Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > WinTricks > News dal WEB

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 17-02-2010, 17.24.52   #1
Redazione
WebMaster
 
Registrato: 18-09-2008
Messaggi: 5.899
Redazione ha disabilitato la reuputazione
P2P in netto calo negli ultimi anni

I frequentatori italiani dei canali di file sharing potranno pure non crederci, ma secondo uno studio effettuato negli Stati Uniti il traffico peer to peer sulle reti Internet del Pianeta è in netta diminuzione. Le cifre parlano chiaro, si è scesi dal 40% al 19% negli ultimi anni. In crescita invece è la distribuzione legale dei contenuti in Rete che per la cinematografia nel 2007 è stata addirittura del 100%.

Recentemente anche Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) si è interessata al fenomeno P2P ed ha pubblicato un rapporto dal titolo "Il diritto d'autore sulle reti di comunicazione". Secondo Agcom il file sharing tramite canali peer to peer non necessariamente causa un calo delle vendite, anzi esattamente l'opposto, soprattutto nel caso di CD musicali. Il calo, se mai, sarebbe dovuto all'attuale crisi economica mondiale, alla crescita di forme concorrenziali, come i videogiochi e i DVD, e a possibili boicottaggi delle case discografiche.

Volendo analizzare gli strumenti usati per bloccare il fenomeno P2P, Agcom sostiene che comunque sono tutti sistemi aggirabili, di efficacia pressoché nulla e addirittura talvolta usati violando la privacy degli utenti e i principi di neutralità e libertà della Rete. Pertanto in termini legislativi Agcom reputa necessaria una riforma della legge 633 del 1941, bocciando la proposta dell'equo compenso (perché in contrasto con il diritto esclusivo dell'autore di mettere a disposizione un'opera) e proponendo invece le licenze collettive estese, praticamente un sistema in cui gli enti specializzati trattano con i distributori di contenuti un forfait che su base volontaria viene pagato dagli utenti.
Redazione non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18-02-2010, 12.23.26   #2
Lucatechno
Junior Member
 
Registrato: 04-09-2008
Messaggi: 133
Lucatechno promette bene
Forse perchè è più comodo rapidshare o megaupload ed emule e torrent sono meno usati
Lucatechno non è collegato   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è OFF

Vai al forum

Orario GMT +2. Ora sono le: 04.10.13.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.