PDA

Visualizza versione completa : Malcostumi


Albachiara
14-06-2005, 20.18.24
O idiozia pura ? Come definirle.. Spesso non è solo questione di malcostume o cattive abitudini, è piuttosto la totale mancanza di rispetto verso il prossimo e verso quelle regole che ci siamo imposti per poter convivere civilmente.. Ce ne sono tante, ma se volessi citarne un paio prenderei per primo il caso Jackson.. Malcostume, pardon… IDIOTI che si permettono di anteporsi a giudice e giuria e che avevano gia dato per condannato l’artista. Ne parlano e ne sparlano. Giornalisti in testa. C’era di tutto qualche giorno fa, da come sarebbe stata la sua cella a come avrebbe fatto, poveretto, con i capelli corti.. Mamma mia.. Gia condannato.. Alla gogna, alla gogna ! Ammazzate il pedofilo, fate fuori quello schifoso urla la folla… La folla incita quasi volesse vedere la ghigliottina in piazza a tagliare la testa dell’imputato. Siamo tornati indietro di secoli di colpo. La folla vuole il sangue la folla è contenta solo se ci scappa il morto. Siamo li che guardiamo e attendiamo il verdetto ed ecco che di colpo siamo anche noi in mezzo alla folla dei barbari ad incitare e a godere del sangue che scorre.. Che cosa sta portando la folla a tanta pazzia ? Cosa manca nelle nostre vite che ci porta ad imbarbarirci sempre di piu ? Troppa pace forse ? Troppo confort ? Vita monotona ? O forse tutto questo fa semplicemente parte di noi ? Abbiamo creato i tribunali perche potesse giudicare le nostre azioni e una polizia che ci tuteli e ci difenda ( difficile da sostenere come tesi ultimamente… ) .. Perche ? Per evitare di tornare ai tempi della giustizia sommaria forse ? Ahhhhh ! Ecco.. Vuoi vedere che è per quello ? Se smettiamo di credere in tutto quello che abbiamo creato allora si che siamo condannati.. Ma per sempre…
E il rispetto verso le idee altrui dove le mettiamo ? Qualche giorno fa, solita macchina del caffè, si discute del piu e del meno e una mia amica viene fuori dicendo che non si sarebbe presentata alle urne. Un’altra mia collega la aggredisce e dopo una serie di tu non puoi, tu non devi arriva anche un “tu devi pensare che” … Li ho perso la pazienza io .. Ho aggredito a mia volta la mia collega e le ho detto che certe scelte si possono fare per diversi motivi, quello della mia amica era religioso. Nel suo credo e nel suo modo di pensare quello per lei non era concepibile. Si può essere contrari o meno alla cosa ma prima di tutto deve essere SEMPRE rispettato il credo e le opinioni del prossimo. NESSUNO si deve permettere di dire ad un altro quello che deve o non deve pensare. Il pensiero è libertà e la libertà è vita. Ben capendo l’enfasi della mia amica e il desiderio affinché certi argomenti possano svilupparsi nel nostro futuro, non posso però tollerare che si insulti il mio prossimo perche ha delle idee e dei credi diversi dai miei. Non esiste, cosi come non esiste augurare malattie e morte al prossimo solo perche non ha votato come si sarebbe voluto. Questa è follia ragazzi…. Tanto piu che da questo referendum non è cambiato nulla rispetto a prima e se si pensa che fosse l’unica strada per ottenere certe cose allora si è piu bigotti e ciechi di tutti gli altri.
Ho visto di tutto ultimamente.. Gente che scuoteva la testa e diceva “per me resterà sempre colpevole”.. Fa nulla se sei un pinco pallino qualsiasi e la cosa l’hai seguita solo dai giornali, tanto cosa vuoi che sia.. E altri che auguravano malattie e morte a parenti e figli di chi ha votato diverso da loro, da chi ha delle idee diverse dalle sue.. Beh.. Io tutto questo non voglio e non posso tollerarlo perche va totalmente al di la di quelle che sono le mie convinzioni e il rispetto che ho verso il mio prossimo. Io per prima so cosa voglia dire essere condannata in partenza per avere dei comportamenti e dei desideri che sono diversi da quelli della maggioranza . Io per prima so cosa sia la fatica di far valere i propri diritti e le proprie opinioni. Come disse un grande tempo fa..
Io a tutto questo non ci stò.

Flying Luka
14-06-2005, 20.25.02
Penso che il motivo sia principalmente dovuto a troppe ingiustizie che vediamo accaderci sotto il naso e per le quali siamo assolutamente impotenti.

