PDA

Visualizza versione completa : Luciano Liboni


Fëanor
01-08-2004, 04.00.52
direi che gli è andata di lusso a quella merda.

gardy77
01-08-2004, 04.06.19
Effettivamente era la fine che meritava dopo tutto il male che ha fatto! :rolleyes:

Trinity
01-08-2004, 11.11.43
Avrei preferito fosse rimasto a marcire in galera per il resto dei suoi giorni.
Cmq non soffro per lui.

Eccomi
01-08-2004, 11.18.40
E' difficile provare pietà, in casi come questo...:(
Rimane però l'amarezza del vivere in una società che produce persone simili, e la domanda che ancora una volta non troverà risposta: perchè?

Topov
01-08-2004, 11.34.42
Chi è?

Downloader
01-08-2004, 11.40.53
Originariamente inviato da Topov
Chi è?

Un bastardo :mad:

Dav82
01-08-2004, 11.46.21
Gli è andata bene sì che il carabinieri l'abbia centrato in testa. Quante mazzate si prendeva altrimenti... gli ha ucciso un collega, non sarebbero stati - e a ragione - per niente teneri.

Brunok
01-08-2004, 11.54.04
Originariamente inviato da Eccomi
E' difficile provare pietà, in casi come questo...:(
Rimane però l'amarezza del vivere in una società che produce persone simili, e la domanda che ancora una volta non troverà risposta: perchè?

eh già.... lo specchio della società in cui viviamo.... :(
Troppo facile condannarlo e giudicare, in realtà facendolo prima dovremmo condannare noi stessi e l'egoismo che circonda il mondo attuale. A parte che ci sono killer ben peggiori nella storia dell'umanità, come i pedofili o quelli che entrano nelle scuole e sparano all'impazzata, facendo strage di bimbi innocenti oppure quelli che mettono le bombe etc etc. era braccato, era logico che reagisse... Insomma non mi sento nemmeno di condannarlo più del dovuto, in fondo ormai è morto, come d'altro canto era fin troppo prevedibile. Sembrava un film, solo che stavolta era l'amara realtà. Una sola parola forse lo dice tutto: tragico e/o pazzesco... ma questo dovrebbe servire da monito visto che è il mondo in cui viviamo... :( :(

Paco
01-08-2004, 12.21.13
Originariamente inviato da Dav82
Gli è andata bene sì che il carabinieri l'abbia centrato in testa. Quante mazzate si prendeva altrimenti... gli ha ucciso un collega, non sarebbero stati - e a ragione - per niente teneri.

196. Se un uomo libero toglie un occhio ad un altro, gli sarà tolto un occhio. (Legge del taglione)

rio2
01-08-2004, 12.23.39
Originariamente inviato da Paco


196. Se un uomo libero toglie un occhio ad un altro, gli sarà tolto un occhio. (Legge del taglione)

ha avuto quello che meritava.andasse sempre cosi.(W)

Dav82
01-08-2004, 12.30.45
Originariamente inviato da Paco


196. Se un uomo libero toglie un occhio ad un altro, gli sarà tolto un occhio. (Legge del taglione)

Paco, è triste dirlo, ma come fare a non capirli? :(

Tu hai ucciso un mio collega... io non ti uccido, per carità, niente legge del taglione: ma se mi scappa di tirarti due pugni ben assestati in faccia e nello stomaco, fai il piacere di stare zitto.

Rincresce anche a me dirlo, ma alcune volte l'istinto è questo :(

Thor
01-08-2004, 12.54.32
è sin troppo facile prendersela con la società!!

non è la società che produce i mostri.
i mostri ci sono e basta.

ed è meglio che vengano eliminati.

liboni..fanculo. ti preferisco morto. marcisci in fretta.

Topov
01-08-2004, 13.20.51
Originariamente inviato da Downloader


Un bastardo :mad:

Chi è?

Dav82
01-08-2004, 13.24.01
Originariamente inviato da Topov


Chi è?

