PDA

Visualizza versione completa : Microsoft: ancora multe


Flying Luka
23-12-2005, 07.37.56
<p align="center"><img src="http://www.cantv.net/images/redes/resenas/30794.jpg" /></p><p align="center" /><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Una di queste riguardava la divulgazione di documentazione completa e adeguata dell'interfaccia dei prodotti informatici per permettere ai server del gruppo di lavoro sviluppati dai concorrenti di Microsoft di interoperare pienamente con Windows. Il colosso guidato da Bill Gates avrebbe dovuto adempiere alla decisione Ue entro lo scorso 15 dicembre. La conclusione di Bruxelles rileva che «la documentazione fornita finora da Microsoft è incompleta e in alcuni casi inadeguata».</font></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Microsoft ha ora cinque settimane di tempo per replicare alle obiezioni della Commissione Ue, dopo di che in assenza di una replica soddisfacente o dell'adempimento ai rimedi, l'esecutivo potrebbe passare dalle parole ai fatti. La multa sarebbe dunque retroattiva e scatterebbe dal 16 dicembre 2005.</font></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">«Ho dato a Microsoft tutte le possibilità per far fronte ai suoi impegni - ha affermato il commissario alla Concorrenza, Neelie Kroes -. Adesso l'unica alternativa che ci resta è quella di procedere formalmente». In ogni caso, ha spiegato il portavoce del commissario, Jonathan Todd, la decisione della Commissione potrà essere contestata in appello dal gruppo Usa. Se il provvedimento venisse applicato, passerebbe alla storia come primo caso di applicazione delle nuove regole Antitrust comunitarie, dopo le modifiche del 2004.</font></p><p align="justify"><span class="span" id="kzUH"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Per il gruppo Usa obiezioni ingiustificate.</font></span><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2"> Dal canto suo Microsoft respinge la minaccia di Bruxelles e ritiene «ingiustificate» le obiezioni. Il legale del gruppo, Brad Smith, spiega che la società è pienamente intenzionata a rispettare le richieste della Commissione Ue, ma spiega che le ultime richieste permetterebbero la creazione di «cloni» del suo sistema operativo Windows.</font></p><br><br><a href=".http://www.wintricks.it/framer.php?url=http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&codid=20.0.1618598386&chId=30&artType=Articolo&DocRulesView=Libero" target="_blank"> Fonte </a><br><br><br><br>

RNicoletto
23-12-2005, 09.11.40
La storia infinita... :rolleyes:

Finora comunque la UE non è che abbia ottenuto grandi risultati con Microsoft.

Flying Luka
23-12-2005, 13.32.22
...e direi che fa anche benone a fregarsene!

SoulSick
23-12-2005, 14.15.20
Originariamente inviato da Flying Luka
...e direi che fa anche benone a fregarsene!

Verissimo, cosi' si fa'!
Complimentoni ancora una volta per la tua ormai proverbile obbiettivita' nonche' arroganza...

Ora giustamente il mio nick verra' bannato, mentre tu giustamente potrai tranquillamente continuare a provocare, a dire cose senza senso e sopratutto, fare un uso distorto della tua posizione di moderatore per lanciare un messaggio ai lettore comunque di parte, e quindi non equidistante.
Evviva l'informazione imparziale!

Meditate gente, meditate...

gsmet
23-12-2005, 14.17.14
Non ho capito il tuo ultimo commento Luka.

Cmq ritengo ingiustificate queste richieste della commissione. Microsoft ha già rilasciato, dietro richiesta, la possibilità di visionare i sorgenti di Windows... cazzo vogliono alla UE ancora?

Cioè, Microsoft ha già fatto quel che legalmente si poteva rifiutare di fare... se vogliono pure una fetta di culo imburrata di bill gates basta che lo dicessero chiaro, al posto di arrivarci pian piano.

Non capisco perchè quando una società fa successo, le altre per poterlo fare debbano sempre attaccarsi alle sottane delle mamme... Si facessero il loro OS se veramente si ritengono degne di competere... ANDASSERO SU LINUX, visto che viene sbandierato ai quattro venti come il concorrente + promettende di Windows e NESSUNA società lo sta veramente cagando di striscio... ce l'hanno tutti in bocca, ma soluzioni veramente definitive manco una ne è uscita.