Di conseguenza credo si sia perso il senso dell'obbiettività e non si riesca più a riconoscere il vero dal falso.

welcome
14-06-2005, 20.28.54
Originariamente inviato da Albachiara
O idiozia pura ? Come definirle.. Spesso non è solo questione di malcostume o cattive abitudini, è piuttosto la totale mancanza di rispetto verso il prossimo e verso quelle regole che ci siamo imposti per poter convivere civilmente.. Ce ne sono tante, ma se volessi citarne un paio prenderei per primo il caso Jackson.. Malcostume, pardon… IDIOTI che si permettono di anteporsi a giudice e giuria e che avevano gia dato per condannato l’artista. Ne parlano e ne sparlano. Giornalisti in testa. C’era di tutto qualche giorno fa, da come sarebbe stata la sua cella a come avrebbe fatto, poveretto, con i capelli corti.. Mamma mia.. Gia condannato.. Alla gogna, alla gogna ! Ammazzate il pedofilo, fate fuori quello schifoso urla la folla… La folla incita quasi volesse vedere la ghigliottina in piazza a tagliare la testa dell’imputato. Siamo tornati indietro di secoli di colpo. La folla vuole il sangue la folla è contenta solo se ci scappa il morto. Siamo li che guardiamo e attendiamo il verdetto ed ecco che di colpo siamo anche noi in mezzo alla folla dei barbari ad incitare e a godere del sangue che scorre.. Che cosa sta portando la folla a tanta pazzia ? Cosa manca nelle nostre vite che ci porta ad imbarbarirci sempre di piu ? Troppa pace forse ? Troppo confort ? Vita monotona ? O forse tutto questo fa semplicemente parte di noi ? Abbiamo creato i tribunali perche potesse giudicare le nostre azioni e una polizia che ci tuteli e ci difenda ( difficile da sostenere come tesi ultimamente… ) .. Perche ? Per evitare di tornare ai tempi della giustizia sommaria forse ? Ahhhhh ! Ecco.. Vuoi vedere che è per quello ? Se smettiamo di credere in tutto quello che abbiamo creato allora si che siamo condannati.. Ma per sempre…
E il rispetto verso le idee altrui dove le mettiamo ? Qualche giorno fa, solita macchina del caffè, si discute del piu e del meno e una mia amica viene fuori dicendo che non si sarebbe presentata alle urne. Un’altra mia collega la aggredisce e dopo una serie di tu non puoi, tu non devi arriva anche un “tu devi pensare che” … Li ho perso la pazienza io .. Ho aggredito a mia volta la mia collega e le ho detto che certe scelte si possono fare per diversi motivi, quello della mia amica era religioso. Nel suo credo e nel suo modo di pensare quello per lei non era concepibile. Si può essere contrari o meno alla cosa ma prima di tutto deve essere SEMPRE rispettato il credo e le opinioni del prossimo. NESSUNO si deve permettere di dire ad un altro quello che deve o non deve pensare. Il pensiero è libertà e la libertà è vita. Ben capendo l’enfasi della mia amica e il desiderio affinché certi argomenti possano svilupparsi nel nostro futuro, non posso però tollerare che si insulti il mio prossimo perche ha delle idee e dei credi diversi dai miei. Non esiste, cosi come non esiste augurare malattie e morte al prossimo solo perche non ha votato come si sarebbe voluto. Questa è follia ragazzi…. Tanto piu che da questo referendum non è cambiato nulla rispetto a prima e se si pensa che fosse l’unica strada per ottenere certe cose allora si è piu bigotti e ciechi di tutti gli altri.
Ho visto di tutto ultimamente.. Gente che scuoteva la testa e diceva “per me resterà sempre colpevole”.. Fa nulla se sei un pinco pallino qualsiasi e la cosa l’hai seguita solo dai giornali, tanto cosa vuoi che sia.. E altri che auguravano malattie e morte a parenti e figli di chi ha votato diverso da loro, da chi ha delle idee diverse dalle sue.. Beh.. Io tutto questo non voglio e non posso tollerarlo perche va totalmente al di la di quelle che sono le mie convinzioni e il rispetto che ho verso il mio prossimo. Io per prima so cosa voglia dire essere condannata in partenza per avere dei comportamenti e dei desideri che sono diversi da quelli della maggioranza . Io per prima so cosa sia la fatica di far valere i propri diritti e le proprie opinioni. Come disse un grande tempo fa..
Io a tutto questo non ci stò.


(Y) :) (F)

Thor
14-06-2005, 20.36.43
le persone sono così diverse tra di loro..non è possibile che possano ragionare sullo stesso piano, a volte..

