PDA

Visualizza versione completa : MONITOR


Plutone
29-10-2004, 17.35.52
Ho un problema col mio monitor (un philips 107T4 da 17" CRT).
Ogni tanto (e sempre più frequentemente) l'immagine (cioè tutta l'area visibile) si restringe.
Mi spiego meglio: verticalmente sembra non subire variazioni, mentre orizzontalmente perde circa 3-4 cm a partire dai due lati. Nella parte centrale tale restringimento è molto più evidente che nelle parti vicine ai 4 angoli cosicchè il risultato è una specie di quadrato con i due lati verticali concavi.
Poi altrettanto casualmente il fenomeno scompare (solitamente dopo poche decine di secondi o minuti).
Ho provato a dare il comando smagnetizza dal menu di controllo del monitor ma non sembra recare benefici.
Che significa? Che il mio monitor mi sta avvertendo della sua imminente dipartita?

Se dovessi acquistarne uno nuovo, la scelta del LCD è valida (considerando che lo uso anche e soprattutto per giocare)

GRAZIE

Alhazred
29-10-2004, 17.41.13
Originariamente inviato da Plutone
...
Che significa? Che il mio monitor mi sta avvertendo della sua imminente dipartita?
Credo proprio di si, anche se non si può dire quando ti abbandonerà.

Se dovessi acquistarne uno nuovo, la scelta del LCD è valida (considerando che lo uso anche e soprattutto per giocare)
GRAZIE
No, per giocare sono molto meglio i CRT.

wolverin
29-10-2004, 17.51.58
Mi sa che siano i primi segni di cedimento, magari si può aggiustare

rio2
29-10-2004, 23.53.36
difetti del genere di solito riguardano l'alimentazione del monitor nel tuo caso direi un falso contatto.sicuramente da portare a riparare o se sei pratico puoi provarci da solo.:)

irondog
30-10-2004, 01.48.27
:) Ciao a tutti, questa è mia competenza e pertanto vediamo di aiutare il nostro amico Plutone, senza spaventarlo troppo. Rio come di consueto hai fatto quasi centro, ”nella diagnosi del guasto”.
Il difetto descritto da Plutone è il classico effetto a cuscino “ non grave” se lo si prende per tempo.
Considerando il fatto che il quadro si ristabilisce dopo un po e sicuramente in modo casuale è dovuto ad un falso contatto come appunto ha detto Rio; solo che la ricerca è ristretta solo vicino al trasformatore di riga e non all’alimentatore. Questa zona è percorsa da correnti molto alte, quindi si scalda parecchio; talvolta scioglie lo stagno lasciando nudo o quasi il contatto fra il componente e la piastra ramata. La riparazione si risolve ringiovanendo le saldature interessate con stagno fresco.
Se il nostro amico Plutone se la sente, potremo aiutarlo a risparmiare una 60ina di euro.
Attendiamo una tua risposta….Eh!!!! vai!!!!! :D :D :D

Plutone
01-11-2004, 20.15.38
Grazie ragazzi,
si voglio porvarci da solo, non tanto per i 60euri (che cmq non mi dispiace affatto risparmiare) quanto per la rottura di scatole nel portare avanti e indietro il monitor e soprattutto attandere chissà quanto.
Dunque aspetto con ansia le istruzioni per la riparazione.
Prima però ho un ulteriore indizio che ho scoperto da poco. Se do un colpetto anche molto leggero sul lato destro, si rimette tutto apposto. Tra l'altro negli ultimi giorni, dopo i 3/4 colpetti succitati, sembra che lo faccia molto di meno...