Boh... sarà ma a me sembrano tanti mocciosetti frignoni.

Flying Luka
23-12-2005, 14.18.50
Originariamente inviato da SoulSick


Verissimo, cosi' si fa'!
Complimentoni ancora una volta per la tua ormai proverbile obbiettivita' nonche' arroganza...

Ora giustamente il mio nick verra' bannato, mentre tu giustamente potrai tranquillamente continuare a provocare, a dire cose senza senso e sopratutto, fare un uso distorto della tua posizione di moderatore per lanciare un messaggio ai lettore comunque di parte, e quindi non equidistante.
Evviva l'informazione imparziale!

Meditate gente, meditate... Non ti banno, perchè quanto dici si commenta da solo e se continui, almeno, possiamo farci 4 sane risate.
Anche perchè io, a differenza tua, non ho offeso nessuno: ho espresso un'opinione da utente, e non da moderatore.


Continua pure, tanto nel forum sei già conosciuto per quello che sei, ed un sorriso di allegria a Natale non fa mai male... (Y)

Flying Luka
23-12-2005, 14.20.37
Originariamente inviato da gsmet
Non ho capito il tuo ultimo commento Luka.

Cmq ritengo ingiustificate queste richieste della commissione. Microsoft ha già rilasciato, dietro richiesta, la possibilità di visionare i sorgenti di Windows... cazzo vogliono alla UE ancora?

Cioè, Microsoft ha già fatto quel che legalmente si poteva rifiutare di fare... se vogliono pure una fetta di culo imburrata di bill gates basta che lo dicessero chiaro, al posto di arrivarci pian piano.

Non capisco perchè quando una società fa successo, le altre per poterlo fare debbano sempre attaccarsi alle sottane delle mamme... Si facessero il loro OS se veramente si ritengono degne di competere... ANDASSERO SU LINUX, visto che viene sbandierato ai quattro venti come il concorrente + promettende di Windows e NESSUNA società lo sta veramente cagando di striscio... ce l'hanno tutti in bocca, ma soluzioni veramente definitive manco una ne è uscita.

Boh... sarà ma a me sembrano tanti mocciosetti frignoni.

Appunto!
Come tu stesso hai detto, a mia volta ritengo ingiustificate le richieste della UE.
Motivo per cui, ribadisco, alla Microsoft fanno benone a fregarsene e ad ignorarli. :)

SoulSick
23-12-2005, 14.55.50
Originariamente inviato da Flying Luka
Non ti banno, perchè quanto dici si commenta da solo e se continui, almeno, possiamo farci 4 sane risate.
Anche perchè io, a differenza tua, non ho offeso nessuno: ho espresso un'opinione da utente, e non da moderatore.


Continua pure, tanto nel forum sei già conosciuto per quello che sei, ed un sorriso di allegria a Natale non fa mai male... (Y)

Come?
Riesci a ridere per cosi' poco?!?
Beato te.

booty island
23-12-2005, 16.20.38
Va là che se va in porto il progetto Palladium ridiamo tutti di meno...Microsoft dovrebbe sprofondare!

booty island
23-12-2005, 16.29.17
Originariamente inviato da gsmet
... ANDASSERO SU LINUX, visto che viene sbandierato ai quattro venti come il concorrente + promettende di Windows e NESSUNA società lo sta veramente cagando di striscio... ce l'hanno tutti in bocca, ma soluzioni veramente definitive manco una ne è uscita.

Boh... sarà ma a me sembrano tanti mocciosetti frignoni.

Linux cagato di striscio?:confused: Tutti i server delle più grandi e imponenti aziende mondiali credi che girino su Windows?non farmi ridere!Girano al 99,9 % OS Unix Based.:cool:

L'unico "impedimento" se così vogliamo dire è la minor facilità d'utilizzo..perchè ci sono al mondo persone che nemmeno sanno installare qualcosa su Windows figuriamoci su Linux e le sue dipendenze.