Corriere della Sera (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2004/08_Agosto/01/liboni_bianconi.shtml)

Oltre all'articolo, sulla destra ci sono molti link agli articoli dei giorni passati.

Topov
01-08-2004, 13.27.28
Grazie dav.
(ho appena stampato una guida di c di 630 pagine)

davlak
01-08-2004, 13.51.35
Uno scontro a fuoco da parte delle forze dell'ordine deve essere sempre e solo per legittima difesa o anche un attacco preventivo in caso di estremo pericolo comprovato.
Mai un'esecuzione.
Mi auguro solo che nella testa di quei carabinieri non ci fosse questa volontà, perchè sarebbe gravissimo.
Anche se sono convinto di no.

Silence
01-08-2004, 14.05.29
Sono perfettamente d'accordo con Davlak, per il resto lungi da me la volontà di difendere Liboni, la cosa che più mi rattrista in Italia è la facilità di giudizio!! :(
Stò per laurearmi in sociologia e sull'argomento qualcosina ne sò...Rio, davvero la pensi così??? Thor, dopo 6 anni che studio queste cose, penso di poterti dire che ti sbagli...non sai quanto!!

Comunque l'opinione di ognuno è sacra, basta che di un argomento se ne parli con cognizione di causa

Thor
01-08-2004, 14.39.43
se l'opinione di ciascuno è sacra, non puoi dirmi che mi sbaglio.
ed io infatti sento di non sbagliarmi..

scusami, ma non c'è bisogno di essere laureato in sociologia per avere "cognizione di causa", su queste cose..

Thor
01-08-2004, 14.42.32
eh, dav..non si potrà mai sapere cosa c'era dentro la testa di quei carabinieri..

magari uno aveva paura che liboni gli sparasse
..l'altro poteva essere un esaltato che voleva ammazzarlo..
chi lo sa?

per me l'importante è che quel mostro non sia più in giro.
anzi, se ti devo dire il vero spero che abbia sofferto, prima di morire..se lo è meritato.

Eccomi
01-08-2004, 14.49.59
Non voglio fare del buonismo a tutti i costi... Ho già detto che è difficile provare pietà per quest'uomo. Ma tutti sbagliamo nella vita, in maniera più o meno garve. Certo non a questo livello, ma colpe ne abbiamo tutti... E tutti vorremmo essere giudicati con un minimo di misericordia. :(

Brunok
01-08-2004, 15.10.45
Originariamente inviato da Eccomi
Non voglio fare del buonismo a tutti i costi... Ho già detto che è difficile provare pietà per quest'uomo. Ma tutti sbagliamo nella vita, in maniera più o meno garve. Certo non a questo livello, ma colpe ne abbiamo tutti... E tutti vorremmo essere giudicati con un minimo di misericordia. :(

(Y) (Y) (Y)

Non posso che approvare totalmente le tue sagge parole.
Chi è senza peccato spari la prima pietra!

Brunok
01-08-2004, 15.13.13
Originariamente inviato da thor
è sin troppo facile prendersela con la società!!

non è la società che produce i mostri.
i mostri ci sono e basta.

ed è meglio che vengano eliminati.

liboni..fanculo. ti preferisco morto. marcisci in fretta.

La società invece ha enormi responsablità, scaricarle tutte su chi prende una brutta strada vuol dire lavarsi troppo facilmente le mani e NON risolve certo il problema, anzi lo peggiora do brutto.

davlak
01-08-2004, 15.39.36
Originariamente inviato da thor
eh, dav..non si potrà mai sapere cosa c'era dentro la testa di quei carabinieri..

magari uno aveva paura che liboni gli sparasse
..l'altro poteva essere un esaltato che voleva ammazzarlo..
chi lo sa?

Capisco anche la paura, ci mancherebbe, anche loro sono uomini, mica macchine.
Ma io ho usato proprio il termine esecuzione, cioè mi spiego meglio: sarebbe gravissimo che le forze dell'ordine andassero a caccia di un ricercato per giustiziarlo.
Non credo e non voglio credere che questo avvenga mai, e non voglio credere che sia avvenuto anche in questo caso, seppure estremo.
Preferirei sempre che a giudicare ci fosse un tribunale, anche se mi rendo conto che non sempre è possibile se, come in questo caso, c'è una reazione di quel tipo da parte del criminale.

