Discussione: Aiuto urgente
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 25-01-2006, 20.08.25   #4
Rabbit jr
Senior Member
 
L'avatar di Rabbit jr
 
Registrato: 13-01-2006
Messaggi: 225
Rabbit jr promette bene
Seguendo questo:

"Bisogna innanzitutto chiarire una questione: in un RAID è sempre consigliabile utilizzare dischi di eguali dimensioni, poiché l’utilizzo dello spazio dei dischi avviene riferendosi al disco più piccolo impiegato ed utilizzando, sugli altri, la stessa capacità.
Vale a dire che lo spazio totale disponibile sarà uguale alla capacità del disco più piccolo, moltiplicato per il numero dei dischi impiegati, per cui, avendo dischi di dimensioni diverse, sui dischi più grandi vi sarà uno spreco di spazio che non sarà reso disponibile al RAID.
In pratica, se utilizziamo quattro dischi di dimensioni diverse:

20GB + 30GB + 20GB + 40GB = 20GB x 4 = 80 GB per il RAID (30 GB inutilizzati)
40GB + 40GB + 80GB + 60GB = 40GB x 4 = 160 GB per il RAID (60 GB inutilizzati)

Detto questo, potremmo definire:
- capacità complessiva = somma delle capacità dei dischi
- capacità disponibile = la capacità gestibile dalla configurazione RAID
- capacità utilizzabile = la capacità utilizzabile dall’utente per i dati

Il rapporto tra la capacità complessiva e quella disponibile è in relazione alle dimensioni dei dischi, che si presume debba essere uguale, per evitare sprechi.
Il rapporto della capacità disponibile e della capacità utilizzabile esprime il “rendimento” del RAID e varia a seconda delle configurazioni.
Questo determina anche un rapporto di costo del RAID stesso, poiché a fronte dell’impiego di una certa capacità di dischi, spesso la capacità effettivamente utilizzabile è inferiore e quindi necessitano dischi più grandi o un maggior numero di dischi per ottenere uno spazio utilizzabile di una certa dimensione.
In pratica: rendimento = (capacità utilizzabile / capacità disponibile) * 100
Ogni configurazione RAID può avere “rendimento” diverso ed essere anche non costante, ma variabile a seconda del numero dei dischi impiegati.
In un RAID con mirroring, per esempio, la capacità utilizzabile sarà sempre e comunque la metà della capacità totale (con dischi di uguali dimensioni), poiché un disco viene utilizzato per duplicare il contenuto dell’altro e quindi il “rendimento” sarà del 50%.

E’ evidente che non si ha convenienza ad usare dischi di dimensioni diverse, poiché lo spazio eccedente viene perduto e non risulta disponibile al RAID, riducendo ancora di più il rendimento di una qualsiasi configurazione.
Oltre a dischi di uguali dimensioni e comunque è consigliabile usare dischi uguali per le configurazioni RAID (modello e costruttore) o quanto meno dischi dello stesso livello tecnologico, poiché, così come accade per la capacità, anche per le prestazioni il disco più lento condizionerà l’intera configurazione........"


Tirando le somme ho speso soldi intilmente, in quanto avrei una perdita a installare su raid un hd da 36 e uno da 200, giusto?
Mi ritrovo on un raptor inutilizzabile

(p.s. interessa a qualcuno? Non l'ho ancora aperto)
Rabbit jr non è collegato   Rispondi citando