PDA

Visualizza versione completa : Adobe/Intel/AMD


Flying Luka
07-11-2005, 23.34.21
<p align="center"><img src="http://www.desktop-video-guide.com/images/adobe-premiere-review-1.jpg" /></p><p align="center" /><p align="justify"><font size="2" face="verdana,arial,helvetica,sans-serif">E' giunta oggi alla redazione di Wintricks una notizia dai toni piuttosto inquietanti della quale, però, non abbiamo ancora potuto verificare l'attendibilità.</font></p><p align="justify"><font size="2" face="Verdana"><strong><u>Ve la riportiamo esattamente come ricevuta conservando nel contempo, come nel nostro stile, gli opportuni criteri di cautela e prudenza.</u></strong></font></p><p align="justify"><font size="2" face="Verdana">Sembra che le ultime versioni di Adobe Premiere Pro, se non anche le precedenti, contengano un non trascurabile &quot;paletto&quot; che favorisce le performance del programma a condizioni che giri su piattaforme Intel. Questo ovviamente a netto svantaggio di quei computers che montano processori AMD i quali, per l'appunto, si ritrovano con pesante rallentamento prestazionale.</font></p><p align="justify"><font size="2" face="Verdana">Test di rendering effettuati da utenti della rete <strong>Usenet</strong> confermerebbero questa ipotesi e per la quale la società Adobe, si spera, dovrà fornire più che convincenti spiegazioni.</font></p><p align="justify"><font size="2" face="Verdana">Lasciamo ora la parola ai test:</font></p><p align="justify"><strong><font size="2" face="courier new,courier,monospace" color="#000066">Due le piattaforme sotto test: <br />Celeron 1,5 512Mb ramDDR (sse2) <br />Athlon 3000+ Barton 1,5Gb ramDDR (sse1) <br /></font></strong></p><p><strong><font size="2" face="courier new,courier,monospace" color="#000066">Nelle operazioni di rendering in Ppro, il miserrimo Celeron ha SEMPRE ed inspiegabilmente stracciato l'Athlon, di almeno un 30% secco. <br />Dopo varie ipotesi, si è sospettato che il gap fosse dovuto alla Adobe che ottimizzasse le prestazioni dei suoi applicativi in campo Intel. <br />Il test dopo la patch si è basato sul rendering di due files progetto diversi, per evitare casi particolari: un file fa uso abbondante di filtri (blur di vario tipo) e transizioni, con 7 tracce sovrapposte con vari livelli di alpha, lo chiamo file 1; l'altro file che chiamo 2 è una semplice clip DV cui ho applicato un filtro HLS e null'altro. Le clip che compongono i due progetti sono tutte DV, il file in uscita è DV, non ricompresso. </font></strong></p><p><strong><font size="2" face="courier new,courier,monospace" color="#000066">I risultati: <br /></font></strong></p><p><strong><font size="2" face="courier new,courier,monospace" color="#000066">File 1: <br />Celeron 13primi 52secondi <br />Athlon 7primi 12secondi <br /></font></strong></p><p><strong><font size="2" face="courier new,courier,monospace" color="#000066">File 2: <br />Celeron 26primi 10secondi <br />Athlon 5primi 59secondi <br /></font></strong></p><p><strong><font size="2" face="courier new,courier,monospace" color="#000066">Sul primo file l'Athlon ha un vantaggio di un 50 per cento secco; sul secondo si arriva ad oltre il 400 per cento. <br />L'Athlon non solo ha recuperato il gap del 30 per cento che aveva prima, ma ha stracciato inesorabilmente il Celeron di moltissime lunghezze. <br /></font></strong></p><p align="justify"><font size="3"><font size="2" face="verdana,arial,helvetica,sans-serif">Se quanto asserito dai test sopra esposti corrispondesse a verità, è già pronta una patch per gli utilizzatori AMD che dovrebbe riportare tutto ad una siutazione di normale e regolare velocità.</font></font></p><p align="justify"><font size="3"><font size="2" face="Verdana">Maggiori dettagli e patch sono a questo link</font></font></p><p align="justify"><font size="3"><font size="2" face="Verdana"><a href="http://groups.google.it/group/it.media.video.produzione/browse_frm/thread/639e903d3b469428/">http://groups.google.it/group/it.media.video.produzione/browse_frm/thread/639e903d3b469428/</a></font></font></p><p align="justify"><font size="2" face="verdana,arial,helvetica,sans-serif"><strong>Come redazione di WT siamo portati a pensare che il problema possa non essere stato causato da Adobe, quanto da Intel che ha creato il compilatore: Adobe potrebbe anche essere inconsapevole, ed Intel aver fatto quel riconoscimento per gestire ogni CPU al meglio, creando però una situazione per cui alla fine le CPU non Intel sono penalizzate... ma per colpa di un bug e non per volontà.</strong></font></p><p align="justify"><font size="2" face="verdana,arial,helvetica,sans-serif"><strong>Attendiamo sviluppi e, naturalmente, i Vs. commenti!<br /></strong></font></p><p align="justify"><font size="2" face="Verdana"></font></p><p align="justify"><font size="3"><font size="2" face="Verdana"></font></font></p><p><font size="2" face="verdana,arial,helvetica,sans-serif"><strong>*Grazie a Kjow per la gentile segnalazione e Sergio Neddi per il supporto Tecnico!</strong></font></p><p /><br><br><a href=".http://www.wintricks.it/framer.php?url=http://groups.google.it/group/it.media.video.produzione/tree/browse_frm/thread/639e903d3b469428/8fe90eb818377508?rnum=1&_done=%2Fgroup%2Fit.media.video.%20produzione%2Fbr owse_frm%2Fthread%2F639e903d3b46942<br%20/>8%2F%3F#doc_02f5c94984ad0d43" target="_blank"> Fonte </a><br><br><br><br>

