Visualizza messaggio singolo
Vecchio 11-07-2014, 06.10.46   #36
filipsnew
Newbie
 
Registrato: 15-06-2014
Loc.: modena
Messaggi: 44
filipsnew promette bene
Rif: Virus residui? e virus nei dispositivi USB...

Quota:
Inviato da AMIGA Visualizza messaggio
No attenzione AMiGA non e per smanettoni, fa diventare smanettoni, nessuno sistema pi chiaro e limpido; Sistema Stand-alone, ogni eseguibile (che non obbligato ad avere esternsioni) include le informazioni necessarie per l'utilizzo,

QUESTO il MIO sistema AMiGA del 1992 (si, quando Windows 95 non esisteva ancora e Linux cominiava a Nascere (fine anno 1991), tutto quello che vedi Menu Trasparenze (Fantascienza per altri OS) in quel periodo era tutto frutto dei miei smanettamenti, in quel periodo nessun Amighista aveva un Workbench (Desktop) uguale ad un altro, e non sto parlando di qualche utente ma di miglioni di utenti (AMiGA in quel periodo era il computer pi venduto al mondo, preceduto negli anni solo dal fratellino C64, ma questa un'altra storia).

Non il solo anche AROS (Amiga Research Operating System) figlio diretto di AMiGA OS Open Source, al momento un neonato ma crescer come il pap.

No diciamo che una Boa, sta sempre li non va me avanti ne indietro, legata al fondo da una catena

Ricordo che negli anni Ottanta i computer erano cose appannaggio dei piu' piccoli, e lo scopo era esclusivamente ludico. Chi aveva il 64 (o addirittura il 128) era una sorta di divinita'. Chi il 16 un reietto (ma sempre meglio di chi niente). Mi hai fatto venire in mente, col sistema che hai citato, di un mio amico, un'eccezione in piena regola visto che alle medie s'intendeva gi di progrmmazione, che aveva proprio quel sistema (hardware + software) e si vantava in quanto all epoca il top nel suo genere. Su amiga correvano il famoso dragon's lair e altri giochi d'avanguardia in quei tempi.

Da quanto hai detto, mi sembra di intuire che questo ambiente consenta di modificare il suo comportamento (parli di trasparenze ecc. in epoca in cui questo era proprio fantascienza, ma anche di un'epoca in cui la performance dell hardware non so fino a che punto potesse consentire.. mi pare che le ram si attestassero sui pochi megabyte, negli Ottanta poi - C64 - anche meno); tuttavia vale il discorso che ho fatto prima a Loryone: mi sembra che occorrano competenze di un certo livello per poter intervenire in un modo cosi' invasivo su un S.O. (del resto tu stesso hai rimarcato in altro thread di conoscere approfonditamente i sistemi Amiga dagli attuali fino ai pi datati), e in generale, vuoi per mancanza di tempo o di interesse vuoi per carenze attitudinali, non possibile imparare e comprendere quello che occorrerebbe.

Confesso che inizialmente, una mezza voglia di provarlo me l hai fatta venire, ma poi mi sono detto: oramai ho scaricato ubuntu, mi sembra abbastanza affidabile, viene aggiornato puntualmente e vi sono abbondanti forum di supporto.. tanto vale fermarmi qui. Di sicuro per, l assenza totale di virus che hai evidenziato, dovrebbe essere un forte stimolo ad adottarlo.

Per c' un fatto che a mio giudizio emerge da quanto detto. Come mai Amiga (a parte gli sconvolgimenti legati alla crisi dei Novanta connessa a Commodore), non ha un'utenza allargata? In fondo, si potrebbe replicare il discorso fatto per linux, non ti pare? Oppure microsoft, come una piovra, riuscita nel tempo ad impadronirsi di tutto il mercato potenziale. Personalmente credo che attualmente i motivi delle quote che hai indicato vadano ricercati in questo:

- Microsoft vs Apple: vince per via della politica dei prezzi, nettamente inferiori rispetto al concorrente

- Microsoft vs Linux et al.: vince per quanto detto da borgata

- inoltre vince, in linea generale, forse per una piu' azzeccata gestione del marketing, per la quale, tra l altro, occorrono ingenti risorse da poter investire e reinvestire (circolo virtuoso)
filipsnew non  collegato   Rispondi citando