Fëanor
01-08-2004, 18.12.32
lui ha sparato per primo, ha preso un ostaggio e ha minacciato di ucciderlo.
ha sparato cinque colpi contro i carabinieri, ieri, e altrettanti la volta scorsa sempre a roma.
bum bum. fine dei giochi.
vaffanculo.

Bico Bico
01-08-2004, 18.33.57
Originariamente inviato da Fëanor
lui ha sparato per primo, ha preso un ostaggio e ha minacciato di ucciderlo.
ha sparato cinque colpi contro i carabinieri, ieri, e altrettanti la volta scorsa sempre a roma.
bum bum. fine dei giochi.
vaffanculo.

Fosse solo quello; da quel che ho letto sul sito del Corriere della Sera è da anni che va facendo danni a destra e a manca... :rolleyes:

davlak
01-08-2004, 18.35.02
Originariamente inviato da Fëanor
lui ha sparato per primo, ha preso un ostaggio e ha minacciato di ucciderlo.
ha sparato cinque colpi contro i carabinieri, ieri, e altrettanti la volta scorsa sempre a roma.
bum bum. fine dei giochi.

Io capisco perfettamente quello che senti.
Anzi aggiungo che in questo caso di Liboni, c'erano tutti gli estremi per ricorrere alla forza preventivamente, o quanto meno essere preparati a ricorrere alle armi.
Però ti invito a riflettere su questo.
I tutori della legge svolgono un compito, un lavoro, prestano un giuramento che tra l'altro li obbliga a rispettare le leggi dello stato.
La nostra costituzione non prevede la pena di morte, anzi la aborrisce.
Se, e sottolineo se quei carabinieri fossero andati sul posto con l'intenzione di ammazzare il Liboni, avrebbero commesso un reato, punibile a tutti gli effetti...eufemisticamente possiamo definirlo eccesso di legittima difesa, ma in realtà sarebbe una vera e propria esecuzione.
Se invece sono andati sul posto con l'intenzione di catturare il Liboni, e poi sono successi i casini che sappiamo e si sono trovati costretti a sparare per tutelare l'incolumità di altri civili, e anche la propria (e questo è quello che io voglio credere, come dicevo prima, e fino a prova contraria continuo a esserne convinto) non hanno commesso nessun reato, hanno svolto coscienziosamente il proprio dovere e basta.
Però, di fronte alla legge, si pone sempre l'interrogativo: erano sicuramente NON predisposti alla uccisione del ricercato?
E' per questo che spesso e volentieri anche in presenza di eventi che all'apparenza sono fin troppo acclarati nella dinamica dei fatti, vengono aperte delle inchieste, per accertarsi che l'uso non diventi un abuso.
Io sono ben felice di vivere in uno stato di diritto, che si espone in modo critico anche di fronte a questi che all'apparenza sembrano dettagli, oltretutto impopolari.
Mi sento tutelato, da cittadino, da queste regole.
Io, tu, noi tutti possiamo permetterci la licenza di dire che saremmo andati lì è bum bum due colpi e fine dei discorsi.
E' umano, comprensibile, anche se non auspicabile...(e poi voglio vedere chi avrebbe il coraggio ;) ) ma un poliziotto, un carabiniere, una qualsiasi persona preposta alla tutela dell'ordine pubblico, non può...per scelta, per dovere, per legge.
La sua condotta deve attenersi a dei principi, incontrovertibili, anche nella più critica delle situazioni.
Tutto questo è magnifico, da un punto di vista giuridico, e rassicurante, e non è un beneficio di cui tutti possono godere, nemmeno in altre democrazie avanzate quanto la nostra in cui vige, appunto, lo stato di diritto.