Mocciosetti frignoni chi??Quelli della UE o gli utenti Linux?:D ma FanWindowizzati!:D

dave4mame
23-12-2005, 16.33.41
se va in porto il progetto palladium ci sposteremo su altro software/hardware.
i cinesi non aspettano altro.

gsmet
23-12-2005, 19.09.00
Originariamente inviato da booty island


Linux cagato di striscio?:confused: Tutti i server delle più grandi e imponenti aziende mondiali credi che girino su Windows?non farmi ridere!Girano al 99,9 % OS Unix Based.:cool:

L'unico "impedimento" se così vogliamo dire è la minor facilità d'utilizzo..perchè ci sono al mondo persone che nemmeno sanno installare qualcosa su Windows figuriamoci su Linux e le sue dipendenze.

Mocciosetti frignoni chi??Quelli della UE o gli utenti Linux?:D ma FanWindowizzati!:D

Non hai capito... queste fantomatiche aziende che stanno spingendo la UE a fare causa a microsoft cagassero di striscio Linux, visto che si sentono così grandi da poter concorrere con Microsoft e i suoi prodotti, non vedo perchè non possono farlo usando un os "alternativo", se ritengono (falsamente) che Microsoft non abbia fatto abbastanza (chissà cosa vogliono oltre al sorgente di Windows, boh).

Per la percentuale, sicuramente non è 99%, ma una buona percentuale sicuramente gira su Unix, un'altra buona su Linux e c'è sempre anche una consistente fetta di utenti Windows (altrimenti non penso che Microsoft si sprecherebbe a sviluppare una versione server, viste le tematiche di sicurezza che comporta).

Mocciosetti frignoni, ovviamente quelle aziende che non riescono a competere con le loro forze e il loro ingegno, ma che devono per forza pregare e spingere la UE a chiedere fette di culo imburrato a Bill Gates, non certo gli utenti Linux che si fanno un mazzo tanto oppure i membri della UE che secondo me sono tanti bei burattini nel più bel stile American Like.

Sinceramente, ho già ribadito quel che penso del progetto Palladium: finalmente smetteremo di preoccuparci della pirateria e avremo un po' di ulcere in meno (oltre che PC capientissimi ma vuoti... mwhahahaha).

booty island
23-12-2005, 22.12.23
Palladium se andrà in porto ucciderà i PC,l'opensource,linux,apache,tutto morirà,nemmeno le tue copie di backup andranno..non scherziamo suvvia..Gli OS sicuri ci sono e sono quelli Unix based..non serve Palladium e la sua m***a..sempre che qualcun'altro non esca dal gruppo..

Giaky
23-12-2005, 22.28.44
Cos'è il progetto palladium?

gsmet
23-12-2005, 23.13.19
Originariamente inviato da booty island
Palladium se andrà in porto ucciderà i PC,l'opensource,linux,apache,tutto morirà,nemmeno le tue copie di backup andranno..non scherziamo suvvia..Gli OS sicuri ci sono e sono quelli Unix based..non serve Palladium e la sua m***a..sempre che qualcun'altro non esca dal gruppo..

Si appunto non scherziamo. Gli OS sicuri NON esistono, neppure gli Unix Based. L'unica cosa sicura è l'utente che ci lavora. Perchè gli Unix Based ( BSD, Linux, *nix ecc ecc) SEMBRANO sicuri ora? Semplice. Scarsa diffusione a livello desktop. Questo comporta che poche persone siano interessate a scrivere Trojan, Virus, Rootkit ecc ecc... ma non vuol dire che non esistano. Io conosco dei programmatori che scrivono Rootkit per BSD, la distribuzione considerata una delle migliori in fatto di sicurezza.

L'unica cosa SICURA è l'utente, lo ribadisco. Chi configura la macchina la rende sicura. Chi ci passa ore su ore ad aggiornarla, pulirla, configurarla, impostando i firewall, gli antivirus se necessario ecc ecc...

