PDA

Visualizza versione completa : Alimentazione senza carne


fabionapoli
07-04-2001, 18.44.49
Mi pare che dopo un mese di astinenza dal mangiare carne siamo ancora tutti vivi e vegeti.
Il forum lo dimostra.
Allora che vuol dire questo?
Che ogni giorno abbiamo ammazzato animali per niente.
Ciao
Fabio

ruggero
07-04-2001, 19.12.50
Io non sono stato in astinenza dalla carne

fabionapoli
07-04-2001, 20.12.52
Io pure, ormai sono diversi anni che non ne mangio quasi più.

ruggero
07-04-2001, 20.23.13
Nell'ultimo periodo ne ho limitato il consumo,magari optando x carni di animali diversi....
ma ogni tanto mi sono fatto anche una bella bistecca!

funnysoft
07-04-2001, 20.27.26
Mi state facendo venire l'acquolina in bocca! :)

Già mi vedo seduto a gustare una succulenta fettazza di fiorentina! :):):)

A proposito: è ora di mangiare!!!...

...VADOOOOOOOOOO!!!!!!!!

fabionapoli
07-04-2001, 20.30.59
Su questo mi trovi pienamente d'accordo, anche io di tanto in tanto un pò di carne la mangio, giusto per una diversificazione alimentare.
Con questo voglio dire che fino ad un mese si stava consumando carne animale come se fosse un prodotto di fabbrica, in effetti le conseguenze hanno dimostrato che non si può applicare questo tipo di concetto agli esseri viventi.
Altresì sono d'accordo ad un consumo di carne di buona qualità, di animali fatti vivere con dignità e non rinchiusi tutto il giorno in stalle anguste a cibarsi di schifezze preparate in laboratorio.

fabionapoli
07-04-2001, 20.32.01
Originally posted by funnysoft
Mi state facendo venire l'acquolina in bocca! :)

Già mi vedo seduto a gustare una succulenta fettazza di fiorentina! :):):)

A proposito: è ora di mangiare!!!...

...VADOOOOOOOOOO!!!!!!!!
Sigh, io volevo sortire l'effetto contrario. :rolleyes:

Gen
07-04-2001, 20.40.28
Da quando sono tornato dall'america ho smesso di mangiare carne e sto benissimo. Credo di digerire meglio e non ho mai o quasi la sensazione di pienezza...

Francamente penso che se ne possa fare a meno, anche e soprattutto per motivi etici.

Non per il mangiare un altro essere quanto per il farlo nascere, crescere e morire solo per il nostro consumo.

Almeno in América (la nostra América, non gringolandia) una vacca fa una bellissima vita naturale...

L'altro giorno ho sentito un allevatore, per giustificare il fatto che gli animali vivano immobili, dire: "bisogna scegliere tra carne buona e carne dura". Cretino.

Un abrazo
gen

Maurice_B
08-04-2001, 00.13.15
Leggendo questi msg equilibrati, sensati e non da vegetariani sballati, mi è venuto in mente che tutti gli esseri viventi si cibano di altri esseri viventi, ad eccezione dei vegetali (con rare eccezioni).
Qualcuno mi spieghi perchè dovrei sentirmi più a posto con la coscienza per aver ucciso (o allevato con metodi innaturali) spighe di grano, fragole, pomodori ecc. piuttosto che il bel caprettino che mi mangerò a Pasqua?

PS. Vegetariano sballato: quello che piange per la sorte del caprettino suddetto ma che non ci pensa due volte a spiaccicare contro il muro l'ignaro ragnetto che ha violato il suo spazio vitale.

Antares
08-04-2001, 03.42.27
Originally posted by Maurice_B
PS. Vegetariano sballato: quello che piange per la sorte del caprettino suddetto ma che non ci pensa due volte a spiaccicare contro il muro l'ignaro ragnetto che ha violato il suo spazio vitale.

Mah, temo che tu ignori il mondo dei vegetariani e degli animalisti. :rolleyes:
Qualsiasi insetto (che cammina) che entra in casa mia viene catturato (senza violenza) e accompagnato in cortile.

Ti parla chi ha visto un po di mondo animalista, ambientalista e vegetariano.
Sono iscritto a diverse associazioni animaliste e ambientaliste (Greenpeace, Lav), sono stato un attivista di Greenpeace, ho collaborato con Amnesty International e molte altre associazioni.
Sono stato iscritto ad alcune associazioni di volontariato (Acra, ChiaroScuro) con cui ho effettuato un periodo di volontariato in Africa.

Tra i miei amici e/o conoscenti si annoverano vegetariani, vegan e crudisti.

Ps: leggi qui: http://forum.wintricks.it/member.php?action=getinfo&userid=697

[Edited by Antares on 08-04-2001 at 02:51]

Cyrano
08-04-2001, 04.05.06
Originally posted by Maurice_B


PS. Vegetariano sballato: quello che piange per la sorte del caprettino suddetto ma che non ci pensa due volte a spiaccicare contro il muro l'ignaro ragnetto che ha violato il suo spazio vitale.

Beh io non mangio carne anche se sono piu' un vegetaliano che vegetariano....
Comunque da anni non uccido ne mosche ne zanzare , ma le scaccio e basta...
Tanto per non essere identificato come un vegetariano sballato...