:)

Morella
01-08-2004, 19.46.50
Grazie, davlak :) (F)

E' proprio in momenti come questo che avremmo bisogno di maggiore lucidità di pensiero: la "vendetta" (W) non si addice ad uno Stato di diritto e, soprattutto, non ha nulla a che vedere con la "giustizia" (Y).

PS : non quoto perchè non ho ancora capito come si fa :o ma, condivido ogni parola..... :)

Eccomi
01-08-2004, 21.25.02
Originariamente inviato da Morella

PS : non quoto perchè non ho ancora capito come si fa :o ma, condivido ogni parola..... :)


Tunkue tunkue... Clicchi sul tastino quota che sta sotto al messaggio che vuoi quotare;
Ti si apre la stessa finestra che si apre quando clicchi con rispondi;
Sotto a quello che trovi già scritto (il messaggio che hai quotato) scrivi la tua risposta, facendo attenzione a cominciare dopo [/quote], altrimenti la tua risposta verrà incorporata nel quote;
Dal messaggio che hai quotato puoi eliminare quello che vuoi, meno che le parentesi quadre ed il loro contenuto;
Se sbagli qualcosa puoi correggerlo dopo, con il tasto mod/canc.
Benedetto sia quel tasto... Altrimenti non avrei imparato mai neanche io! :p
Dimenticavo: per imparare meglio, non utilizzare per le tue risposte la finestra di risposta veloce, ma fallo sempre con il tasto rispondi che è sotto l'ultimo messaggio. Ciao! :)(F)

Nota aggiuntiva: solo in questo messaggio, ho utilizzato la funzione modifica cinque volte... ;)

Kandran Kane
01-08-2004, 22.36.45
Originariamente inviato da Dav82
Gli è andata bene sì che il carabinieri l'abbia centrato in testa. Quante mazzate si prendeva altrimenti... gli ha ucciso un collega, non sarebbero stati - e a ragione - per niente teneri.


Non entro nel merito della questione, ma questo post di Dav mi ha ricordato una mia giovanile esperienza di quando vivevo nella provincia di Cagliari.

Telefonai ad un mio amico per chiedergli se potevo dormire nel giardino di casa sua, perché avevo perso il pullman per rientrare a casa(eran 60km); a risposta affermativa, chiesi ad un altro "amico di piazza", di darmi un passaggio con il suo "ciao":D

una pattuglia della polizia ci ferma, ci perquisisce e uno dei due poliziotti, dopo aver trovato una canna già fatta nel taschino del mio "autista", mi massacra letteralmente di botte, con manganello.

Mi rispondono che han picchiato me, perché più grosso dell'autista. Mi portano in caserma e un'altra passata di botte mi aspetta in un camerino chiuso, con 6 o 7 poliziotti che me ne dicevano di tutti i colori, mentre mi spaccavano letteralmente in quattro(per maggiori chiarimenti, provate a farvi dare un calcio allo sterno con un anfibio da poliziotto, per provare sensazioni uniche.....).

Morale: mi han fatto a pezzi perché pensavano che io fossi uno spacciatore. Erano gli anni 80. Non esistevano persone con i capelli lunghi, c'eran solo due targhe. Se avevi più di 30 anni eri un "frikkettone", se ne avevi di meno eri un "metallaro".

Tutto questo per dire che, se Liboni fosse stato preso vivo, in caserma lo avrebbe atteso un "esercito di buone intenzioni a cinque dita".

Thor
01-08-2004, 22.59.15
che l'esperienza di KandranKane faccia riflettere davlak..

il tuo discorso è bellissimo, e non fa una grinza..in una società utopistica..(e non sai quanto mi dispiaccia dirlo)
non pensare (ché anche io ho avuto esperienze non tanto carine in merito) che le forze dell'ordine siano così ligie al dovere e al giuramento, e integerrime..

Sono d'accordissimo con te comunque, circa lo stato di diritto e il beneficio di farne parte!

Paco
01-08-2004, 23.09.57
Originariamente inviato da thor
che l'esperienza di KandranKane faccia riflettere davlak..

il tuo discorso è bellissimo, e non fa una grinza..in una società utopistica..(e non sai quanto mi dispiaccia dirlo)
non pensare (ché anche io ho avuto esperienze non tanto carine in merito) che le forze dell'ordine siano così ligie al dovere e al giuramento, e integerrime..