Sappiate che per ora i server Unix sono più sicuri. SPERATE che gli utenti desktop non si accorgano mai di quanta sicurezza guadagnerebbero passando a Linux, perchè in quel fatidico istante vedrete la morte di tale OS. Tutte le aziende che attualmente sviluppano su Windows si fionderebbero di la, farebbero scomparire i prodotti opensource piano piano acquistando dirtti e quant'altro (mi spiace, ditemi quel che volete, ma scommetto che se mettiamo sul piatto gli IDEALI contro uno o più milioni di dollari vincono questi ultimi) e convertirebbero l'attuale miraggio che sono i sistemi *nix in generale in quello che E' il sistema Windows ora.

Non nego che uno o l'altro OS siano più portati a fasce di utenti o compiti rispetto l'altro... ma sono quasi sicuro che con uno o l'altro, le giuste conoscenze e i giusti prodotti si riesce sempre a raggiungere un ottimo grado di sicurezza (poi non confondiamo sicurezza, con costo delle licenze eh... oppure... non confondiamo sicurezza con "e se succede qualcosa di brutto? Noi dobbiamo scaricare su qualcuno il fatto che il tizio ha rubato dal nostro DB 10000 carte di credito.... se il prodotto è open su chi scarichiamo???")

Questo in tema di (in)sicurezza.

In tema Palladium: un sistema non bypassabile. Semplice e conciso. Nessun OS attuale si può fregiare di una tal dicitura. A dire il vero però di palladium non si sa quasi nulla. SI PARLA, SI PARLA, SI PARLA... ma di specifiche chiare e ufficiali ancora poche. Non si sa cosa si potrà fare e cosa no esattamente. Si ha solo una vaga idea. Come non si sa chi darà le licenze e chi no. Quindi non si sa neppure se Linux sparirà o no... in un certo senso per come è pensato ora palladium, il Linux che conoscete tutti è destinato a sparire. Ma la sua scomparsa dipende da cose che ancora non sono date conoscere per almeno i prossimi 3-4 anni.

Per concludere: ebbasta. Non esiste un OS migliore dell'altro... è inutile sbandierare ai quattro venti "chi ce l'ha + lungo!". Semplicemente esistono OS differenti, versatili in modo differente, orientati in modi differenti... ma che se sviscerati, + o - danno lo stesso... semplicemente si sceglie l'uno o l'altro in base al vile denaro... e sempre li si torna.

Ghandalf
24-12-2005, 12.31.32
Originariamente inviato da gsmet


Non hai capito... queste fantomatiche aziende che stanno spingendo la UE a fare causa a microsoft cagassero di striscio Linux, visto che si sentono così grandi da poter concorrere con Microsoft e i suoi prodotti, non vedo perchè non possono farlo usando un os "alternativo", se ritengono (falsamente) che Microsoft non abbia fatto abbastanza (chissà cosa vogliono oltre al sorgente di Windows, boh).


parliamo di idee o di fatti? Se si fatti hai numeri a supporto delle tue idee?

:)

Ghandalf
24-12-2005, 12.35.29
Originariamente inviato da gsmet



Per concludere: ebbasta. Non esiste un OS migliore dell'altro... è inutile sbandierare ai quattro venti "chi ce l'ha + lungo!". Semplicemente esistono OS differenti, versatili in modo differente, orientati in modi differenti... ma che se sviscerati, + o - danno lo stesso... semplicemente si sceglie l'uno o l'altro in base al vile denaro... e sempre li si torna.
Sono d'accordo tranne che il vile denaro non è sempre il discriminante ma lo sono le proprie necessità che tengono anche conto, a volte, del denaro. Per piccole e medie aziende il denaro è determinante per grandi multinazionali lo diventano le prestazioni e la sicurezza ed il denaro in un investimento a lungo termine può passare in secondo piano.

gsmet
24-12-2005, 14.58.32
Originariamente inviato da Ghandalf parliamo di idee o di fatti? Se si fatti hai numeri a supporto delle tue idee?

:) Parliamo di idee, perchè attualmente sono abbastanza onesto da ammettere che per parlare di fatti dovrei andare a cercare degli articoli che ho letto fintroppo tempo fa e darti i riferimenti... e sinceramente non ho il tempo.

