PDA

Visualizza versione completa : Politica & co.: full throttle!


Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 [15] 16 17 18 19 20

n@ndo
13-12-2005, 20.48.23
co-co-co-comeee????

afterhours
13-12-2005, 20.50.54
Originariamente inviato da Flying Luka
Scusa, prefersisci un impiego senza garanzie a 800 € mese (e intanto cercare qualcosa di meglio) o stare a casa davanti al PC a spedire CV senza uno stipendio?


preferirei un lavoro in cui non venga calpestata la dignità delle persone... fare contratti di 1 giorno è ridicolo...

exion
13-12-2005, 21.31.34
Originariamente inviato da Flying Luka
Scusa, prefersisci un impiego senza garanzie a 800 € mese (e intanto cercare qualcosa di meglio) o stare a casa davanti al PC a spedire CV senza uno stipendio?

800€ al mese non dovrebbe neanche esistere.

E alla sorella di Dav va ancora bene.

Dav82
13-12-2005, 21.38.12
Già... e va bene anche in un senso temporale.

Perchè se adesso si afferma la possibilità di assumere (e senza garanzie tra l'altro, terribile) a queste cifre assolutamente ridicole, mi chiedo quanto queste cifre diminuiranno nel corso del tempo. Ora 800, poi 700, poi 600 e così via... perchè prevale la legge di "o 800 o non ti assumo, tanto qualcuno disperato lo trovo" e allora si accettano 800; e chi offre lavoro allora cercherà di spuntare di meno, tanto i disoccupati disperati ci sono e ci saranno... e allora via a lavorare per 700 €/mese.

Dopo un anno di stage con solo rimborso spese, ovvio.
E nel mentre si fanno marchette sulla paulla per riuscire a mangiare.


:(



Se è così che un governo pensa di risolvere e di aver risolto il problema dell'occupazione, e se addirittura ne va fiero... non so che pensare.



E aggiungo: mia sorella, in queste condizioni, non potrà mai permettersi - se non avendo alle spalle la mia famiglia, che per fortuna, se non facoltosa, cmq se la passa bene - di pensare di sposarsi, di fare dei figli, di comprare una casa o anche solo di affittarla... no beh, forse un monolocale in una cantina abusiva sì... forse.

Flying Luka
13-12-2005, 22.37.05
Originariamente inviato da afterhours



preferirei un lavoro in cui non venga calpestata la dignità delle persone... fare contratti di 1 giorno è ridicolo...

Nulla da dire, ma Berlusconi ed il governo non c'entrano nulla. Il problma va cercato nella "mafia" delle agenzie di lovoro interinale e nel sottobosco che hanno creato.

exion
13-12-2005, 22.51.18
Originariamente inviato da Flying Luka


Nulla da dire, ma Berlusconi ed il governo non c'entrano nulla. Il problma va cercato nella "mafia" delle agenzie di lovoro interinale e nel sottobosco che hanno creato.

Questo indubbiamente.

Ma il sottobosco delle agenzie come lo regoli?
Regolando il sistema economico.

Il sistema economico come lo regoli?
Con scelte politiche.

Con questo non voglio dire che Berlusconi o il suo governo siano responsabili di una situazione imposta dal mercato e avvallata fin troppo in fretta dalla Sinistra 8 anni fa.

Con questo voglio dire che basta una semplice, lapalissiana frase in un articolo di legge: "E' vietato pagare un tempo pieno meno di 1000€ al mese".
Punto.

Non è che ci voglia un genio per capire che il salario minimo oggi è una necessità per la dignità delle persone.

Come ho già detto recentemente in un altro thread, il mercato che eticamente si autoregolamenta da sé assicurando benessere e gioia a tutti è una balla colossale. Per questo le aziende, quelle grosse, fanno sempre più profitto, mentre quelle più piccole e le persone private "soccombono" al mercato: perché appunto il "mercato" libero e deregolamentato non ha nulla di etico né, ancor meno, di umano.
Il mercato libero è la legge della giungla.

Flying Luka
13-12-2005, 22.51.49
...e aggiungo che il governo con la crisi di lavoro e la disoccupazione c'entra molto poco se non nulla.

L'ho scritto qualche post fa, e lo ribadisco, che finchè non si abbassa il costo del lavoro, finchè non si "rinnova", quel barcone mangiasoldi chiamato INPS, principale responsabile delle lievitazione del suddetto costo, finchè le tasse per le aziende ed i dipendenti rimarrano con aliquote al limite dello strozzinaggio, non vedo un futuro molto roseo.

La crisi c'è, ed è innegabile, ma da quanto vedo e sento è un fenomeno comune a tutta l'Europa; anche in quegli stati dove hanno dei presidenti del consiglio che non si chiamano Silvio.

Quindi, per concludere, non sputo nel piatto dove mangio. Come voi trovo VERGOGNOSO che una persona, magari laureata, percepisca uno stipendio di puro precariato fatto di qualche centinaio di euro.

Putroppo non c'è scelta al momento, e se devo scegliere tra saltare il pasto e mangiare un pezzo di pane ed una crosta di formaggio, continuo a preferire di gran lunga la seconda ipotesi.

Ghandalf
13-12-2005, 23.12.55
Originariamente inviato da Flying Luka
...e aggiungo che il governo con la crisi di lavoro e la disoccupazione c'entra molto poco se non nulla.

L'ho scritto qualche post fa, e lo ribadisco, che finchè non si abbassa il costo del lavoro, finchè non si "rinnova", quel barcone mangiasoldi chiamato INPS, principale responsabile delle lievitazione del suddetto costo, finchè le tasse per le aziende ed i dipendenti rimarrano con aliquote al limite dello strozzinaggio, non vedo un futuro molto roseo.

La crisi c'è, ed è innegabile, ma da quanto vedo e sento è un fenomeno comune a tutta l'Europa; anche in quegli stati dove hanno dei presidenti del consiglio che non si chiamano Silvio.

Quindi, per concludere, non sputo nel piatto dove mangio. Come voi trovo VERGOGNOSO che una persona, magari laureata, percepisca uno stipendio di puro precariato fatto di qualche centinaio di euro.

Putroppo non c'è scelta al momento, e se devo scegliere tra saltare il pasto e mangiare un pezzo di pane ed una crosta di formaggio, continuo a preferire di gran lunga la seconda ipotesi.


Io vedo la cosa semplicemente come domanda/offerta se il tariffario dei prezzi nazionali è di 150EUR per l'intervento di un tecnico, tanto il lavoro deve essere pagato.

Poi si trova sempre il disperato che spacca il mercato...il lavoro lo fa lo stesso, magari senza garanzie, tutto in nero e fa un prezzo di 60EUR.

Ovviamente chi ha le competenze per fare il proprio lavoro non trova più mercato ed è costretto a declassare il proprio operato per lavorare comunque...pur offrendo un servizio da 150EUR si deve fare pagare 80EUR.

Le leggi che hanno prodotto i co.pro. sono state fatte da questo governo che di fatto ha legalizzato lo sfruttamento.

Gli stage sono una maniera, come già detto da Dav, per avere manodopera a costo zero. Perchè nessuna legge che regolamenti questo ad esempio?

Perché si consente ai datori di lavoro di assumere facendo firmare le dimissioni senza data?

Vedi penso che la colpa sia del governo...lo penso e ne sono convinto e lo sarebbe anche se il governo fosse di sinistra. Nessuno tutela i lavoratori...ed oltre la fuga di cervelli prevedo la fuga di manovalanza.

Inoltre si parla di crisi europea...ma chi li fornisce questi numeri? La GB va benissimo, addirittura assume personale dall'estero, danimarca e la svezia sono ricche, la svizzera non ne parliamo la spagna è sempre stata come l'italia...anzi ora è meglio. Forse solo la francia e la germania in misura minore. I paesi ricchi dell'europa, di cui facciamo parte anche noi non sono in crisi.

In italia, come sempre, l'informazione passa una situazione tragica in tutto il mondo...in europa non ne parliamo. Insomma...scuse...che a me poco interessano.

Se tu sei uno stewart (si crive cosi') ed in volo non fai bene il tuo lavoro e la gente si lamenta...non puoi certo dire: ma c'era turbolenza...stamattina mi hanno svegliato malamente...tutti i miei colleghi sono in vacanza!

Quando sei pagato per fare un lavoro lo devi fare...se ci sono dei problemi li devi risolvere, le giustificazioni non le accetta nessuno e non servono a nulla.

Quindi dire che c'é grossa crisi (cit.) non giustifica nessuno perché i nostri dipendenti sono pagati per risovere i problemi non per spiegarci perché non lo sanno fare...se così è via dalle balle e che lo faccia qualcun altro..

:)

Flying Luka
13-12-2005, 23.25.26
Originariamente inviato da Ghandalf

Le leggi che hanno prodotto i co.pro. sono state fatte da questo governo che di fatto ha legalizzato lo sfruttamento.


