Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > Sistemi Operativi > Windows 7/Vista/XP/ 2003

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 25-05-2017, 13.19.15   #1
marcus.79
Junior Member
 
Registrato: 10-10-2005
Messaggi: 139
marcus.79 promette bene
Rete Wifi e condivisione Cartelle

Salve! In casa abbiamo tre pc tutti collegati ad internet grazie al Wi-fi del Router. Ci terrei a capire una cosa importantissima, dal pc di mia nipote se vado in centro connessione di rete compare l'icona del MIO computer (se ci clicco sopra chiede delle credenziali e non fa proseguire). Questa cosa mi ha un pò allarmato, nel senso che essere collegati alla stessa rete potrebbe portare a vedere nei rispettivi PC? E quindi anche un estraneo vicino di casa potrebbe entrare? Oppure, come spero, occorre che io "materialmente" dal mio computer metta in condivisione file o cartelle?? Grazie
marcus.79 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25-05-2017, 15.57.37   #2
LoryOne
Gold Member
WT Expert
 
Registrato: 09-01-2002
Loc.: None of your business
Messaggi: 5.395
LoryOne ha un'aura spettacolareLoryOne ha un'aura spettacolareLoryOne ha un'aura spettacolare
Rif: Rete Wifi e condivisione Cartelle

Beh...qui ci sono alcune considerazioni da fare.
Prima di tutto, nessuno entra in rete wifi se non conosce le credenziali imposte dall'amministratore di rete:
1 - Nome della rete (SID)
2 - Tipo di connessione (aperta/cifrata)
Detto questo, una volta che si appartiene a quella rete, bisogna farne parte;
Appartenere equivale a rimanere relegato al SID di cui sopra;
Farne parte, significa ottenere opportuno identificatore di rete per colloquiare sulla stessa rete (IP + maschera di rete) o anche al di fuori (gw).
Fino qui, tutti sanno che ci sei come nodo, ma che tipo di nodo e quali servizi offri nessuno lo sa ancora.
Windows, mette già a disposizione n°1 servizio che indica chi sei e a cosa servi:
Il servizio Workstation, è già attivo e gestisce NetBIOS; NetBIOS indica sostanzialmente nome host e tipo di host.
Il servizio citato, interroga la rete sulla porta UDP 138 per l'enumerazione degli hosts e la porta UDP 137 per ricavarne le info NetBIOS di cui sopra.
Se uno o più hosts appartengono ad identico gruppo dell'interrogante (es il classico WorkGroup che è quello di default), l'enumerazione da luogo ad una lista di tutti gli hosts raggiungibili che condividono il tuo stesso gruppo.
Quanto sopra, per fornirti una risposta relativa alla visualizzazione del tuo computer come icona.
Bene, ma c'è di più.
Quando si entra a far parte di una rete, è cosa buona sapere chi ti contatta per sapere cosa vuole e se è autorizzato a farlo: Se è autorizzato, può ottenere cio che vuole in funzione di cosa chiede.
La dove non esiste un controllore di dominio che impone a chi ne fa parte cosa può e non può fare in una rete, esiste comunque un modo per limitare chi ti contatta e cosa può ottenere da te.
Nel tuo caso, è evidente che chi interroga e chi risponde appartiene allo stesso gruppo di rete, ma se chi interroga ricava un errore, vuol dire che non è autorizzato ad ottenere le info richieste.
Fin'ora abbiamo visto per sommi capi come identificare chi è in rete e quale ruolo rivesta, ma è ancora oscuro sapere se condivide risorse o meno.
Il servizio Server, è già attivo per consentire o meno l'accesso alle risorse condivise, come ad esempio files, cartelle, stampanti di rete, chiavette USB, ecc.
Quando qualcuno clicca sull'icona di un PC chiamato in un certo modo (vedi NetBIOS), è automatico che Windows faccia uso di Server, ma è sulla macchina chiamata che esso deve essere attivo, non sulla chiamante.
In pratica, il richiedente fornisce alcuni parametri identificativi su se stesso che devono essere confermati o meno dal nodo contattato, per poi richiedere l'accesso a cio che il contattato può fornire al contattante; Se credenziali fornite e risorse richieste sono confermate, il contattante può fruire delle risorse del contattato.
Il servizio Server è attivo sulle porte TCP 139 e 445 ed è necessario che localmente si condivida risorse.

