rimonta dalla quinta fila. Il tedesco salva il bilancio di un week-end davvero difficile per lui e per la Suzuki, precedendo per appena due millesimi un altrettanto positivo Shinya Nakano.

BMW BENE, ITALIANI KO - Può sorridere pure la BMW, portata nella top-ten da entrambi i suoi alfieri: Troy Corser e Ruben Xaus sono rispettivamente nono e decimo. Biaggi a parte, è invece davvero deludente il bilancio dei piloti di casa nostra. Spicca il ritiro di Michel Fabrizio, afflitto da problemi di pneumatici (e non solo) che l'hanno spinto persino a un rientro ai box per un cambio gomme. Il romano della Ducati chiude così a secco la trasferta in Qatar, alla stessa maniera di Roberto Rolfo e Ayrton Badovini, afflitto da difficoltà fisiche. Al traguardo, ma senza prendere punti, sono giunti Luca Scassa, Vittorio Iannuzzo e Matteo Baiocco.

SPIES INSEGUE HAGA - La classifica iridata vede così Haga sempre in vetta con 85 lunghezze, ma Spies si fa sempre più minaccioso: "Elbowz" è adesso a quota 75, con gli altri tutti più staccati (Neukirchner 40, Biaggi 38). In questo momento pare una sfida a due, ma senza l'incidente al via di Gara 1 a Phillip Island forse parleremmo di dominio assoluto di Spies...

Classifica

01. Ben Spies - Yamaha - 18 giri
02. Noriyuki Haga - Ducati - +1.274
03. Max Biaggi - Aprilia - +1.622
04. Ryuichi Kiyonari - Honda - +1.845
05. Tom Sykes - Yamaha - +5.117
06. Max Neukirchner - Suzuki - +9.512
07. Shinya Nakano - Aprilia - +9.514
08. Jonathan Rea - Honda - +12.621
09. Troy Corser - BMW - +13.842
10. Ruben Xaus - BMW - +13.884
11. Leon Haslam - Honda - +13.888
12. Shane Byrne - Ducati - +14.913
13. Carlos Checa - Honda - +15.762
14. Regis Laconi - Ducati - +15.920
15. Yukio Kagayama - Suzuki - +19.565
16. Broc Parkes - Kawasaki - +21.759
17. Jakub Smrz - Ducati - +28.523
18. Karl Muggeridge - Suzuki - +40.499
19. Brendan Roberts - Ducati - +43.761
20. Luca Scassa - Kawasaki - +44.669
21. Vittorio Iannuzzo - Honda - +48.955
22. Matteo Baiocco - Kawasaki - a 3 giri

Ritirati

23. Roberto Rolfo - Honda - 17 giri
24. Michel Fabrizio - Ducati - 13 giri
25. David Salom - Kawasaki - 8 giri
26. Tommy Hill - Honda - 6 giri
27. Ayrton Badovini - Kawasaki - 1 giro

fonte
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14-03-2009, 16.27.30   #26
Lionsquid
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Lionsquid
 
Registrato: 03-05-2001
Loc.: Trapani
Messaggi: 11.639
Lionsquid promette bene



me le sono perse....
___________________________________

... questi politicanti, ex fascisti, ex leghisti, piduisti a tempo pieno usano la crisi per rafforzare il loro potere ed eliminare gli altri, dalla magistratura, al Parlamento, alla Corte dei conti, alla presidenza della Repubblica....
Beppe Grillo
Lionsquid non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16-03-2009, 09.16.51   #27
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
Mondiale Supersport 2009 in diretta streaming sul portale La7.it

Da quest'anno la piattaforma Web di LA7 arricchisce la propria offerta con nuovi appuntamenti sportivi ed eventi in esclusiva.

Il Campionato Mondiale Supersport 2009, categoria 'culla' dei piloti che potrebbero poi passare alla Superbike, sarà infatti trasmesso in streaming live da LA7.it.

A partire dalla seconda sfida della stagione in programma 14 marzo in Qatar, il sito internet di LA7 (www.la7.it/eventi) si collegherà a partire dalle 11.25 dal circuito di Losail per seguire la gara, commentata da Luca Sordi, ex pilota ed esperto del mondo delle due ruote.

Durante la diretta della gara, gli appassionati potranno scambiare considerazioni, opinioni, e lanciare i propri messaggi attraverso una finestra aperta e dedicata al dibattito.

Una sezione specifica del sito (www.la7.it/supersport) raccoglierà tutti i contenuti relativi alla categoria: calendario, classifica, replica integrale delle gare.

Il Campionato del Mondo Supersport vede 30 piloti iscritti, con Italia (6 piloti) e Australia (5 piloti) che insieme occupano un terzo della griglia.

Le altre Nazioni rappresentate sono Spagna, Francia, Repubblica Ceca, Turchia, Gran Bretagna, Irlanda, Portogallo, Giappone, Danimarca, Polonia, Germania e Indonesia.


fonte
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06-04-2009, 15.47.52   #28
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
Finalmente Fabrizio e' riuscito a fare due partenze decenti (forse merito merito delle "bacchettate" di Tardozzi?)

Complimenti ad Haga, davvero in forma: speriamo solo che non lasci trapelare quella discontinuita' che l'ha contraddistinto finora, altrimenti sara' dura con uno Spies cosi' (anche se ieri, quest'ultimo e' stato autore di una caduta in gara 1).