Alien74
14-06-2005, 21.34.41
Originariamente inviato da Albachiara
O idiozia pura ? Come definirle.. Spesso non è solo questione di malcostume o cattive abitudini, è piuttosto la totale mancanza di rispetto verso il prossimo e verso quelle regole che ci siamo imposti per poter convivere civilmente.. Ce ne sono tante, ma se volessi citarne un paio prenderei per primo il caso Jackson.. Malcostume, pardon… IDIOTI che si permettono di anteporsi a giudice e giuria e che avevano gia dato per condannato l’artista. Ne parlano e ne sparlano. Giornalisti in testa. C’era di tutto qualche giorno fa, da come sarebbe stata la sua cella a come avrebbe fatto, poveretto, con i capelli corti.. Mamma mia.. Gia condannato.. Alla gogna, alla gogna ! Ammazzate il pedofilo, fate fuori quello schifoso urla la folla… La folla incita quasi volesse vedere la ghigliottina in piazza a tagliare la testa dell’imputato. Siamo tornati indietro di secoli di colpo. La folla vuole il sangue la folla è contenta solo se ci scappa il morto. Siamo li che guardiamo e attendiamo il verdetto ed ecco che di colpo siamo anche noi in mezzo alla folla dei barbari ad incitare e a godere del sangue che scorre.. Che cosa sta portando la folla a tanta pazzia ? Cosa manca nelle nostre vite che ci porta ad imbarbarirci sempre di piu ? Troppa pace forse ? Troppo confort ? Vita monotona ? O forse tutto questo fa semplicemente parte di noi ? Abbiamo creato i tribunali perche potesse giudicare le nostre azioni e una polizia che ci tuteli e ci difenda ( difficile da sostenere come tesi ultimamente… ) .. Perche ? Per evitare di tornare ai tempi della giustizia sommaria forse ? Ahhhhh ! Ecco.. Vuoi vedere che è per quello ? Se smettiamo di credere in tutto quello che abbiamo creato allora si che siamo condannati.. Ma per sempre…
E il rispetto verso le idee altrui dove le mettiamo ? Qualche giorno fa, solita macchina del caffè, si discute del piu e del meno e una mia amica viene fuori dicendo che non si sarebbe presentata alle urne. Un’altra mia collega la aggredisce e dopo una serie di tu non puoi, tu non devi arriva anche un “tu devi pensare che” … Li ho perso la pazienza io .. Ho aggredito a mia volta la mia collega e le ho detto che certe scelte si possono fare per diversi motivi, quello della mia amica era religioso. Nel suo credo e nel suo modo di pensare quello per lei non era concepibile. Si può essere contrari o meno alla cosa ma prima di tutto deve essere SEMPRE rispettato il credo e le opinioni del prossimo. NESSUNO si deve permettere di dire ad un altro quello che deve o non deve pensare. Il pensiero è libertà e la libertà è vita. Ben capendo l’enfasi della mia amica e il desiderio affinché certi argomenti possano svilupparsi nel nostro futuro, non posso però tollerare che si insulti il mio prossimo perche ha delle idee e dei credi diversi dai miei. Non esiste, cosi come non esiste augurare malattie e morte al prossimo solo perche non ha votato come si sarebbe voluto. Questa è follia ragazzi…. Tanto piu che da questo referendum non è cambiato nulla rispetto a prima e se si pensa che fosse l’unica strada per ottenere certe cose allora si è piu bigotti e ciechi di tutti gli altri.
Ho visto di tutto ultimamente.. Gente che scuoteva la testa e diceva “per me resterà sempre colpevole”.. Fa nulla se sei un pinco pallino qualsiasi e la cosa l’hai seguita solo dai giornali, tanto cosa vuoi che sia.. E altri che auguravano malattie e morte a parenti e figli di chi ha votato diverso da loro, da chi ha delle idee diverse dalle sue.. Beh.. Io tutto questo non voglio e non posso tollerarlo perche va totalmente al di la di quelle che sono le mie convinzioni e il rispetto che ho verso il mio prossimo. Io per prima so cosa voglia dire essere condannata in partenza per avere dei comportamenti e dei desideri che sono diversi da quelli della maggioranza . Io per prima so cosa sia la fatica di far valere i propri diritti e le proprie opinioni. Come disse un grande tempo fa..
Io a tutto questo non ci stò.

(Y) ...per questo sono d' accordo... ma per quest' altro è follia pura al 100%..!!

