Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Off Topic > Chiacchiere in libertà

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 31-08-2005, 00.16.50   #76
Muttley
The Gentleman
 
L'avatar di Muttley
 
Registrato: 22-07-2002
Loc.: prov. BS
Messaggi: 1.929
Muttley promette bene
Ciao a tutti, rieccomi dopo qualche giorno di server down...

Venerdì scorso 27/08 ho cessato il mio primo (e spero ultimo) lavoro a tempo determinato... non è stato facile decidere, ma l'occasione che mi è capitata è troppo grossa... infatti da Giovedì 01/09 inizierò il mio nuovo lavoro a tempo indeterminato come impiegato... che dire per uno che non ha studi in tal senso, che è vicino a casa è stato un bel colpo di fortuna, ora devo solo imparare quel che dovrò fare

Mut
___________________________________

>>>>>>>>>> Aiuta Camilla <<<<<<<<<<
Muttley non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31-08-2005, 10.21.46   #77
Cricchia
Miss Nuuuuuu
 
L'avatar di Cricchia
 
Registrato: 23-07-2003
Loc.: più o meno.. Milano
Messaggi: 908
Cricchia promette bene
Quota:
Originariamente inviato da Muttley
Ciao a tutti, rieccomi dopo qualche giorno di server down...

Venerdì scorso 27/08 ho cessato il mio primo (e spero ultimo) lavoro a tempo determinato... non è stato facile decidere, ma l'occasione che mi è capitata è troppo grossa... infatti da Giovedì 01/09 inizierò il mio nuovo lavoro a tempo indeterminato come impiegato... che dire per uno che non ha studi in tal senso, che è vicino a casa è stato un bel colpo di fortuna, ora devo solo imparare quel che dovrò fare

Mut
bene! complimenti Mut

e... in bocca al lupo!!!
___________________________________

« Le persone che non amano i gatti probabilmente erano topi in una vita precedente!! »
~ Non è possibile avere un cuore per gli uomini ed un cuore per gli animali. O si ha un cuore, o non lo si ha proprio. ~
Cricchia non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31-08-2005, 13.55.37   #78
Muttley
The Gentleman
 
L'avatar di Muttley
 
Registrato: 22-07-2002
Loc.: prov. BS
Messaggi: 1.929
Muttley promette bene
Quota:
Originariamente inviato da Cricchia


bene! complimenti Mut

e... in bocca al lupo!!!
Grassie

Dovrò solo abituarmi al nuovo tipo di orario, ed a fare bolle e fatture... peccato poi che il mio pc sia l'unico non in rete...

Mut
___________________________________

>>>>>>>>>> Aiuta Camilla <<<<<<<<<<
Muttley non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-09-2005, 02.05.33   #79
afterhours
Guest
 
Messaggi: n/a
oggi doveva esser il mio ultimo giorno di lavoro invece me l'hanno prorogato di ben 7 giorni...


mi sento cosi giu'...che vita di merda...
  Rispondi citando
Vecchio 17-09-2005, 02.18.51   #80
Sbavi
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Sbavi
 
Registrato: 04-09-2004
Loc.: لثلاثم عفمشةشف
Messaggi: 5.467
Sbavi promette bene
Quota:
Originariamente inviato da zen67
La cosa + brutta del determinato è che non puoi costruirti un futuro serio... finche sei giovane va bene (e per giovane intendo che ti piace andare ancora a fichette e te ne frega di che sarà il domani...) quando cominci a pensare di voler stare seriamente con una donna, beh allora tutto cambia e non è affatto semplice...anzi
devo tristemente quotarti...

Quota:
Originariamente inviato da zen67
se si vuol lavorare e se ne ha bisogno il lavoro lo si trova sempre... ovviamente bisogna adattarsi ed accettare di tutto fini a che non si trova ciò che si vuole
(Y)

Quota:
Originariamente inviato da zen67
Non sto parlando solo del governo attuale, per il quale i danni si stanno già aprezzando, ma saranno + evidenti nel futuro. Ma purtroppo anche di quelli passati della cosiddetta 1 rep.
Beh, ti do ragione in parte...con la prima repubblica si diceva "mangio e ti faccio mangiare", e questo mi starebbe anche bene.
Oggi, mangiano solo loro
Anche i nostri padri (quelli che oggi hanno 50+ anni) non sono esuli da colpe...non ci hanno lasciato nemmeno le molliche
___________________________________

SOS ABRUZZO
Sbavi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17-09-2005, 11.10.41   #81
Giorgiogg
Gold Member
 
