Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Internet World - Multimedia > Segnalazioni Web

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 16-05-2005, 19.02.02   #1
handyman
Sarunashi
 
L'avatar di handyman
 
Registrato: 20-08-2003
Loc.: Napoli
Messaggi: 2.385
handyman promette bene
Codice Digitale

Per il Ministro dell'Innovazione e Tecnologia, Lucio Stanca, il Codice Digitale è la risposta ai cittadini che vogliono una burocrazia più snella, vicina, semplice ed aperta.

La riforma digitale dello Stato ha la sua "magna charta". Con la pubblicazione appena avvenuta nella Gazzetta Ufficiale del Codice dell'Amministrazione Digitale l'Italia, tra i primi paesi al mondo, si è dotata infatti del primo "codice della strada" cui si debbono attenere le Pubbliche amministrazioni nel processo di ammodernamento tecnologico in atto nel Paese. Il ministro per l'Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, ha sottolineato che "con questo Codice abbiamo realizzato un quadro normativo coerente, omogeneo ed unitario all'applicazione delle nuove tecnologie digitali nella Pubblica amministrazione italiana, ponendo al centro il cittadino e consentendo tra l'altro l'avvio di un notevole recupero di efficienza, realizzando al tempo stesso notevoli risparmi e perseguendo un miglioramento della qualità dei servizi".


Il provvedimento, che da oggi è legge dello Stato, ha aggiunto il ministro, "non nasce dal nulla ma è parte integrante di una strategia complessiva che, come ha detto il Presidente del Consiglio, è tesa a 'trasformare la Pubblica amministrazione italiana da handicap a punto di forza per il nostro competere nell'economia mondiale. Il Codice dell'Amministrazione Digitale in sostanza si propone di liberare gli italiani da molti ed anacronistici obblighi e adempimenti verso le Pubbliche amministrazioni".


Insomma, "nasce il 'cittadino digitale', a cui il Codice riconosce nuovi diritti e nuove possibilità, definendo il quadro giuridico per garantirne l'effettivo godimento". Contestualmente questo dispositivo normativo, ha proseguito Stanca, "libera nuove risorse della PA attraverso una massiccia e diffusa digitalizzazione che introduce strumenti utili ad eliminare sprechi, restituire maggior valore ai contribuenti, come pure di essere alla base di nuovi e più moderni modelli organizzativi, rendendo più produttivo ed efficace il lavoro negli uffici pubblici".
In sintesi, con il Codice "dal prossimo gennaio la Pubblica amministrazione dovrà fare ricorso all'informatica, dovrà accettarla come principale strumento operativo non solo nei rapporti interni ma, soprattutto, in quelli con la collettività. Cittadini ed imprese vogliono infatti una burocrazia più snella, più vicina, più semplice ed aperta".


Questo dispositivo si associa a quello che ha dato già il via alla realizzazione del Sistema Pubblico di Connettività (SPC), ossia una sorta di "autostrada del sole digitale", che collegherà tutti gli uffici pubblici, centrali e periferici, con un sistema omogeneo, sicuro ed efficiente che, tra gli altri effetti, avrà quello di sollevare i cittadini dall'essere fattorini di se stessi nei rapporti con la burocrazia pubblica. Insomma, per svolgere una pratica non saranno più necessari pellegrinaggi da un ufficio all'altro in quanto le amministrazioni dialogheranno tra loro.
Con il Codice, inoltre, la Pubblica amministrazione senza carta diventa realtà. Tutti gli atti, i dati, i documenti, le scritture contabili ed anche la corrispondenza prodotti o riprodotti in maniera digitale hanno la stessa validità giuridica di documenti cartacei e devono essere conservati in archivi informatici. Grazie alla conservazione digitale, si riducono tempi e costi di ricerca dei documenti, ma anche i costi di gestione e manutenzione degli archivi e un enorme recupero di spazi prima occupati da ingombranti archivi cartacei. Uno studio stima in 1,4 milioni di metri cubi gli spazi sprecati, è proprio il caso di dirlo per "stivare" un'enorme quantità di carta.

http://www.helpconsumatori.it/news.php?id=991
___________________________________

Io sono parte nopeo e parte napoletano
handyman non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-2005, 00.30.35   #2
Brunok
The Journalist
Top Poster
 
Registrato: 09-04-2002
Messaggi: 3.715
Brunok promette bene
tra un pò ci microchipperanno.... (bel termine che ho testè coniato... )
Brunok non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-05-2005, 10.04.26   #3
RNicoletto
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di RNicoletto
 
Registrato: 13-02-2001
Loc.: Forette City
Messaggi: 13.153
RNicoletto promette bene
Tutta bella teoria...

Il fatto è che la tecnologia corre molto di più della Pubblica Amministrazione ed il rischio è quello di avere tutta una normativa ampia e complessa in ambito digitale che nella pratica non viene implementata .
___________________________________

"Society doesn’t need newspapers. What we need is journalism." - Clay Shirky
RNicoletto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31-03-2006, 16.01.24   #4
afterhours
Guest
 
Messaggi: n/a
Lucio Stanca parla sempre della spinta informatica che sta avendo il paese...

mah...

il nostro Paese, 42esimo in graduatoria, oltre a essere dietro ai soliti noti, è dietro anche a… Estonia, Malesia, Portogallo, Emirati Arabi Uniti, Chile, Malta, Spagna, Repubblica Ceca, Cipro, Thailandia, Slovenia, Tunisia, Sud Africa, Ungheria, Qatar, India e Slovacchia…

Siamo (per ora) davanti a Botswana, Romania e Colombia.
  Rispondi citando
Vecchio 31-03-2006, 16.22.44   #5
zen67
Gold Member
 
Registrato: 21-10-2001
Messaggi: 2.724
zen67 promette bene
Quota:
Originariamente inviato da afterhours
Lucio Stanca parla sempre della spinta informatica che sta avendo il paese...

mah...

il nostro Paese, 42esimo in graduatoria, oltre a essere dietro ai soliti noti, è dietro anche a… Estonia, Malesia, Portogallo, Emirati Arabi Uniti, Chile, Malta, Spagna, Repubblica Ceca, Cipro, Thailandia, Slovenia, Tunisia, Sud Africa, Ungheria, Qatar, India e Slovacchia…

Siamo (per ora) davanti a Botswana, Romania e Colombia.
Se veniamo superati dal Botswana allora c'è proprio da stare allegri...

informatica...
ma non faceva parte delle tre i che dovevano esserci in questi anni..
___________________________________

I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte delle menti mediocri.
A. Einstein
zen67 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è ON

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Il Digitale Terrestre travolto dalla fretta tutta italiana? Macao Segnalazioni Web 7 23-11-2005 09.26.14
Firma digitale... questa sconosciuta.... torakiki78 Internet e Reti locali 4 26-10-2005 16.47.33
Aiuto x Drive Image 7 SONOTRANOI Software applicativo 10 13-11-2004 02.13.11
Digitale Terrestre: LE VERITA' NASCOSTE !!! Sauzer Chiacchiere in libertà 3 10-03-2004 14.48.17
Video camera digitale SONY.... NMarco Mercatino Usato 2 10-11-2003 22.04.14

Orario GMT +2. Ora sono le: 14.43.55.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.