No, scusa! I co.pro esistono da anni... hanno solo cambiato nome e forma ma esistono da parecchio tempo, fin dai tempi di Prodi e anche prima. E sono sempre stati niente di meno che una un'alternativa "legale" al lavoro in nero. Riconosco in questo caso, almeno, un merito a Belusconi ed al suo governo per avere regolamentato questa contratto atipico, dove "prima" se ne faceva uno smodato senza il minimo ritegno, forse ancora più di adesso solo che, come non regolamentato, era silenzioso, non si vedeva, nessuno ne parlava.

Originariamente inviato da Ghandalf

Gli stage sono una maniera, come già detto da Dav, per avere manodopera a costo zero. Perchè nessuna legge che regolamenti questo ad esempio?

Perché si consente ai datori di lavoro di assumere facendo firmare le dimissioni senza data?

Vedi penso che la colpa sia del governo...lo penso e ne sono convinto e lo sarebbe anche se il governo fosse di sinistra. Nessuno tutela i lavoratori...ed oltre la fuga di cervelli prevedo la fuga di manovalanza.

Inoltre si parla di crisi europea...ma chi li fornisce questi numeri? La GB va benissimo, addirittura assume personale dall'estero, danimarca e la svezia sono ricche, la svizzera non ne parliamo la spagna è sempre stata come l'italia...anzi ora è meglio. Forse solo la francia e la germania in misura minore. I paesi ricchi dell'europa, di cui facciamo parte anche noi non sono in crisi.

In italia, come sempre, l'informazione passa una situazione tragica in tutto il mondo...in europa non ne parliamo. Insomma...scuse...che a me poco interessano.

Se tu sei uno stewart (si crive cosi') ed in volo non fai bene il tuo lavoro e la gente si lamenta...non puoi certo dire: ma c'era turbolenza...stamattina mi hanno svegliato malamente...tutti i miei colleghi sono in vacanza!

Quando sei pagato per fare un lavoro lo devi fare...se ci sono dei problemi li devi risolvere, le giustificazioni non le accetta nessuno e non servono a nulla.

Quindi dire che c'é grossa crisi (cit.) non giustifica nessuno perché i nostri dipendenti sono pagati per risovere i problemi non per spiegarci perché non lo sanno fare...se così è via dalle balle e che lo faccia qualcun altro..

:)

Sono d'accordo. Nel senso che la colpa non è di questo governo ma di tutti i governi, soprattutto di quelli passati, che non hanno mai fatto NULLA per rinnovare le regole del mercato del lavoro: obsolete, burocratiche e costose che ci hanno portato a questo.

afterhours
15-12-2005, 19.02.47
«Nel vedere quel che è successo in via Condotti e via del Corso, quante persone c’erano ad aspettarmi fuori dai negozi, sembra che il 95% degli italiani sia con noi. Ho fatto delle passeggiate in centro e ho visto entusiasmo, la gente si è scatenata».

Silvio Berlusconi, Adnkronos, 11 dicembre 2005



:D :D :D

nikzeno
16-12-2005, 00.38.08
Diritti umani, Italia sotto accusa 38 raccomandazioni europee

• da Corriere della Sera del 15 dicembre 2005, pag. 26

Un rapporto di 62 pagine che si chiude con 38 raccomandazioni alle autorità italiane. Lo firma il commissario ai diritti umani del Consiglio d'Europa, Alvaro Gil-Robles, che ha visitato l'Italia a giugno. I problemi sono sempre gli stessi, perché spesso le soluzioni cercate non funzionano. La giustizia, in attesa di una riforma strutturale, è troppo lenta e nel 2004 la durata dei processi è aumentata. Il 30% degli italiani è in attesa di una decisione giudiziaria, il nostro Paese e al 5° posto per numero di ricorsi davanti alla corte europea per i diritti dell'uomo e il primo in termini di condanne (è primo anche per i casi di mancata esecuzione delle sentenze). Le carceri scoppiano: 56.068 detenuti (dalla visita di Robles sono aumentati ndr) a fronte di una capienza dei penitenziari di circa 42.500 posti. Si meritano 14 raccomandazioni i problemi legati a procedure di asilo e leggi sull'immigrazione: in particolare rispetto ai rimpatri (“garantire un esame singolo di ogni caso, che apra la possibilità di chiedere asilo”, scrive Oil-Robles), al trattenimento nei Cpt e alle condizioni di vita nei centri, con particolare attenzione a Lampedusa. E ancora: si parla di discriminazioni contro i rom, dell'assenza di una legge contro la tortura, di abusi legati al carcere duro e si sollevano dubbi sulle leggi Gasparri e Frattini in materia di indipendenza dei media.

:rolleyes:

Dav82
16-12-2005, 00.45.04
Originariamente inviato da afterhours
«Nel vedere quel che è successo in via Condotti e via del Corso, quante persone c’erano ad aspettarmi fuori dai negozi, sembra che il 95% degli italiani sia con noi. Ho fatto delle passeggiate in centro e ho visto entusiasmo, la gente si è scatenata».

Silvio Berlusconi, Adnkronos, 11 dicembre 2005



:D :D :D






Non oso immaginare come si sarebbe voluta scatenare :D :D :D

infinitopiuuno
16-12-2005, 00.48.12
Originariamente inviato da afterhours
«Nel vedere quel che è successo in via Condotti e via del Corso, quante persone c’erano ad aspettarmi fuori dai negozi, sembra che il 95% degli italiani sia con noi. Ho fatto delle passeggiate in centro e ho visto entusiasmo, la gente si è scatenata».

Silvio Berlusconi, Adnkronos, 11 dicembre 2005



:D :D :D






Non ha più ritegno:D :D :D

exion
16-12-2005, 01.06.08
Originariamente inviato da Dav82




Non oso immaginare come si sarebbe voluta scatenare :D :D :D

Putroppo non circolano più le monete da 100 lire :o :devil:

Dav82
16-12-2005, 01.07.11
Beh le lire turche i van be istèss! :D
Posso scialacquare :p

NightMan
16-12-2005, 01.19.49
Originariamente inviato da nikzeno
Diritti umani, Italia sotto accusa 38 raccomandazioni europee

• da Corriere della Sera del 15 dicembre 2005, pag. 26

Un rapporto di 62 pagine che si chiude con 38 raccomandazioni alle autorità italiane. Lo firma il commissario ai diritti umani del Consiglio d'Europa, Alvaro Gil-Robles, che ha visitato l'Italia a giugno. I problemi sono sempre gli stessi, perché spesso le soluzioni cercate non funzionano. La giustizia, in attesa di una riforma strutturale, è troppo lenta e nel 2004 la durata dei processi è aumentata. Il 30% degli italiani è in attesa di una decisione giudiziaria, il nostro Paese e al 5° posto per numero di ricorsi davanti alla corte europea per i diritti dell'uomo e il primo in termini di condanne (è primo anche per i casi di mancata esecuzione delle sentenze). Le carceri scoppiano: 56.068 detenuti (dalla visita di Robles sono aumentati ndr) a fronte di una capienza dei penitenziari di circa 42.500 posti. Si meritano 14 raccomandazioni i problemi legati a procedure di asilo e leggi sull'immigrazione: in particolare rispetto ai rimpatri (“garantire un esame singolo di ogni caso, che apra la possibilità di chiedere asilo”, scrive Oil-Robles), al trattenimento nei Cpt e alle condizioni di vita nei centri, con particolare attenzione a Lampedusa. E ancora: si parla di discriminazioni contro i rom, dell'assenza di una legge contro la tortura, di abusi legati al carcere duro e si sollevano dubbi sulle leggi Gasparri e Frattini in materia di indipendenza dei media.

:rolleyes:


Se ne acccorto anche il corriere? Grillo lo dirà da almeno 4 anni, forse per questo gli hanno dato il premio WWW per l'informazione.

Robbi
16-12-2005, 10.10.23
Approvata in via definitiva la riforma del sistema elettorale.

Cominciamo a ragionare, in vista delle prossime ed imminenti elezioni.
Premesso che un sistema elettorale, qualsiasi esso sia, non e' ne buono ne cattivo, diciamo che dovrebbe modellarsi il piu' possibile su quelle che sono le peculiarita' e la cultura generale di un Paese.

L'Italia in questo senso ha una consolidata cultura proporzionalistica, nata sulle ceneri della 2° Guerra Mondiale, quando era veramente necessario dare la piu' ampia rappresentativita' politica possibile.
La Nostra Costituzione, ne e' un un valido esempio, e anche il sistema parlamentare va in tal senso, con una miriade di partiti e partitini.

Per cui un ritorno al proporzionale per il nostro paese, non e' un male, anzi... e' come stato fatto, nei modi e nei tempi che lascia perplessi.

Come dicevo non esistono sistemi buoni o cattivi in assoluto, certo e' che che a volte i legislatori possono far comunque dei bei danni.

1) Quello che onestamente non riesco a capire della riforma e' l'introduzione di un criterio oggettivamente maggioritario, che nel proporzionale puro a mio giudizio non ha senso... ovvero il premio di maggioranza che garantisce comunque 340 seggi alla camera, nel caso di mancato raggiungimento di tale valore numerico, in nome di una garanzia di governabilita':confused:. Ma non era piu' semplice uno sbarramento che so... al 5% come in Germania?? Puro e semplice, entrano in Parlamento 5/6 partiti. Fine!

2) Sulle quote di sbarramento poi siamo nel marasma piu' totale, non ve le elenco per pieta', ma se volete ...:devil:
Giusto per capire..e per fare un esempio concreto, anche alla luce dei numeri attuali, ipotizzabile.

Rifondazione Comunista che vanta un dato piu' o meno stabile in tutte le Regioni intorno al 5/6%, conoscendo la propria riluttanza nel far parte della coalizione di CS; potrebbe presentarsi come lista non coalizzata alla Camera, dove per accedere ai seggi e' necessario il 4%, ma al Senato,con molta probabilita' non avrebbe i numeri per potersi presentare autonomamente, essendo lo sbarramento all'8%. (coalizzata al 3%)

Ammesso che sia possibile tecnicamente, politicamente e' una cosa senza senso... che gli spieghi agli elettori, :confused: che sottoscrivi un programma (solo per il Senato) e poi alla Camera, essendo svincolato, lo puoi mitragliare?? :eek:

Per cui, chi di solito vota per partiti piccoli, impari a districarsi bene nelle norme che regolano gli sbarramenti, anche se, (per fortuna) nel caso il partito prescelto non raggiunga il quorum, il voto non va disperso, ma assegnato comunque alla coalizione!

Detto questo, secondo me... anche se Dorian Gray, alias Berluscao... ha servito al Mortadellone la polpetta avvelenata, alle prossime elezioni se la piglia "in di ciapet" :D

Buona Giornata

Billow
16-12-2005, 10.14.09
la solita leggina/leggiona per mantenere la CAREGA /CADREGA :(

Robbi
16-12-2005, 10.18.51
Originariamente inviato da Billow
la solita leggina/leggiona per mantenere la CAREGA /CADREGA :(

la riforma, ha l'evidente scopo di depotenziare la vittoria dell'avversario... e se il Cd l'ha fatta 6 mesi prima del voto, il motivo e' sin troppo evidente! Sanno che perdono.
Il mio e' un discorso un po' dietrologico, ma non aspetteremo molto per vedere i risultati!

Buon giorno Boss!
:)

Dav82
16-12-2005, 14.40.45
Mi è arrivato un ppt molto interessante... devo controllare che sia tutto vero, ma non fatico a crederlo.


Le quote di sbarramento, stando agli ultimi risultati elettorali, faranno sì che molti partiti della sinistra, avendo percentuali minori di questa soglia, risulteranno fuori dall'assegnazione dei seggi, mentre i partiti della destra non avranno questo problema, avendo notoriamente percentuali abbastanza alte (FI, AN, UDC, Lega).

E fin qua ci guadagna la destra.

E voi direte: ok, ma se a sinistra cmq prendono più voti, prendono il premio di maggioranza e via tranquilli.

ENNO!

Perchè il premio di maggioranza non è dato in base ai VOTI, ma in base ai SEGGI, e quindi ancora qui ci guadagnerebbe la destra, perchè facendo due conti, stando così le percentuali o con discostamenti piccoli, la sinistra avrà sì più voti, ma meno seggi per via delle quote di sbarramento.


Ora: vogliamo chiamarlo proporzionale? (proporzionale => tot voti implica tot seggi).


:mm:

exion
16-12-2005, 14.58.36
a me è arrivato un brufolo sul naso...

sarà perché ho visto una foto di Bondi? :mm:

Robbi
16-12-2005, 15.18.07
Originariamente inviato da Dav82

Le quote di sbarramento, stando agli ultimi risultati elettorali, faranno sì che molti partiti della sinistra, avendo percentuali minori di questa soglia, risulteranno fuori dall'assegnazione dei seggi, mentre i partiti della destra non avranno questo problema, avendo notoriamente percentuali abbastanza alte (FI, AN, UDC, Lega).


Allo stato attuale ti do ragione, ma il cambiamento di un sistema elettorale, impone anche un cambiamento delle strategie, se non son fessi i piccoli partiti del CS per esempio Comunisti Italiani, verdi ecc. potrebbero federarsi tra di loro, presentandosi alle elezioni con un unico simbolo, aggirando l'ostacolo!

vogliamo chiamarlo proporzionale? (proporzionale => tot voti implica tot seggi).

In un proporzionale puro si... ma qui c'e' il trucco, o meglio tecnicamente e' un proporzionale perche' la ripartizione avviente in tal senso. E' il premio di maggioranza che snatura tutto.

Una volta c'era la commedia all'italiana.
ecco, lo chiamerei proporzionale all'italiana! :D

infinitopiuuno
16-12-2005, 15.22.05
Una legge per me complicata a comprendere ma fatta ad arte dal CD.

Bertinotti è proporzionalista.

Il prossimo governo/legislatura non durerà più di 18 mesi ma quello successivo sarà di nuovo del CS, imho.


Che palle andare a votare:o

Robbi
16-12-2005, 15.30.52
Originariamente inviato da infinitopiuuno

Bertinotti è proporzionalista.

Il prossimo governo/legislatura non durerà più di 18 mesi ma quello successivo sarà di nuovo del CS, imho.


Analisi per nulla campata in aria ;)

Che palle andare a votare

Non dire così Paoli, che c'e' gente che e' morta per regalarci questo diritto :)

Vedi la differenza tra un elettore di Dx e uno di Sx.
Quello di sinistra è militarizzato :p va al seggio anche con 40 di febbre. Le elezioni
si possono perdere anche in questo modo!

infinitopiuuno
16-12-2005, 15.58.19
Originariamente inviato da robbi







Vedi la differenza tra un elettore di Dx e uno di Sx.
Quello di sinistra è militarizzato :p va al seggio anche con 40 di febbre. Le elezioni
si possono perdere anche in questo modo!

Verissimo robbi! Mia cuggggina sta più a sinistra del partito comunista e sono certo che andrebbe in ginocchio a votare non per le politiche ma per il condominio!

Quelli di sinistra sono più civili in questo senso.

afterhours
17-12-2005, 07.16.58
fonte: www.ioscelgo.it


Parlamentari: l'esoso stipendio dei nostri dipendenti

"Voglio un aumento di stipendio? Me lo voto!". Quella dei parlamentari è l'unica categoria che evidentemente può fare un'affermazione del genere. E quella riguardante lo stipendio dei parlamentari è probabilmente la catena di sant’Antonio via internet più diffusa e persistente al passare degli anni ( c’è una mail in particolare che gira, malaguratamente zeppa di errori).
Come è noto gli stipendi dei nostri parlamentari in Parlamento, cioè "i nostri dipendenti" come li chiama Beppe Grillo, godono degli stipendi più alti tra i loro colleghi con pari ruolo in Europa e al mondo. Sono gli unici lavoratori a votarsi lo stipendio: quali effetti ha avuto questo potere sulle loro tasche?

Prendiamo come riferimento gli stipendi di un eletto al Senato che, rispetto all’eletto alla Camera, prende alla fine dell'anno circa 6 mila euro in più.
I 12.434 euro, ovvero la cifra lorda del salario mensile di un senatore, potrebbero essere una cifra alta ma tutto sommato comprensibile per un lavoro di così alta responsabilità.
Ma guardare solo a queste cifre è fuorviante. Perchè a questa somma si aggiungono i 4.003 euro della diaria mensile per il rimborso delle spese di soggiorno a Roma” (su cui torniamo avanti nell’articolo), i 4.678,36 euro"per lo svolgimento del mandato parlamentare", i 1.107,80 euro per “i trasferimenti dal luogo di residenza a Roma", i 258,33 euro per "viaggi di aggiornamento all’estero”, i 345,83 euro per le “ spese telefoniche”.

Tutto questo fa un faraonico totale di 22.827,76 euro di stipendio lordo mensile per un senatore eletto coi nostri voti, "un nostro dipendente".
Oltre all'immaginifico stipendio di cui sopra, secondo il programma Report di Rai3 sono garantiti: "un ufficio a Roma attrezzato, un computer portatile, […], il vitalizio la tessera per il cinema, quella per lo stadio in tribuna d'onore e l'assistenza sanitaria, che fornisce persino gli occhiali da vista [...] Questa assistenza sanitaria prevede che per occhiali da vista vi sia la possibilità di avere un rimborso di 500 mila lire all'anno".

Ma non solo: incredibilmente il parlamentare ha diritto a una pensione anche con una sola elezione, che varia "da un minimo del 25 per cento ad un massimo dell'80 per cento" dello stipendio da parlamentare e varia "a seconda degli anni di mandato parlamentare". I dati ufficiali del Senato riportano che "il Senatore riceve il vitalizio a partire dal sessantacinquesimo anno di età. Il limite di età è ridotto al sessantesimo anno ove siano state svolte più legislature".

I nostri dipendenti di lusso purtroppo non riescono... a investire in occupazione. Letteralmente infatti un anno fa 502 onorevoli eletti alla Camera hanno dovuto autodenunciarsi per il trattamento che fornivano ai loro collaboratori, noti nel gergo del palazzo come “portaborse”.
Questi, sono stati indicati dagli stessi parlamentari come lavoratori a "titolo non oneroso”: il che significa che i nostri onorevoli li pagano in nero o, alla meglio, non li pagano affatto, a fronte degli oltre 4 mila euro mensili che vengono erogati dallo Stato come da voce " per lo svolgimento del mandato parlamentare", di cui sopra.