:)


Ciaozzz

fabionapoli
08-04-2001, 04.19.37
Io non sono ancora un vegetariano completo, ma opto quasi completamente per un'alimentazione senza cadaveri!

Sono anche io un animalista convinto (sono socio LAV e della Lega per la difesa del Cane), ho circa 20 cani trovatelli.

Spero che per Pasqua non ci sia l'annuale scempio di Agnellini.

Per finire non uccido nessun animale, neppure gli insetti, anche io come il nostro amico accompagno tutti gli ospiti non desiderati fuori casa, persino pipistrelli e civette.

Comunque mi fa piacere che tra noi ci siano delle persone che rispettano gli animali, anche se siamo sempre pochi.

Invito tutti quelli che non sono degli animalisti a riflettere sul fatto che gli animali soffrono e sentono il dolore proprio come noi.
Buonanotte
Fabio

Casper
08-04-2001, 04.26.48
se vogliamo metterla sul piano etico, rischiamo di passeggiare in un campo minato... i vegetali sono esseri viventi, e alcune ricerche confermano che sono dotati di una qualche forma di consapevolezza. a meno che uno non si cibi esclusivamente di frutti caduti dalla pianta e di pochissimi altri prodotti "non viventi", non vedo sostanziali differenze fra la macellazione di un animale da allevamento e la trebbiatura del grano, la raccolta delle patate e via dicendo ;)

Cyrano
08-04-2001, 04.42.57
Originally posted by Casper
non vedo sostanziali differenze fra la macellazione di un animale da allevamento e la trebbiatura del grano, la raccolta delle patate e via dicendo ;)

Ascolta , come me , le grida di un coniglio a cui viene mozzata la testa da vivo e poi mi saprai dire la differenza...


Ciaozzz

Casper
08-04-2001, 04.50.41
non dirlo neanche per scherzo, tesoro. il grido di chi non ha voce ferisce le orecchie come è più di quello del coniglio sgozzato, a volerlo sentire. non siamo ridicoli, per cortesia.

Cyrano
08-04-2001, 05.10.29
In questo non posso essere d'accordo con te...
Mi spiace....



ciaozzz

Casper
08-04-2001, 05.13.15
sopravviveremo ;)

Cyrano
08-04-2001, 05.27.05
Ehhhh
Sarà dura ma vedrai che col tempo ce la faremo a superare tutto !!!

;)



Ciaoozzzz

SHEWOLF
08-04-2001, 05.48.43
Originally posted by Casper
non dirlo neanche per scherzo, tesoro. il grido di chi non ha voce ferisce le orecchie come è più di quello del coniglio sgozzato, a volerlo sentire. non siamo ridicoli, per cortesia.
Sono d'accordo con te per il grido di chi non ha voce, ma quando si tratta dell'animale a cui hanno tagliato le corde vocali perchè non infastidisca gli sperimentatori che praticano la vivisezione, non certo del grido del grano che viene trebbiato o delle patate!
Scusa Casper, ma mi pare che sia tu ad aver sfiorato il ridicolo con questa affermazione!

Casper
08-04-2001, 05.59.54
è possibile Shewolf :)

osservo però che ci inorridisce solo quello che possiamo vedere, sentire, toccare... ciò che apparentemente non urla, non piange e non muore in un lago di sangue passa inosservato, perchè non arriva a toccare la nostra normale percezione.

i vegetali sono esseri viventi. la ricerca scientifica sostiene che sono esseri complessi, dotati di consapevolezza, sia pure su un piano diverso da quello comunemente accettato. non starò qui a sottolineare che "diverso" non significa automaticamente "irrilevante", anche se questa posizione è stata e tuttora tende ad essere dominante nell'opinione pubblica, di qualsiasi argomento si tratti.

il vitello macellato fa molta scena e provoca orrore. abbattere un albero o tagliare un fiore indubbiamente fa molta meno impressione. io sostengo che l'etica di non infliggere sofferenza agli esseri viventi non può distinguere fra esseri di serie A e di serie B. su queste basi, sostengo anche che non esiste differenza etica fra uccidere un pollo e un albero. c'è indubbiamente differenza di opportunità e di valore, se vogliamo assegnarglielo, ma questo è altro discorso.

PS:
vedo che a una certa ora in giro ci sono sempre i soliti noti :) nonostante la differenza di opinione, è un piacere ;)

SHEWOLF
08-04-2001, 06.04.06
Io invece, nonstante in linea di massima ami gli animali, non sono sicura che sia poi così giusto essere vegetariani.
Sono d'accordissimo con Fabionapoli quando dice:

Con questo voglio dire che fino ad un mese si stava consumando carne animale come se fosse un prodotto di fabbrica, in effetti le conseguenze hanno dimostrato che non si può applicare questo tipo di concetto agli esseri viventi.
Altresì sono d'accordo ad un consumo di carne di buona qualità, di animali fatti vivere con dignità e non rinchiusi tutto il giorno in stalle anguste a cibarsi di schifezze preparate in laboratorio.

