PDA

Visualizza versione completa : Ancora su FireFox


Ghandalf
23-02-2005, 01.31.33
<p align="center"><img src="http://www.hicksdesign.co.uk/images/news/firefox.png"></p>
<br>
<br>
<br>
<br>
<p align="justify"><font size="2">In prospettiva, questa diffusione a macchia d'olio di FireFox lo condanna ora o lo condannerà a diventare vittima di attacchi tanto quanto o quasi Internet Explorer? O meglio: l'essere più diffuso inficierà la sicurezza di FireFox? Per concludere FireFox è attualmente più sicuro di Internet Explorer?<br><br>Non vi è dubbio che l'aumento di popolarità porta ad un aumento delle attenzioni di chi passa il tempo a trovare e sfruttare le vulnerabilità di qualunque software. E' peraltro vero che l'architettura di Firefox, attualmente lo tuteli da molti problemi. Cosa potrebbe succedere in un futuro prossimo?</font></p>
<br>
<br>
<br>
<br>
<p align="justify"><font size="2"><a target="_blank" href="http://www.linuxinsider.com/rsstory/40642.html">Fonte</a></font></p><br><br><br><br>

Thor
23-02-2005, 09.02.13
di certo, chi programma malware, si getterà su FF a capofitto..comunque, io sono convinto che esista un concetto di "bontà" di un prodotto..voglio dire, per IE vengono scoperte un sacco di falle sì perché è usato dal 90% di chi va su internet come browser di default..ma pure perché, come prodotto, non è stato - secondo me - programmato molto bene.

quel che voglio sperare è che invece la comunità degli sviluppatori di FF abbia fatto un lavoro migliore, cosicché FF sia più "blindato" già in partenza! :)

morpheus99
23-02-2005, 11.04.42
Io credo invece che l'antipatia diffusa verso MS porti i programmatori di malware a darci dentro contro il buon guglielmo cancelli.

Al contrario di solito chi mette a disposizione software open source difficilmente è vittima di attacchi, linux nelle sue varie edizioni è comunque un SO abbastanza utilizzato eppure i virus pel linux sono davvero pochi, comunque al futuro l'ardua sentenza

Cochrane
23-02-2005, 11.06.27
La tua osservazione e' manichea e, come tutte le osservazioni manichee non vuol dire nulla.

IE e' un ottimo browser, anni luce avanti agli altri quando e' uscito (e parlo del motore di rendering). Non so come sia programmato Firefox (che non uso), ma ti assicuro che se avessimo la possibilita' di vedere il codice che scrivono in microsoft avremmo tutti molto da imparare (e te lo dico perche' faccio il programmatore e ho potuto dare un'occhiata ad alcuni sorgenti in MSDN).

Il problema di IE e' che e' un prodotto commerciale e MS ha valutato che, avendo conquistato il dominio assoluto del settore dei browser, non vi e' stata la diretta necessita' di investire risorse nell'aggiornarlo (non avrebbe senso nel mercato, visto che non ci sono piu' competitors). Ora le cose non sono certo cambiate con Firefox (che e' sempre una goccia nel mare 'bulgaro' delle percentuali di utilizzo di IE), pero' con IE 7 alle porte ne vedremo delle belle...

Attualmente per tutte quelle features che mancano a IE 'puro' (tabbed browsing, gestione avanzata popup, skin, estensioni), esistono fior di browser alternativi, basati sul motore di IE (Maxthon (che uso), AvantBrowser, SlimBrowser e altri) che sono gratuiti e fanno alla grande il loro dovere e non ti fanno rinunciare alle prerogative essenziali dello standard de-facto del browser usato da piu' del 90% degli utilizzatori di internet.

Cochrane

Cimmo
23-02-2005, 11.36.34
Guarda non resisto nel risponderti, se sei un programmatore o sei un programmatore MS e allora porti l'acqua al tuo mulino e mi sta bene oppure non hai capito granche' del tuo lavoro.

IE era anni luce avanti quando usci'...mah gia' c'era Opera che era buono, ma te la do buona, ma ora non sta piu' in piedi questa affermazione!
E la cosa peggiora e' sullo standard de facto, ragazzo SAI COS'E' UNO STANDARD?

Che sia DE FACTO o che sia approvato ufficialmente rimane il fatto che uno standard e' un DOCUMENTO scritto con il quale si scrive la sintassi con cui deve essere scritto un linguaggio o nel caso del TCP come funziona, che header ha, che grandezze e nomi hanno i campi ecc.