Tutte queste cifre, che fanno parte del composito e multi-nome stipendio dei nostri parlamentari, non sono incompatibili con dei salari derivanti da aziende private e, eccezione nell'impiego pubblico per una casta speciale ovvero i docenti universitari.
Tornando infatti sulla voce dei 4.003 euro derivanti dalla diaria mensile per il “ rimborso delle spese di soggiorno a Roma”. E’ una voce che avrebbe senso per chi non è residente a Roma e invece vale anche per i deputati romani. Carlo Taormina di Forza Italia ha dichiarato a proposito: "la considero un'autentica contraddizione”. Bei tempi andati quelli in cui Bossi abbaiava a " Roma Ladrona".

Una parte dei soldi che i parlamentari ricevono vengono girati, per contributo libero o per legge, ai partiti e ai gruppi parlamentari a cui gli eletti sono iscritti. Certo, i partiti possono essere un elemento fondamentale di una democrazia e ha un senso – discutibile o no - che i soldi dei cittadini vadano a finanziarli.

Racconta però l’associazione dei consumatori Aduc a proposito dell’ultima Finanziaria: "i parlamentari, su proposta del Governo, dovrebbero votare la riduzione del 10% del proprio stipendio [...] Ma, c'e' sempre un ma, la stessa proposta del Governo aumenta di 40 milioni di euro la dotazione annua dei partiti per il rimborso delle spese elettorali, che passa da 160 a 200 milioni di euro annuali, cioè 1 miliardo di euro (circa 2.000 miliardi di lire) per il quinquennio di legislatura. Insomma quello che e' stato preso con una mano viene restituito con l'altra. E con gli interessi perche' la differenza a favore dei partiti e' di 16,6 milioni di euro all'anno. Il prossimo anno ci saranno le elezioni e i "poveri" partiti hanno le loro esigenze, quindi e' bene provvedere".

Scrive Gloria Buffo dei Ds sull’Unità: "In un paese in cui un insegnante, un'operaia o un impiegato guadagnano, mediamente, meno che nei paesi a noi vicini, e i parlamentari nazionali e d europei eletti in Italia sono remunerati, mediamente, di più e godono di benefici a volte inspiegabili, non è saggio bollare come puramente qualunquistico il severo giudizio di gran parte dell'opinione pubblica".

Quanto guadagnano (rimborsi esclusi) negli altri paesi i parlamentari e quanti sono per ogni paese? In Gran Bretagna i 645 parlamentari della Camera dei Comuni guadagnano 6.800 euro al mese. In Francia, gli eletti all’Assemblea Nazionale sono 577 e guadagnano 5.200 euro al mese. In Germania gli eletti al Bundestag sono 603 e guadagnano 7 mila euro al mese.
L’Italia invece - fino all'entrata in vigore della riforma Costituzionale - ha un sistema bicamerale perfetto composto in totale da 945 tra onorevoli e senatori che costa ogni mese per ognuno dei “nostri dipendenti”circa 12 mila euro solo di stipendio ciascuno. Tutti questi salari, sommati a quelli di una quarantina tra ministri e vice, ci costano in totale ogni anno 144 milioni di euro. Benefit e rimborsi esclusi.

roberto45
17-12-2005, 13.29.42
E' il fallimento di un'intera classe politica gerontocratica: quando questi travicelli si muovono sull'onda del momento, più attenti al responso dellle urne di domattina, abdicano al loro compito lasciando dei vuoti che vengono riempiti da altre forze: sindacati, lobby di affaristi, magistrati ecc. Vengono sempre sopravanzati dagli eventi, sia nei casi di rapina come Parmalat cheil problema Fazio. Demagogia, mancanza del senso dello stato e latitanza nei loro doveri istituzionali ( vedi pianisti ).
E' una tragedia annunciata da come hanno gestito le finanze, in cui tutti attigevano come ad un pozzo di S.Patrizio. Poveri i nostri figli che dovranno pagare il conto dalla lastra, rotta da questi figuri !!!

nikzeno
17-12-2005, 17.49.52
Originariamente inviato da roberto45
E' il fallimento di un'intera classe politica gerontocratica:
Gerontocrazia: s. f. sistema politico che dà i maggiori poteri a persone anziane; governo degli anziani.

Oggi ne ho imparata una nuova :o

In effetti, Prodi è del '39, Berlusconi del '36, mai parola fu più azzeccata.

P.s. ma l'avete letta la pagina di wikipedia sul Berlusca (http://it.wikipedia.org/wiki/Silvio_Berlusconi)? Sembra l'abbia scritta Travaglio.
Quella su Prodi (http://it.wikipedia.org/wiki/Romano_Prodi)è più "mite"

EDIT: Anche quella in inglese (http://en.wikipedia.org/wiki/Silvio_Berlusconi) è sullo stesso tono. Povero Silvio! :crying:

infinitopiuuno
17-12-2005, 18.02.26
:D :D :D Grande nikzeno! Sembra scritta da uno a cui Berlusconi ha rovinato la famiglia:D :D :D

Strano che non parli di dubbia moralità della moglie:D :D

"""
Il 26 maggio 1975 scoppia una bomba a ridosso di una abitazione di Berlusconi a Milano. Berlusconi dopo aver ricevuto varie minacce, si trasferirà per qualche mese con la famiglia in Svizzera e successivamente in Spagna.""":eek: :eek: :eek:

nikzeno
17-12-2005, 18.11.49
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Strano che non parli di dubbia moralità della moglie:D :D

O della madre :devil::D:D



Cattiva questa :p

tigr€
17-12-2005, 18.51.07
:p

Dav82
17-12-2005, 18.51.43
Una interessante pagina (http://it.wikiquote.org/wiki/Silvio_Berlusconi) piena di stro... frasi detta da Sua Eccellenza Illustrissimo ac Eminentissimo Cavaliere On. Ilvio Berlusconi :o



Quella della "legislazione automatica" di Luttazzi m'ha fatto scompisciare :D

(però purtroppo è vera :rolleyes: )

Flying Luka
17-12-2005, 18.55.47
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Strano che non parli di dubbia moralità della moglie:D :D



Originariamente inviato da nikzeno

O della madre :devil::D:D



Cattiva questa :p

@Infy e nik

Non scendiamo troppo in commenti non richiesti sui familiari dei nostri politici.

Capisco sinceramente il vostro odio profondo nei confronti di Berlusconi, ma:


PRIMO: ci piaccia o no (e non piace molto neanche a me), è tutt'ora il ns. primo ministro e rimane comunque un istituzione o, quanto meno, una figura istituzionale. Punto 1b Regolamento Forum;

SECONDO: Se non si è d'accordo, va benissimo criticare l'uomo e il politico, ma credo che madri e mogli non c'entrino molto...


Grazie. :)

nikzeno
17-12-2005, 19.05.45
Scusa. Era una battutaccia un po' più pesante delle altre che normalmente girano.

Dimmi se devo editare oppure fai tu da solo.
Prometto di stare più attento :o

:)

P.s: Cmq non lo odio. Non lo stimo come politico, ma credo che cmq sia un mattacchione. E' spiritoso, una macchietta. Purtroppo occupa un incarico per cui queste qualità non sono molto adatte.

Flying Luka
17-12-2005, 19.21.27
Nessun problema nik, davvero. Basta solo non sforare, tutto qui. (B)

Oltre ad evitare che la discussione degenri e prenda una brutta piega, come già spesso accaduto in passato, tieni conto che le pagine del sito non sono solo lette "inter nos", ci sono anche dei "motori di ricerca" che possono interpretare male certe nostre battute goliardiche. ;)

Buona continuazione.
(D)

infinitopiuuno
17-12-2005, 19.35.48
Scusa Flying non era mia intenzione. Ho votato Berlusconi e non lo odio e se voterò sarà ancora il CD....solo mi faceva ridere il commento sulla sua vita politica:D:D:...esageratamente anti-Berlusconi!!!

Moglie e madri per l'amore di Dio, per me tutte sante sono.

afterhours
17-12-2005, 19.41.11
Originariamente inviato da infinitopiuuno
... Ho votato Berlusconi...


http://www.geocities.co.jp/Milkyway-Orion/5959/pic/urlo.jpg

nikzeno
17-12-2005, 20.12.44
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Ho votato Berlusconi
E non è un quote creativo! e se voterò sarà ancora il CD....
e se voti CD almeno cerca di votare qualcuno in gamba (http://www.riformatoriliberali.org/)

(Tanto lo so che a te i consigli non richiesti fanno schifo, ma io ce provo lo stesso perchè so' cocciuto :p)

infinitopiuuno
17-12-2005, 20.52.13
Originariamente inviato da afterhours



http://www.geocities.co.jp/Milkyway-Orion/5959/pic/urlo.jpg


:D :D :D Quote mitico!

infinitopiuuno
17-12-2005, 20.54.42
Originariamente inviato da nikzeno

E non è un quote creativo!
e se voti CD almeno cerca di votare qualcuno in gamba (http://www.riformatoriliberali.org/)

(Tanto lo so che a te i consigli non richiesti fanno schifo, ma io ce provo lo stesso perchè so' cocciuto :p)


No no io ho detto che i consigli non richiesti, in particolari situazioni, sono come le bòlle del papa...non servono a niente.