Comunque, visto che non solo si è sempre fatto, ma ci viene detto anche dai vari esperti che l'uomo è un animale onnivoro. Perchè dunque dovremmo evitare di consumare la carne, solo per una scelta di etica di vita?
Poi vorrei fare un'altra domanda a Fabionapoli e ad Antares, che mi sembrano animalisti convinti: se avete dei cani e dei gatti immagino che li nutrirete con le famigerate ma comodissime "scatolette". Allora come conciliate il vostro pensiero con il fatto che vengano allevati ed uccisi degli altri animali per poter nutrire i vostri?
Ciao.:)

Casper
08-04-2001, 06.08.46
un chiarimento: io non sono vegetariano :)

partecipo al dibattito perchè lo trovo interessante, ma discuto in linea puramente teorica. io mangio di tutto, perchè così funziona la catena alimentare. tutto il resto è accademia...

SHEWOLF
08-04-2001, 06.12.12
Ok, non hai fatto che ribadire il tuo concetto, che del resto avevi espresso benissimo anche prima.;)
Io continuo a dissentire, ma non so trovare altre parole per esprimermi.....ah, avessi la dialettica di Sgarbi!
Ciao.:)

Gen
08-04-2001, 14.26.45
Per me la questione non è tanto sul mangiare o non mangiare carne, anche se penso che il mondo possa anche andare avanti, e quindi magari diminuirne il consumo sempre di più.

Penso che è intollerabile, il fatto di far vivere degli esseri in funzione della loro morte. Per quello ho citato il caso del Rio de la Plata, dove i bovini fanno la loro vita naturale in libertà quasi assoluta, in grandi spazi.

Il fatto che poi alla fine, ma dopo vari anni, vengano macellati, è chiaro che non è indifferente ma comunque è espressione di un livello di civiltà superiore rispetto a chi tiene i vitellini immobili con sbarre di alluminio perché non possano neanche succhiare dalle gabbie il ferro e quindi dare carne bianca e tenerissima.

Questa si chiama tortura, e non c'entra nulla con l'essere o non essere vegetariani. Se poi in quanto consumatori, siamo popolo bue che continua a pensare che la carne è buona se è chiara e tenera (è vero l'opposto) allora tanto più sono disposto a battermi perché degli esseri viventi non siano torturati tutta la vita per far guadagnare dei torturatori e far mangiare dei cretini.

Gen

BadMirror
08-04-2001, 15.03.14
Originally posted by Antares
Sono iscritto a diverse associazioni animaliste e ambientaliste (Greenpeace, Lav), sono stato un attivista di Greenpeace, ho collaborato con Amnesty International e molte altre associazioni.
[Edited by Antares on 08-04-2001 at 02:51] [/B]

Mi dai un pò di informazioni sull'iscrizione a Greenpeace (considera che sono un povero studentello squattrinato ma con tanta buona volontà ;) )?

Antares
08-04-2001, 20.05.58
Originally posted by SHEWOLF
Poi vorrei fare un'altra domanda a Fabionapoli e ad Antares, che mi sembrano animalisti convinti: se avete dei cani e dei gatti immagino che li nutrirete con le famigerate ma comodissime "scatolette". Allora come conciliate il vostro pensiero con il fatto che vengano allevati ed uccisi degli altri animali per poter nutrire i vostri?
Ciao.:)

1) ho mai detto che nutro la mia micia con scatolette?

2) anche se le dessi da mangiare le scatolette pensi che vengano macellati animali sono per farne cibo per cani e gatti?
Non sai che il cibo nelle scatolette è scarto di lavorazione della macellazione destinate a voi onnivori e che le renne di Chernobyl (quelle morte di radiazioni) sono finite nelle scatolette per gli animali domestici?
Speriamo solo che non ci finiscano pure gli animali colpiti da Afta Epizootica e mucca pazza.

3) in ogni caso, anche se dessi da mangiare scatolette alla mia micia, io ho preso una decisione e con questa decisione vado e andrò avanti nella vita, ma non voglio imporre agli altri (quindi anche alla mia gatta) le mie decisioni.

Da quando sto sul forum (ottobre 2000) mi avete mai sentito criticarvi perché mangiate carne?
Ognuno è libero di fare quello che preferisce.

E' come i vegetariani che hanno figli e li crescono vegetariani fin dalla nascita: io non sono molto d'accordo con loro.

Vegetariani si è per scelta. :)

Antares
08-04-2001, 20.08.22
Originally posted by BadMirror
Mi dai un pò di informazioni sull'iscrizione a Greenpeace (considera che sono un povero studentello squattrinato ma con tanta buona volontà ;) )?

Penso che sia meglio parlarne in privato, oppure in un altro thread.
La mia mail è nel profilo. ;)

Cyrano
08-04-2001, 22.34.08
Originally posted by SHEWOLF


Comunque, visto che non solo si è sempre fatto, ma ci viene detto anche dai vari esperti che l'uomo è un animale onnivoro. Perchè dunque dovremmo evitare di consumare la carne, solo per una scelta di etica di vita?


