Telefonino.net network
 
| HOMEPAGE | INDICE FORUM | REGOLAMENTO | ::. NEI PREFERITI .:: | RSS Forum | RSS News | NEWS web | NEWS software |
| PUBBLICITA' | | ARTICOLI | WIN XP | VISTA | WIN 7 | REGISTRI | SOFTWARE | MANUALI | RECENSIONI | LINUX | HUMOR | HARDWARE | DOWNLOAD | | CERCA nel FORUM » |

Torna indietro   WinTricks Forum > WinTricks > News dal WEB

Notices

Rispondi
 
Strumenti discussione
Vecchio 04-11-2009, 10.13.43   #1
Flying Luka
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Flying Luka
 
Registrato: 23-07-2001
Loc.: Lodi
Messaggi: 5.651
Flying Luka è nella strada per il successo
NOKIA via ai tagli di posti di lavoro


Il colosso della componentistica telefonica Nokia Siemens Networks [NSN.UL] mira a tagliare fino a 5.800 posti di lavoro e a un risparmio di oltre un miliardo e mezzo di euro, per restare competitiva in un mercato sempre più selettivo.

La società riorganizzerà le sue operazioni sperando così di poter beneficiare della sua posizione più forte nella fornitura di servizi agli operatori.

I produttori di componenti per la telefonia mobile sono stati colpiti dalla recessione, che ha avuto un riflesso sulla capacità di spesa degli operatori, ma hanno anche dovuto subire la concorrenza da parte delle cinesi Huawei e Zte.

"Per rispondere alla flessibilità commerciale mostrata dai competitor cinesi, Nsn doveva tagliare la produzione, il settore 'Ricerca e Sviluppo' e i costi di gestione", ha detto Pal Zarandy, socio della società di consulenza in ambito telefonico Rewheel.

Il mese scorso Ericsson aveva annunciato di chiudere il terzo trimestre con ricavi inferiori alle aspettative.

Nokia Siemens Network, una joint venture tra Nokia e Siemens, aveva già annunciato di voler tagliare, entro il 2011, 500 milioni di euro dei suoi costi fissi, decisione che avrebbe messo a rischio il posto di fino a 5.800 dei suoi 64.000 dipendenti.
Flying Luka non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04-11-2009, 13.37.48   #2
sp3ctrum
Senior Member
 
L'avatar di sp3ctrum
 
Registrato: 08-12-2004
Loc.: Casteddu
Messaggi: 257
sp3ctrum promette bene
Forse forse abbassando un po' i prezzi si venderebbe di più! No??!!??

Vedi LG e Samsung
sp3ctrum non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05-11-2009, 12.46.51   #3
RNicoletto
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di RNicoletto
 
Registrato: 13-02-2001
Loc.: Forette City
Messaggi: 13.153
RNicoletto promette bene
Questi sono degli idioti che meriterebbero di fallire domani per le decisioni prese.

Stanno globalizzando (leggi: "trasferendo in Cina" ) tutte le attività possibili immaginabili pur di risparmiare 4 euro, comprese quelle attività, come know-how e Ricerca & Sviluppo, che rappresentano il vero valore aggiunto di queste aziende!

Quando fra 6-7 anni i cinesi saranno in grado di fornire a noi europei telefoni cellulari con funzioni e qualità analoghe a quelle dei Nokia ma ad un quinto del prezzo come credete che saranno i risultati finanziari della casa scandinava??
___________________________________

"Society doesn’t need newspapers. What we need is journalism." - Clay Shirky
RNicoletto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05-11-2009, 13.35.38   #4
Flying Luka
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Flying Luka
 
Registrato: 23-07-2001
Loc.: Lodi
Messaggi: 5.651
Flying Luka è nella strada per il successo
La cosa, tutto sommato, non mi meraviglia più di tanto.

Il costo del lavoro in Italia è ESAGERATAMENTE alto ed incide nei bilanci delle aziende in modo SPAVENTOSO.

Non parlo, ovviamente, di quel netto che incassa il dipendente (1/3 del lordo circa), parlo di quei 2/3 che vanno ad ingrassare l' Agenzia delle Entrate, l' INPS ed altri istituti.

Ovvio che le Aziende, tra costo del lavoro, tasse, tassine e costi vari, in qualche modo i remi in barca li devono tirare.
___________________________________

L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla solo se è interpellato, il fesso parla sempre!
Flying Luka non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05-11-2009, 17.03.02   #5
tozzo72
Senior Member
 
Registrato: 19-02-2003
Messaggi: 203
tozzo72 promette bene
Quota:
Inviato da Flying Luka
La cosa, tutto sommato, non mi meraviglia più di tanto.

Il costo del lavoro in Italia è ESAGERATAMENTE alto ed incide nei bilanci delle aziende in modo SPAVENTOSO.

