Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Internet World - Multimedia > Segnalazioni Web

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 01-05-2006, 01.45.44   #1
Macao
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Macao
 
Registrato: 10-06-2002
Loc.: Un pò qua, un pò là
Messaggi: 11.246
Macao promette bene
Gli artisti sono contro RIAA e soci

Arriva come un fulmine a ciel sereno per i grandi player dell'industria musicale la clamorosa presa di posizione di alcuni dei più noti artisti canadesi contro la crociata anti-pirateria condotta senza tregua, in questi anni, in tutto il Mondo proprio dalle multinazionali del settore. Una dichiarazione che giunge in occasione della "Giornata mondiale della Proprietà intellettuale" e che solleva enorme scalpore: qualcuno già si augura che possa dare il la ad iniziative analoghe in molti altri paesi.

"I più importanti musicisti canadesi, autori e produttori, annunciano oggi la creazione di una nuova Voce, la CMCC (Canadian Music Creators Coalition)" che "garantirà che le major e gli editori di musica non siano le sole voci ascoltate nei dibattiti sulla legge canadese sul diritto d'autore e su altri temi essenziali delle politiche culturali".

Un proclama, quello firmato dagli artisti, ribadito anche sul sito dedicato a CMCC : "Noi siamo quelli che creano la musica canadese. Senza di noi non ci sarebbe musica che le leggi sul diritto d'autore debbano proteggere". "Molti di noi - spiegano - sono associati a grandi etichette discografiche, società di raccolta dei diritti e associazioni industriali. Ma sentiamo che le nostre voci vengono soffocate da queste entità. Non rappresentano davvero i nostri interessi".

E in una nota diffusa alla stampa ( qui in pdf) artisti come Avril Lavigne, Barenaked Ladies, Sarah McLachlin, Sum 41, Chantal Kreviazuk, gente che ha venduto decine di milioni di dischi, ci vanno giù pesante spiegando che l'attuale battaglia a tutto campo contro i cosiddetti pirati non è fatta in loro nome anche se l'industria spesso dice il contrario.

Tre i cardini su cui nasce la CMCC, tre punti destinati ad entrare in diretto conflitto con le politiche fin qui adottate dai grandi produttori e perlopiù recepite passivamente dai Legislatori di molti paesi:

1. Denunciare i nostri fan è distruttivo e ipocrita
"Gli artisti - spiegano i firmatari - non vogliono denunciare gli appassionati di musica. I produttori hanno denunciato i nostri fan contro il nostro volere, e le leggi che giustificano queste denunce non possono essere sostenute con i nostri nomi".

Steven Page, dei Barenaked Ladies (nella foto), è esplicito: "Noi crediamo che denunciare una persona perché condivide musica, cioè senza farne un business, sia sbagliato". Non solo, insiste Page, uno dei fondatori di CMCC: "Studi hanno dimostrato che le persone che condividono molta musica sono proprio quelle più disponibili a spendere di più in musica". A suo dire, come si evince da una intervista televisiva riprodotta sul sito, la condivisione di musica equivale a farla conoscere, tanto che "il consumo di musica non è mai stato così elevato".

2. I lucchetti digitali sono rischiosi e controproducenti
CMCC dichiara di non volere i sistemi di protezione anticopia che "aumentano il controllo delle etichette sulla distribuzione, l'uso e il godimento della musica né leggi che proibiscano il bypass di queste tecnologie". "Il DRM - chiosa Page - è frustrante sia per noi musicisti che per gli appassionati di musica, perché non ti consente di fruirne come vuoi: chi compra deve poter trasferire la musica in altri formati secondo il concetto di fair use, senza dover pagare due volte" (per avere la stessa musica su più dispositivi o supporti, ndr.).

3. Le politiche culturali dovrebbero supportare gli artisti canadesi
I musicisti di CMCC dichiarano infatti di sentirsi accerchiati da interessi, quelli delle major, che non li rappresentano e non li riguardano: il riferimento è ad associazioni come l'americana RIAA che, pur muovendosi formalmente sul territorio americano, influisce sulle scelte normative di altri paesi.
"Le etichette musicali - sottolinea Page - parlano per conto dei propri azionisti, questo è quello che sono tenute a fare, i loro doveri sono verso di loro e non verso gli artisti canadesi".

L' attacco ad alzo zero contro i cardini della crociata antipirateria condotta in mezzo mondo dall'industria di settore, dettagliata in una paper ( qui in pdf), è studiato per impedire che le annunciate revisioni delle leggi sul diritto d'autore in Canada si concretizzino: si tratta di proposte che vanno nella direzione delle leggi americane , riprese poi dall'Europa, Italia compresa .

Va detto tuttavia che sono molti gli artisti che in questi anni si sono invece scagliati, in vari paesi, contro la condivisione ad uso personale della musica in Internet. Anche nomi del calibro di Peter Gabriel , musicista ma anche grosso produttore musicale,che si è sempre battuto contro il file sharing . E da tempo l'industria musicale promuove siti, come pro-music.org , infarciti di dichiarazioni anti-P2P rilasciate da big della musica internazionale. La battaglia di CMCC è dunque tutta in salita.

Fonte
___________________________________

CIAUZZZZZ
PS:seguire i miei consigli è bene,non seguirli è meglio
My Learning Blog: Marco's e-Place: please...correct any error with a post, thanks to all!

[VI & PD][URGENTE] Cercasi consulenti di vendita per FastWeb
Macao non è collegato   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è ON

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Beppe Grillo 4 president! Brunok Chiacchiere in libertà 344 18-04-2009 11.27.54
SBK, SS e STK 2008!!! TyDany Auto Moto HiFi 195 04-11-2008 12.15.03
Parole in musica gemma Chiacchiere in libertà 415 03-06-2007 04.24.48
ELEZIONI REGIONALI Daniela Chiacchiere in libertà 849 11-04-2005 23.26.37
Berlusca & Co. Ale il Golosone Chiacchiere in libertà 4193 25-03-2004 12.41.14

Orario GMT +2. Ora sono le: 23.14.00.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.