Cimmo
08-11-2005, 00.20.34
Che #####...

Flying Luka
08-11-2005, 00.49.06
ecco, evitiamo questi commenti fino ad assoluta e concreta prova di malafede da patre di Adobe!

Cimmo
08-11-2005, 01.12.34
Originariamente inviato da Flying Luka
ecco, evitiamo questi commenti fino ad assoluta e concreta prova di malafede da patre di Adobe!
Credi che ammetteranno mai? Ad ogni modo aspettiamo pure...

Flying Luka
08-11-2005, 01.14.27
se leggi la ns. supposizione e se si rivela corretta, Adobe potrebbe non c'entrare nulla.

Cimmo
08-11-2005, 01.17.23
Originariamente inviato da Flying Luka
se leggi la ns. supposizione e se si rivela corretta, Adobe potrebbe non c'entrare nulla.
Ho letto ma non ci credo.
Possibile che Adobe non abbia mai provato il suo software su un AMD? E non essersi mai accorta del problema? Non ci credo...

Wip3out
08-11-2005, 01.27.51
E' con questi presupposti che Intel intende difendersi nella causa intentata da AMD?!

mynos79
08-11-2005, 08.42.04
Stanotte, dopo aver letto la news, ho provato ad applicare degli effetti con Premiere Pro 1.5 sia su un Celeron 1200 che sul mio Athlon64 3500 (abbastanza tirato) ed in effetti senza la patch il Celeron aveva tempi uguali e spesso anche inferiori all'Athlon64; applicata la patch il mio Athlon64 ha fatto tempi quasi 100 volte più bassi rispetto al mio Celeron da battaglia. Io non so se Adobe c'entri (o centri? mah sto italiano) ... ma viste le prove fatte di persona e quelle lette nel forum linkato anche nella news ... mah, è tanto strana sta faccenda ... meditate gente!!! io sto meditando!!! perchè se il mio vecchissimo Celeron 1200 pareggia col mio Athlon64 pagato soldissimi per overclockarlo etc etc ... allora sono scemo io a spendere soldi dietro a un pc quando con un 1200 farei le stesse cose :D