Il Partito radicale è in assoluto quello composto da persone intelligenti e oneste(..but Sgarbi...)...quindi non capisco cosa ci farei io, ma se mi dai 100 euro lo voto:)

roberto45
17-12-2005, 20.55.09
Ricordiamoci tutti che Berlusconi è stato eletto perchè la classe politica del tempo era stata considerata inaffidabile dalla maggioranza degli italiani; e nel frattempo NON è cambiata: ci sono sempre le stesse persone !!!!!!
Qualcuno racconta fole ai bambini sul fatto che ciò è dovuto alle sue reti televisive !!!

nikzeno
17-12-2005, 21.06.56
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Il Partito radicale è in assoluto quello composto da persone intelligenti e oneste(..but Sgarbi...)...quindi non capisco cosa ci farei io, ma se mi dai 100 euro lo voto:)
Sgarbi coi Radicali!???! :eek:
Cacchio, hai pure ragione! Ma non è colpa loro, è lui che fa la banderuola! :D
Sempre stando alla wikipedia che oggi mi illumina (domani ti illude, o Ermione) risulta:

Politico abituato a cambiare spesso idee e schieramenti (alcuni lo hanno definito come "il più grande trasformista d'Italia"), nel 1990 si candida come sindaco di Pesaro per il Partito Comunista Italiano, ma perde. Qualche mese dopo diventa consigliere comunale di San Severino Marche (con il Partito Socialista Italiano), di cui diventa primo cittadino nel 1992 sostenuto dalla Democrazia Cristiana e dal Movimento Sociale Italiano.

Sempre nel 1992 sarà deputato nazionale per il Partito Liberale Italiano: successivamente forma un'alleanza con il Partito Radicale di Marco Pannella, con cui sarà alleato della coalizione guidata da Silvio Berlusconi nel 1994 e nel 1996.

È stato condannato nel 1996 a 6 mesi e 10 giorni definitivi con sentenza della Pretura di Venezia per il reato di falso e truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato (per produzione di documenti falsi e assenteismo mentre era dipendente del Ministero dei Beni culturali).

Il 21 marzo 1999 nasce il movimento i Liberal di Sgarbi.

Nel 1999 passa a Forza Italia, con cui sarà sottosegretario ai Beni Culturali dal 2001 al giugno del 2002, allorchè si dimise dall'incarico.

http://it.wikipedia.org/wiki/Vittorio_Sgarbi

EDIT: Avevo dimenticato un pezzo
Nel 2005 abbandona la Casa delle Libertà e passa all'Unione: propone la propria candidatura in vista delle elezioni primarie della coalizione di centrosinistra, ma deve successivamente ritirarsi in base alla regola che vieta la corsa elettorale nelle primarie di chi abbia avuto incarichi politici nelle ultime due legislature guidate da Berlusconi.

infinitopiuuno
17-12-2005, 21.13.26
Sgarbi l'ho sempre ammirato quando faceva dei servizi in TV, comparando due quadri apparentemente simili, sottolineandone le differenze artistiche, storiche ecc.

In Sgarbi quotidiani parlava male solo dei giudici.

Un'intelligenza alta e anticonformista di comodo.

Sempre interessante ciò che dice e non è peggio di tanti altri.:)

Per quello che è, starebbe meglio in FI......capisco i radicali comunque che hanno bisogno di voti.

exion
17-12-2005, 21.15.45
Deo imparare a dire di no!!! :mad:

nikzeno
17-12-2005, 21.19.25
Originariamente inviato da exion
Deo imparare a dire di no!!! :mad:
:confused:
Cerchi il thread degli sfoghi?

infinitopiuuno
17-12-2005, 21.39.08
Originariamente inviato da exion
Deo imparare a dire di no!!! :mad:

Dai....posso venire sì o no a Briga(L):p

exion
17-12-2005, 21.39.27
Originariamente inviato da nikzeno

:confused:
Cerchi il thread degli sfoghi?

NO!


:inn:

exion
17-12-2005, 21.39.52
Originariamente inviato da infinitopiuuno


Dai....posso venire sì o no a Briga(L):p

NO!


:inn:

exion
17-12-2005, 21.40.17
che bello Infy ha rimesso il suo avatarro istituzionale :)

infinitopiuuno
17-12-2005, 21.45.53
Originariamente inviato da exion
che bello Infy ha rimesso il suo avatarro istituzionale :)

L'ho fatto per te:p...ma in quale thread siamo?:confused: :confused: :confused:

nikzeno
17-12-2005, 21.49.40
Originariamente inviato da exion
Deo imparare a dire di no!!! :mad:
Originariamente inviato da exion


NO!


:inn:
Originariamente inviato da exion


NO!


:inn:
Beh, direi che non c'hai messo molto :D

Exion, 'zzo succede?? :D

exion
17-12-2005, 21.50.37
ooops :o

scusate :timid:

Dav82
18-12-2005, 01.12.33
«Controllano tutto: magistratura, scuola, università, i sindacati, le principali banche... e allora non diamogli anche Palazzo Chigi. Perché questo sono: comunisti. Anche se si spacciano per socialisti, per liberali... Sono da eliminare, se non fisicamente, politicamente».

Silvio Berlusconi, Corriere della Sera, 27 novembre 2005





Ca@@o questa mi era sfuggita... curiamolo perchè ne ha bisogno :o

Brunok
18-12-2005, 01.19.35
Originariamente inviato da Dav82
«Controllano tutto: magistratura, scuola, università, i sindacati, le principali banche... e allora non diamogli anche Palazzo Chigi. Perché questo sono: comunisti. Anche se si spacciano per socialisti, per liberali... Sono da eliminare, se non fisicamente, politicamente».

Silvio Berlusconi, Corriere della Sera, 27 novembre 2005





Ca@@o questa mi era sfuggita... curiamolo perchè ne ha bisogno :o

peccato tanto che ha totalmente ragione.... è la pura verità!

diciamo piuttosto che Prodi ha dichiarato che a Roma non ci andrebbe nemmeno morto e che ce l'ha su con i Romanacci come li ha definiti, manco i leghisti arrivano a tanto...

Flying Luka
18-12-2005, 01.24.33
Davvero Prodi ha detto ciò? :eek:

Dav82
18-12-2005, 01.26.22
Scusa Bruno dove Prodi avrebbe detto ciò?

Non è nel suo stile.
Una frase del genere lo può dire uno dei tanti bifolchi che attorniano l'Umberto nazionale (anzi padano) ma non Prodi. Prodi dirà le sue belle cacchiate, ma non queste...

Brunok
18-12-2005, 01.27.52
Originariamente inviato da Flying Luka
Davvero Prodi ha detto ciò? :eek:

eh si... se le trovo le posto
le hanno passate pure in tv

Brunok
18-12-2005, 01.30.29
ecco:

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=50770&START=0

Roma snobba Prodi: «E chi lo vòle?» - di Redazione -


Veltroni dice di essersi chiarito col Professore ma ammonisce: «Vorrei massimo rispetto per questa città»

«“A Roma nun ce vengo manco morto”. Mica l'ha detto uno della Lega, l'ha detto Prodi che, pe tajà corto, è uno che de Roma se ne frega. Er fatto assai curioso è che, de nome, er capo dell'Unione fa Romano, Veltroni già ja fatto un cazziatone dicendoje: su Roma vacce piano!». Parlano in rima, e per «bocca» di Pasquino, i giovani di Forza Italia. Che alla gaffe del professore bolognese che a Roma non vivrebbe «manco morto» hanno dedicato una poesia, concludendo la lirica dialettale con un eloquente «chi te ce vòle? Noantri se tenemo Berlusconi».
L'infelice uscita di Romano «Antiromano» Prodi, ieri è stata al centro del dibattito politico anche a livello locale. Le reazioni della Cdl allo scivolone del candidato premier dell'Unione, sulla falsariga della «pasquinata» dei giovani azzurri, sono più o meno tutte imbevute di sarcasmo. Nel centrosinistra, dopo il macchinoso chiarimento dello stesso Prodi, solo Veltroni ha chiesto «rispetto» per la Capitale, lasciando trapelare che, pur prendendo per buona la precipitosa retromarcia di Romano («L'ho chiamato e mi ha detto - spiega il sindaco - che non ha utilizzato quelle espressioni»), non ha affatto gradito le «dichiarazioni» di Cinisello Balsamo, dove il professore ha tra l'altro voluto anche rivendicare la sua «padanitudine». «Vorrei - le parole del primo cittadino - che ci fosse il massimo rispetto per Roma e per i romani da parte di tutti. Lo dico - prosegue Veltroni - per oggi e per domani: bisogna portare rispetto per questa città, per quello che fa per il Paese, per l'immagine che fornisce nel mondo, per il grado di crescita economica che dimostra, per la sua trasformazione nel campo dell'innovazione tecnologica e del turismo che la rende in controtendenza rispetto al resto del Paese».