Non parlo, ovviamente, di quel netto che incassa il dipendente (1/3 del lordo circa), parlo di quei 2/3 che vanno ad ingrassare l' Agenzia delle Entrate, l' INPS ed altri istituti.

Ovvio che le Aziende, tra costo del lavoro, tasse, tassine e costi vari, in qualche modo i remi in barca li devono tirare.
Non credo che Nokia abbia sedi produttive in Italia.
tozzo72 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05-11-2009, 19.48.17   #6
Flying Luka
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Flying Luka
 
Registrato: 23-07-2001
Loc.: Lodi
Messaggi: 5.651
Flying Luka è nella strada per il successo
Quota:
Inviato da tozzo72
Non credo che Nokia abbia sedi produttive in Italia.

http://www.agichina24.it/notiziario-...a_italiane_r_s

Nokia Siemens Network intende trasferire in Cina l'attivita' di ricerca e sviluppo oggi svolta nelle sedi italiane di Cinisello Balsamo e Cassina de' Pecchi (entrambe in provincia di Milano). L'obiettivo e' ridurre i costi, dal momento che l'attivita' di ricerca e sviluppo realizzata in Cina risulterebbe, per la societa', meno onerosa rispetto a quella svolta in Italia. La notizia e' emersa in occasione di un incontro con la stampa tenutosi a Milano, cui ha partecipato il nuovo Country director di Nokia Siemens networks Italia Federico Rigoni. La decisione della multinazionale di chiudere il settore della ricerca e della progettazione nelle sedi aziendali di Cinisello Balsamo e Cassina de' Pecchi risale ai primi di settembre. L'azienda ha gia' chiesto la cassa integrazione per 340 lavoratori (300 a Cinisello e 50 a Cassina de' Pecchi). Entro la fine del mese e' previsto un incontro tra i vertici dell'azienda e le parti sociali presso il ministero del Lavoro. Dal 2007 la sede Nokia Siemens di Cinisello Balsamo si occupa della ricerca e sviluppo in ambito della tecnologia accesso radio Gsm.

e infatti, per l'appunto, la news dice:

Quota:
Per rispondere alla flessibilità commerciale mostrata dai competitor cinesi, Nsn doveva tagliare la produzione, il settore 'Ricerca e Sviluppo' e i costi di gestione", ha detto Pal Zarandy, socio della società di consulenza in ambito telefonico Rewheel.
___________________________________

L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla solo se è interpellato, il fesso parla sempre!

Ultima modifica di Flying Luka : 05-11-2009 alle ore 23.11.26
Flying Luka non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06-11-2009, 16.39.20   #7
tozzo72
Senior Member
 
Registrato: 19-02-2003
Messaggi: 203
tozzo72 promette bene
Quota:
Inviato da Flying Luka
http://www.agichina24.it/notiziario-...a_italiane_r_s

Nokia Siemens Network intende trasferire in Cina l'attivita' di ricerca e sviluppo oggi svolta nelle sedi italiane di Cinisello Balsamo e Cassina de' Pecchi (entrambe in provincia di Milano). L'obiettivo e' ridurre i costi, dal momento che l'attivita' di ricerca e sviluppo realizzata in Cina risulterebbe, per la societa', meno onerosa rispetto a quella svolta in Italia. La notizia e' emersa in occasione di un incontro con la stampa tenutosi a Milano, cui ha partecipato il nuovo Country director di Nokia Siemens networks Italia Federico Rigoni. La decisione della multinazionale di chiudere il settore della ricerca e della progettazione nelle sedi aziendali di Cinisello Balsamo e Cassina de' Pecchi risale ai primi di settembre. L'azienda ha gia' chiesto la cassa integrazione per 340 lavoratori (300 a Cinisello e 50 a Cassina de' Pecchi). Entro la fine del mese e' previsto un incontro tra i vertici dell'azienda e le parti sociali presso il ministero del Lavoro. Dal 2007 la sede Nokia Siemens di Cinisello Balsamo si occupa della ricerca e sviluppo in ambito della tecnologia accesso radio Gsm.

e infatti, per l'appunto, la news dice:
Grazie per la puntualizzazione. Siccome l'articolo non faceva riferimento all'Italia non capivo il tuo commento. Effettivamente però 340 o 250 lavoratori non rappresentano nemmeno il 10% dei 5800 tagli previsti in Europa. Il problema quindi mi sembra più dovuto al costo del lavoro in Europa piuttosto che alla pressione fiscale in Italia.
tozzo72 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti discussione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is ON
Gli smilies sono ON
[IMG] è ON
Il codice HTML è OFF

Vai al forum

Orario GMT +2. Ora sono le: 00.33.14.


E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica.
Copyright © 1999-2017 Edizioni Master S.p.A. p.iva: 02105820787 • Tutti i diritti sono riservati
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Powered by vBulletin - 2010 Copyright © Jelsoft Enterprises Limited.