L'uomo , come tutti i primati , non è "nato" per consumare carne , ma per nutrirsi di vegetali e altro...
Poi con l'evoluzione umanoide , ha "imparato" che è piu' facile e nutriente mangiarsi un kilo di carne che dieci di erba....
Ma resta il fatto che il consumo di carne non sarebbe previsto dall'apparato digerente dell'essere umano....

Ciaozzz

ruggero
08-04-2001, 22.37.50
L'uomo , come tutti i primati , non è "nato" per consumare carne , ma per nutrirsi di vegetali e altro...
Poi con l'evoluzione umanoide , ha "imparato" che è piu' facile e nutriente mangiarsi un kilo di carne che dieci di erba....
Ma resta il fatto che il consumo di carne non sarebbe previsto dall'apparato digerente dell'essere umano....


Cyrano non penso che su questo tu abbia ragione,anzi mi sento di dissentire.L'uomo è stato fin dalla preistoria cacciatore e raccoglitore,quindi è ben evidente che la caccia degli animali e il consumo di carne è sempre stato parte dell'uomo.Quindi ritengo forse innaturale la tendenza a non mangiare assolutamente carne:questa è un elemento fondamentale nell'alimentazione;puo andar bene limitarne il consumo,ma evitarlo proprio no...

Cyrano
08-04-2001, 22.44.37
Originally posted by ruggero

L'uomo , come tutti i primati , non è "nato" per consumare carne , ma per nutrirsi di vegetali e altro...
Poi con l'evoluzione umanoide , ha "imparato" che è piu' facile e nutriente mangiarsi un kilo di carne che dieci di erba....
Ma resta il fatto che il consumo di carne non sarebbe previsto dall'apparato digerente dell'essere umano....


Cyrano non penso che su questo tu abbia ragione,anzi mi sento di dissentire.L'uomo è stato fin dalla preistoria cacciatore e raccoglitore,quindi è ben evidente che la caccia degli animali e il consumo di carne è sempre stato parte dell'uomo.Quindi ritengo forse innaturale la tendenza a non mangiare assolutamente carne:questa è un elemento fondamentale nell'alimentazione;puo andar bene limitarne il consumo,ma evitarlo proprio no...

Ruggero... i primati hanno decine di milioni di anni...
L'uomo , come umanoide , ne ha 6-7 milioni..
Da quanto mangia carne??
100 mila anni?
Dall'uomo di cromagnon o di neandtrthal???
Beh 100k su 6 milioni..
Voglio dire... non è nato come cacciatore , come carnivoro..
Ma si è evoluto successivamente...


Ciaozzz

fabionapoli
08-04-2001, 22.45.12
Originally posted by Antares
Originally posted by SHEWOLF
Poi vorrei fare un'altra domanda a Fabionapoli e ad Antares, che mi sembrano animalisti convinti: se avete dei cani e dei gatti immagino che li nutrirete con le famigerate ma comodissime "scatolette". Allora come conciliate il vostro pensiero con il fatto che vengano allevati ed uccisi degli altri animali per poter nutrire i vostri?
Ciao.:)

1) ho mai detto che nutro la mia micia con scatolette?

2) anche se le dessi da mangiare le scatolette pensi che vengano macellati animali sono per farne cibo per cani e gatti?
Non sai che il cibo nelle scatolette è scarto di lavorazione della macellazione destinate a voi onnivori e che le renne di Chernobyl (quelle morte di radiazioni) sono finite nelle scatolette per gli animali domestici?
Speriamo solo che non ci finiscano pure gli animali colpiti da Afta Epizootica e mucca pazza.

3) in ogni caso, anche se dessi da mangiare scatolette alla mia micia, io ho preso una decisione e con questa decisione vado e andrò avanti nella vita, ma non voglio imporre agli altri (quindi anche alla mia gatta) le mie decisioni.

Da quando sto sul forum (ottobre 2000) mi avete mai sentito criticarvi perché mangiate carne?
Ognuno è libero di fare quello che preferisce.

E' come i vegetariani che hanno figli e li crescono vegetariani fin dalla nascita: io non sono molto d'accordo con loro.

Vegetariani si è per scelta. :)

Io mi associo completamente a queste affermazioni!!!

fabionapoli
08-04-2001, 22.46.10
Originally posted by Antares
Originally posted by BadMirror
Mi dai un pò di informazioni sull'iscrizione a Greenpeace (considera che sono un povero studentello squattrinato ma con tanta buona volontà ;) )?

Penso che sia meglio parlarne in privato, oppure in un altro thread.
La mia mail è nel profilo. ;)

Ti disturberò anche io.

ruggero
08-04-2001, 22.47.27
pensa anche agli animali:
da milioni di anni ci sono i carnivori

Cyrano
08-04-2001, 22.55.18
Originally posted by ruggero
pensa anche agli animali:
da milioni di anni ci sono i carnivori

Questo non si discute...
Io non metto in dubbio il diritto di mangiare carne...
Ho solo chiarito un punto che mi sembrava giusto chiarire...
E cioè che non è vero che l'uomo sia nato "onnivoro" con un'alimentazione anche di carne ecc ecc


:)


Ciaozzz

james
09-04-2001, 01.22.52
Io penso che un grande passo avanti sarebbe dare una vita dignitosa agli animali che vengono macellati.....