Più morbidi i commenti del presidente della Provincia, Enrico Gasbarra, e del presidente della Regione Piero Marrazzo. Anche il primo inquilino di Palazzo Valentini accenna a un chiarimento telefonico con Romano, «mai sfiorato» secondo Gasbarra «dall'idea di offendere i romani e la città», mentre l'ex telegiornalista taglia corto: per lui il Professore «è stato sicuramente male interpretato».
Nella Cdl da Piso a Marchi, da Ciocchetti a Tajani si ghigna e un po' ci si indigna, invitando i romani a spiegare con il voto che anche a loro Prodi non piace poi tanto. E sui muri della capitale spuntano manifesti con il faccione di Prodi contornato da uno sfottò «coniato» dall'Europarlamentare di An, Roberta Angelilli: «Prodi insulta Roma. Prodi a Palazzo Chigi? Manco morto!». L'affissione rapida viene bollata come «propaganda elettorale» dal coordinatore regionale della Margherita Giorgio Pasetto, che difende il leader dell'Unione, anche lui certo della «viva simpatia» di Romano per i romani. E mentre il segretario romano della Quercia Esterino Montino si dice convinto che non è Roma a non piacere a Prodi, ma solo «la politica salottiera tanto frequentata e amata dal centrodestra», Paolo Cento sceglia una strada diversa. E invita il Professore a Testaccio per mangiare un'Amatriciana. Chissà che, preferendo i bucatini alla mortadella, la scelta di campo a tavola non fughi i dubbi dei suoi elettori capitolini, sconcertati dalla gaffe

Flying Luka
18-12-2005, 01.31.20
Se così è, siamo anche peggio di Berlusconi! Abbiamo un gag man anche nel CS! :D:D:D

afterhours
18-12-2005, 01.33.42
redazione di cosa???

Brunok
18-12-2005, 01.34.13
Furibonde polemiche a Roma dopo la terribile gaffe del Professore contro la città
Prodi: nella capitale non ci vivrei manco morto

E sì che di nome fa Romano. Eppure, Roma decisamente non gli piace. E non gli va neanche Milano.
Lo ha confessato Prodi stesso al grande pubblico, sollevando nella capitale un pandemonio indescrivibile. Il leader dell’Unione ultimamente sta collezionando terribili gaffe una dietro l’altra. Va detto che questa volta sono stati i leghisti a fargli commettere il passo falso: le sue affermazioni di “sgradimento” le ha fatte reagendo nervosamente a una loro contestazione.
«Quelli che hanno fatto il mio mestiere sono tutti andati ad abitare a Roma. Io manco morto», ha confessato Prodi, che giovedì sera a Cinisello Balsamo presentava il libro Insieme, scritto a quattro mani con la moglie. L’affermazione è stata fatta a Gad Lerner, che gli ha chiesto per quale motivo continua a vivere a Bologna. Prodi, questo è il bello, stava indicando le contestazioni dei leghisti che manifestavano davanti all’auditorium dell’incontro. I militanti avevano innalzato cartelli di protesta, tra i quali uno, “Benvenuto in Padania”. «Non c’è nessuno - ha detto ridendo Prodi - di quelli là fuori che manifestano che è nato più vicino al Po di me. Quando ho incontrato la prima volta Bossi gliel’ho detto: tu sei uno svizzero, io sono un padano».
Poi ha continuato: «Sono estraneo - ha detto Prodi - a certi ambienti romani. Quando ho finito il mio lavoro io torno a casa. Certo è uno svantaggio perché non fai parte dei salotti e non vieni a conoscenza di certe informazioni. È però un vantaggio nel tener ben ferma la rotta di lungo periodo». E ha pure aggiunto: «se devi durare degli anni stai lontano da Roma».

Dav82
18-12-2005, 01.40.44
Beh, io non ho problemi a dire che, per dire, a Cologno Monzese non ci andrei a vivere manco morto... e non mi sento di offendere nessuno :eek:

"Sono estraneo a certi ambienti romani. Quando ho finito il mio lavoro io torno a casa. Certo è uno svantaggio perchè non fai parte dei salotti..."

"E ha pure aggiunto: Se devi durare degli anni stai lontano da Roma"


E' un evidente riferimento politico, alle beghe di palazzo eccetera. Non ci trovo niente di offensivo.

E cmq anche se fosse un riferimento alla città, non ci vedo nulla di male. A me Cologno Monzese fa ca@@re, a lui non piace Roma... che male c'è?



Se poi tu o chi altro ci vedete delle offese verso Roma o altre città, liberi di pensarlo. Sbagliate, ma pensatelo pure.

afterhours
18-12-2005, 01.43.04
Originariamente inviato da Dav82
Beh, io non ho problemi a dire che, per dire, a Cologno Monzese non ci andrei a vivere manco morto... e non mi sento di offendere nessuno :eek:

"Sono estraneo a certi ambienti romani. Quando ho finito il mio lavoro io torno a casa. Certo è uno svantaggio perchè non fai parte dei salotti..."

"E ha pure aggiunto: Se devi durare degli anni stai lontano da Roma"


E' un evidente riferimento politico, alle beghe di palazzo eccetera. Non ci trovo niente di offensivo.

E cmq anche se fosse un riferimento alla città, non ci vedo nulla di male. A me Cologno Monzese fa ca@@re, a lui non piace Roma... che male c'è?



Se poi tu o chi altro ci vedete delle offese verso Roma o altre città, liberi di pensarlo. Sbagliate, ma pensatelo pure.



(Y)

Flying Luka
18-12-2005, 01.46.20
Peccato che se l'avessa fatta Berlusconi un'affermazione del genere, sarebbe venuto giù il mondo....

Brunok
18-12-2005, 01.47.39
Originariamente inviato da Dav82
Beh, io non ho problemi a dire che, per dire, a Cologno Monzese non ci andrei a vivere manco morto... e non mi sento di offendere nessuno :eek:

"Sono estraneo a certi ambienti romani. Quando ho finito il mio lavoro io torno a casa. Certo è uno svantaggio perchè non fai parte dei salotti..."

"E ha pure aggiunto: Se devi durare degli anni stai lontano da Roma"


E' un evidente riferimento politico, alle beghe di palazzo eccetera. Non ci trovo niente di offensivo.

E cmq anche se fosse un riferimento alla città, non ci vedo nulla di male. A me Cologno Monzese fa ca@@re, a lui non piace Roma... che male c'è?



Se poi tu o chi altro ci vedete delle offese verso Roma o altre città, liberi di pensarlo. Sbagliate, ma pensatelo pure.


ognuno è libero di pensarla come meglio crede...

certo che se le stesse parole le avesse detto il Berluska già mi immagino il finimondo ed il putiferio... come al solito...

Brunok
18-12-2005, 01.48.16
Originariamente inviato da Flying Luka
Peccato che se l'avessa fatta Berlusconi un'affermazione del genere, sarebbe venuto giù il mondo....

abbiam risposto all'unisono con le stesse parole.... :eek: (Y) ;)

Dav82
18-12-2005, 01.48.26
Boh ragazzi, io mi sa che me ne andrò per un po'... veramente.


Ciao.

afterhours
18-12-2005, 01.49.27
Berlusconi è stato sempre contro i "politicanti"...contrario alle beghe da palazzo...alla burocrazia... e secondo me è un suo merito....non ci vedrei nulla di scandaloso se affermasse una cosa come quella detta da Prodi

exion
18-12-2005, 08.37.33
LEGGE "SALVA-PREVITI": LIBERI TUTTI!!
Un aiuto concreto ai criminali.


http://niappanige.supereva.it/salvapreviti.jpg



altro che amnistia :rolleyes:






PIU TASSE PER TUTTI!!!
con la finanziaria 2005 e per gli anni a venire.



http://niappanige.supereva.it/tasse.gif

Flying Luka
18-12-2005, 08.51.59
:confused:

Sarà che è presto ed ho ancora sonno, ma quella dallo specchietto sulle tasse non l'ho capita.

exion
18-12-2005, 08.55.42
Originariamente inviato da Flying Luka
:confused:

Sarà che è presto ed ho ancora sonno, ma quella dallo specchietto sulle tasse non l'ho capita.


In grigio gli aumenti delle tasse e imposte dattagliati per capitoli, in azzurro la somma degli aumenti, in verde il totale della riduzione di spesa, in rosso la differenza tra aumento di tasse e riduzione di spesa. :D

Flying Luka
18-12-2005, 09.15.21
Allora, letto così com è, sembrerebbe che le tasse siano in diminuzione. A meno che il tutto si riferisca ad uno o più periodi precedenti al 2005, ma allora sarebbe interessante vedere anche quei dati.

exion
18-12-2005, 09.48.52
Originariamente inviato da Flying Luka
Allora, letto così com è, sembrerebbe che le tasse siano in diminuzione. A meno che il tutto si riferisca ad uno o più periodi precedenti al 2005, ma allora sarebbe interessante vedere anche quei dati.

Ma che dici???? :D

Aumenta il gettito fiscale di 12.000.000.000€ da una parte.

Diminuisce dall'altra parte di 5.600.000.000€

Fai la sottrazione: al contribuente rimane da pagare ancora 6.350.000.000 di €uro in più!!!

