Discussione: Agg. patenti software
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 24-11-2004, 17.04.41   #1
Ghandalf
Gold Member
Top Poster
 
L'avatar di Ghandalf
 
Registrato: 31-05-2001
Loc.: Palemmo
Messaggi: 5.849
Ghandalf promette bene
Agg. patenti software

<p align="center"><img src="http://www.cordis.lu/itt/itt-en/01-3/images/img05.jpg"></p>
<br>
<br>
<br>
<br>
La polemica sulla brevettabilità del software all'interno dell'Unione Europea sta ormai definendo schiaramenti ben precisi, ed ormai svariati elementi di spicco nel panorama informatico mondiale prendono posizione. <br>Per chi non fosse al corrente di quanto accade, ricordo che l'Europa a differenza dell'America può vantare la <span style="font-weight: bold;">Convenzione di Monaco</span> che sancisce la <span style="font-weight: bold;">non</span> brevettabilità del software considerandolo non un bene <span style="font-style: italic;">tecnologico</span> ma <span style="font-style: italic;">scientifico.</span> Allo stato attuale si possono avere i diritti su un intero programma ma non su parti di codice o sulle idee che stanno alla base del programma stesso. Ad esempio si può brevettare un programma per l'archiviazione dei file mp3, ma non si può brevettare l'idea di ordinare i file mp3. Accettando la proposta di Direttiva europea sulla brevettabilità del software si autorizzerebbe chiunque a brevettare le idee, spesso banali, che stanno alla base di alcuni programmi, come appunto l'idea di ordinare i file mp3. Si verrebbe a creare un vero e proprio campo minato di brevetti in cui sarebbe impossibile muoversi per piccole società e programmatori indipendenti, dovendo continuamente avere a che fare col brevetto di tutto ciò che producono (costoso) ma ancor di più con tutti i risvolti legali che la violazione di un brevetto implicherebbe. Per una corporazione con sezioni intere dedicate alle cause legali e con squadre di avvocati esperti in questo campo sarebbe la panacea, avendo i mezzi per schiacciare qualuque concorrente emergente.<br>Oggi tre colossi del software libero si schierano, sono <font face="Arial, Helvetica, Sans Serif"><span style="font-weight: bold;">Linus Torvalds</span>, <span style="font-weight: bold;">Michael Widenius</span> e <span style="font-weight: bold;">Rasmus Lerdorf</span> rispettivamente i fautori di </font><font face="Arial, Helvetica, Sans Serif"><span style="font-weight: bold;">Linux</span>, <span style="font-weight: bold;">MySQL</span> e <span style="font-weight: bold;">PHP</span>, avvertendo sul pericolo che rappresenti la Direttiva europea così com'è.<br><br><br></font><br>
<br>
<br>
<br>
<p align="justify"><font size="2"><a href="http://www.nosoftwarepatents.com/it/m/intro/index.html">No ai brevetti software</a></font></p>
<p align="justify"><font size="2"><a href="http://punto-informatico.it/p.asp?i=50560">PuntoInformatico</a></font></p><br><br><br><br>
___________________________________

Il primo e-commerce informatico italiano
Ghandalf non è collegato