Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Off Topic > Chiacchiere in libertà

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 03-02-2006, 12.35.32   #1
NightMan
Senior Member
 
L'avatar di NightMan
 
Registrato: 22-05-2001
Loc.: Quel posto che non c'è
Messaggi: 322
NightMan promette bene
E' morto Romano Mussolini

E' morto Romano Mussolini il figlio jazzista del duce
Musicista di fama internazionale, aveva 79 anni
La notizia apparsa sul sito Azione sociale della figlia Alessandra


ROMA - E' morto nella notte Romano Mussolini, ultimo dei cinque figli del duce, noto jazzista, padre dell'onorevole Alessandra Mussolini. Aveva 79 anni. Era ricoverato all'ospedale Sandro Pertini dal 21 gennaio e la notizia della morte è stata diffusa dal sito della figlia Alessandra con una comunicazione secca: "Venerdì 3 febbraio 2006 alle ore 2.30 Dio ha chiamato a sé Romano Mussolini". I funerali si terranno domani a Roma.

Romano era l'ultimo e il più giovane dei maschi nati dal matrimonio di Benito Mussolini e donna Rachele Guidi. Jazzista di fama internazionale, grande pianista e apprezzato pittore, Mussolini era nato nel 1927 a Carpena, Forlì. Sposato in prime nozze con la sorella di Sophia Loren, Maria Scicolone, e in seconde nozze con l'attrice Carla Puccini, era padre di tre figlie. Dal primo matrimonio aveva avuto Elisabetta e Alessandra, già esponente di primo piano di Alleanza Nazionale e oggi deputato europeo per Alternativa Sociale. Dal secondo matrimonio Rachele, chiamata così in ricordo della madre.

A trasmettergli la passione musicale è stato il fratello Vittorio, grande appassionato di cinema che, fin dall'infanzia, gli faceva ascoltare i suoi dischi. Teoricamente i due ragazzi non avrebbero potuto vedere o ascoltare fuori di casa quei film o quei dischi vietati dalla censura imposta al Paese dal loro papà. In un certo senso quindi Romano Mussolini ha avuto un ruolo "rivoluzionario" per la storia della musica jazz in Italia avendo cominciato a incidere dischi alla fine degli anni Quaranta.

Le sue prime prove professionali sono state un quartetto insieme a Carlo Loffredo con cui ha inciso un disco abbastanza famoso tra i collezionisti "How high the moon". Il momento più felice della sua carriera è compreso nei decenni 50 e 60 quando insieme a Nunzio Rotondo, trombettista tra i più prestigiosi del jazz italiano, partecipò al Festival internazionale del jazz di Sanremo. Al 1957 risale invece l'incisione in trio con Carlo Loffredo al contrabbasso e Pepito Pignatelli alla batteria sotto lo pseudonimo di Romano Full.

Romano Mussolini già allora si era affermato come pianista dotato di una buona tecnica, cosa non molto comune nell'Italia dell'epoca, dove il jazz si muoveva in un ambito ristrettissimo e i musicisti avevano una preparazione assolutamente autodidatta ed estemporanea. In più la maggior parte del materiale a disposizione era di jazz tradizionale cosa che ampliava la differenza di preparazione con il jazz americano.

Romano Mussolini ha suonato accanto ad alcuni dei migliori solisti italiani da Dino Piana a Enzo Scoppa, da Gil Cuppini a Franco Tonani: ha avuto anche esperienze professionali con musicisti americani e ha suonato anche negli Stati Uniti. Negli ultimi anni le sue apparizioni si erano diradate ma Romano è sempre rimasto tra i nomi più noti del jazz italiano.

Il suo cognome probabilmente in alcune fasi della sua carriera gli è stato persino di ostacolo: gli va dato atto di non averne mai abusato e di aver sempre mantenuto un atteggiamento corretto anche di fronte a chi identificava la sua musica con le idee politiche del papà dittatore.

