Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Internet World - Multimedia > Segnalazioni Web

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 13-12-2004, 00.36.29   #1
Macao
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Macao
 
Registrato: 10-06-2002
Loc.: Un pò qua, un pò là
Messaggi: 11.246
Macao promette bene
ADSL - ISP all'attacco di Telecom

Telefonia & C. - Roma - No, proprio non piace ai provider la più recente posizione assunta da Telecom Italia sull'ADSL. Se tre giorni fa l'associazione AIIP parlava di comportamenti abusivi "in spregio della regolamentazione antitrust", oggi l'altra associazione dei provider Assoprovider rilancia chiedendo l'immediato intervento dell'Autorità garante delle TLC.

Assoprovider sottolinea in una nota che il cambio di rotta deciso da Telecom, che in sostanza lega l'esistenza di un contratto voce alla linea ADSl, è stato comunicato senza adeguato preavviso (il 7 dicembre la comunicazione, il 1 gennaio 2005 l'applicazione). Si tratta - spiega l'Associazione - di un "walled garden", una cinta muraria "sintomo di una strategia anticompetitiva portata avanti da Telecom Italia negli ultimi anni: nel 2000 con Business Full Company, poi Consip ed oggi questa".

L'associazione parla esplicitamente di un "gioco al massacro" di Telecom Italia "contro tutti gli altri operatori TLC autorizzati". "Basti pensare - spiega Assoprovider - che nel 1999 gli ISP erano circa 5mila mentre ora se ne contano meno di 300, due terzi dei quali da noi oggi rappresentati".

"Telecom Italia - insiste Assoprovider - continua a calpestare le regole dell’economie liberali occidentali, mostrando disprezzo anche per le decisioni dell’Autorità Antitrust che, di recente ha stigmatizzato la condotta anticompetitiva dell'operatore incumbent, condannando quest'ultimo alla multa più rilevante mai applicata in Italia: 152 milioni di euro".

Non solo. Assoprovider ricorda come, nel caso specifico, dal 2002 agli incontri presso l'Autorità TLC "ci viene detto da Telecom" che è possibile attivare un doppino telefonico per il collegamento ADSL anche senza linea voce. "Qualche mese fa - continua la nota dei provider - i delegati di Telecom Italia prima rifiutano un accordo sulla procedura di disattivazione/nuova attivazione dei collegamenti ADSL per ridurre il disservizio all’utente (ovvero il periodo di assenza di servizio ADSL durante il passaggio dell’utente da un operatore ad un altro) poi, ci fanno partecipi del lancio del loro nuovo servizio Alice Mia (minimizzando e definendo lo stesso un servizio sperimentale, emergente)".

E poi, attaccano i provider, perché il servizio previsto dall'offerta di interconnessione, l'ormai celebre shared access, in Italia stenta a svilupparsi mentre in paesi come la Francia ha portato a velocità medie superiori e tariffe decisamente inferiori? "A questo punto - spiega l'associazione - ci domandiamo a cosa servano i tavoli di lavoro istituiti presso l’AGCom e quale sia la reale possibilità, o volontà, da parte dell’AGCom di risolvere i problemi che le vengono sottoposti".

"Assoprovider - continua la nota - non comprende perché l’operatore monopolista privato debba per forza godere del canone del servizio di fonia (le cui infrastrutture sono già state pagate dagli utenti con gli investimenti statali della ex SIP) se oggi è già possibile avere un servizio alternativo: il Voice over IP (il servizio fonia attraverso il protocollo IP di Internet) che, in spregio a quello che sta accadendo in tutto il mondo, viene comunque monopolizzato dalla stessa Telecom Italia".

"Il Governo - insistono i provider - ci sollecita per il codice di autoregolamentazione su Internet e Minori ma non salvaguarda le PMI italiane dedite da anni all’innovazione, dichiara di voler ridurre il digitaldivide investendo 150 milioni di Euro con la Sua società Infratel ma, non si accorge che Telecom Italia da gennaio monopolizzerà l’accesso al doppino in rame".

La domanda chiave di Assoprovider, però, è tanto semplice quanto disarmante: "Perché i nostri associati non possono investire, sperimentare, innovare nei nuovi servizi di ICT senza far pagare agli utenti un dazio all’operatore dominante chiamato Telecom Italia e, soprattutto, quale futuro avranno le PMI che noi oggi rappresentiamo se ogni nuovo servizio lanciato da Telecom Italia comporta, in violazione della normativa comunitaria e nazionale, l'illecita attribuzione di prerogative e di poteri che nessuno sembra riuscire a sorvegliare?"

Fonte
___________________________________

CIAUZZZZZ
PS:seguire i miei consigli è bene,non seguirli è meglio
My Learning Blog: Marco's e-Place: please...correct any error with a post, thanks to all!

[VI & PD][URGENTE] Cercasi consulenti di vendita per FastWeb
Macao non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13-12-2004, 10.48.14   #2
Thor
Il re di bastoni
Top Poster
 
L'avatar di Thor
 
Registrato: 26-04-2001
Loc.: Milàn
Messaggi: 23.413
Thor promette bene
che schifo
bisogna far qualcosa..
___________________________________

Un giorno in cui voleva fare il cattivo, Mister Coniglietto sbirciò oltre la siepe e vide che l'orto del Contadino Fred era pieno di lattuga fresca e verde; Mister Coniglietto, invece, non era pieno di lattuga per niente. E ciò gli parve un'ingiustizia.
Sono un Vampiro! I am a Vampire!
Thor non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13-12-2004, 12.52.30   #3
Gonzo
Senior Member
 
L'avatar di Gonzo
 
Registrato: 04-12-2004
Messaggi: 458
Gonzo promette bene
eh...il solito "made in italy"...
___________________________________

just_another_rider - http://www.skype.com/
Gonzo non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13-12-2004, 19.16.33   #4
handyman
Sarunashi
 
L'avatar di handyman
 
Registrato: 20-08-2003
Loc.: Napoli
Messaggi: 2.385
handyman promette bene
Le aziende italiane che sfruttano la propria posizione dominante (momentanea) anzichè cercare di vincere la competizione con la concorrenza attraverso l'offerta di servizi migliori,faranno tutte una brutta fine prima o poi.
Si spera nel prima ma probabilmente sarà un poi
___________________________________

Io sono parte nopeo e parte napoletano
handyman non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13-12-2004, 20.19.31   #5
Brunok
The Journalist
Top Poster
 
Registrato: 09-04-2002
Messaggi: 3.715
Brunok promette bene
Brunok non è collegato   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è ON

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Messagenet ADSL: addio alle ADSL economiche ...e mani avanti anti telecom realtebo Segnalazioni Web 6 18-10-2005 02.10.31
Cerco Router ADSL Cereal Killer Internet e Reti locali 16 16-09-2005 11.30.29
ADSL su linea solo dati: canone in arrivo? handyman Segnalazioni Web 4 13-06-2005 15.48.21
Telecom torna sui suio passi, ADSL senza line avoce anche dopo Gennaio 2005 Macao Segnalazioni Web 4 03-01-2005 15.20.53
ADSL : Shared Access o BitStream Macao Segnalazioni Web 0 06-11-2004 02.07.09

Orario GMT +2. Ora sono le: 15.27.24.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.