Sono d'accordissimo con te comunque, circa lo stato di diritto e il beneficio di farne parte!

L'esperienza di Kandran l'ho interpretata in modo diverso, mi ha fatto schifo sapere che esistono poliziotti di così bassa statura.

davlak
01-08-2004, 23.13.07
Originariamente inviato da thor
che l'esperienza di KandranKane faccia riflettere davlak..

il tuo discorso è bellissimo, e non fa una grinza..in una società utopistica..(e non sai quanto mi dispiaccia dirlo)
non pensare (ché anche io ho avuto esperienze non tanto carine in merito) che le forze dell'ordine siano così ligie al dovere e al giuramento, e integerrime..

Sono d'accordissimo con te comunque, circa lo stato di diritto e il beneficio di farne parte!
uhhh, sapessi le manganellate che ho preso io :)


però, intanto ... abbiamo un principio.

ed è già qualcosa ;)

Brunok
02-08-2004, 00.01.23
Originariamente inviato da Paco


L'esperienza di Kandran l'ho interpretata in modo diverso, mi ha fatto schifo sapere che esistono poliziotti di così bassa statura.

Sotto il metro e mezzo??? :D :D :D

Silence
02-08-2004, 00.41.10
Thor scusa ma sento di doverti rispondere...non stò affermando che tu sia stupido, ed è chiaro che non ci vuole una laurea in sociologia per parlare di queste cose :) Il mio discorso riguardo alla cognizione di causa è relativo alla facilità con cui hai usato alcune parole...si è vero, l'opinione di ognuno è sacra e va rispettata ma questa opinione deve avere un minimo di fondamenta per essere, non dico condivisa ma almeno compresa...se io dico "La terra per me è piatta" è una mia opinione ma se tu mi dimostri il contrario devo comunque correggerla...così per l'appunto che hai fatto quando hai detto che non è la società che produce mostri ma che i mostri ci sono e basta...è qui che inserivo la sociologia, come potrei mettere anche l'antropologia e quant'altro!!! I mostri SONO un prodotto della società...tutte le svariate forme di devianza conosciute sono in relazione con il mondo sociale; come esse nascano e progrediscano credo sia inadeguato spiegarlo.

Tutto qua...:) non volevo attaccarti ci mancherebbe pure che mi metta a fare il saccentone predicante...e poi non vorrei giungere alle mani :D questo grazie a Dio è un luogo dove ancora si riesce a discutere, animatamente a volte ma con il dovuto rispetto...per le botte tanto abbiamo eletto i rappresentanti in parlamento :wall:

Paco
02-08-2004, 09.17.01
Originariamente inviato da Brunok


Sotto il metro e mezzo??? :D :D :D

:D

Possono essere alti anche 2 metri, ma la loro coscienza non supera il metro.

Fëanor
02-08-2004, 09.48.00
dipende anche di che mostri stiamo parlando.

mostro può essere chi ha avuto un'infanzia terribile (violenze domestiche, ecc), ma può anche essere qualcuno a cui manca qualche rotella dalla nascita.
(non so se mi sono spiegato)

non me la sento di dare TUTTA la colpa a TUTTA la società.

Brunok
02-08-2004, 11.52.14
Originariamente inviato da Fëanor
dipende anche di che mostri stiamo parlando.

mostro può essere chi ha avuto un'infanzia terribile (violenze domestiche, ecc), ma può anche essere qualcuno a cui manca qualche rotella dalla nascita.
(non so se mi sono spiegato)

non me la sento di dare TUTTA la colpa a TUTTA la società.

Tutta ovvio che no, ma non si può nemmeno attribuirla tutta a costoro.
Facciamo un bel 50-50 che è più equilibrato.