Nonostante non abbia mai rinnegato il suo passato ingombrante, Mussolini ha sempre saputo mantenere una certa distanza rispetto alle vicissitudini della sua famiglia, aiutato forse in questo dalla fama che ha avuto come musicista e dal suo estremo riserbo. Solo negli ultimi anni della sua vita, quando ormai della famiglia non era rimasto più nessuno, Romano si è deciso a raccogliere quegli appunti gelosamente custoditi per una vita, le memorie dirette, le testimonianze e le confidenze del capo del fascismo, che negli ultimi anni sempre più spesso si era confidato con lui, per dare alle stampe "Il duce mio padre" (Rizzoli, 2004).

Un'esperienza replicata l'anno dopo, con un nuovo lavoro, uscito sempre per i tipi della Rizzoli, "Ultimo atto. Le verità nascoste sulla fine del duce". Dal primo dei due saggi esce fuori un ritratto inedito di Benito Mussolini raccontato attraverso le sue stesse parole: Romano rievoca confidenze e memorie del padre, raccontando per la prima volta il fascismo visto 'dall'interno', a cominciare dai ricordi felici dell'infanzia dorata trascorsa con la famiglia a Villa Torlonia fino alla fucilazione del duce e di Claretta Petacci nel 1945.

Repubblica: http://www.repubblica.it/2006/b/sezi...mussolini.html


ci ho pensato un pò, ma anche se sono totalmente distante da cosa rappresenta la storia politica della sua famiglia (più che altro di suo padre) per l'Italia, le conodglianze sono dovute.

Ultima modifica di NightMan : 03-02-2006 alle ore 12.40.39
NightMan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03-02-2006, 12.48.08   #2
Robbi
Gold Member
Top Poster
 
Registrato: 04-01-2001
Messaggi: 5.227
Robbi promette bene
Era un ottimo jazzista, anni fa lo ascoltai al Ca' Bianca di Milano.
Robbi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03-02-2006, 15.28.36   #3
Brunok
The Journalist
Top Poster
 
Registrato: 09-04-2002
Messaggi: 3.715
Brunok promette bene
Brunok non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03-02-2006, 15.40.24   #4
infinitopiuuno
Junior Member
 
L'avatar di infinitopiuuno
 
Registrato: 21-09-2004
Loc.: La parte soleggiata della terra
Messaggi: 160
infinitopiuuno promette bene
Non lo conoscevo ma oggi ne hanno parlato benissimo in TV....un artista poliedrico; pittore, innamorato del pianoforte ha duettato con jazzisti di gran calibro....
___________________________________

Wt sta morendo.....
infinitopiuuno non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03-02-2006, 15.58.08   #5
Gigi75
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Gigi75
 
Registrato: 03-12-2001
Loc.: Bari
Messaggi: 7.369
Gigi75 promette bene
Simpatico. Me lo ricordo a Porta a Porta una volta

___________________________________

.:. R.U.T.T.A. Motoclub Bari: Il Forum .:.
Gigi75 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-02-2006, 00.04.01   #6
mariolino
Guest
 
Messaggi: n/a
  Rispondi citando
Vecchio 04-02-2006, 00.07.19   #7
Giaky
Hero Member
 
L'avatar di Giaky
 
Registrato: 24-06-2002
Loc.: PD
Messaggi: 1.136
Giaky promette bene
Giaky non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-02-2006, 15.06.03   #8
NightMan
Senior Member
 
L'avatar di NightMan
 
Registrato: 22-05-2001
Loc.: Quel posto che non c'è
Messaggi: 322
NightMan promette bene
Tra note jazz e saluti romani l'addio a Romano Mussolini

Il feretro accolto da "Summertime". Alla fine cori e slogan fascisti
ROMA - Saluti romani fuori dalla chiesa e qualcuno anche all'interno, e tanti applausi, sul sottofondo delle note del jazz che tanto amava. La sua band ha suonato Summertime. E' stato accolto così il feretro di Romano Mussolini, jazzista di fama e figlio del duce, al suo arrivo nella chiesa dei Santi Angeli custodi, la sua parrocchia di piazza Sempione a Roma, dove si celebrano i funerali.