Non faccio esempi perchè sono di cattico gusto.. cmq ritmi di vita naturali e morti indolori, non truculenti

Se l'umanità facesse questo direi che sarebbe un enorme passo verso una civiltà veramente civile.

Cmq come ogni cosa sia l'eccesso in un senso che nell'altro sono negativi:)

SHEWOLF
09-04-2001, 06.12.31
Antares, mi sembra che tu mi abbia risposto con un tono leggermente piccato, ma ti assicuro che io non volevo essere nè polemica nè provocatoria quando ti ho posto la questione, volevo semplicemente capire come la pensa un vegetariano, ecco tutto!

1) ho mai detto che nutro la mia micia con scatolette?

Io non sapevo neanche che hai una micia, figurati! Sapevo solo che nutri i gatti randagi del vicinato...
Ho anch'io cani e gatti e naturalmente li nutro a scatolette, che ho chiamato "famigerate" perchè oltretutto sembra che non facciano un gran bene ai nostri amici.

Da quando sto sul forum (ottobre 2000) mi avete mai sentito criticarvi perché mangiate carne?
Ognuno è libero di fare quello che preferisce.

Infatti nessuno dice che l'hai fatto, ma neanch'io intendevo criticare te, ripeto, volevo solo capire in maniera più approfondita come la pensa un vegetariano.

E' come i vegetariani che hanno figli e li crescono vegetariani fin dalla nascita: io non sono molto d'accordo con loro.

Non vedo perchè no, se sei convinto che si può crescere e vivere sani pur essendo vegetariani.

Vegetariani si è per scelta.

E' vero, tuttavia se si hanno dei figli bisogna giocoforza operare delle scelte al posto loro e lo si fa in ogni momento, a cominciare dall'educazione, dalle scelte religiose e così via. Perciò non vedo perchè non scegliere di farli crescere vegetariani.
Con questo post intendevo rispondere anche a Fabionapoli, dato che si è detto d'accordo con le tue affermazioni.

Quello che volevo capire è se è l'uccisione di un essere vivente in sè che vi sembra ingiusta, oppure pensate, come dice Cyrano, che NON siamo animali onnivori e che quindi non dovremmo cibarci di carne.
Mi rendo condo che forse non mi sono spiegata.....
Allora, per esempio, che ne pensate dei maiali che verrebbero allevati esclusivemente per poterne prelevare il fegato da trapiantare?
Oppure, che ne pensate della sperimentazione scientifica condotta sulle cavie?
(da parte mie vorrei dire che sono assolutamente contraria ad entrambe le pratiche)
Ciao:)

fabionapoli
09-04-2001, 08.00.06
Sarò brevissimo in quanto è tardi e devo andare al lavoro.
Sono tassativamente contrario ad usare gli animali per sperimentazione scientifica di ogni tipo.

Kikko
09-04-2001, 11.31.52
Putroppo vi devo dare una brutta notizia...le proteine nobili contenute nella carne non esistono in nessun altro organismo e quindi sono indispensabili per una corretta alimentazione....non ho nulla contro i vegetariani , ma i miei studi mi portano ad essere certo di cio'....sappiate solo che i problemi a cui va in contro colui che non assume carne, non sono (spesso ) visibili nel breve periodo ed essendo questa (essere vegetariani) pratica relativamente recente non ci fornisce adeguati riscontri, ma solo una linea di tendenza negativa....non voglio stare qua a dirvi stecnicamente cosa avviene , ma gli organi che risentono della mencanza di tali proteine nobili sono molti....

Kikko
09-04-2001, 11.37.19
Cerco di seguire il principio del poco ,ma buono ..ovvero 2 volte alla settimana carne con moderazione....tanto quantitativi superiori affaticano solo reni e fegato e non ci apportano reali benefici...se non in situazioni molto particolari (culturisti)..etc etc etc etc



Il vostro esperto in nutrizione ed alimentazione animale :D :D

james
09-04-2001, 12.13.28
Beh io ci andrei calmo, un conto è la vivisezione che condanno e un altra coa è la sperimentzione dei farmaci!

Cancro tumori, ma molte altre malattie anche del passato, senza sperimentazione sugli animali avrebbero il predominio e noi non sapremmo curarle, a meno che l'uomo stesso non faccia da cavia, ma sinceramente ho i miei dubbi, su quest'ultimo aspetto.....

Antares
09-04-2001, 16.43.06
Originally posted by SHEWOLF
Antares, mi sembra che tu mi abbia risposto con un tono leggermente piccato, ma ti assicuro che io non volevo essere nè polemica nè provocatoria quando ti ho posto la questione, volevo semplicemente capire come la pensa un vegetariano, ecco tutto!

Hai ragione e te ne chiedo scusa; la mia risposta era un po piccante, ma non indirizzata a te. ;)

Sono stufo di sentire gente che critica i vegetariani, gli animalisti, gli ambientalisti etc etc con delle argomentazioni ridicole, tanto più che io (come ho già detto) non critico proprio nessuno, ognuno faccia quello che gli pare!!!

Quindi gradirei non essere criticato e sentire definizioni tipo: vegetariani sballati. :mad:

Se vogliamo discutere, trattiamo argomenti seri e concreti, senza finire nel banale e nei discorsi da 3 soldi.


