Visualizza messaggio singolo
Vecchio 07-07-2004, 13.18.36   #6
davlak
Guest
 
Messaggi: n/a
Quota:
Originariamente inviato da Gabry
Se ho dato un'indicazione sbagliata chiedo scusa.
Ma ha me é capitato di avere il 98 su una primaria e XP su una estesa.
Fatta l'eliminazione della partizione del 98 e ricongiunta a quella di XP, ho anche lanciato DriveMapper, in quanto alla partizione di XP gli era stata assegnata la lettera di unità C: mentre prima era D:.

Mi sbaglierò, ma non avviene questo dopo l'eliminazione della partizione?
Non è sbagliato affatto è proprio quello che succede, ma unorosso scrive:


Quota:
Con Partition Magic 8 vorrei:cancellare win 98 e incorporare la partizione libera in xp, convertire in NTFS il tutto
quindi se ho ben capito riassumo, perchè a mio avviso la questione è più complessa di quanto possa apparire inizialmente:

il volume di XP è in FAT32, è (forse) stato installato dopo 98, ergo non può avere come lettera di unità la C in ogni caso...e dopo la conversione gli rimarrà la lettera assegnata in origine, perciò, se sarà in NTFS, non importa che si trovi in fondo o in cima all'HD, sempre quella lettera avrà, una volta convertito, spostato, e se necessario primarizzato e attivato, come dicevo su.
A quanto sopra bisognerebbe aggiungere che i files di avvio ntldr, ntdetect.com e boot.ini ora dovrebbero essere nella root di 98 (sempre se la cronologia delle installazioni è quella che ho dato per giusta), perciò sicuramente dopo tutta la procedura XP NON PARTIRA', fino a che non si ricostruirà il boot da console coi canonici FIXMBR, FIXBOOT, copia dei file ntldr e ntdetect.com da cd alla root di XP e bootcfg /scan e /rebuild per costruire il nuovo boot.ini.
Inoltre è bene copiarsi su un floppy vergine i suddetti files PRIMA di fare qualsiasi cosa...editare il boot.ini salvato su floppy in modo che la stringa relativa a XP punti alla partizione 1 e non più alla 2 (se xp è stato installato DOPO sarà sicuramente 2).


direi che coi dovuti scongiuri dovrebbe funzionare...OVVIAMENTE UN BACKUP INTEGRALE E' D'OBBLIGO.

Una cosa è certa al 100%: tutte le operazioni vanno fatte rigorosamente in DOS, MAI dal SO.

Riassumendo, l'ordine corretto delle operazioni, dando per scontato che XP è stato installato dopo 98:

da WIN:

1) copia dei files di avvio su floppy.
2) edit del boot.ini salvato su floppy come su detto.


da dos:
1) conversione fat > ntfs (riavvio)
2) eliminazione partizione 98 (riavvio)
3) estensione di xp sullo spazio non occupato (riavvio)
4) verifica dello stato della partizione di XP ed eventuali aggiustamenti (vedi su) (riavvio)

5) avvio col cd di XP
6) entrare in console premendo R, entrare nella installazione di xp e digitare:

fixmbr (invio)
fixboot (invio)
copy X:\i386\ntldr Y:\ (invio)
copy X:\i386\ntdetect.com Y:\ (invio)

[X è da sostituire con la lettera del lettore CD e Y con la lettera di XP]


___________

a questo punto ci sono 3 possibilità:

1) parte e siamo a cavallo
2) non parte...e allora ci serve il floppy di cui sopra per avviare il SO e apportare le dovute modifiche al boot.ini che NON sarà presente nella root di XP, ma ce lo dovremo copiare dal floppy.
3) cimentarsi con bootcfg e i suoi switches sempre da console...ma questo alla prossima puntata
  Rispondi citando