mynos79
08-11-2005, 09.13.28
Comunque di questi esempi di "accordi particolari" se trovano parecchi ... basti solo pensare al discorso dei 64 bit dei processori. AMD ha buttato fuori da più di 2 anni gli Athlon64 ma la Microsoft ha solamente di recente sviluppato la versione finale del suo Windows XP a 64 bit (aggiungo io, e non solo io, soprattutto per aspettare che anche Intel entrasse nel mondo dei 64 bit con le sue cpu). Ormai purtroppo è risaputo (oserei dire implicito) che le software-house puntino allo sviluppo di software pensando al mercato dei PC come ad Intel, AMD viene di solito semplicemente considerata una Intel-compatibile. Questo è il mio parere da AMD-dipendente.

maomao
08-11-2005, 11.00.20
o.t.
non è bello esordire con questo intervento e potrei passare per uno scocciatore, se poi considerate che mi sono iscritto proprio per farlo questo intervento...
il punto è che non resisto più! devo dirlo! :)
non vogliatemene...
leggo forum ogni giorno ed ogni giorno vedo errori: non parlo di errori di battitura o dovuti al taglia/incolla. mi riferisco ad un errore più malefico: la S nei plurali delle parole inglesi non ci va!!!
uffa! siamo in italia, le parole straniere non seguono la grammatica della lingua nativa!
purtroppo ormai tutti (giornalisti televisivi compresi) ci mettono il plurale, e tutti dicono attimino.
almeno i giornalisti o chi tratta l'informazione dovrebbe parlare/scrivere correttamente l'italiano, sono queste persone che "educano" i lettori: se sbagliano loro siamo spacciati! :o
scusate ancora, ma dovevo dirlo! :p

Flying Luka
08-11-2005, 14.53.03
Grazie per la precisazione!
E' sempre apprezzabile e costruttivo far fronte a delle critiche atte a migliorare il nostro lavoro ed alla "difficile" missione di news poster.

Da una piccola ricerca effettuata, fonte: Accademia della Crusca (http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=3781&ctg_id=93) non esite una regola, ma direi più un'interpretazione:

Il dubbio che ci propone, riguarda il trattamento dei nomi stranieri che sono entrati nell'italiano senza adattamento morfologico, cioè mantenendo la loro forma originaria. Dobbiamo premettere che, nella maggior parte dei casi, queste parole sono entrate in forma scritta, spesso attraverso l'uso giornalistico e ciò ha determinato che la forma grafica sia risultata predominante su quella sonora. Le parole straniere di questo tipo, in generale, restano invariate e, specialmente per quelle ormai acquisite da tempo non si pone più il problema (bar, film, quiz, tram, ecc.). Possono invece riaprire la questione i neologismi e le voci di uso raro o fortemente specialistico, che possono ricorrere, soprattutto nella scrittura, con il morfema finale -s, marca del plurale in inglese, francese, spagnolo e portoghese: proprio la diffusione di questa modalità di formazione del plurale nelle lingue europee presenta però il rischio di poter essere intesa, nella coscienza comune, come la modalità tipica per ottenere un plurale straniero e quindi di essere applicata anche a parole provenienti da lingue che formano il plurale in modo diverso. Si tratta quindi di considerare, di volta in volta, se il forestierismo che intendiamo utilizzare sia acquisito stabilmente e da tempo nell'italiano e in questo caso possiamo lasciarlo invariato, o se invece sia un neologismo recente o un termine fortemente specialistico e allora è consigliabile utilizzare il plurale della lingua d'origine.

Chiarito questo doveroso dubbio, direi che si può tornare IT e riprendere a parlare di Adobe. Buona continuazione! (B)

rOXtHEdOCTOR
08-11-2005, 17.56.14
è impossibile che la Adobe non abbia testato il suo programma con i processori AMD, così come è altamente improbabile che non sappia delle limitazioni artificiosamente introdotte dal compilatore intel. Una cosa abbastanza odiosetta devo dire... Vorrei una risposta formale ed una patch ufficiale da parte della Adobe. La cosa più antipatica è che la Adobe fa parte del "gruppetto" di aziende attivamente militanti contro la pirateria (con un rapporto strettissimo con la BSA). Moralismo quando morali non si è... a voi la parola..