Io non sapevo neanche che hai una micia, figurati! Sapevo solo che nutri i gatti randagi del vicinato...
Ho anch'io cani e gatti e naturalmente li nutro a scatolette, che ho chiamato "famigerate" perchè oltretutto sembra che non facciano un gran bene ai nostri amici.

Sarei curioso di sapere da chi hai avuto questa notizia ( che sottolineo, vera) perché mi pare di non averlo mai detto sul forum, boh. :)


Infatti nessuno dice che l'hai fatto, ma neanch'io intendevo criticare te, ripeto, volevo solo capire in maniera più approfondita come la pensa un vegetariano.


Sono molto contento di questa ultima affermazione. :)Purtroppo circola molta ignoranza riguardo a quella che è in realtà l'alimentazione vegetariana.

C'è chi crede che non mangiamo i derivati animali, oppure solo cose crude.
Ciò è errato.
Il vegetariano mangia tutto quello che non è carne e pesce, però mangia uova e formaggi (i derivati).
Sono solo i vegan che non mangiano i derivati, e solo i crudisti mangiano solo verdure crude.

E' come i vegetariani che hanno figli e li crescono vegetariani fin dalla nascita: io non sono molto d'accordo con loro.

Non vedo perchè no, se sei convinto che si può crescere e vivere sani pur essendo vegetariani.

Solo per una cosa.
L'alimentazione del bambino è diversa da quella dell'adulto, e ha bisogno di determinate cose, quindi anche di una minima quantità di carne, che noi vegetariani adulti compensiamo con i legumi.

Tenete presente che una scatoletta di lenticchie contiene la stessa quantità di ferro e di altre sostanze di una fettina.
Sarebbe molto complicato (per un bambino) compensare la mancanza di tot sostanze: mica gli puoi far mangiare un barattolo di lenticchie o di legumi in generale.

Vegetariani si è per scelta.

E' vero, tuttavia se si hanno dei figli bisogna giocoforza operare delle scelte al posto loro e lo si fa in ogni momento, a cominciare dall'educazione, dalle scelte religiose e così via. Perciò non vedo perchè non scegliere di farli crescere vegetariani.
Con questo post intendevo rispondere anche a Fabionapoli, dato che si è detto d'accordo con le tue affermazioni.

Certo.
Te l'ho detto, io lo crescerei con una minima quantità di carne e/o pesce fino all'età in cui possa fare la sua scelta, da se. :)

Quello che volevo capire è se è l'uccisione di un essere vivente in sè che vi sembra ingiusta, oppure pensate, come dice Cyrano, che NON siamo animali onnivori e che quindi non dovremmo cibarci di carne.
Mi rendo condo che forse non mi sono spiegata.....
Allora, per esempio, che ne pensate dei maiali che verrebbero allevati esclusivemente per poterne prelevare il fegato da trapiantare?
Oppure, che ne pensate della sperimentazione scientifica condotta sulle cavie?
(da parte mie vorrei dire che sono assolutamente contraria ad entrambe le pratiche)
Ciao

Senti, non entro in merito al discorso se siamo o no onnivori, e salto al discorso della sperimentazione o del rinchiudere gli animali in gabbia per il loro fegato, la loro bile etc.

Sono assolutamente contrario, sennò che ci starei a fare nella Lav, Greenpeace etc. ;)

Oltretutto il ph degli animali è diverso dal nostro, quindi anche le sperimentazioni cliniche sono assurde!!!
Fortuna che si diffondono sempre più aziende che effettuano test clinici su volontari (che si fanno pagare bene). ;)

Consiglio a tutti di leggere la Pelle di Malaparte, per capire in cosa consisteva (e consiste) la vivisezione. :mad::mad::mad:

Kikko
09-04-2001, 17.26.57
X Antares

Sono uno studente di Medicina Veterinaria , capisco benissimo le tue ragioni , ma non sempre rispecchiano la realta':
Senza entrare nei dettagli od incorrere in chissa quali diatribe inutili ..ti informo che gli studi sull'epilessia si effettuano prevalentemente sui ratti di laboratorio e se ne studia il carvello...ora mi potresti spiegare dove posso reperire i volontari da te menzionati ?
Potrei donare il mio , ma non basterebbe a risolvere il problema :D
Scherzi a parte ,cosa dovremmo dire ad un epilettico che confida nella ricerca per liberarsi di un calvario spesso quotidiano:
<<eh sai quei poveri topini, ci dispiace per te ma non ci sembra il caso ...ah! si visto che sei ammalato perche' non ci doni il tuo cervello>>
:( :( :(

fabionapoli
09-04-2001, 20.45.01
Rispondiamoci francamente!
Noi esseri umani non valiamo una cicca e troviamo soluzione ai nostri problemi creandoli agli altri, i topi in questo caso!

Rispondo anche all'affermazione di chi dice che la sperimentazione dei farmaci è necessaria prima sugli animali.
NON E' VERO!
Tanto poi gli effetti reali bisogna misurarli sul nostro organismo.