ps:Tutto è bene cio che inizia e finisce bene, ma se nel mezzo del cammin tra partenza ed arrivo passando per la dogana ci si accorge che è possibile intervenire in qualche modo proprio su di essa, allora certe protezioni possono anche venir meno.
Ecco cio che sostanzialmente un hacker fa di mestiere o per diletto; Studia ed analizza, poi si mette nel mezzo, la dove può.
Quanto sopra non è per allarmare, ma è un'attività che si compie ogni giorno in tutte le parti del mondo con chi sta nel mezzo, chi se ne accorge e lo toglie da li.
Il vero problema sta in chi ha steso la strada che percorri passando dalla dogana...ma non esiste una strada che non abbia buche, anche se minime.
___________________________________

Practice feeds Skill,Skill limits Failure,Failure enhances Security,Security needs Practice
LoryOne non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25-05-2017, 19.41.19   #3
LoryOne
Gold Member
WT Expert
 
Registrato: 09-01-2002
Loc.: None of your business
Messaggi: 5.395
LoryOne ha un'aura spettacolareLoryOne ha un'aura spettacolareLoryOne ha un'aura spettacolare
Rif: Rete Wifi e condivisione Cartelle

Ci sarebbe un "piccolo", ma di grande impatto, aggiornamento riguardante la strada stesa:
NetBIOS su TCP/IP ?
https://technet.microsoft.com/en-us/.../cc940063.aspx
Guarda un po cosa s'inventa certa gente.
Beh, UDP non è proprio affidabile sulle lunghe distanze...TCP è meglio.
___________________________________

Practice feeds Skill,Skill limits Failure,Failure enhances Security,Security needs Practice
LoryOne non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27-05-2017, 20.00.59   #4
zallan
Senior Member
 
Registrato: 21-11-2010
Messaggi: 258
zallan è nella strada per il successo
Rif: Rete Wifi e condivisione Cartelle

L'estraneo vicino di casa dovrebbe avere la password del wifi per collegarsi alla rete.
Per quanto riguarda i pc collegati alla rete possono vedere le cartelle che hai deciso di condividere.
zallan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 01-06-2017, 19.24.22   #5
RunDLL
WT
Global Moderator
 
L'avatar di RunDLL
 
Registrato: 20-05-2004
Loc.: Perugia
Messaggi: 4.076
RunDLL è nella strada per il successo
Rif: Rete Wifi e condivisione Cartelle

Il wi-fi o cavo sono solo i mezzi per collegarsi in rete, una connessione di rete non cambia se si utilizza il cavo o le onde radio di conseguenza.
È ovvio che chiunque si colleghi all'access point può vedere gli altri computer in rete. Come ti è stato detto bisogna però conoscere la password del wi-fi.
In ogni caso se non ci sono condivisioni non si può accedere al pc anche se si trovano nella stessa rete.
Per le reti vanno fatte sempre le opportune configurazioni ovvero giuste condivisioni con giuste autorizzazioni.
___________________________________

Ogni computer ha la sua storia.
Dermatite Seborroica? www.dermatiteseborroica.info
RunDLL non è collegato   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è OFF

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
[XP] Condivisione cartelle Bultro Windows 7/Vista/XP/ 2003 3 31-05-2007 19.24.04
La rete WIFI gratuita FONERO Flavio58 Internet e Reti locali 25 25-04-2007 11.06.42
[SSOO] Problema Condivisione Cartelle in Mac OS 9 Alfonso78 Linux e altri Sistemi Operativi 5 22-11-2006 19.29.42
Problemi con la condivisione in rete peer to peer xaimon Windows 7/Vista/XP/ 2003 0 11-05-2006 12.19.11
La rete con W98...si può o è finta?? millovanillo Internet e Reti locali 1 22-08-2003 17.07.20

Orario GMT +2. Ora sono le: 03.04.02.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.