Brunok
02-08-2004, 11.53.00
Originariamente inviato da Paco


:D

Possono essere alti anche 2 metri, ma la loro coscienza non supera il metro.

alcuni non arrivano nemmeno a mezzo metro se per quello.... :S

Stalker
02-08-2004, 14.54.30
Io condivido le parole, credo del generale dei carabinieri, che si rattristava per la fine tragica di tutta la vicenda.

Era meglio che il proiettile finisse sulla spalla e non aggiungere un altro morto a questa drammatica vicenda.

Certo che la turista francese se l'è vista veramente brutta. :(

Silence
02-08-2004, 16.12.37
Originariamente inviato da Stalker

Certo che la turista francese se l'è vista veramente brutta. :(

Certo che bisogna avere una sfiga...venire in Italia e essere presi come ostaggi dal ricercato numero 1 (W)

Silence
02-08-2004, 16.17.22
Originariamente inviato da Fëanor
dipende anche di che mostri stiamo parlando.

mostro può essere chi ha avuto un'infanzia terribile (violenze domestiche, ecc), ma può anche essere qualcuno a cui manca qualche rotella dalla nascita.
(non so se mi sono spiegato)

non me la sento di dare TUTTA la colpa a TUTTA la società.

E' un'osservazione pertinente la tua ma non è a queste persone che ci stiamo riferendo...(Liboni infatti non era così), nella maggior parte dei casi, l'assassino, il serial killer, etc è sempre contraddistinto da lucida follia; quelli a cui manca qualche rotella in genere sono i disadattati

Stalker
02-08-2004, 16.18.28
Originariamente inviato da Tristezza


Certo che bisogna avere una sfiga...venire in Italia e essere presi come ostaggi dal ricercato numero 1 (W)

Io lo dico sempre che fare turismo a Roma in questo periodo è da pazzi per via delle strade che sono come fornaci. Adesso c'era un motivo in più....

Brunok
02-08-2004, 21.04.48
Riflessione: ho notato che in questi giorni non si è praticamente parlato d'altro (Cogne a parte, ma prima) su tutti i giornali e telegiornali, cosa che sta continuando ancora... così mi è venuto il dubbio che sbattendo il mostro in prima pagina si sia distolta l'attenzione da altre cose che alla fine sono ben più importanti... non lo so è un'impressione.... mah!

Paco
02-08-2004, 21.25.32
Originariamente inviato da Brunok
Riflessione: ho notato che in questi giorni non si è praticamente parlato d'altro (Cogne a parte, ma prima) su tutti i giornali e telegiornali, cosa che sta continuando ancora... così mi è venuto il dubbio che sbattendo il mostro in prima pagina si sia distolta l'attenzione da altre cose che alla fine sono ben più importanti... non lo so è un'impressione.... mah!

Riflessione condivisibile, spesso si cerca di distrarre l'attenzione con questi mezzucci.

Topov
02-08-2004, 22.19.08
Potevate dirlo subito che era il latitante! Io mica mi ricordavo il nome!

Paco
02-08-2004, 22.44.29
Originariamente inviato da Topov
Potevate dirlo subito che era il latitante! Io mica mi ricordavo il nome!

Google no eh? :D

Giorgio Drudi
04-08-2004, 00.19.53
Prima ho tifato perchè lo facessero fuori, a cose fatte mi è dispiaciuto...poco ma mi è dispiaciuto,
e mi ha sorpreso.... mentre mi lascia freddo l'incendio con 400 vittime o la tragedia del Bangladesh...mah..

Stalker
04-08-2004, 10.11.19
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
Prima ho tifato perchè lo facessero fuori, a cose fatte mi è dispiaciuto...poco ma mi è dispiaciuto,
e mi ha sorpreso.... mentre mi lascia freddo l'incendio con 400 vittime o la tragedia del Bangladesh...mah..

E' normale. I grandi numeri spersonalizzano le vittime. Una vittima sola è come se si conoscesse un po' di più.

Eccomi
04-08-2004, 11.17.06
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
Prima ho tifato perchè lo facessero fuori, a cose fatte mi è dispiaciuto...poco ma mi è dispiaciuto,
e mi ha sorpreso....