Altro che calo :D

A proposito: hai visto la voce "imposte di fabbricazione sul tabacco"? :devil:

Ghandalf
18-12-2005, 10.04.11
Originariamente inviato da nikzeno
[...]

È stato condannato nel 1996 a 6 mesi e 10 giorni definitivi con sentenza della Pretura di Venezia per il reato di falso e truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato (per produzione di documenti falsi e assenteismo mentre era dipendente del Ministero dei Beni culturali).


e che ci fa in parlamento? Probabilmente lo stipendio di parlamentare gli fa comodo (non è mai in aula) visto che non fa una mazza dalla mattina alla sera.
Certe persone prima si tolgono dalla circolazione meglio è.

Ghandalf
18-12-2005, 10.09.39
Questo governo sta favorendo la malvita organizzata.
Una serie di leggi e leggine che nel complesso sono un attacco a quanto fatto sino ad oggi CONTRO la malavita organizzata.

totò vasa vasa e compagnia bella affiggono manifesti in tutta la sicilia con la frase "La mafia fa schifo"...hanno speso i miei..anche vostri soldi, per dire una cosa ovvia...forse cuffaro lo ha capito oggi? Certo i voti di siino per arrivare al potere prima erano comodi...salvo il fatto che fossero sporchi del sangue di falcone e borsellino.

Ed un personaggio mafioso* come andreotti va a porta a porta e fa pubblicità alla 3 quando meriterebbe di finire i suoi giorni lontano dall'italia e solo.



* fino all'80..dall'ottanta in poi si è redento..d'altronde tutto quello fatto sino all'ottanta al momento del processo era in prescrizione.

exion
18-12-2005, 10.21.01
E ora l’Ici si pagherà anche su impianti e macchinari
Nel mirino tutti gli «elementi costitutivi» di stabilimenti e capannoni industriali, comprese antenne, tubi e serbatoi


UNA nuova tassa per le imprese. E anche molto consistente: del valore di alcune centinaia di milioni di euro, forse più. A sorpresa viene introdotta con la legge finanziaria per il 2005. Si tratta di un’ampia estensione dell’Ici, l’imposta comunale degli immobili, che sarà pagata anche su ciò che immobile non lo è affatto. E non è nemmeno accatastato. L’Ici dovrà infatti essere versata anche per gli impianti facilmente spostabili o sostituibili all’interno di stabilimenti e capannoni. Nel calcolo dell’imposta le imprese dovranno comprendere di tutto: dalle antenne utilizzate per fornire i collegamenti telefonici alle turbine impiegate per produrre energia elettrica, dai serbatoi di grano ai gasdotti. Per non parlare delle pompe di benzina o delle serre. Dopo due recenti abortiti tentativi parlamentari, la nuova tassa che graverà sulle imprese è stata inserita all’ultimo momento nel maxiemendamento sul quale il governo di Silvio Berlusconi ha posto la questione di fiducia che sarà votata questa mattina dall’assemblea del senato. Impossibile, almeno per ora, qualunque eventuale tentativo di eliminare l’allargamento del raggio di applicazione dell’Ici: chiedendo la fiducia, il governo ha azzerato qualunque richiesta di modifica della legge finanziaria. Che quindi deve essere accettata o (ipotesi remota) respinta in blocco. Da escludere anche una correzione in extremis nel successivo esame alla Camera che procederà a tempi forzati. Naturalmente resta sempre possibile, in qualunque momento, cancellare con un’altra legge la nuova onerosa misura fiscale. Le imprese dunque dovranno dare di più allo Stato e non meno come speravano per avere maggiori risorse da destinare agli investimenti in questa fase di pesanti difficoltà dell’economia. La nuova tassa arriva con il voto di oggi dopo che il governo ha preferito, nell’ambito della manovra di riduzione delle tasse, concentrare l’attenzione sui redditi delle persone. Finora le imprese hanno versato l’Ici ai comuni solo per gli immobili veri e propri costruiti per lo svolgimento della loro attività. Da ora in poi questa imposta non riguarderà solo le mura. Il maxiemendamento stabilisce che l’imposta deve essere pagata anche per «gli elementi costitutivi degli opifici e degli altri immobili costruiti per le speciali esigenze di un’attività industriale o commerciale anche se fisicamente non incorporati al suolo». In pratica, quindi, vengono tassati impianti, attrezzature, macchinari che fanno parte integrante dello stabilimento o del capannone ma sono privi di fondamenta e non sono stabilmente fissati al terreno. Gli «elementi costitutivi» sono i più disparati. Tanto che la formulazione del maxiemendamento provoca qualche dubbio di interpretazione. L’Ici dovrà essere versata anche per una catena di montaggio? E i computer sulle scrivanie non potrebbero essere addirittura assimilabili alle turbine in quanto comunque rimuovibili anche se molto più facilmente? Nella settimana in cui hanno visto precipitare ancora la produzione industriale, le imprese devono fare i conti pertanto con la nuova tassa. Nella sede della Confindustria vengono manifestate forti preoccupazioni per l’estensione dell’Ici prevista dal maxiemendamento. Le preoccupazioni dell’organizzazione riguardano sia i costi molto elevati che la grande complicazione dell’intera operazione. Un gestore della telefonia mobile, per esempio, dovrà pagare l’imposta antenna per antenna e comune per comune: il risultato è tanti oneri e tante pratiche in più. Tecnicamente il maxiemendamento dà vita a una tassa sull’attivo: in pratica vengono colpite le attività svolte dalle imprese con i loro investimenti. Non mancano nemmeno i dubbi sotto il profilo giuridico, visto che il reddito delle imprese è già tassato. Del resto in base all’articolo 812 del codice civile l’incorporazione fisica di impianti e macchinari degli opifici è essenziale per considerarli parte integrante delle fabbriche. Inoltre il reddito fondiario viene determinato per gli immobili propriamente detti e non anche per le componenti di un complesso produttivo. Appena tre mesi fa, il 6 settembre scorso, la Cassazione con una sentenza ha confermato che il macchinario non incorporato in una costruzione e rimuovibile senza intaccare le mura produce reddito ma non reddito fondiario. Per la Cassazione non è possibile includere nella stima del reddito di un’unità immobiliare anche i «macchinari, nel caso in cui essi, non essendo irreversibilmente fissati al suolo, non integrino un elemento dell’unità immobiliare». Quindi «in tale ipotesi la loro consistenza economica» riguarda «soltanto» la «valutazione dell’azienda». E, specifica la Cassazione, «nella stima del complesso immobiliare non possono essere comprese le turbine di cui non è controversa la libera amovibilità per essere le stesse soltanto imbullonate al suolo». L’applicazione del maxiemendamento comporterà, inevitabilmente, grossi problemi. Come calcolare l’Ici da pagare per un’antenna o una conduttura vista la mancanza dell’accatastamento con i relativi valori? Gli uffici del catasto dovranno faticare per attribuire la rendita: toccherà a loro certificare il valore dei beni sottoposti all’imposta. Certamente non sarà un’operazione facile. In alternativa alla determinazione della rendita l’Ici potrà essere riferita ai valori iscritti nei bilanci delle società con i successivi aggiornamenti. Le imprese pagheranno poi sulla base delle aliquote fissate dai comuni. Comunque pagheranno tanti soldi.

(La Stampa)

Flying Luka
18-12-2005, 10.56.21
Scusa la fonte di questo prospetto chi è?

exion
18-12-2005, 11.16.00
Originariamente inviato da Flying Luka
Scusa la fonte di questo prospetto chi è?

www.forzaitalia.it :inn:

infinitopiuuno
18-12-2005, 12.40.33
A parte l'ennesimo finanziamento al decoder e altre cosucce, questa finanziaria non è per niente "elettorale" da un punto di vista fiscale.

E' vero che alla fine è uscito il concordato ma difatto gli imprenditori pagheranno più tasse.

Credo che anche questo sia fatto ad arte, dato che il CD perderà molto probabilmente le elezioni, poichè la finanziaria del CS sarà ancora più difficile da affrontare.

roberto45
18-12-2005, 14.27.04
La politica latita nel gestire il paese e come conseguenza ci sono le lobbies ed i previlegi acquisiti: lo sapevate che il 35% dei notai sono figli di notai? Ed a ruota seguono farmacisti, avvocati, professori universitari, primari, giornalisti e medici !!
Se non sbaglio le corporazioni erano in auge sotto il fascismo e prima ancora nell'italia dei comuni.

In nostro paese è bloccato da previlegi di ogni tipo, i Cincinnato della politica sono estinti da 2000 anni e imperversano le raccomandazioni a scapito di ogni meritocrazia. Non è un problema di destra o sinistra è un problema del pensare levantino.

infinitopiuuno
18-12-2005, 14.58.37
Hai ragione Roberto45.....hai dimenticato gli imprenditori e i commercialisti.

Tutto ciò non è un bene per l'Italia, che con la Moratti per esempio, vorrebbe imboccare la giusta strada della meritocrazia.

nikzeno
18-12-2005, 15.10.27
Ma mi piacerebbe leggerla sta riforma moratti, ne ho sentite dire di tutti i colori e ormai non mi fido più di nessuno. Qualcuno ha qualche link?

