Visualizza messaggio singolo
Vecchio 13-09-2008, 21.59.49   #89
AMIGA
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di AMIGA
 
Registrato: 06-07-2006
Loc.: Brindisi
Messaggi: 10.106
AMIGA è un gioiello raroAMIGA è un gioiello raroAMIGA è un gioiello raro
Vedo che tecnicamente sei preparato,ci sono altre chicche sui floppy,per esempio bastava copiare un solo file sul un floppy Amiga,per rigenerare il filesystem,mentre sui pc occorre riformattare per rigenerarlo,oltre all'invecchiamento precoce del Fat.
Sui floppy amiga si potevano riparare e recuperare i dati anche dopo una formattazione,sui PC qualche volta ci sono riuscito,ma i file recuperati quasi sempre corrotti.
Con un semplice programma di assegnazione,sugli amiga senza HD,avevo creato una sorta di hardisk formato da decine di floppy,che mi venivano richiesti ogni qualvolta lanciavo un programma che lo conteneva.
Addirittura sul A4000 avevo creato un sistema operativo d'emergenza completo di tutte le utility più importanti su un floppy ad alta densità,tutto compresso fino all'osso eseguibili,libs,i fonts etc,che venivano scompattati nella ram durante il caricamento del sistema.



Citazione tecnica su "Il Floppy Amiga"


I computer Commodore Amiga usavano un altro tipo di ottimizzazione per ottenere maggiore capacità di memorizzazione dei dischetti. Il Trackdisk device dell'AmigaOS era in grado di pilotare il motore dei dischi in ogni sua componente, ottimizzare salti di settore, ed altro ancora. Il Chip Custom Amiga chiamato Paula, si occupava della gestione dell'input-output di qualsiasi periferica, anche di quella floppy. L'accoppiata trackdisk + Paula, era in grado di leggere e scrivere i dischi in modo più flessibile ed innovativo che un monolitico e farraginoso controller di disco standard IBM PC, rimasto pressoché invariato nella sua primitiva implementazione iniziale, e a tutt'oggi mai rinnovatasi completamente nella concezione e nell'hardware. L'incremento di performance, reso possibile attraverso un controllo personalizzato del floppy disk drive, permetteva di avere 11 (512 byte) settori per traccia invece dei 9 di solito standard sulle altre piattaforme; un totale di 880 Kb su un dischetto DD, e 1.76 MB su un dischetto HD.

Paula era anche in grado di leggere sia dischi da 3,5 pollici che dischi da 5,25 pollici (se veniva collegato un drive per floppy con formato adeguato), e di poter leggere e scrivere dischi in formato IBM PC, Atari TOS, Macintosh, Commodore 64, ed altri ancora.

Ulteriori metodi usati da sviluppatori esterni, non resi standard nell'OS ufficiale, ma assai usati da software house esterne (soprattutto come metodo improprio per realizzare floppy disk per videogiochi protetti da copia), erano ad esempio la scrittura di un'intera traccia alla volta e la rimozione di una generalmente inutilizzata intestazione chiamata "etichetta di settore", permettevano di avere 12 settori per traccia e quindi 960 Kb su un dischetto standard DD o 1.87 MB su un dischetto HD.

Questi metodi impropri, da sempre scoraggiati dalla casa madre Commodore, sono stati causa di numerose incompatibilità fra le nuove versioni del SO Amiga e il vecchio parco giochi, al rilascio dei modelli ECS e AGA, ed ingenerato problemi di confusione negli utenti Amiga non esperti, che avevano acquistato Amiga al solo scopo di utilizzarla come piattaforma ad uso ludico e di intrattenimento.

È importante far notare che il sistema operativo Amiga si occupava anche della codifica e decodifica MFM e GCR dei formati dei dischi, liberando il chip Paula da ulteriori compiti. Paula, infine, aveva anche un circuito che monitorava costantemente i cambiamenti di stato del drive e lo notificava all'AmigaOS. Questo permetteva all'Amiga di riconoscere immediatamente quando un dischetto veniva inserito o rimosso. Ciò eliminava il bisogno dell'utente di rispondere con un click del mouse o con la pressione di un tasto alla richiesta del sistema, come avviene ancora tuttora nel mondo PC.
___________________________________

Dove l'ho sentita ? www.plagimusicali.net

English Amiga Board Amiganews.it AfA One AROS x86 AROS 68k

Ultima modifica di AMIGA : 13-09-2008 alle ore 22.03.30
AMIGA non è collegato   Rispondi citando