Biaggi ha lottato e rimontato come sa' in entrambe le manche, ma su una pista del genere non era possibile fare di piu' e, comunque, la sua moto non era al top.


Prossimo appuntamento il 26/04 ad Assen
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25-04-2009, 18.01.21   #29
ottobre_rosso
Comm. Ramius
 
L'avatar di ottobre_rosso
 
Registrato: 09-01-2006
Loc.: La patria della cassoeula!!!
Messaggi: 1.164
ottobre_rosso promette bene
SBK - Assen, Superpole: Spies e la Yamaha fanno poker


Ben Spies fa poker, quarta Superpole nel nuovo formato e quarta partenza al palo ottenuta dal pilota americano. Ancora una volta impressiona la concentrazione e la sicurezza nei propri mezzi dell’asso di casa Yamaha, nella terza decisiva fase attende tranquillamente che trascorrano i primi minuti, nonostante per la scivolata nelle libere sia costretto ad usare moto 2, osserva i meccanici che montano la gomma da tempo, infila il casco e scende in pista con una sequenza di due giri che tolgono ogni speranza ai suoi avversari.

PRIMA FASE - Haga e Spies scelgono moto 2, troppo poco il tempo tra la fine delle libere e l’inizio della Superpole per permettere ai loro meccanici di sistemare le moto incidentate nelle libere. Neukirchner decide di mettere subito la gomma da tempo ottenendo al primo giro cronometrato la miglior prestazione di questa fase. Nessuno vuole rischiare, quindi molti piloti utilizzano le coperture soffici per strappare un tempo che consenta l’accesso alla fase successiva. Spiccano il secondo crono di Corser, il terzo di Biaggi e il quarto di Byrne. Proprio il romano su Aprilia dimostra come la gomma da qualifica sia in grado di tenere per due giri consecutivi. Esclusi Hill, Xaus, Roberts e Nakano - il giapponese soffre ancora per i postumi della caduta di Valencia.

SECONDA FASE - La posta in gioca si fa più alta e tutti i piloti montano la gomma da tempo per ottenere un buon riscontro cronometrico. Le Ducati Smrz e di Fabrizio sono le prime a raccogliere i frutti portandosi in testa alla classifica, ma i due piloti sono presto superati da Spies che spazzola tutti i cordoli dei curvoni di Assen con manovre al limite. Anche Neukirchner si conferma molto performante, ottimo anche Haslam con la Honda Stiggy. Le condizioni mutevoli della pista, con il sole che va e viene, non fanno funzionare benissimo la gomma morbida su tutte le moto. A farne le spese Laconi che resta clamorosamente escluso dalla lotta finale per la pole. A fargli compagnia Biaggi, purtroppo sfavorito nell’ultimo tentativo da un problema tecnico sulla sua Aprilia. Chiudono qui la Superpole anche Muggeridge, Byrne, Rea, Kyionari, Kagayama e Corser.

TERZA FASE - La differenza la fa, in questa sessione, l’economia delle gomme da tempo, molti le hanno sfruttate nelle sessioni precedenti e sono costretti ad usarne una usata nel loro tentativo, nella speranza che tenga fino alla fine della sessione. Il primo ad usare la gomma da qualifica nuova è Haslam che infatti coglie la pole position provvisoria, ma viene sorpassato da Smrz che fa un giro davvero notevole con la Ducati Guandalini. A metà sessione entra in pista sua maestà Spies, con due giri in sequenza frantuma ogni record della pista confermandosi re della Superpole nuovo formato. Quarto e quinto Haga e Fabrizio, la sensazione rimane quella che le gomme da tempo non lavorino al meglio sulle Ducati ufficiali. Sesto Neukirchner, che aveva la copertura da qualifica usata, seguito da Checa e Sykes.

La classifica della Superpole
ottobre_rosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25-04-2009, 19.06.30   #30
Lionsquid
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Lionsquid
 
Registrato: 03-05-2001
Loc.: Trapani
Messaggi: 11.639
Lionsquid promette bene
cavolo, domani abbuffata di motori

motogp, poi sbk1, poi f1, poi sbk2
___________________________________

... questi politicanti, ex fascisti, ex leghisti, piduisti a tempo pieno usano la crisi per rafforzare il loro potere ed eliminare gli altri, dalla magistratura, al Parlamento, alla Corte dei conti, alla presidenza della Repubblica....
Beppe Grillo
Lionsquid non è collegato   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è OFF

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
BitDefender Total Security 2009 gratis per 6 mesi leofelix Segnalazioni Web 0 08-01-2009 21.04.15
BitDefender AV 2009 GRATIS per 12 mesi leofelix Segnalazioni Web 15 22-11-2008 17.56.07
Kaspersky Internet Security 2009 e Anti-Virus 2009 giobar57 Segnalazioni Web 1 21-11-2008 08.01.50
Kaspersky AV 2009 GRATIS per 6 mesi leofelix Segnalazioni Web 2 26-10-2008 13.37.43
kaspersky Anti- Virus e Internet Security 2009 giobar57 Segnalazioni Web 10 20-06-2008 18.47.52

Orario GMT +1. Ora sono le: 09.29.28.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.