Lionsquid
18-12-2005, 16.49.16
Originariamente inviato da infinitopiuuno
A parte l'ennesimo finanziamento al decoder e altre cosucce, questa finanziaria non è per niente "elettorale" da un punto di vista fiscale.

E' vero che alla fine è uscito il concordato ma difatto gli imprenditori pagheranno più tasse.

Credo che anche questo sia fatto ad arte, dato che il CD perderà molto probabilmente le elezioni, poichè la finanziaria del CS sarà ancora più difficile da affrontare.

esatto...(Y) :(

ha buone possibilità di perdere le elezioni e quindi fà terra bruciata così che il CS dovrà lavorare su un terreno avvelenato oltre che spoglio

splendido il nano, si è inc@#to anche gli "amici" della confindustria poco prima di natale, bel regalo!

Dav82
18-12-2005, 23.01.39
http://img229.imageshack.us/img229/2369/presidentegovernopadania2tw.png



MA LOL :D


Prego notare la fonte eh :o
Per i più pigri: click (http://www.europarl.eu.int/members/public/geoSearch/view.do?language=IT&id=21817)

infinitopiuuno
18-12-2005, 23.23.28
Uomini senza volto, gridavano in un caffè di provincia contro lo stato...arrivò lui, BOSSI, e tutti ma proprio tutti anche quelli che scopavano le ringhiere della sede del PCI o del MSI, correvano verso di lui come fosse un messia...il resto è storia di oggi.:)

Gigi75
22-12-2005, 18.07.35
Conflitto di interessi, Antitrust apre procedimento su Berlusconi

ROMA- L'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha aperto un procedimento per conflitto di interesse sul presidente del Consiglio per gli stanziamenti sull'acquisto dei decoder.
http://www.repubblica.it/2005/l/sezioni/economia/confliber/confliber/confliber.html

Dav82
22-12-2005, 18.14.39
" «Il fascismo in Italia non è mai stato una dottrina criminale. Ci furono le leggi razziali, orribili, ma perché si voleva vincere la guerra con Hitler. Il fascismo in Italia ha quella macchia, ma null’altro di paragonabile con il nazismo e il comunismo. Era una dittatura, però nata e finita con se stessa»."


Silvio Berlusconi, come riportato da Corriere della Sera (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/12_Dicembre/21/premier_fascismo.shtml).


Come la storia delle "vacanze al confino", già...

Dav82
22-12-2005, 18.16.02
Originariamente inviato da Gigi75
Conflitto di interessi, Antitrust apre procedimento su Berlusconi

ROMA- L'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha aperto un procedimento per conflitto di interesse sul presidente del Consiglio per gli stanziamenti sull'acquisto dei decoder.
http://www.repubblica.it/2005/l/sezioni/economia/confliber/confliber/confliber.html


Allora il dubbio non è venuto solo a noi mortali :D

Gigi75
22-12-2005, 18.16.23
Originariamente inviato da Dav82
" «Il fascismo in Italia non è mai stato una dottrina criminale. Ci furono le leggi razziali, orribili, ma perché si voleva vincere la guerra con Hitler. Il fascismo in Italia ha quella macchia, ma null’altro di paragonabile con il nazismo e il comunismo. Era una dittatura, però nata e finita con se stessa»."


Silvio Berlusconi, come riportato da Corriere della Sera (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/12_Dicembre/21/premier_fascismo.shtml).


Come la storia delle "vacanze al confino", già...

Questa è bella, pure ignorante! mah!

Ah..tanti saluti da Giacomo Matteotti..:rolleyes:

Dav82
22-12-2005, 18.20.40
Originariamente inviato da Gigi75


Questa è bella, pure ignorante! mah!

Ah..tanti saluti da Giacomo Matteotti..:rolleyes:


Eh... :rolleyes:



E poi un'altra calda calda: cos'aveva detto l'altra sera a Porta a Porta? Ha detto che avrebbero sentito l'opposizione per decidere il nome del nuovo governatore della Banca d'Italia...

click (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/12_Dicembre/22/fini.shtml)

Che bello :) :rolleyes:

E ancora peggio questa frase: "Il nome del nuovo governatore «lo sappiamo giá, lo so io come lo sa Berlusconi», ma bisogna avere «un minimo di doveroso rispetto per il Parlamento». Il vicepremier, Gianfranco Fini, di più non vuole aggiungere,"

tradotto: facciamo il ca@@o che ci pare, ve lo mettiamo su per il deretano, ma lo facciamo con stile, con rispetto...


:rolleyes:

Dav82
22-12-2005, 18.23.46
Originariamente inviato da Gigi75
Conflitto di interessi, Antitrust apre procedimento su Berlusconi ...



Uh, mi ero dimenticato: è ovviamente una persecuzione politica. Vieppiù che è fatta in pieno periodo pre-elettorale.

Come riporta il Corriere della Sera (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2005/12_Dicembre/22/antitrust.shtml), "Dopo la procedura d'infrazione dell'Unione Europea, scatta l'indagine dell'Antitrust.": tutti comunisti anche qua eh? :rolleyes:

afterhours
23-12-2005, 07.54.46
+ software rubato per tutti...


http://liberoblog.libero.it/hi-tech/bl2082.phtml

Flying Luka
23-12-2005, 08.30.47
Originariamente inviato da afterhours
+ software rubato per tutti...


http://liberoblog.libero.it/hi-tech/bl2082.phtml

Sul link da te citato, vieni riportato anche questo:

Certo che anche la controparte fa la sua bella figura. http://www.rifondazione.it/vol/index.html scaricate lo sciopero nazionale dei metalmeccanici, apritelo con un editor di testo e cercate [k]; troverete: /CreationDate (D:20051123160430+01'00') /ModDate (D:20051124124329+01'00') /Producer (Acrobat Distiller 5.0.5 for Macintosh) /Author (Macfive) /Creator (QuarkXPress Passport¿ 4.11 [k]: AdobePS 8.7.3 \(301\)) /Title (Imp 100x140) con una bella [k] in vista


quindi, non penso che neanche l'opposizione ci faccia una gran bella figura e, come vedi, il malcostume è comune anche alla retta ed onesta centro sinistra. Classico esempio di pura demagogia, faziosità, propaganda ed informazione imparziale. :rolleyes:

Dav82
23-12-2005, 12.32.48
Hai ragione Luka eh :)

Però qua:

Originariamente inviato da Flying Luka

Classico esempio di pura demagogia, faziosità, propaganda ed informazione imparziale. :rolleyes:



sembri quasi Ilvio :p ;)


:)

Dav82
23-12-2005, 13.40.46
Ma lo state sentendo in conferenza stampa? :D

"Ho detto <<ignoranti>> scherzando, con grande familiarità, accompagnando le frasi con gesti di scherzo. <<ignoranti>> era per dire che ignoravano"


Ca@@o ma cos'è? Ha preso ripetizioni da Aldo, Giovanni e Giacomo???



Ilvio! Tu Imbelli! :rolleyes:

Dav82
23-12-2005, 13.43.06
Che poi è anche un CAFONE di prima categoria.


"Con i se e con i ma non si fa la storia. La storia la lasci fare a me, a modo mio"



Io fossi stato nel giornalista, l'avrei mandato a defecare seduta stante.

exion
23-12-2005, 13.44.42
Che bello!!! Ho visto a Roma un sacco di manifesti con la mia sign! :)

Vuol dire che le mie idee colgono nel segno se le usano pure per fare la campagna elettorale :inn:

infinitopiuuno
30-12-2005, 22.38.22
Decuplicata l'immigrazione marocchina nel nostro paese.

Riflessione della sera...la Lega sta ottenendo un risultato contrario.

Nessuno credo si identifica facilmente con Borghezio o Calderoli, per cui giustamente la maggioranza NON si allinea politicamente con queste persone e quindi dilaga il contrario di ciò che dice la Lega e cioè il buonismo.

Esempio:
Io non sono come borghezio, un nazista fallito o altro e se quell'essere dice che occorre minare il mediterraneo, io dico che occorre ospitare questa gente più sfortunata di noi, e da qui nasce il casino, imho.

exion
30-12-2005, 23.27.28
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Decuplicata l'immigrazione marocchina nel nostro paese.

Riflessione della sera...la Lega sta ottenendo un risultato contrario.

Nessuno credo si identifica facilmente con Borghezio o Calderoli, per cui giustamente la maggioranza NON si allinea politicamente con queste persone e quindi dilaga il contrario di ciò che dice la Lega e cioè il buonismo.

Esempio:
Io non sono come borghezio, un nazista fallito o altro e se quell'essere dice che occorre minare il mediterraneo, io dico che occorre ospitare questa gente più sfortunata di noi, e da qui nasce il casino, imho.

Se penso a Borghezio, tutto mi sento fuorché buonista :inn:

Flying Luka
30-12-2005, 23.34.35
Sono d'accordo con Infy. Quelli della lega & Co., mettendo uomini sbagliati ed arroganti alle leve di comando, si sono giocati la possibilità di mettere un po' d'ordine nell'orda di immigrazione clandestina e non che sta affliggendo l'Italia. Peccato...