L'avatar di Giorgiogg
 
Registrato: 13-08-2000
Loc.: PG
Messaggi: 2.101
Giorgiogg promette bene
Ritengo che sia una vere piaga il problema del lavoro per noi giovani, la tanto auspicata "flessibilità" liberista esiste già da anni anche se qualche scellerato ne vorrebbe di più (gli scellerati sono imprenditori <<malati di denari>> che vorrebbero "possedere" una persona e farne ciò che vogliono in qualsiasi momento invece che pagargli le ore di lavoro come dovuto).
Recentemente su vari media sono iniate le promozioni da parte delle BANCHE di mutui specifici per giovani "precari" cosa che benchè sensata mi fa preoccupare in maniera assurda visto che, come notorio, gli istituti di credito non fanno investimenti se non vedono una resa alla lunga, ciò significa che la situazione non è destinata a migliorare ma anzi a peggiorare.
___________________________________

Ho visto cose che voi umani non potreste immaginare... navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. È tempo di morire...
Giorgiogg non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24-10-2005, 18.26.48   #82
exion
Guest
 
Messaggi: n/a
Legge Biagi, dopo due anni
precari sempre più delusi



ROMA - Due anni fa entrava in vigore la legge Biagi. E' il momento di tracciare un primo bilancio della normativa che ha dato un nuovo volto al mondo del lavoro, tanto più che oggi scade anche l'ultima delle proroghe per le collaborazioni coordinate e continuative, che dovrebbero trasformarsi in contratti di lavoro a progetto.

Il Nidil, sindacato dei lavoratori atipici della Cgil, ha organizzato oggi insieme all'Arci una serie di appuntamenti (compresa la proiezioni del film Il Vangelo secondo Precario) per 'riflettere' sulla legge 30 che, a quanto risulta da un'indagine svolta dall'istituto di ricerche Ires, non ha migliorato le condizioni professionali e sociali dei lavoratori atipici, anzi in molti casi le ha peggiorate. Mentre indagini pubblicate dai quotidiani Il Sole-24 Ore, e Italia Oggi, mettono in evidenza come la legge Biagi abbia dato una forte spinta alla diffusione dei rapporti di lavoro a tempo determinato e, in definitiva, alla crescita dei posti di lavoro.

In effetti, si tratta di due facce della stessa medaglia: più posti di lavoro, ma di qualità scadente, denuncia il presidente dell'Ires Agostino Megale: "La legge 30 ha prodotto l'esatto opposto di quanto il governo aveva promesso, e cioè sicurezza e tutele. E' vero che il tasso di disoccupazione in questi anni è sceso, anche per effetto della regolarizzazione degli immigrati e dello scoraggiamento dei lavoratori e soprattutto delle lavoratrici al Sud, ma quello di cui il Paese ha bisogno davvero è buona occupazione, fatta di tutela delle persone. E' a questo che bisogna puntare secondo noi nella prossima legislatura".


L'indagine di Italia Oggi. "Boom di rapporti a tempo determinato", titola Italia Oggi. E' quanto emerge da un rapporto che ha elaborato i dati dell'Inail relativi al periodo 2002 - 2005. Dal quadro si evince, sottolinea il quotidiano, che in tutti gli anni presi in considerazione, i posti di lavoro crescono: 914.657 sono i nuovi lavoratori registrati nel 2002; 608.869 nel 2003; 558.895 nel 2004 e al 19 ottobre 2005, 950.447.

Fino al 2005 si tratta per lo più di nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, mentre per quest'anno l'andamento cambia: il dato parziale registra la creazione di 53.735 nuovi posti a termine e di 896.712 a tempo indeterminato. In percentuale significa che dal 2004 al 2005, sul totale dei nuovi posti di lavoro di quest'anno (950.447), i rapporti a termine hanno avuto un incremento del 29,12%: un terzo delle nuove assunzioni, dunque, riguarda un contratto flessibile.

Il sondaggio del Sole-24 Ore. Secondo il sondaggio commissionato dal Sole-24 Ore del lunedì a Ipr Marketing, il 35% delle aziende italiane ha almeno un contratto di collaborazione continuativa, il 15% ha almeno un lavoratore a progetto, e il 42% dichiara di avere almeno uno di entrambe le posizioni lavorative.

L'Ires denuncia il fallimento della legge 30. "L'introduzione del lavoro a progetto nelle intenzioni del legislatore avrebbe, infatti, dovuto spingere verso il lavoro dipendente le false posizioni autonome - spiegano i curatori della ricerca Nuovo contratto. Stessi problemi. Gli effetti della legge 30/03 nel passaggio dalle collaborazioni coordinate e continuative al lavoro a progetto, diretta da Giovanna Altieri - così che le critiche condizioni di lavoro e di vita dei "falsi collaboratori", che le ricerche degli ultimi anni hanno concorso nel mettere a fuoco, avrebbero dovuto trovare una loro positiva risoluzione".

Mentre invece dall'entrata in vigore della legge 30, accerta l'Ires, è aumentata fortemente la percentuale di crescita delle collaborazioni. Infatti nell'arco di due anni quasi la metà (46%) dei collaboratori coordinati e continuativi è diventato un lavoratore a progetto, il 23% è rimasto un co.co.co nel pubblico impiego (per via della possibilità di proroga); il 5,8% è stato costretto ad aprire la partiva Iva, con un forte aggravio di costi.

Pochissime le assunzioni. Di contro, la percentuale delle stabilizzazioni è piuttosto bassa: il 6,5% degli ex collaboratori ha infatti oggi un contratto a tempo indeterminato e il 6% è invece stato assunto a tempo determinato, mentre infine un altro 5% ha un contratto di lavoro in somministrazione o a contenuto formativo. E un 7,3%, infine, soprattutto donne e lavoratori meridionali, è stato espulso dal mercato del lavoro: non lavora più, o lo fa in nero.

Solo i collaboratori occasionali (che sono stimati in 106.000, contro 1.177.000 di co.co.co. e lavoratori a progetto) hanno visto qualche miglioramento, con situazioni relativamente più stabili. Non si tratta di assunzioni: meno del 6% è infatti stato assunto, e in prevalenza con un contratto a tempo determinato.

Le condizioni dei precari non sono migliorate. Il che significa che, a fronte di una regolamentazione giuridica diversa e, all'apparenza migliore, le condizioni di vita dei precari sono rimaste quelle che ormai sindacati, associazioni e coordinamenti dei lavoratori denunciano da tempo.

Le collaboratrici non hanno figli. "E' emblematico che alla soglia dei 40 anni il 60% delle collaboratrici non abbia figli", denuncia Giovanna Altieri. "E' una grande mistificazione dire che i contratti di collaborazione o a progetto costituiscono una forma d'ingresso nel mercato del lavoro, e questa ricerca lo dimostra - aggiunge Altieri - per lo più i collaboratori sono persone che hanno dai 30 ai 39 anni, non alla prima esperienza e altamente qualificati, con una laurea o un postlaurea. Si tratta di giovani adulti che avrebbero tutto il diritto di riconoscimento della loro condizione di capitale sociale, e invece non si riesce a garantire loro neanche una forma di futuro, dal momento che i redditi sono bassi e quelli pensionistici lo sono ulteriormente".

Orario lungo, retribuzioni basse. E infatti a fronte di un orario di lavoro che supera ampiamente le 38 ore settimanali, soprattutto nel privato, il 46% dei collaboratori ha una retribuzione inferiore a 1.000 euro al mese. Tra questi, poco meno di un quarto guadagna meno di 800 euro. E comunque anche i redditi più elevati non superano i 1.500 euro al mese.

L'80% è insoddisfatto. Scarse le gratificazioni: l'80% del campione si dichiara infatti poco o per niente soddisfatti. E non solo per la retribuzione: un grande elemento di scontento è dato dal fatto che si svolgono mansioni impiegatizie, ma con un trattamento economico e contributivo che è ben lontano dall'esserlo. In particolare, le tutele dalle quali i collaboratori si sentono più esclusi sono legati a diritti basilari: la maternità, seguita dai diritti sindacali e dalla malattia.

E' per questo che l'86% degli intervistati preferirebbe un lavoro dipendente, ma di fatto, non solo di nome: in effetti, l'80% è comunque tenuto a rispettare un orario di lavoro e il 76,7% lavora presso l'azienda. Sono situazioni che si cristallizzano: il 36,6% lavora con l'attuale committente da almeno due o tre anni.



24/10/2005 - 12:36


http://finanza.repubblica.it/scripts...codnews=408085

Sempre peggio
  Rispondi citando
Vecchio 24-10-2005, 18.42.32   #83
infinitopiuuno
Junior Member
 
L'avatar di infinitopiuuno
 
Registrato: 21-09-2004
Loc.: La parte soleggiata della terra
Messaggi: 160
infinitopiuuno promette bene
Zitto tu.....che non paghi un Euro di tasse in Italia

La legge era ed è buona ma si scontra con una realtà "italiana".
___________________________________

Wt sta morendo.....
infinitopiuuno non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24-10-2005, 18.49.08   #84
exion
Guest
 
Messaggi: n/a
Quota:
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Zitto tu.....che non paghi un Euro di tasse in Italia

La legge era ed è buona ma si scontra con una realtà "italiana".
Io parlo perché l'ultimo contratto che ho avuto in Italia era appunto un contratto a progetto capestro: orario di ufficio obbligatorio 9-12/13-18 da lunedì al sabato, però stipendio di un collaboratore esterno.

Le aziende che fanno queste truffe dovrebbero essere costrette a chiudere, i loro dirigenti condannati all'esilio in Congo, e i beni dei proprietari requisiti.

Pagare 750€ un dipendente fisso per 160 ore al mese e senza alcuna copertura sociale è un crimine contro la persona

Parlo anche perché in Italia ci vorrei tornare, ma finché la situazione resta così (anzi, mi pare che continui a peggiorare senza fine) in Italia non ci posso tornare.

Per fare la fame in Italia, per farmi il cul@ tanto con posti di lavoro specializzati nel settore hi-tech ma retribuiti come un pulitore di cessi, tanto vale che vada a fare il lavapiatti in Cina, almeno imparo la lingua.
  Rispondi citando
Vecchio 24-10-2005, 18.56.20   #85
Gigi75
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Gigi75
 
Registrato: 03-12-2001
Loc.: Bari
Messaggi: 7.369
Gigi75 promette bene
Hai ragione Mat.
Molti ex cococo ora con i contratti "fantasia" della riforma dovrebbero e potrebbero far valere i loro diritti.
C'è materia spesso per pretenere il riconoscimento della subordinazione (vedi orario di lavoo imposto).
Purtroppo come sempre il coltello non è dalla loro parte e se si deve rimettere il posto, tanto vale sottostare al ricatto.

Però almeno a rapporto finito, si dovrebbe cercare giustizia.
___________________________________

.:. R.U.T.T.A. Motoclub Bari: Il Forum .:.
Gigi75 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24-10-2005, 19.45.08   #86
welcome
Guest
 
Messaggi: n/a
l'hai detta giusta gigi.contratti a ricatto.
  Rispondi citando
Vecchio 24-10-2005, 21.16.53   #87
[spike]
Senior Member
 
L'avatar di [spike]
 
Registrato: 14-09-2005
Loc.: torino
Messaggi: 240
[spike] promette bene
Capisco perfettamente il discorso perchè lo vivo in prima persona.
E' un gioco al ribasso in cui chi ha carattere per resistere a queste forme viene gentilmente accompagnato verso l'uscita.

Purtroppo si è scelto di trasformare la flessibilità in precariato e ora ci sono molti lavoratori tra i 28 e i 40 anni che non hanno alcuna prospettiva lavorativa poichè in balia di contratti come quelli che avete portato ad esempio.

Non parliamo di chi (come il sottoscritto) si è trovato costretto, per sopravvivere, ad aprire la partita iva, immergendosi in una melassa di spese, conti, anticipi, scaricamenti eccetera, senza, ovviamente frealizzare grandi guadagni e senza, non sia mai eh?, avere alcuna certezza.

Rattristiamoci, ma speriamo in un DRASTICO cambio di rotta o se no, molti cambieranno DRASTICAMENTE paese. Non mi va di buttare nel water closet (leggasi: cesso) le mie competenze e le mie capacità per 4 figli di papà con fabbrichetta, che non sanno fare alcun investimento di sorta in termini di risorse umane e mezzi (anche questo è un vizio tutto italiano: si sfrutta lo stato e il lavoratore e si da un prodotto scarso in cambio). Peccato che sta gente vive bene. Noi, no.
___________________________________

My PC: Cpu AMD Athlon X2 6000+, Motherboard Asus M2A VM HDMI, Graphic Card GeForce 8600 GT 512 Mb, 3 Gb RAM DDR2, Monitor HP wide W2207, Windows Vista Ultimate 32 bit
[spike] non è collegato   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è OFF

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Tempo di timeout mcv93 Windows 9x/Me/NT4/2000 2 28-11-2004 19.00.14
27 gennaio 1995: si può viaggiare nel tempo Gigi75 Chiacchiere in libertà 33 17-11-2004 19.30.16
Olimpiadi di Atene 2004 niconico Chiacchiere in libertà 267 01-09-2004 21.08.06
Il Tempo... Kjow Chiacchiere in libertà 18 04-04-2004 19.10.34
Un consiglio da amico...ho poco tempo... gionny Windows 7/Vista/XP/ 2003 5 01-11-2003 00.57.04

Orario GMT +2. Ora sono le: 04.08.34.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.