Non mi sorprende... Tutti diciamo "Dagli al mostro!", e magari lo riempiremmo tranquillamente di botte, ma quanti di noi gli punterebbero una pistola alla tempia e farebbero fuoco? :rolleyes:
Per il resto concordo con Stalker: fossimo là, ci metteremmo le mani nei capelli, e poi cercheremmo di portare aiuto... Ma un numero è un numero... Non lo vedi ferito, affamato, assetato... vedi un numero...:( Se sapessi che c'è una persona sola, solo una, sepolta viva sotto le macerie, ti sentiresti emotivamente convolto... e pregheresti perchè ce la facciano a tirarla fuori in tempo, e vorresti essere lì, a scavare, anche tu... Non è così, Giorgio?

Giorgio Drudi
04-08-2004, 12.12.27
Originariamente inviato da Stalker


E' normale. I grandi numeri spersonalizzano le vittime. Una vittima sola è come se si conoscesse un po' di più.

Non è questione di grandi numeri...ci sono grandi numeri per i quali soffri....per esempio le vittime kurdistane gassate da Saddam....deve entrarci la motivazione della morte.

Giorgio Drudi
04-08-2004, 12.14.05
Originariamente inviato da Stalker


E' normale. I grandi numeri spersonalizzano le vittime. Una vittima sola è come se si conoscesse un po' di più.

Non è questione di grandi numeri...ci sono grandi numeri per i quali provo un qualche sentimento....per esempio le vittime kurdistane gassate da Saddam....deve entrarci la motivazione della morte, e qualcos'altro...forse la giustizia

Giorgio Drudi
04-08-2004, 12.39.42
Originariamente inviato da Eccomi


Non mi sorprende... Tutti diciamo "Dagli al mostro!", e magari lo riempiremmo tranquillamente di botte, ma quanti di noi gli punterebbero una pistola alla tempia e farebbero fuoco? :rolleyes:
Per il resto concordo con Stalker: fossimo là, ci metteremmo le mani nei capelli, e poi cercheremmo di portare aiuto... Ma un numero è un numero... Non lo vedi ferito, affamato, assetato... vedi un numero...:( Se sapessi che c'è una persona sola, solo una, sepolta viva sotto le macerie, ti sentiresti emotivamente convolto... e pregheresti perchè ce la facciano a tirarla fuori in tempo, e vorresti essere lì, a scavare, anche tu... Non è così, Giorgio?

Credo di essere capace di puntargli una pistola alla tempia, e non mi strapperei certamente i capelli. Non è detto che mi sentirei emotivamente coinvolto e non è detto che vorrei essere lì a scavare...né che pregherei...
credo, come ho detto a S., che entrino in gioco altri fattori...

Stalker
04-08-2004, 13.19.19
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Non è questione di grandi numeri...ci sono grandi numeri per i quali provo un qualche sentimento....per esempio le vittime kurdistane gassate da Saddam....deve entrarci la motivazione della morte, e qualcos'altro...forse la giustizia

No. A me colpisce quando mi raccontano la storia di Tizio, kurdo, morto così e colà piuttosto che la notizia che 200 sono stati uccisi. Non a caso Anna Frank è diventata un'icona che ha una valenza enorme per l'umanità e la sua storia è l'olocausto più delle cifre terribili dello sterminio nazista.

Giorgio Drudi
04-08-2004, 13.41.36
Originariamente inviato da Stalker


No. A me colpisce quando mi raccontano la storia di Tizio, kurdo, morto così e colà piuttosto che la notizia che 200 sono stati uccisi. Non a caso Anna Frank è diventata un'icona che ha una valenza enorme per l'umanità e la sua storia è l'olocausto più delle cifre terribili dello sterminio nazista.

Anna Frank suscita in me "sentimenti" solo letterari.

Paco
04-08-2004, 13.44.40
Non vedo i tg, oggi mi è capitato di vederne uno e ho visto le immagini tragiche del Bangladesh. :(

Come si dice, occhio che non vede...