Prendere l'html (che ha un suo RFC) e storpiarlo a caso senza produrre alcun documento NON E' UNO STANDARD DE FACTO, PRIMO PERCHE' NON E' STANDARD CIO' CHE NON HA UN DOCUMENTO UFFICIALE.

Qui MS INTERPRETA l'html in un modo NON STANDARD e NON HTML 4.01 COMPLIANT e pure malamente, poi che molti webmaster testano i loro siti solo su IE non vuol dire che e' diventato STANDARD...
...ti consiglio di fare un giretto su www.w3.org

;)

Cochrane
23-02-2005, 11.47.57
x Cimmo:

se uno standard e' uno standard DE FACTO dove c'e' scritto che debba essere documentato e aperto? Ci sono molti formati chiusi standard DE FACTO, che nascono nel (piu' o meno) libero mercato con l'affermarsi dei prodotti di una certa marca in un certo momento. Poi, gli altri, volenti o nolenti, devono fare i conti con questi standard. Ignorarli e' un suicidio commerciale.

Se vuoi che affermi che e' pratica commerciale malevola che MS non pubblichi le RFC delle proprie modifiche allo standard (cosa che pero' non so se sia vera del tutto), allora mi trovi concorde, ma non devi mai dimenticare che Guglielmo Cancelli opera come capitano d'industria e non come libero pensatore o benefattore (e quindi, capitalisticamente parlando, utilizza tutte le pratiche che gli concedono di usare per massimizzare il proprio profitto).

Cochrane

Cimmo
23-02-2005, 11.54.07
Certo certo non voglio dire che MS debba rendere pubblico tutto, ma secondo me non e' che non vuole renderlo pubblico, e' che NON SEGUE UNO STANDARD PUNTO!

Il fatto che legge anche l'html + schifoso non e' frutto di uno standard chiuso o aperto, ma frutto della programmazione schifosa + o - voluta.

Per questo secondo me non si puo' parlare di standard...e poi che interessi dovrebbe preservare per lo standard IE-HTML?

Secondo me deve preservare solo la faccia :wall:

Pistol-pete
23-02-2005, 12.03.37
Si ma questo non significa che se ne deve sbattere degli standard...
Il monopolio di fatto non giustifica abusi di potere. E' una spiegazione vecchia come il mondo democratico...E qualcuno all'antitrust l'ha capito. Speriamo lo capiscano anche in microzozz (ma la vedo dura).

jedy48
23-02-2005, 16.36.52
comunque stiano le cose chi si capisce anche solo un pochino di PC stà MOLTO alla larga da usare Iexplorer x navigare e lo userà solo x fare winupdate, che poi usi o Firefox (x me molto migliore di explorer) oppure Opera (anche quello) fà nulla, x la sicurezza di tutti è meglio lasciarlo parcheggiato in un'angolo :o

Cochrane
23-02-2005, 16.42.25
per jedy48:

...allora, visto che uso proficuamente Maxthon-IE (e Firefox mi repelle), sono orgoglioso di 'non capire niente di PC' :)
Il mio (miei...) pc ha tutte le patch di sicurezza, Maxthon blocca siti malevoli e IE mi renderizza le pagine come lo standard DE FACTO di internet prevede e problemi di sicurezza non ne ho: sbaglio qualche cosa?

Cochrane

Cimmo
23-02-2005, 16.45.57
Si lavoro :(

Cochrane
23-02-2005, 16.50.40
va' ragazzino, torna a giocare a UT2003 che poi stasera la mamma ti fa la bistecchina...

Cimmo
23-02-2005, 16.57.31
Originariamente inviato da Cochrane
va' ragazzino, torna a giocare a UT2003 che poi stasera la mamma ti fa la bistecchina...
Oh che bello grazie di avermelo ricordato... sai peccato che il "ragazzino" ha 24 anni e gli mancano 4 esami per laurearsi alla specialistica di informatica con gia' esperienza lavorativa al seguito e fidati quando ti dico che lo standard de facto e' un'altra cosa, poi lo so che piu' si va avanti negli anni piu' e' difficile imparare soprattutto da persone piu' piccole di te...
...pensa una volta a 16 anni discutevo con un tipo adulto che lavora in una grossa azienda che sosteneva che il termine "download" voleva dire spedire file e "upload" scaricare...inutile dire che mi fai compassione come quel tipo...soprattutto per la poca elasticita' mentale a cambiare idea anche se sbagliata.