Vi è mai capitato di vedere una farmaceutica specializzata in prodotti per la zootecnia avicola testare un nuovo farmaco su un uomo?
Ovviamente no.
Ma allora che rompiamo a fare le scatole agli animali?
Solo per farci soldi e pubblicazioni scientifiche.

Kikko
09-04-2001, 21.54.21
Originally posted by fabionapoli
Rispondiamoci francamente!

Noi esseri umani non valiamo una cicca .....

Parla per te :D

Kikko
09-04-2001, 21.55.21
Originally posted by fabionapoli

Rispondo anche all'affermazione di chi dice che la sperimentazione dei farmaci è necessaria prima sugli animali.



NON E' VERO!



Tanto poi gli effetti reali bisogna misurarli sul nostro organismo.



Invece cio' che affermi tu e' Vero? :(

[Edited by Kikko on 09-04-2001 at 20:58]

Kikko
09-04-2001, 21.57.14
Originally posted by fabionapoli
Vi è mai capitato di vedere una farmaceutica specializzata in prodotti per la zootecnia avicola testare un nuovo farmaco su un uomo?

Ovviamente no.

Ma allora che rompiamo a fare le scatole agli animali?

Solo per farci soldi e pubblicazioni scientifiche.
Spero che tu stia scerzando :eek:

fabionapoli
09-04-2001, 22.34.49
No

SHEWOLF
10-04-2001, 05.18.42
quote:
--------------------------------------------------------------------------------
Io non sapevo neanche che hai una micia, figurati! Sapevo solo che nutri i gatti randagi del vicinato...
Ho anch'io cani e gatti e naturalmente li nutro a scatolette, che ho chiamato "famigerate" perchè oltretutto sembra che non facciano un gran bene ai nostri amici.
--------------------------------------------------------------------------------


Sarei curioso di sapere da chi hai avuto questa notizia ( che sottolineo, vera) perché mi pare di non averlo mai detto sul forum, boh.

He he, invece l'hai fatto:

Per esempio: vicino a casa tua ci sarà sicuramente una colonietta di gattini randagi che aspetta le tue pappe.

La mia compagna ed io, già da qualche anno, abbiamo *adottato* proprio una di queste comunità e ce ne prendiamo cura: abbiamo avuto alcuni micini nuovi; spesso, tra i mici, ci sono viaggiatori di passaggio, ma mediamente il nostro cat-restaurant funziona benone e ci riempie di gioia ogni giorno.

Visto? ;)
Ti ringrazio per avermi risposto in maniera così dettagliata e gentile.
Vorrei aggiungere che sono d'accordo su quanto avete detto tu e Fabionapoli in questo thread, ma non sono ancora molto convinta sull'opportunità di essere completamente vegetariani, ma d'altra parte, come hai detto tu, sono scelte individuali.
Altre sono invece le scelte collettive che andrebbero fatte riguardo la caccia (che secondo me andrebbe vietata), la ristrutturazione degli allevamenti, leggi più severe per punire quelle atrocità che sono i combattimenti tra cani.
Sulla sperimentazione mi sono già pronunciata, ma ho visto che questo è un argomento molto controverso e credo che difficilmente ci si potrà mettere tutti d'accordo.........
Ciao a tutti....:):):)

james
10-04-2001, 14.23.11
Mi è sorto un dubbio, ma apparte il mangiare.....
Pellicce, Cinture, cinturini, scarpe, borse, giacche, agende, sedili della propria macchina, e via dicendo non è che per caso sono fatti anche di pelle? e allora come la mettiamo... e le uova delle galline? si buone ma gli animali sono peggio che nei lagher, e il latte, il formaggio, e tutti i derivati?

Secondo me e forse mi ripeto, cominciamo prima ad allevare gli animali in modo dignitoso e poi cerchiamo di fare i passi da gigante:D

twinpigs
10-04-2001, 14.42.57
Grazie agli esperimenti sugli animali si sono fatti passi da gigante nella ricerca scientifica e nel debellare moltissime malattie ecc...
pensate che gli esperimenti li facciano solo per puro divertimento?

certo non sono daccordo neanch'io con la vivisezione degli animali nelle scuole superiori americane ecc..
tranne all'università

Per quanto riguarda l'essere animalista ecc...
io mangio carne di animali e non mi creo nessuna paranoia ecc..
mi fanno schifo però le pellicce (tranne se vengono usate da chi vive dove fa freddissimo)
le scarpe al cuoio vanno benissimo

Amo gli animali, non gli farei del male ... ma se ci devo campare perchè è il mio lavoro allora li amo lo stesso ma io devo campare

Animalisti o non non me ne frega niente ... ci sono tante scuole di pensiero a tal proposito
Avete mai sentito parlare di Darwin e della selezione naturale?

Secondo voi Cristo non ha mai mangiato un animale in vita sua perchè era Cristo? (quindi rispettoso di qualsiasi forma vivente)

Mah ... io rispetto gli animali e non gli farei del male ... ma se devo mangiarmi una bistecca me la mangio
se c'è un ragno o una zanzara che mi fa ribrezzo la spiaccico
ecc...

james
10-04-2001, 14.56.56
Altra cosa riferendomi a quanto a detto Casper gli do pienamente ragione.....