...Barista ucciso: Vladimir, 'perdono'
Queste le parole del ragazzo albanese arrestato per omicidio
(ANSA) - VARESE, 14 GIU - ''Vorrei chiedere perdono alla famiglia di Claudio, non volevo ucciderlo, me ne sono reso conto solo dopo''. Sono le parole di Vladimir Mnela, il 21enne albanese arrestato a Varese con l'accusa di aver ucciso a pugnalate, sabato notte, Claudio Meggiorin, il 23enne barista di Besano (Varese).''Mi hanno offeso e ho avuto come una improvvisa ira, ma solo quando mi hanno arrestato ho capito di averlo ucciso. Non volevo ucciderlo''.



Fonte (http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/italia/news/2005-06-14_466529.html)

prima uccide e poi chiede perdono..!?

SHEWOLF
14-06-2005, 23.05.46
Albachiara
Non aggiungerei nè toglierei nulla a tutto ciò che hai detto. Hai espresso esattamente quello che è anche il mio pensiero. (Y) :)

Gigi75
14-06-2005, 23.07.38
Jackson è un bel esempio per le tante opinioni giustizialiste che leggo spesso qui.
Sono contento che sia un personaggio famoso, almeno porterà, forse, qualcuno a rimeditare :)

Gigi75
14-06-2005, 23.08.34
Originariamente inviato da Alien74
prima uccide e poi chiede perdono..!?

Meno inutile del contrario ;)

Flying Luka
14-06-2005, 23.10.17
Originariamente inviato da Gigi75
Sono contento che sia un personaggio famoso, almeno porterà, forse, qualcuno a rimeditare :)

Gigi non ho capito cosa intendi dire.... :)

Gigi75
14-06-2005, 23.13.01
Originariamente inviato da Flying Luka


Gigi non ho capito cosa intendi dire.... :)

essendo un personaggio famoso la storia fa più clamore e magari può essere uno spunto di riflessione :)

Flying Luka
14-06-2005, 23.14.20
vero.
Ma in positivo o in negativo?

Nel senso come l'ennesimo errore, l'ennesima vittima, l'ennesima gisutizia corrotta, l'ennesimo complotto, l'ennesima caccia all'untore, ecc.. ecc... ?

Gigi75
14-06-2005, 23.17.33
Ovvio che MJ ha subito tanto..ma il suo esempio è per me positivo.

Nel senso che chi ha la galera facile nel sangue trova nel caso Jackson il caso classico di una vita rovinata da una condanna "preventiva".

Porta a rimeditare su tante questioni, vedi il caso Cogne per dirne una, in cui sembra che tutti sappiano già tutto, appena il fatto si compie...

..e magari dove tutto fa propendere per la condanna spunta l'innocente :)

Flying Luka
14-06-2005, 23.23.48
solitamente accade così... eppure molta gente chiaramente colpevole spesso è rimasta impunita.
Credo alla fine sia questo senso di ingiustizia ad essere frustrante per tutti.

Eccomi
15-06-2005, 00.36.42
Alba, non ti quoto perchè, a termini del nuovo regolamento del forum, dovrei tagliare qualcosa e non mi va di farlo...;)

Ti dico solo: Grande! :)(F)
(e non è la prima volta...):p

Luke
15-06-2005, 07.53.01
Originariamente inviato da Albachiara
...Che cosa sta portando la folla a tanta pazzia ? Cosa manca nelle nostre vite che ci porta ad imbarbarirci sempre di piu ? Troppa pace forse ? Troppo confort ? Vita monotona ? O forse tutto questo fa semplicemente parte di noi ?...

E' che ci hanno abituato subdolamente alla cattiveria e alla guerra.
Se ci fai caso, ad esempio, su 10 giochi per pc/consolle, 9 sono di guerra.
E chi ci gioca non sono solo ragazzi dai 18 in su ,ma anche più piccoli, che cosi si abituano sin da subito ad avere un concetto sfasato della guerra.
E con il tempo che ci hanno messo e tutta la fatica che i big hanno fatto ,adesso ci sembra Normale!:eek:

Ragazzi, La guerra non è una cosa bella, per nessuno . Questo dovrebbero dire invece di fare giochi di guerra sempre più realistici.

Billow
15-06-2005, 09.28.41
totalmente d'accordo..

Che cosa sta portando la folla a tanta pazzia ? Cosa manca nelle nostre vite che ci porta ad imbarbarirci sempre di piu ? Troppa pace forse ? Troppo confort ? Vita monotona ? O forse tutto questo fa semplicemente parte di noi ?

non aggiungerei niente di + ..
se non, che la SMANIA di categorizzare le persone, porta a tragiche conclusioni !