Già più di un'ora prima la chiesa era piena. Poi sono arrivati i parenti più stretti, le figlie Alessandra, Elisabetta e Rachele, la prima moglie Maria Scicolone e la seconda Carla Puccini, che ha trascorso con lui 36 anni. Tra la folla anche diversi esponenti di An e il ministro dell'Ambiente Altero Matteoli.

Tra le corone all' esterno della chiesa, quelle del presidente della Camera Pier Ferdinando Casini, del ministro Gianni Alemanno e del sindaco di Roma Walter Veltroni. C'erano anche Renzo Arbore, amici di vecchia data tra i quali Paolo Balbo, figlio di Italo, Guido Mussolini, figlio di Vittorio.

Al termine del rito funebre, quando il feretro di Romano Mussolini è uscito dalla chiesa, è stato accolto da centinaia di militanti di destra che hanno gridato: "Camerata Mussolini, presente", e poi ancora "Duce, Duce" e "Eia Eia a là là". Militanti di estrema destra hanno anche esposto una bandiera nera con il volto di Benito Mussolini e sotto il motto: "Credere, obbedire e combattere".

La celebrazione è stata caratterizzata dal sottofondo della musica jazz, quella che lo ha impegnato per una vita: il rito si è concluso sulle note classiche dei funerali di New Orleans, come "When the Saints go marching in".

"Mi ricorda proprio un funerale di New Orleans - ha osservato Lino Banfi - i funerali dovrebbero essere tutti così". "E' stato bravo, quanto modesto - ha aggiunto Renzo Arbore - un uomo garbato, una persona rara che si metteva al servizio anche dei musicisti".

http://www.repubblica.it/2006/b/sezi...mussofune.html
NightMan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-02-2006, 15.10.57   #9
The Saint
WT Valar
Top Poster
 
L'avatar di The Saint
 
Registrato: 09-05-2000
Loc.: Roma
Messaggi: 10.867
The Saint promette bene
___________________________________

"Coloro che sognano di giorno conoscono cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte." (E.A. Poe)
The Saint non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-02-2006, 15.15.08   #10
Thor
Il re di bastoni
Top Poster
 
L'avatar di Thor
 
Registrato: 26-04-2001
Loc.: Milàn
Messaggi: 23.413
Thor promette bene


anche se di certo al suo funerale la maggior parte delle persone è andata per il cognome, non per il fatto che sia morto un buon jazzista. nei servizi del tg si è visto, un sacco di saluti fascisti. nel bene o nel male.
___________________________________

Un giorno in cui voleva fare il cattivo, Mister Coniglietto sbirciò oltre la siepe e vide che l'orto del Contadino Fred era pieno di lattuga fresca e verde; Mister Coniglietto, invece, non era pieno di lattuga per niente. E ciò gli parve un'ingiustizia.
Sono un Vampiro! I am a Vampire!
Thor non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05-02-2006, 04.40.58   #11
Sara666
Guest
 
Messaggi: n/a
Mi ricordo 5anni fa che ero in un ristorante sul Gargano a mangiare formaggi e miele di noce e al tavolo accanto c'era lui..
  Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è OFF

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
é morto Franco Sensi n@ndo Chiacchiere in libertà 7 19-08-2008 00.22.41
E' morto Lorenzo Odone Doomboy Chiacchiere in libertà 19 03-06-2008 17.50.35
Tafferugli tra tifosi in un'area di servizio: un morto crazy.cat Chiacchiere in libertà 208 18-11-2007 12.36.49
Morto il batterista JIM CAPALDI Giorgius Chiacchiere in libertà 5 28-01-2005 23.08.09
Morto il cantante Rocky Roberts Brunok Chiacchiere in libertà 20 16-01-2005 13.30.35

Orario GMT +2. Ora sono le: 12.12.38.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.