grazie ancora

irondog
01-11-2004, 21.07.40
:) Ciao Plutone, eccomi a tua disposizione.
Stai attento hai colpetti, a furia di dai e dai la saldatura in questione si stacca del tutto e potrebbe farti molto male, comunque ciò sta a dimostrare quanto avevamo diagnosticato.
Oltre alla marca e al modello dovresti dirci anche il telaio,dovrebbe essere un CM4000 confermalo, potrebbe essere importante, per indicarti esattamente il punto da controllare.
Intanto potresti già dare uno sguardo ben accurato, usando se è necessario una lente di ingrandimento. In quella zona dove devi operare circolano circa 26-27 Kvolt, quindi, occhio, operare solo a monitor spento e con spina di rete staccata.
Togli le 4 viti che fissano lo schienale, sfila un pò indietro il circuito stampato principale, quel tanto che ti serve per visionare le saldature sottostanti, in torno a quel grosso trasformatore che sta sulla destra, guardando da dietro; non puoi sbagliarti è quello da dove parte il grosso filo, generalmente rosso, che va a collegarsi al monitor per mezzo di una ventosa.
Per lavorare bene posizionerei il monitor da un lato in modo che il trasformatore in questione risulti posizionato in alto. Con la lente ispeziona tutte le saldature intorno a questo, ringiovanendo con stagno fresco, di buona qualità, tutte quelle che presentano delle screpolature in senso circolare.
Può darsi che il componente indiziato abbia già fatto qualche piccolo danno, carbonizzando la vetroresina vicino al codolo dello stesso, in questo caso ce lo farai sapere per consigliarti la procedura da seguire. :D :D :D

rio2
02-11-2004, 00.19.36
controlla anche che sotto tutti i condensatori non ci siano macchie marroncine,che gli stessi non siano gonfi o con la plastica ritirata e che le resistenze non presentino segni di bruciatura.nel dubbio su un componente cambialo.
presta attenzione prima di aprire il tutto lascia almeno 15 minuti il monitor spento e con la spina staccata per dare il tempo a tutti i condensatori di scaricarsi.:)

Plutone
02-11-2004, 11.26.21
Originariamente inviato da irondog
:) Ciao Plutone, eccomi a tua disposizione.
Stai attento hai colpetti, a furia di dai e dai la saldatura in questione si stacca del tutto e potrebbe farti molto male...
cosa intendi per "molto male" ???
me stai a fa preoccupà...

cmq grazie, appena ho tempo mi metto all'opera.

un'altra cosa: cosa intendi per stagno di buona qualità?

Ciao

rio2
02-11-2004, 11.58.16
stagno da elettronica e non quello che trovi nei ferramenta-faidate.:)

Plutone
02-11-2004, 15.58.01
e pure il saldatore deve essere particolare? Cioè non da ferramenta faidate?

irondog
02-11-2004, 16.09.46
:) Buon pomeriggio a tutti, è ovvio che con i colpettini che ogni tanto gli dai, provochi un momentaneo contatto che può più o meno durare nel tempo. In tutto questo c’è il risvolto della medaglia; ogni contatto che si ristabilisce causerà un piccolo arco elettrico, tipo quello che noti, quando accendi un interruttore della luce in una stanza buia. Questo fenomeno, quando meno te lo aspetti, potrà causare la rottura interna di un componente elettronico. I più delicati sono i circuiti MOS che con la loro alta impedenza di ingresso riescono ad amplificare anche le scintille provocate da sollecitazioni non di certo appropriate. Anche i transistor ed i diodi soffrono, ma essendo più robusti riescono meglio a sopportarle. Lo stagno che si usa per saldare i componenti elettronici deve essere almeno di tipo 60/40/1mm, cioè 60% di stagno, 40% di piombo e 1 mm di diametro. Bye :D

irondog
02-11-2004, 16.22.41
:) Per il saldatore, è preferibile che sia del tipo a bassa tensione, questo perché è isolato dalla tensione di rete per mezzo di un trasformatore; in sua invece, con pochi euro, puoi comprarti un 15 watt a punta fine; è abbastanza valido anche se non isolato al 100, lo trovi nei negozi specializzati o in GBC.
Bye :cool: