Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Off Topic > Chiacchiere in libertà

Notices

Chiudi discussione
 
Strumenti discussione
Vecchio 14-10-2005, 20.58.22   #556
Brunok
The Journalist
Top Poster
 
Registrato: 09-04-2002
Messaggi: 3.715
Brunok promette bene
A chi diceva che le tasse non sono diminuite:

La no tax area
Quota base Quota aggiuntiva in base al reddito Totale
Lavoratori dipendenti 3.000 4.500 7.500 euro
Lavoratori autonomi 3.000 1.500 4.500 euro
Pensionati 3.000 4.000 7.000 euro

La no tax area è la parte di reddito sulla quale non si pagano tasse ed è stata introdotta dal governo Berlusconi con la finanziaria 2003.

La no tax area è una deduzione che tutela i cittadini a basso reddito e assicura la progressività del prelievo fiscale sulle persone fisiche.

A tutti i contribuenti viene riconosciuta, a prescindere dalla tipologia di reddito posseduto e del periodo di lavoro svolto nell'anno, una deduzione base dal reddito di 3.000 euro.

Tale importo aumenta:

di 4.500 euro per i lavoratori dipendenti;
di 4.000 euro per i pensionati;
di 1.500 euro per i lavoratori autonomi e i titolari di redditi di impresa minore.
L'ammontare delle deduzioni della no tax area diminuisce con l'aumentare del reddito, fino ad azzerarsi a 33.500 euro, con almeno due figli a carico.


Le nuove deduzioni familiari
le nuove deduzioni familiari in vigore dal gennaio 2005
Coniuge a carico 3.200 euro
Per ciascun figlio a carico 2.900 euro
Per ciascun figlio a carico minore di tre anni 3.450 euro
Per ciascun figlio disabile a carico 3.700 euro
Per ciascun figlio se manca un genitore 3.200 euro
Per spese badanti che assistono persone non autosufficienti 1.820 euro

Le deduzioni sostituiscono il sistema di detrazioni familiari. La detrazione si applica direttamente alla somma dovuta al fisco. La deduzione è invece uno sgravio che abbassa il reddito su cui si calcola l'ammontare delle tasse.

Le nuove deduzioni sostengono in modo particolare le famiglie numerose e a basso reddito.

L'ammontare delle deduzioni diminuisce con l'aumentare del reddito, fino ad annullarsi completamente a 78.000 euro.

La deduzione specifica di 1.820 euro, decrescente al crescere del reddito, per le spese per la badante per le persone non autosufficienti è un ulteriore modo per sostenere le famiglie in difficoltà.

Il primo effetto della trasformazione delle detrazioni per i familiari carico in deduzioni è lo spostamento in avanti della no tax area. Per una famiglia a basso reddito con coniuge e due figli a carico, l'unione di deduzioni familiari e di no tax area porta a 14.000 euro la quota di esenzione fiscale.


Le prime due riduzioni dell'Irap
1. Prima riduzione Irap (legge finanziaria 2003)
Prima riduzione dell'Irap in vista di una graduale eliminazione dell'imposta. Escluse dalla base imponibile le spese per borse di studio e contratti di formazione. Aumentata a 7.500 euro la deduzione forfettaria per le piccole imprese. Deduzione fino a 2.000 euro a dipendente (fino a un massimo di cinque) per le imprese con fatturato fino a 400 mila euro.

2. Seconda riduzione Irap (legge finanziaria 2005)
Totale esclusione dall'Irap del personale addetto alla ricerca
20.000 euro di franchigia Irap per ciascun nuovo assunto
40.000 euro di franchigia Irap per ciascun nuovo assunto nel Sud e nelle zone svantaggiate
8.000 euro di deduzione Irap (no tax area Irap) per le imprese e i professionisti con imponibile fino a 180.760 euro.
Il bonus Irap avrà valore per tre anni. Secondo alcune stime, il risparmio per le aziende oscillerà da 753 euro per nuovo assunto tra gli artigiani a 941 euro per un addetto al commercio nel Sud.

3. Risultati
Dal 2001 gli interventi di riduzione dell'Irap hanno comportato sgravi fiscali per 750 milioni di euro e hanno avvantaggiato oltre 3,2 milioni di imprese e di professionisti (il 16% del totale) non pagheranno più questa imposta.

La nuova imposta sul reddito
Scaglioni di reddito Aliquota Imposta dovuta
Fino a 7.500 euro* 0 0
Fino a 26.000 euro 23% Dal reddito va sottratto l'importo della no tax area e delle nuove deduzioni familiari
23% sulla parte rimanente del reddito
Fino a 33.500 euro** 33% 23% fino a 26.000 euro
33% sulla parte superiore a 26.000 euro
Fino a 100.000 euro*** 39% 23% fino a 26.000 euro
33% sulla parte superiore a 26.000 euro
39% sulla parte superiore a 33.500 euro
Oltre 100.000 euro 39% +4% contributo di solidarietà in vigore per il 2005 23% fino a 26.000 euro
33% sulla parte superiore a 26.000 euro
39% sulla parte superiore a 33.500 euro
43% sulla parte superiore a 100.000 euro

* La no tax area diminuisce con l'aumentare del reddito, fino ad azzerarsi a 33.500 euro, con almeno due figli a carico
** Dal reddito va sottratto l'importo della no tax area e delle nuove deduzioni familiari
*** Dal reddito va sottratto l'importo delle nuove deduzioni familiari

Clausola di salvaguardia
Per la dichiarazione dei redditi dell’anno 2005 (modello Unico/2006 o 730/2006), i contribuenti potranno utilizzare le norme in vigore al 31 dicembre 2002 o quelle in vigore al 31 dicembre 2004, se determinano un’imposta minore rispetto a quella derivante dall’applicazione della Finanziaria 2005.


Ri-ri-byez
Brunok non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 21.04.47   #557
Ghandalf
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Ghandalf
 
Registrato: 31-05-2001
Loc.: Palemmo
Messaggi: 5.849
Ghandalf promette bene
Diciamo che potrebbero evitare di buttare 3.8 miliardi di euro per il ponte? Visto che comunque lo fanno per fare arricchire mafia e politici corrotti?
___________________________________

Il primo e-commerce informatico italiano
Ghandalf non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 21.05.13   #558
Robbi
Gold Member
Top Poster
 
Registrato: 04-01-2001
Messaggi: 5.227
Robbi promette bene
ammazzate Bruno!
e dove hai preso tutta sta roba in 5 minuti, mi ci vogliono 5 giorni per studiarla!!
Eh no! ho bisogno di un consulente di fiducia... Infyyyyyy!!!
Vie' qua, che c'e' del lavoro da fare!!

Robbi non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 21.06.53   #559
Ghandalf
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Ghandalf
 
Registrato: 31-05-2001
Loc.: Palemmo
Messaggi: 5.849
Ghandalf promette bene
Forse bruno ti sfugge il dettaglio, che se ti abbasso di 30 EUR le tasse e poi ti aumento l'autobus, il biglietto del cinema, il bollo della macchina, l'assicurazione...tecnicamente ti ho preso per il culo.
___________________________________

Il primo e-commerce informatico italiano
Ghandalf non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 21.08.19   #560
Ghandalf
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Ghandalf
 
Registrato: 31-05-2001
Loc.: Palemmo
Messaggi: 5.849
Ghandalf promette bene
Quota:
Originariamente inviato da robbi
ammazzate Bruno!
e dove hai preso tutta sta roba [...]
le fonti?
___________________________________

Il primo e-commerce informatico italiano
Ghandalf non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 21.09.15   #561
Robbi
Gold Member
Top Poster
 
Registrato: 04-01-2001
Messaggi: 5.227
Robbi promette bene
Quota:
Originariamente inviato da Ghandalf
Diciamo che potrebbero evitare di buttare 3.8 miliardi di euro per il ponte? Visto che comunque lo fanno per fare arricchire mafia e politici corrotti?
Il ponte sullo stetto e' una delle piu grosse "stupidate" che si potessero mettere in cantiere.
Ho visto che citi di tanto in tanto il mio amato Beppe... e allora lo cito pure io

perche' unire quello che la natura ha tenuto diviso per secoli???
Robbi non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 21.14.29   #562
exion
Guest
 
Messaggi: n/a
Quota:
Originariamente inviato da Brunok
Spegnere i lampioni o fermare gli spreconi?

Dopo la presentazione della legge finanziaria per il 2006, la sinistra ha iniziato la solita serie di lamenti sui tagli imposti agli enti locali e la conseguente riduzione di servizi per i cittadini. Eppure le giunte giudate dall'Unione si segnalano per sprechi e spese inutili (consulenze superflue, auto blu, feste e concerte gratuiti ma in realtà pagati dalla comunità, viaggi e sedi all'estero, ecc.) che sono il vero bersaglio della nostra finanziaria. Aiutaci a fermare gli spreconi.

Perché il governo non penalizza i Comuni
Gli amministratori di sinistra protestano contro la finanziaria. che prevede una riduzione dei trasferimenti dello Stato ai comuni pari al 7% in due anni (6,7% nel 2006 e 0,3% nel 2007). Hanno ragione?

No, perché i dati relativi alla spesa suddivisa da parte delle amministrazioni comunali dimostra che ci sono molti sprechi.

Infatti, quasi un terzo delle spese dei Comuni italiani è rappresentato dalle spese generali, cioè da tutte quelle spese che non sono dirette a erogare uno specifico servizio, ma mantengono in vita l'organizzazione. In media, in un'organizzazione efficiente, queste non dovrebbero superare il 20%-25%. C'è quindi un margine di recupero solo qui di oltre il 7%.

Inoltre si evince che la spesa per servizi sociali è intorno ad appena il 10%, mentre la cultura, il turismo, lo sport e lo spettacolo, capitoli nei quali confluiscono tutte le spese per attività ricreative, assommano a ben il 7%. Considerando poi che questi dati sono relativi agli 8.000 comuni italiani, è evidente che i grandi comuni presenteranno una maggiore incidenza percentuale delle attività di divertimento.

Dunque i Comuni potrebbero, anzi dovrebbero, risparmiare alcuni miliardi di euro sia sulle spese generali che su quelle ricreative. E forse l'economia italiana non avrebbe sofferto il peso delle troppe tasse.

La Finanziaria va ad incidere soprattutto sugli sprechi di Regioni, Province e Comuni, e mette in difficoltà Governatori e sindaci, in gran parte di estrazione unionista, che vedono restringere drasticamente lo spazio vitale costituito dalle clientele, strumento essenziale del mantenimento del potere.

La manovra del governo va incontro alla pressante richiesta che arriva dal basso: quella di far pagare i sacrifici anche ai politici e alla nomenklatura di contorno che da sempre prospera saccheggiando la spesa pubblica. E' un'inversione di tendenza popolarissima e difficilmente contestabile. Anche perché il taglio dei trasferimenti agli enti locali non incide sulla spesa sociale, ma obbliga gli amministratori a un soprassalto di responsabilità dopo che per anni hanno vissuto molto al di sopra degli standard consentiti dalla congiuntura in atto.

Sono finiti i tempi delle "notti bianche"
Sì, i tempi delle notti bianche, dei concerti e soprattutto delle migliaia di consulenze elargite a piene mani da Bassolino e soci sovrapponendo il lavoro dei beneficiati a quello degli apparati pubblici già elefantiaci, con questa Finanziaria sono finiti.

Se poi Governatori e sindaci preferiranno tagliare la spesa sociale per mantenere i privilegi degli amici degli amici, allora dovranno assumersene interamente la responsabilità. Basta dare uno sguardo alla Finanziaria, infatti, per poter smentire il catastrofismo dei sindaci e dare ragione a Tremonti. All'articolo 21 del testo si legge che le spese correnti degli enti locali vengono tagliate del 6,7% rispetto al bilancio del 2004 "con esclusione di quelle sociali". E poco dopo si specifica che la Finanziaria dispone un taglio netto del 50% alle consulenze esterne, alle relazioni pubbliche

byez

Perché non citi la fonte?

E' un sito di Forza Italia.

http://www.sprechirossi.com/

Allora anch'io sono capace di farlo. Copio incollo dai siti DS e vediamo chi la spara più grossa.
 
Vecchio 14-10-2005, 21.24.24   #563
exion
Guest
 
Messaggi: n/a
Oltrettutto, francamente, vantarsi di voler mettere fine alle "Notti Bianche" non è, secondo me, qualcosa di cui andare orgogliosi, e direi che questa opinione è probabilmente condivisa da gran parte di questo forum.

Certo, corrisponde perfettamente alla visione delle città che ha la destra qualunquista italiana: al calar del sole, tutti a casa a guardare la TV, perché il mondo fuori è pieno di ladri, terroristi e pericolosissimi giovani che vanno ai concerti e alle notti bianche.

Perfettamente in sintonia con i tagli al cinema e allo spettacolo.
 
Vecchio 14-10-2005, 21.42.02   #564
nikzeno
Senior Member
 
L'avatar di nikzeno
 
Registrato: 24-01-2001
Loc.: La Città dei Mille
Messaggi: 425
nikzeno promette bene
Ehm... io lo so che adesso faccio incazzare Exion ancora di più... non volermene, però se non puntualizzo sta cosa...

A sinistra, nell'Unione, i comunisti ci sono ancora.
Ci sono due partiti che hanno proprio l'aggettivo comunista nel nome, che sono Rifondazione Comunista e i Comunisti Italiani.
Poi ci sarebbero i Verdi, che non hanno riferimenti sinistrorsi, ma chissà come mai nelle varie dichiarazioni sono sempre allineati ai due succitati...

Ora, il fatto che le formazioni comuniste siano ancora così forti, in Italia ed in Europa, nonostante il palese fallimento della ideologia in qualunque tipo di applicazione pratica, per me resta ancora un mistero. Una minoranza di imbecilli è inevitabile, ok, dappertutto ci sono neonazi e neofasci, ma almeno sono ghettizzati e guardati con disprezzo, e i loro esponenti non vengono intervistati a Porta a Porta. (Per me le parole di un neonazi e di Diliberto pari sono).
Invece i comunisti (quelli veri) proliferano e sono attivissimi e fuori dall'uni cercano sempre di venderti i loro giornaletit propagandistici. Mah... Che poi fanno quasi tenerezza, pensa che nei loro giornali riesci ancora a trovare parole come proletariato e locuzioni come "lotta di classe". Mah...

Poi ci sono i DS (ex PDS (ex PCI)). Molti di loro (Fassino per dire il primo che mi viene in mente) facevano parte del PCI, e si sono "trasformati" da comunisti a democratici. Cambiato il nome, le facce sono sempre quelle. Domanda, avranno davvero cambiato anche "spirito"? Mah, per lo meno non li ho mai sentiti sostenere Bertinotti quando diceva di voler eliminare il concetto di proprietà privata...

Poi, grazie a Dio, ci sono anche i moderati di sinistra, cattolici o laici, socialisti o radicali...

Ecco quello che mi da fastidio è che i moderati cerchino di dialogare con gli estremisti, invece di emarginarli... ma vabbè, devono pigliare voti...

Insomma, è stupido affibiare l'etichetta del comunista a chi ha idee di sinistra, ma non mi si venga a dire che i comunisti non ci sono.

Con grande stima
___________________________________

Conoscere per Deliberare
Siate il cambiamento che volete vedere nel mondo
nikzeno non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 21.48.02   #565
Ghandalf
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Ghandalf
 
Registrato: 31-05-2001
Loc.: Palemmo
Messaggi: 5.849
Ghandalf promette bene
Quota:
Originariamente inviato da nikzeno

Insomma, è stupido affibiare l'etichetta del comunista a chi ha idee di sinistra, ma non mi si venga a dire che i comunisti non ci sono.

Con grande stima
Per carità ci sono, ma non sono così diffusi come il portatore nano crede..
___________________________________

Il primo e-commerce informatico italiano
Ghandalf non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 21.52.40   #566
exion
Guest
 
Messaggi: n/a
Quota:
Originariamente inviato da nikzeno
Ehm... io lo so che adesso faccio incazzare Exion ancora di più... non volermene, però se non puntualizzo sta cosa...

A sinistra, nell'Unione, i comunisti ci sono ancora.
Ci sono due partiti che hanno proprio l'aggettivo comunista nel nome, che sono Rifondazione Comunista e i Comunisti Italiani.
Poi ci sarebbero i Verdi, che non hanno riferimenti sinistrorsi, ma chissà come mai nelle varie dichiarazioni sono sempre allineati ai due succitati...

Ora, il fatto che le formazioni comuniste siano ancora così forti, in Italia ed in Europa, nonostante il palese fallimento della ideologia in qualunque tipo di applicazione pratica, per me resta ancora un mistero. Una minoranza di imbecilli è inevitabile, ok, dappertutto ci sono neonazi e neofasci, ma almeno sono ghettizzati e guardati con disprezzo, e i loro esponenti non vengono intervistati a Porta a Porta. (Per me le parole di un neonazi e di Diliberto pari sono).
Invece i comunisti (quelli veri) proliferano e sono attivissimi e fuori dall'uni cercano sempre di venderti i loro giornaletit propagandistici. Mah... Che poi fanno quasi tenerezza, pensa che nei loro giornali riesci ancora a trovare parole come proletariato e locuzioni come "lotta di classe". Mah...

Poi ci sono i DS (ex PDS (ex PCI)). Molti di loro (Fassino per dire il primo che mi viene in mente) facevano parte del PCI, e si sono "trasformati" da comunisti a democratici. Cambiato il nome, le facce sono sempre quelle. Domanda, avranno davvero cambiato anche "spirito"? Mah, per lo meno non li ho mai sentiti sostenere Bertinotti quando diceva di voler eliminare il concetto di proprietà privata...

Poi, grazie a Dio, ci sono anche i moderati di sinistra, cattolici o laici, socialisti o radicali...

Ecco quello che mi da fastidio è che i moderati cerchino di dialogare con gli estremisti, invece di emarginarli... ma vabbè, devono pigliare voti...

Insomma, è stupido affibiare l'etichetta del comunista a chi ha idee di sinistra, ma non mi si venga a dire che i comunisti non ci sono.

Con grande stima
Non mi fai affatto incazzare perché

1) Bertinotti e il suo partito mi sta sonoramente sulle @@, e ci sono thread anche molto vecchi su questo forum che lo attestano

2) Se per andare al governo la sinistra in Europa deve ahimé fare spesso affidamento ai partiti vetero-comunisti, non è colpa mia, non so che farci, e spero che sia una situazione che finisca al più presto

3) All'interno delle maggioranze governative in Europa che si appoggiano sui partiti cosidetti comunisti, per fortuna questi ultimi sono sempre estremamente minoritari all'interno della coalizione di sinistra

4) Anche a destra c'è uno schieramento che si richiama con orgoglio al fascismo, anche se non possono farlo apertamente perché è illegale. Il rapporto di amore-odio che lega la lista Mussolini al partito di Fini è del tutto simile al rapporto che lega DS e Cossutta. Quindi il mio ragionamento fila: a destra, fascisti!

5) Se si può dubitare del fatto che D'Alema non sia più comunista, allora si può tranquillamente dubitare anche della buona fede del camerata Fini.
 
Vecchio 14-10-2005, 21.55.41   #567
nikzeno
Senior Member
 
L'avatar di nikzeno
 
Registrato: 24-01-2001
Loc.: La Città dei Mille
Messaggi: 425
nikzeno promette bene
Quota:
Originariamente inviato da exion

5) Se si può dubitare del fatto che D'Alema non sia più comunista, allora si può tranquillamente dubitare anche della buona fede del camerata Fini.
Senza dubbio
___________________________________

Conoscere per Deliberare
Siate il cambiamento che volete vedere nel mondo
nikzeno non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 21.58.20   #568
exion
Guest
 
Messaggi: n/a
Quota:
Originariamente inviato da nikzeno

Senza dubbio
vedi quindi che siamo perfettamente d'accordo?


Lecito sventagliare il pericolo comunista a destra?

Perfetto. Allora lecito anche urlare ai quattro venti il pericolo fascista a sinistra.

Alla fine così vediamo chi fa più paura, se Mussolini o Togliatti
 
Vecchio 14-10-2005, 22.02.17   #569
nikzeno
Senior Member
 
L'avatar di nikzeno
 
Registrato: 24-01-2001
Loc.: La Città dei Mille
Messaggi: 425
nikzeno promette bene
No, spetta.

Da una parte ci sono "ex fascisti"
Dall'altra ci sono "ex-comunisti" e comunisti veri, dichiarati ed irriducibili

Almeno dal punto di vista formale, c'è una bella differenza

Ma cmq stiamo cavillando, il succo è che il berlusca deve sbaraccare, e prima è meglio è
___________________________________

Conoscere per Deliberare
Siate il cambiamento che volete vedere nel mondo
nikzeno non è collegato  
Vecchio 14-10-2005, 22.08.10   #570
exion
Guest
 
Messaggi: n/a
Quota:
Originariamente inviato da nikzeno
No, spetta.

Da una parte ci sono "ex fascisti"
Dall'altra ci sono "ex-comunisti" e comunisti veri, dichiarati ed irriducibili

Almeno dal punto di vista formale, c'è una bella differenza

Ma cmq stiamo cavillando, il succo è che il berlusca deve sbaraccare, e prima è meglio è
La Mussolini è fascista vera. Solo che non può andare in TV e dire "salve, io sono fascista, il mio intento è riportare il fascismo al governo in Italia", per il semplice fatto che è illegale.

Il fascismo è illegale. Il comunismo no. Almeno dal punto di vista formale, c'è una bella differenza
 
Chiudi discussione


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è OFF

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
AutoPatcher XP SP2 Ott Gervy Archivio News Software 31 11-11-2006 14.01.56
Politica & co.: full throttle! [Parte III Lo sprint pre-elettorale] Flying Luka Chiacchiere in libertà 684 07-04-2006 23.09.45
Politica & co.: full throttle! [Parte II] Flying Luka Chiacchiere in libertà 1917 30-03-2006 16.12.53
Quanto conta la politica nella vostra vita? Nothatkind Chiacchiere in libertà 12 06-06-2004 22.14.40
Forum, Religione e Politica... Skorpios Chiacchiere in libertà 42 29-09-2003 02.18.51

Orario GMT +2. Ora sono le: 15.45.56.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.