Discussione: Floppy Avvio
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 06-04-2003, 00.01.16   #8
Sergio Neddi
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Sergio Neddi
 
Registrato: 07-04-2000
Loc.: Padova-Vicenza
Messaggi: 4.814
Sergio Neddi promette bene
Qui: http://digilander.iol.it/sergioneddi/pocci/msni1.exe
è scaricabile la nuova versione, che credo comunque lontana dall'essere ottima.

Scrivo in fretta quindi non lamentatevi che scrivo in modo confuso.

Ci ho lavorato su tutta la giornata.

Più che altro su wtmenu.exe In più l'ho compresso con UPX, così è più piccolo.

Ora ho aggiunto la funzionalità di fare il test dell'unità ramdisk e pure della prima unità cdrom.

Lanciando wtmenu /check lui andrà a mettere nell'environment la variabile RAM con la lettera dell'unità ramdisk e la variabile CDROM con quella del primo CD-ROM.

Come potrete vedere nel dischetto ho messo un menu di avvio con 3 opzioni:

1) solo himem e cdrom
2) lo stesso con in più smartdrive
3) completo di ramdisk e driver mouse, in più il mio wtmenu

come dicevo sopra WTMENU /CHECK serve per avere le lettere delle unità ramdisk e cdrom.
Il riconoscimento ramdisk e cdrom di WTmenu funziona così:
1) cerca su tutte le unità quella che ha come etichetta MS-RAMDRIVE (come fa l'utility presente nel floppy di ripristino del 98)
2) cerca la più bassa unità cdrom.
3) inserisce le stringhe RAM e CDROM nell'environment.

Se il disco ram è caricato allora l'autoexec ci copia i file del menù per renderlo più veloce.

WTMENU ha comunque bisogno di un'unità riscrivibile per i suoi temporanei e di default usa quella con la lettera più alta (normalmente il ramdisk).

Provate a giocare con questa versione, poi sparate pure pregi, difetti, consigli.

Per chi volesse modificare i menu, ecco l'help del programma:

---------------------------------------------------------------

Il file WTMENU.EXE non deve essere rinominato e può essere inserito
in un indirizzario indicato nella variabile d'ambiente PATH

La riga di comando deve essere costruita nel modo seguente:

WTMENU MenuFile

dove MenuFile è il file dei comandi. L'estensione di default è
.MNU, nel caso in cui non venga indicato il percorso completo di
MenuFile questo viene cercato negli indirizzari indicati nella
variabile di ambiente PATH.

Il file dei comandi deve contenere almeno una riga che inizi con
il simbolo %.

La sintassi dei comandi di WTMENU è la stessa di MENU.EXE di
Netware, è inoltre possibile:
* L'inserimento di righe di help precedute dal simbolo '[' che si
visualizzeranno premendo il tasto <F1>.
Il comando @MNUHLP esegue automaticamente la visualizzazione
delle eventuali righe di help inserite.
* Il richiamo di altri FileMenu con il comando:
@MNUCALL FileMenu
* La richiesta di conferma di esecuzione del batch con il comando
@MNUANS
* L'esecuzione di subroutine BATCH contenute in FileMenu con il
comando
@MNUSUB Etichetta
dove Etichetta ha la seguente sintassi:
:ETICHETTA
... righe della subroutine
@MNURET
I ':' che precedono l'etichetta devono essere posizionati ad
inizio riga.
Il comando @MNURET provoca il ritorno al programma principale
ed è obbligatorio.

Il batch generato non può superare le 100 righe complessive

Sono utilizzabili due etichette speciali che chiamate MNUINI
e MNUEND che raccolgono i batch che devono essere eseguiti
all'ingresso e all'uscita del menù. Anche in questi casi
l'utilizzo di @MNURET è obbligatorio altrimenti i batch non
saranno eseguiti.
---------------------------------------------------------------

Aggiungo che sono disponibili variabili da 0 a 9, indicate come @0, @1,@2, ecc.

Queste variabili consentono l'introduzione di stringhe nei file batch generati dal menu, ad esempio:

FORMAT @1"unità da formattare?":

genera una richiesta "unità da formattare?" se rispondiamo A verrà generata l'istruzione FORMAT A:

E' possibile anche specificare la lunghezza del campo di input, ad esempio:

FORMAT @1"unità da formattare?|1":

genera un campo di input di un carattere.

Si può impostare anche un default:

FORMAT @1"unità da formattare?|1|A":

Spero di non aver fatto troppo casino.

Per intanto provatelo, poi ci torneremo su.
___________________________________

Con il PC risolvo molti problemi che prima non avevo. - Coltiva Linux che Windows si pianta da solo!
Sergio Neddi non è collegato   Rispondi citando