Visualizza messaggio singolo
Vecchio 16-10-2009, 22.03.10   #58
Emafa
Guest
 
Messaggi: n/a
Quota:
Inviato da LoryOne
Sono questi altri che hanno interesse a non fare spazientire i propri utenti.

Intuizione proprio per niente ... semmai vado per esclusione dopo aver effettuato diverse verifiche. Sei tu che hai immediatamente proposto la soluzione del cambio di DNS, ma quando il diretto interessato ha telnettato sull' IP diretto da te proposto su porta 110, ha ricevuto un messagio di impossibilità di connessione. Quel server esiste e risponde al servizio. Avrebbe avuto lo stesso problema anche con un client di posta. Quell' IP è di fatto irraggiungibile dalla rete del campus.
Se poi il diretto interessato ha sbagliato qualcosa nel fare la prova con telnet, allora mi fermo.
Quando un utente ti fornisce una risposta ad una verifica che gli proponi pensi sempre "avrà fatto giusto ?": Ti fidi, e procedi immaginando in quali altre condizioni sfavorevoli potrebbe essere incappato ed il discorso prosegue.
Ad ogni modo credo che ormai la ricorsione abbia sortito i suoi effetti. Gli IP di kataweb saranno corretti coi soliti DNS.
A parte il fatto che da inesperto [con tutte le ragioni, quindi!] non ha fornito una risposta precisa del risultato [così come per il nslookup non ha neanche scritto gli indirizzi], supponendo che non fosse esperto, avresti dovuto scrivergli per esteso l'istruzione esatta, e non "IP", perché può benissimo aver scritto esattamente "telnet IP 110".

La differenza di metodo cmq sta prima: il fatto che avesse lo stesso identico comportamento di altri non doveva indurti a fare ulteriori prove, ma a provare la stessa soluzione che aveva funzionato per gli altri, per logica.
Tu hai voluto vederci qualcosa di diverso dagli altri, mentre non c'erano motivi per pensarlo [io questo lo chiamo intuizione].
In informatica questa è una perdita di tempo. Il fatto che avesse gli stessi sintomi degli altri era più che sufficiente per applicare la stessa modifica. Chiedilo a chi vuoi se non mi ritieni affidabile. Io lavoro nell'informatica da oltre 20 anni e questo è il mio modo di vedere le cose. Opinabile, ovviamente, non c'è dubbio!

Quanto a non far spazientire gli utenti, proprio per questo danno istruzioni per configurare la posta scrivedno "pop.provider.com" e non l'ip. In modo che per l'utente, per esempio il passaggio dell'anno scorso da kataweb ad aruba è stato invisibile. Se avessi avuto l'ip, avresti dovuto cambiarlo.
  Rispondi citando