Visualizza messaggio singolo
Vecchio 17-05-2003, 20.23.16   #30
+6dB
Junior Member
 
L'avatar di +6dB
 
Registrato: 02-10-2002
Loc.: UK
Messaggi: 108
+6dB promette bene
Quota:
Credo che cooledit pro assieme a protools siano in assoluto tra i migliori prodotti presenti sul mercato non solo italiano non tanto per plugins in piu o in meno o analisi spettrali di dubbia utilita'. Hanno tanto successo perche' gli viene chiesto di fare il loro lavoro professionalmente e senza tradire mai, cioe' funzionare sempre. Al di la dei filtri clik pop hiss ecc. (che credo siano la cosa peggiore di cooledit) il loro punto di forza sta appunto nell'editing sopratutto nel multitraccia ... ma non esite niente di ottimale, esistera' sempre un programmino che fara' una cosa migliore di un'altro, perche' quello e' l'obbiettivo che il programmatore/i si e' prefissato, ecco perche e' bello continuare a cercare e provare programmi... ma se ti dicessi che la maggior parte delle produzioni discografiche in circolazione sono state sviluppate anche con cooledit e protools forse non mi crederesti. Ma come gia detto bisogna sempre considerare quali esigenze e che utilizzo se ne fa, c'e' ancora gente che usa la macchina da scrivere...
Intanto io lavoro nel settore e non sarai certo te a spiegarmi cosa viene utilizzato professionalmente. Dalla risposta comunque si capisce quanto addentro tu possa essere, soprattutto quando confronti un'industry standard come ProTools essenzialmente basato su hardware e sulla tecnologia Time Division Multiplexing e qualcosa come CoolEdit che solo per il fatto di essere un'applicazione in ambiente Windows e' diffusa solo in studi minori o per lo meno non per gestire complesse produzioni multitraccia. Notoriamente l'avvento di sistemi windows in studi professionali e' cosa recentissima vista l'instabilita' dei SO di Redmond (ci siamo gia' scordati il 98 ed il 95?). ProTools su Windows ha semplicemente qualche anno visto che la prima versione disponibile venne compilata per NT. Quindi informiamoci prima di sentenziare. Ci potrebbe eseere qualcuno che ne sa di piu'. Se sottovaluti i plugins significa che non hai per niente un'idea di quello che sia lo stato della industria audio in questo momento (ed esempi te ne posso fare a migliaia). Non ti serve l'analisi spettrale? Probabilmente perche non sai come leggere un'analisi di spettro. Conosci altre applicazioni che sfruttano il principio del noise imprinting? Se sapessi ovviamente cos'e'... Se proprio la vuoi ti faccio la lista dei programmi che generalmente trovi in uno studio...stai sicuro che CoolEdit lo trovi sono in quelli low-budget, per i sopracitati motivi. ProTools ha sempre avuto inoltre la possibilita' di annullare quasi completamente fenomeni di jittering (se tu sapessi cos'e'..) grazie all'esistenza del SuperClock. E se lavori con audio digitale la risoluzione ad un clock unico per tutto lo studio e' vitale cosa non possibile con CoolEdit senza hardware aggiuntivo. Penso che possa bastare e che se ti va puoi continuare ad usare la tua macchina da scrivere,..io personalmente preferisco un NEVE Vr55 Flying Faders....
___________________________________

La verita' si troverebbe nel mezzo. Niente affatto. Solo nella profondita' - Arthur Schnitzler
+6dB non  collegato   Rispondi citando