PDA

Visualizza versione completa : Google File Sharing


Flying Luka
29-11-2005, 00.17.52
<p align="center"><img src="http://wfmynews2.com/assetpool/images/05445457_250x175_Google%20G-mail.jpg"></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Il progetto G2G Exchange sfrutta la generosa capacità di storage e la banda offerte dall'ormai popolare servizio webmail Google GMail, per creare di fatto un servizio di file-sharing tipo P2P. Tramite G2G è possibile condividere i files presenti sul proprio account di posta GMail con gli altri utenti del servizio di Google. Per accedere al servizio basta registrarsi sul sito di G2G fornendo un indirizzo GMail valido. Il download dei files potrà essere effettuato dal sito G2G Exchange o direttamente dal proprio account GMail. <br></font></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif"><font size="2"><strong>Cos'è G2G?<br></strong>G2G è un sito web che permette di condividere facilmente i files presenti sul proprio spazio-account GMail. Dopo aver effettuato il login al servizio l'account di posta verrà indicizzato da G2G. Tutti potranno vedere, scaricare od inviare via e-mail i files, senza conoscere i dati di login dell'utente che li condivide. Il servizio offre il controllo sui files che si vogliono rendere pubblici attraverso un sistema di &quot;filtro&quot; basato sul riconoscimento di particolari labels (etichette).<br></font></font></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif"><font size="2"><strong>Come si effettua l'upload di files?<br></strong>Basterà recarsi su Gmail.com, selezionare “Compose email” ed eseguire l'upload del file voluto. Si potranno usare anche tools come GMail Drive, RoamDrive e GetByMail. Si ricordi che GMail supporta un massimo di 20mb per e-mail (19mb effettivi a causa dell'overhead).<br></font></font></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif"><font size="2"><strong>La privacy<br></strong>I dati di login vengono codificati e conservati nel database G2G in modo che nessuno possa accederci. Ciononostante si consiglia di creare un nuovo account di posta &quot;dedicato&quot; a G2G.<br><br>G2G è attualmente in fase beta. L'ultima versione, introdotta oggi stesso, che include numerosi bugfixes e modifiche al codice di connessione G2G-Gmail, è la 0.6 Beta. Lo sviluppatore olandese del progetto è costantemente a lavoro per ottimizzare il servizio.<br><br>Bisognerà ora vedere come reagirà Google alla realizzazione di questo nuovo progetto che trasforma il suo GMail in un network di file-sharing.</font></font></p><br><br><a href="../framer.php?url=http://www.tweakness.net/index.php?topic=1782" target="_blank"> Fonte </a><br><br><br><br>

Thor
29-11-2005, 12.30.53
be', coi 19MB massimi, basta usare un bello splitter! ;)

RNicoletto
30-11-2005, 08.58.31
L'idea è originale, ma tecnicamente poco valida. Il protocollo POP3 non è stato pensato per il file transfer di grosse dimensioni :o, inoltre i vari gestori dei servizi di posta non sembrano gradire molto questo tipo di iniziative e potrebbero bloccarle in qualsiasi momento :(.