Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Software > Software applicativo

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 05-09-2019, 16.02.04   #1
retalv
Forum supporter
WT Expert
 
L'avatar di retalv
 
Registrato: 13-03-2005
Loc.: Ultima stella a destra
Messaggi: 2.754
retalv è un gioiello raroretalv è un gioiello raroretalv è un gioiello raroretalv è un gioiello raro
Veracrypt: tra mito, leggenda e pressapochismo

Per chi negli anni non avesse letto di questo software (anche su queste pagine) faccio un veloce sunto: questo software crea dischi virtuali e reali crittografati per registrare archivi su disco in modo inaccessibile per chi non possiede le chiavi di accesso.

Il software è (di fatto) l'erede di TrueCrypt, un software da anni non più aggiornato dagli sviluppatori originari.

(Sul WEB troverete altri software gratuiti che possono proteggere i vostri archivi da occhi indiscreti ma quasi tutti peccano in sicurezza: per fare un esempio uno di questi (spesso pubblicizzato per l'innovativo sistema di password di codifica-decodifica) pensa bene di leggere parte delle vostre "cartelle" (directory) PRIMA di collegarsi col sito di sviluppo per verificare la presenza di aggiornamenti ... e questa funzione NON può essere disattivata... alla faccia della privacy e della sicurezza... )

MITO

Questo software Open Source nato con le migliori intenzioni di perseguire le orme dell'allora ancora attivo TrueCrypt voleva divenire prima il suo naturale fork e poi, alla dismissione, il suo naturale successore.

Malgrado la dichiarata volontà degli ideatori originari di mantenere come sempre Open Source i sorgenti di TrueCrypt ma di NON rendere libero il marchio (dichiararono che il sorgente era "troppo complicato" da mantenere e sviluppare e non volevano legare il marchio a futuri sviluppi... e avevano ragione...) VeraCrypt prese "forza" e raccolse le raccomandazioni dell'audit eseguito sui sorgenti dell'ultimo rilascio di TrueCrypt v7.1a.

LEGGENDA

Si narra che l'evoluzione del software sia stata molto veloce e piena di nuove opzioni implementate, a mero esempio a volte interessanti (supporto UEFI), a volte discutibili (una gestione farraginosa e imbarazzante del PIM), a volte poco utili (infiliamoci tutti gli algoritmi di codifica open che si trovano in giro sul WEB) e a volte inutili e controproducenti (rendiamo possibile l'uso di caratteri ASCII non stampabili).

PRESSAPOCHISMO

L'evoluzione del pacchetto non ha quasi mai lasciato spazio al consolidamento trascinando negli anni sia gli errori concettuali sia quelli non scoperti dalla ristretta platea di utilizzatori (ognuno usa il software per le proprie esigenze e si accorge solo al mutare di queste che usandolo in maniera diversa risulta pernicioso o inutilizzabile.

L'8 Marzo 2019 è stata rilasciata la Beta5 della v1.24 e da quel momento non sono evidenti evoluzioni del software ne dei numerosi problemi descritti nelle pagine di discussione del progetto, ad esempio ...

https://sourceforge.net/p/veracrypt/...ion/technical/
https://sourceforge.net/p/veracrypt/...sion/features/
https://sourceforge.net/p/veracrypt/discussion/general/

Essendo un progetto open source ad uso GRATUITO nulla è ovviamente dovuto e qualsiasi richiesta a qualsiasi titolo in merito al progetto altro non è che una preghiera ma è quantomeno bizzarro, quali che siano gli indiscutibili motivi di assenza dello sviluppatore (pare dovuta a esigenze personali, di qualunque cosa si tratti, faccio i migliori auguri) che hanno portato allo status quo, non dare (in 6 mesi) un minimo di assistenza ai tanti che chiedono aiuto sulle problematiche (a dire il vero a volte inesistenti e scaturite da imperizia).

Personalmente, dopo l'esperienza degli scorsi anni in cui riguardo la gestione del PIM mi venne lasciato intendere che la richiesta di inserire la definizione tramite la digitazione della chiave era inutile (peccato che ha distanza di tempo altri hanno fatto la stessa richiesta ricevendo +o- la stessa risposta) e causa anche l'attuale stato di alta inaffidabilità del pacchetto, sono tornato all'ultima versione di TrueCrypt.

Nel caso qualcuno fosse interessato a software per uso lavorativo con le funzioni dei suddetti e non volesse impelagarsi in queste problematiche o utilizzare software obsoleti, esistono diversi pacchetti commerciali (spesso acquistabili con licenza annuale) che vi garantiranno una adeguata assistenza: per non fare torto a nessuno di questi... basta cercare sul WEB.
___________________________________

L'uomo ha attraversato un'evoluzione complessa, dal DOS a Windows 7.
Poi ... tutto è vago.
retalv non è collegato   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è OFF

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
VeraCrypt e la fine de "Il tempo delle mele"... retalv Sicurezza&Privacy 26 09-08-2016 00.06.52
VeraCrypt 1.17-BETA WinTricks Staff News SOFTWARE 1 05-01-2016 10.03.13
VeraCrypt 1.13 WinTricks News SOFTWARE 0 24-08-2015 08.04.32
[SKYPE] Spam in arrivo dovuto ad utilizzo di skype, mito o leggenda? gutguy Sicurezza&Privacy 2 07-03-2007 19.08.22
Monkey Island - Storia di un mito Fëanor Masterizzazione Giochi Games 41 30-07-2005 17.37.01

Orario GMT +2. Ora sono le: 22.42.45.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.