Cochrane
23-02-2005, 17.03.55
Per fortuna che parli di "elasticita' mentale"... :-|
Cmq, valutero' io se posso imparare da qualcuno piu' piccolo o piu' grande di me, non credi?
Io penso che ognuno debba essere libero di usare quello che vuole se si trova bene: io fireblows l'ho provato e non mi e' piaciuto (per svariati motivi). Non vedo perche' bisogna lanciare un flame su una questione di gusti.

Ah, approposito: il 'ragazzone' che sta di qui e' un ingegnere membro IEEE (se sai cosa vuol dire), che l'universita' l'ha finita da un pezzettino (vecchio ordinamento eheheh...), e con ottimi risultati (anche per la carriera lavorativa) ;)

Senza rancore, buon Firefox e in bocca al lupo per gli ultimi esami (che solitamente sono i piu' difficili perche' si e' parecchio stanchi),

Cochrane

Cimmo
23-02-2005, 17.15.39
Ah un ingegnere...capisco molti post allora :(
Ingegnere di cosa poi?

Ma infatti io non critico il fatto che usi IE, ma il fatto che parli di standard de facto inesistenti.
O almeno porta delle prove: sai se alla MS per IE usano un loro documento che definisce esattamente che html validano?
Se no che parli a fare di standard?

Poi certo impara da chi vuoi tu...

ah: crepi e buon lavoro!

Ghandalf
23-02-2005, 17.16.00
BBBONI...ragazzi non è il caso di scannarsi per un browser...ognuno utilizza cio' che preferisce. Non esistono verità assolute ma tutte fortemente relative...

E non veniamo a sbandierare i nostri pezzi di carta...ed i nostri titoli di studio...rimangono carta straccia in un forum...;)

sandro65
23-02-2005, 23.05.24
90% del mercato? (facciamo qualcosina in meno cioè 80/85%)
Che lo si voglia o no è uno standard (immagina una pagina che si vede con tutto meno che con IE)

jedy48
23-02-2005, 23.36.35
bhè, ognuno è libero di navigare col browser che preferisce e se vuole prenderlo dove preferisce......io NO!:devil:

Pistol-pete
24-02-2005, 00.49.19
ma si robe da matti... sto leggendo di ogni...
Lo ribadisco: Explorer potrà anche avere il controllo di fatto (ed è così) ma non per questo deve dettar legge in materie che non gli competono (gli standard). Adesso una rilevante parte della rete se n'è accorta e sempre più siti vengono adeguati alle norme dettate dagli standard html, etc...
Questo perchè sempre più gente passa a Firefox.
E' fondamentale che la scelta del browser da utilizzare diventi democratica, e non sia decisa da una "tirannia". E doverebbe essere così per ogni prodotto, non solo per i browser.
Molti analisti ritengono fondamentale la prova che Longhorn fornirà per la sopravvivenza del monopolio Microsoft, dato che è ormai palese che i programmi che sostituiscono le applicazioni microsoft di base (Outlook, Office per citarne alcuni) stanno diventando sempre più completi efficienti e sicuri, per non parlare dei S.O. alternativi, che stanno gradualmente (ma ci vorrà ancora tempo, anche se in questo senso il progetto Palladium può dare "una mano") costruendosi una "etichetta" di user-friendly e sono sempre più completi.

grifix
24-02-2005, 01.02.31
Originariamente inviato da Cochrane
per jedy48:

...allora, visto che uso proficuamente Maxthon-IE (e Firefox mi repelle), sono orgoglioso di 'non capire niente di PC' :)
Il mio (miei...) pc ha tutte le patch di sicurezza, Maxthon blocca siti malevoli e IE mi renderizza le pagine come lo standard DE FACTO di internet prevede e problemi di sicurezza non ne ho: sbaglio qualche cosa?

Cochrane

Sì, a credere di non avere problemi di sicurezza! Il fatto stesso di usare IE è un problema di sicurezza!
Come puoi pretendere di navigare con un browser che ha ancora dei bug e delle vuln risalenti al 2002 che gli sviluppatori stessi sembrano ignorare?

Che poi 'sembra' che vada tutto bene è un'altro discorso...magari le tue numerose macchine (visto che ci tenevi a sottolineare che era più di un pc), non suscitano alcun interesse per malintenzionati.

Un "falso" senso di sicurezza è peggio della consapevolezza di avere delle vuln.

scusate ma non potevo non commentare..

bye :)

RNicoletto
24-02-2005, 13.02.43
Sicuramente, con il crescere di popolarità, anche Firefox diverrà bersaglio per crackers, virus/trojan writer, etc...

Quello che finora si è dimostrato come vincente rispetto ad IE, è la politica di patching :).