PDA

Visualizza versione completa : GHOST e nuovo hd


tcianca
27-05-2004, 00.59.16
Ho appena comprato un nuovo disco credendo che con ghost la migrazione fosse semplice:

sul vecchi disco ho 2 partizioni C:( win 2000sp4) e D: (dati)

ho quindi montato il nuovo disco già partizionato e con ghost ho fatto copy "partition to partition"

L'operazione e' andata a buon fine, ma win2000 si rifiuta di avviarsi correttamente in quanto "la memoria virtuale non e' sufficiente" (il pagefile.sys risiedeva su c:)

Se provo invece a riavviare dal vecchio disco tramite bios tutto e' a posto.

Qualcuno mi puo' illuminare ???

Grassiee

nemesis
27-05-2004, 08.45.29
fai così tu sul nuovo disco togli tutto partizioni comprese, e poi fai un clone from disco pieno to disco vuoto ti crea tutto lui e così dovrebbere essere ok!

davlak
27-05-2004, 10.27.44
win2k fa spesso questo scherzetto e ci sono altri precedenti, te ne linko uno:

http://www.wintricks.it/forum/showthread.php?s=&threadid=67568&highlight=page

coi sistemi basati su NT, in linea di massima, a causa dei diritti di amministrazione, per la partizione del SO è preferibile fare una immagine .gho e ripristinarla sul nuovo HD.
Durante il ghost dell'immagine si può decidere la dimensione della partizione di destinazione.
Una volta fatto il ghost del SO, si fa partire quest'ultimo e si può creare una nuova partizione, con gestione disco, sullo spazio rimasto vuoto (logica, in questo caso) e fare una copia dei dati con l'explorer.
Successivamente si può cambiare la lettera di unità, sempre con gestione disco.
Questo sistema funziona sempre, ma ha lo svantaggio di dover trovare spazio per il file .gho su una partizione che ovviamente non sia la stessa del SO che si va a ghostare.