Comunque il discorso non sussiterebbe se nn ci fossero interessi economici dietro, la notizia poi è abbastanza chiara "per permettere ai server del gruppo di lavoro sviluppati dai concorrenti di Microsoft di interoperare pienamente con Windows".

Ci fu una sentenza e una successiva azione MS che portarno quest'ultima all'iniziativa "Shared Source". Se uniamo questa iniziativa a MSDN cos'altro vuole la UE per questi fantomatici concorrenti scontenti di MS? Più dei sorgenti e del super supporto che il solo sito MSDN da (oltre a tutti gli altri tipi di supporti MS come Technet e le Librerie locali, gli esempi, i siti aperti sulle nuove tecnologie di Vista, già da qualche anno, ecc ecc...) cosa vogliono?? Vogliono che MS renda di pubblico dominio anche il sorgente dei prodotti con cui stanno concorrendo? Vogliono i sorgenti di SQL Server, BizTalk, LiveCommunications, IIS, Commerce Server ecc ecc?

Non ti sembra esagerato?

Originariamente inviato da Ghandalf
Sono d'accordo tranne che il vile denaro non è sempre il discriminante ma lo sono le proprie necessità che tengono anche conto, a volte, del denaro. Per piccole e medie aziende il denaro è determinante per grandi multinazionali lo diventano le prestazioni e la sicurezza ed il denaro in un investimento a lungo termine può passare in secondo piano.

E' vero ma un sacco di rircerche si negano a vicenda. C'è chi afferma che Linux costa a lungo termine TERRIBILMENTE più di Windows e chi afferma il contrario... quindi come si può essere certi che un OS valga meno dell'altro? Il discorso torna al personale che si ha a disposizione o molto più semplicemente a quanto si fa pagare il personale che avrei a disposizione per configurare una soluzione Unix, Solaris, Linux, BSD o Windows o Mac OS Server... chi si fa pagare meno a parità di bravura vince (contando anche l'acquisto delle eventuali licenze).

Poi certo... prestazioni e sicurezza incidono in situazioni dove il denaro abbonda... ma sono convinto che con le giuste configurazioni riesco a ottenere ottime prestazioni e sicurezza con qualsiasi OS. Infondo, non basta solo l'OS, bisognerebbe estendere il discorso anche ai prodotti che ci si fanno girare sopra... e anche alle preferenze etiche ed economiche delle diverse aziende prese in considerazione. Per assurdo è risaputo che MOLTE grandi aziende, anche internazionali, hanno spinto il progetto Palladium, baluardo della sicurezza e spauracchio del sistema Linux, visto che molti pensano che sparirà dalla faccia della terra dopo l'avvento di Palladium.

Le aziende vogliono sicurezza e prestazioni vero, ma non è certo il singolo OS a dargliela: sono le tecnologie, i prodotti, le persone che lavorano su una data macchina e tutto l'insieme è importante.

Ghandalf
24-12-2005, 15.19.05
E' vero ma non vedo palladium come un grande spauracchio...credo che il discorso sia identico al P2P, il sistemi OpenSource sono un fenomeno necessario...puoi perseguitarli, chiuderli, condannarli ma troverai sempre un progetto nuovo si basa sulla stessa filosofia...con tecnologie diverse ma che poggia sulle stesse fondamenta.

Un giorno, forse linux finirà, magari avremo altri kernel ed altri progetti GNU con altri nomi ed altre tecniche di marketing ma con la stessa filosofia alla base. Esempio è la nascita del movimento opensource dalla famiglia del Freesoftware.

Sono idee molto malleabili che ben si prestano a diverse e creative applicazioni...purtroppo per la natura stessa del mercato in questione fare previsioni è piuttosto difficile...:)

gsmet
24-12-2005, 15.29.07
Infatti, anche secondo me Palladium non dovrebbe spaventare nessuno, riportavo la visione del resto degli utenti del mondo.

Penso che Linux saprà rimodellarsi in meglio quando Palladium arriverà e adotterà come hai detto tu una nuova filosofia senza compromettere troppo la vecchia.

Infatti le previsioni per un progetto delle dimensioni e con gli obiettivi di Palladium sono tremendamente difficili da fare.

Concordo insomma :)