Luca MaBAT
08-11-2005, 23.00.29
Ciao a tutto il forum!
Vorrei chiarire prima di tutto la posizione di Intel in questa faccenda. Intel ha deliberatamente introdotto nei suoi compilatori e librerie il controllo della "vendor string" ritornata dall'istruzione CPUID. Se questa e' "GenuineIntel", allora viene eseguito codice ottimizzato, altrimenti quello "lento".
La patch si basa appunto sulla ricerca delle stringa (che viene suddivisa in 3 pezzi: Genu - ineI - ntel) e sostituisce l'istruzione assembler di comparazione con una che da' come risultato sempre "vero"; in questo modo vengono attivate le ottimizzazioni anche per gli altri processori.
Quindi, Intel sa benissimo che il codice generato dai suoi compilatori gira piu' lento su processori non-Intel.
Adobe purtroppo non so fino a che livello ne sia coinvolta: sul sito di Intel c'e' Adobe come esempio cliente soddisfatto di aver utilizzato le librerie Intel (e questo gia' la dice lunga): http://www.intel.com/cd/ids/developer/asmo-na/eng/219644.htm

In secondo luogo, vi chiedo un favore, soprattutto a chi ha gia' provato la patch. Siccome nel newsgroup i.m.v.p solo una persona e' riuscita ad applicare la patch ma non a ripristinare la situazione iniziale, vi e' possibile ripristinare le 4 DLL patchate (le originali finisco con ~) e rifare il test?

Grazie mille e ciao,
Luca

Dav82
08-11-2005, 23.07.08
Adesso che ci penso :idea: ... avevo proprio scaricato dei compilatori C - da integrare nella Visual Studio - dal sito della Intel per dei miei amici che stavano sviluppando un programma di calcolo intensivo (DCT e cosine varie), per vedere se in qualche modo si riusciva a far andare più veloce l'applicazione... provato su un P4 e in effetti scheggiava mica male! Mentre su un AMD cambiava poco e nulla...

Cimmo
09-11-2005, 00.46.33
Originariamente inviato da Luca MaBAT
Ciao a tutto il forum!
Vorrei chiarire prima di tutto la posizione di Intel in questa faccenda. Intel ha deliberatamente introdotto nei suoi compilatori e librerie il controllo della "vendor string" ritornata dall'istruzione CPUID. Se questa e' "GenuineIntel", allora viene eseguito codice ottimizzato, altrimenti quello "lento".
La patch si basa appunto sulla ricerca delle stringa (che viene suddivisa in 3 pezzi: Genu - ineI - ntel) e sostituisce l'istruzione assembler di comparazione con una che da' come risultato sempre "vero"; in questo modo vengono attivate le ottimizzazioni anche per gli altri processori.
Quindi, Intel sa benissimo che il codice generato dai suoi compilatori gira piu' lento su processori non-Intel.
Adobe purtroppo non so fino a che livello ne sia coinvolta: sul sito di Intel c'e' Adobe come esempio cliente soddisfatto di aver utilizzato le librerie Intel (e questo gia' la dice lunga): http://www.intel.com/cd/ids/developer/asmo-na/eng/219644.htm

In secondo luogo, vi chiedo un favore, soprattutto a chi ha gia' provato la patch. Siccome nel newsgroup i.m.v.p solo una persona e' riuscita ad applicare la patch ma non a ripristinare la situazione iniziale, vi e' possibile ripristinare le 4 DLL patchate (le originali finisco con ~) e rifare il test?

Grazie mille e ciao,
Luca
Si ma il problema non e' ottimizzare il codice per Intel, cosa giustissima, ma castrare quello x AMD. Nel senso: se Intel va + veloce perche' effettivamente puo' godere di codice ottimizzato benissimo, ma che AMD vada piano con le "ottimizzazioni" e piu' veloce senza questo no.