O si è coerenti in tutto o nisba.... animali e vegetali, se no tutti questi bei ragionamenti vanno a finire....

Non è una critica a nessuno è solo una mia riflessione sul problema sollevato........




Quindi.......sarei logoroico..... già sapete come la penso:)

Trinity
10-04-2001, 16.53.58
...letto sul giornale "Il secolo XIX" di cui riporto l'articolo:

Una fattoria biotech dove i cani e conigli sono fosforescenti,i maialini crescono in miniatura oppure di taglia gigante,le piante producono cotone rosso,blu oppure plastica biodegradabile,i peperoni sono mini e senza semi e l'erba dei prati è sempre verde o di una tonalità a scelta.
Non si tratta dello scenario di un cartone animato,ma di alcuni dei numerosi esperimenti realizzati nel campo delle biotecnologie a partire dagli anni 70,citati nel dossier "organismi geneticamente modificati" realizzato da lega ambiente.
Animali:
La "palma dell'orrore" va a due animali destinati a diventare "opere d'arte" trasgenica firmate dall'artista Eduardo Kac:si tratta di una coniglietta e di una cane fosforescente:gfp bunny e gfpk-9,nate da gli esperimenti di due ricercatori francesi.
La coniglietta è stata realizzata introducendo un gene proveniente da una medusa nel dna di una normale coniglietta albina,che ora emette una fosforescenza verde brillante.
Maialini in miniatura,alti tra i 20 e 30 cm, ma capaci di partorire fino a 24 piccoli,sono stati sperimentati per facilitare la produzione di porchetta,mentre maiali giganti ibridati con geni umani capaci di stimolare la produzione di ormoni della crescita,non sono mai entrati in commercio per gravi problemi collaterali:dallo strabismo alle artriti,dalle deformazioni articolari alle patologie renali,salmoni sterili che non hanno bisogno di risalire il fiume per andare ad accoppiarsi e deporre le uova,sono stati progettati per evitare la perdita di peso legata alla risalita e per facilitare la pesca in acque marine.
Pollastri con geni di bovino,sarebbero dovuti crescere di più e più rapidamente,mentre trote e spigole resistenti al gelo,sono state prodotte per poterle allevare anche in regioni a clima libero.
Grace la capra anticancro modificata con un anticorpo utilizzato sperimentalmente nella terapia antitumorale,è valutata un milione di dollari perchè una volta soppressa fornirà un Kg di tale farmaco.
Anche tra i vegetali,la maggior parte degli esperimenti non ha dato i risulati sperati:le fragole con gene prelevato da pesci dell'artico,resistenti al gelo sono risultate poco produttive.
Le patate a lunga scadenza,all'apparenza non si deteriorano,grazie a un gene prelevato da un dna di farfalle notturne.
Il riso con gene di scorpione invece resiste meglio ai parassiti,mentre le carote dal mini formato migliorano la presentazione commerciale.
Non mancano cocomeri e uva senza semi (considerati fastidiosi per il consumatore)o il carciofo con geni prelevati dai topi per aumentarne la robustezza(coltivato sperimentalmente dall'Enea Casaccia).

Ho riportato solo alcuni pezzi...a voi le conclusioni.
Io sono schifata.
:mad:

Antares
10-04-2001, 16.58.54
Caro James, è troppo facile dire o tutto o niente perché così si può avere l'alibi per non fare niente e sentirsi la coscienza a posto.

Fai quello che rientra nelle tue possibilità e allora avrai fatto tantissimo.

Per me il discorso è chiuso e non risponderò più, non voglio finire in flame inutili. ;)

james
10-04-2001, 17.24.44
Dai Antares io sono dalla tua che ti credi, penso solo, che non sia un reato mangiare carne, e che gli animali secondo me non si salvono solo evitando di mangiarla

Ti ripeto io punterei sulla eliminazione dei lagher tutto qui, e per carità non voglio litigare con te e anzi mi dispiace che te la sia presa, evidentemente mi sono spiegato male:)

Kikko
10-04-2001, 18.20.24
hai ragione Trinity e' vergognoso :(
http://www.ekac.org/transgenic.html

http://web.aec.at/lifescience/magazine/art/art.html

ralfone
17-06-2001, 00.23.32
Scusate se riapro questo forum un po' anziano.
Avete visto la trasmissione di Celentano?
Ha parlato per qualche minuto con Jovanotti (vegetariano anche lui (e in superforma peraltro)) e han passato dei video dove facevano vedere veramente le cose che fanno agli animali. LI TRATTANO COME OGGETTI!

E' facile dimenticare queste immagini perchè è difficile fare un cambiamento da un momento all'altro, ma bisogna cercare di farlo, perchè ricordate che è tutta una questione di cultura... quindi cercate di essere aperti di mente e di pensare di essere nati in un posto dove mangiare gli animali è come un omicidio. Come vi comportereste?
E poi non è vero che le piante sono come gli animali: i frutti, per esempio, sono fatti apposta per essere mangiati (hanno i semi che andando a finire nelle feci di un animale possono riprodurre la pianta in luoghi diversi)--(e poi, secondo voi perchè sono così dolci?).
Spero di aver spiegato benino quello che penso
:)
A presto