PDA

Visualizza versione completa : l'amore e la patria


Giorgio Drudi
18-04-2004, 20.27.51
L'amore per la propria patria è un sentimento positivo?

nemesis
18-04-2004, 21.50.59
ma penso di si

carletto
18-04-2004, 22.31.45
Anacronistico e superato.

Trovo più logico l'amore per il mondo

Brunok
18-04-2004, 23.26.25
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
L'amore per la propria patria è un sentimento positivo?

Per me assolutamente si.

Altrettanto dicasi di Dio e la Famiglia, anche se oggi questi valori si stanno perdendo sempre più.

TyDany
18-04-2004, 23.32.04
Si, e invidio l'amore per la patria, per la propria bandiera e il ripetto per il proprio inno che hanno i cittadini degli states, cosa che da noi è rimasta in pochi :(

Trinity
19-04-2004, 00.04.29
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
L'amore per la propria patria è un sentimento positivo?



Assolutamente si. :)

Lillo
19-04-2004, 02.58.15
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
L'amore per la propria patria è un sentimento positivo?
L'amore in generale è un sentimento positivo. Trovo, pertanto, che lo sia anche quello per la patria e, come dice carletto, quello per il mondo al quale tutti apparteniamo. :)
L'importante è ricordare che ogni eccesso è difetto... specie nel caso della patria. ;)

afterhours
19-04-2004, 03.40.03
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
L'amore per la propria patria è un sentimento positivo?


secondo me si...in Italia pero'mi sembra che l'amore per la patria non sia cosi' diffuso purtroppo...

Paco
19-04-2004, 08.28.35
L'egoismo è negativo, quindi il patriottismo è negativo.
É positivo invece il senso di Stato. (Y)

In Italia vige la legge del furbo. É furbo quello che frega lo Stato. :eek:

Quando manca il senso di Stato non so cosa farmene del patriottismo che in quel caso è sterile.

exion
19-04-2004, 08.59.26
L'amore per la patria è un sentimento positivo fin quando non si trasforma in disprezzo delle patrie altrui.

Giorgio Drudi
19-04-2004, 09.39.15
Originariamente inviato da Paco
L'egoismo è negativo, quindi il patriottismo è negativo.
É positivo invece il senso di Stato. (Y)

In Italia vige la legge del furbo. É furbo quello che frega lo Stato. :eek:

Quando manca il senso di Stato non so cosa farmene del patriottismo che in quel caso è sterile.

Puoi spiegare che cosa intendi con " senso dello stato "

( Per stato si intende l'organizzazione politica e giuridica della vita sociale: credo che questa defininizione possa essere accolta da tutti)

Lu(a
19-04-2004, 09.44.34
L'amore per la patria è il cooperare insieme per renderla vincente secondo me.

Fëanor
19-04-2004, 09.45.44
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
L'amore per la propria patria è un sentimento positivo?

sempre.

P8257 WebMaster
19-04-2004, 10.05.46
carletto ha scritto:
Anacronistico e superato.

Trovo più logico l'amore per il mondo

Se non ami la tua patria, la terra in cui c'é la tua casa .. il tuo paese.. la tua gente cosa ami?...

Se dici di amare il mondo devi ammettere di essere almeno in grado di capire a grandi linee tutte le sue differenze, tutto ciò di cui è composto e tutto ciò di cui un giorno potresti fare parte .. Se un uomo avesse tale coscienza, non sarebbe un uomo ma un essere superiore..

Se ami il mondo e non ammetti questo (che per me è un postulato), allora sei una persona che ama senza comprendere.

Senza offesa, non rivolgo ciò a titolo personale ma rispondendo a ciò che hai detto sull'amore della patria.

Bye :cool:

Fëanor
19-04-2004, 10.22.52
il fatto è la parola Patria.
a molti dà fastidio... come le parole orgoglio e onore.

e a dirle vieni additato come FASCISTA, ESALTATO, IGNORANTE...

che tristezza...

Doomboy
19-04-2004, 10.26.42
L'amore per la propria terra natale prescinde dal "momento", dai governi e dalle situazioni.

La bandiera dovrebbe essere un simbolo che ci unisce tutti a presindere dalle opinioni politiche, religiose, ecc.

L'amore per la propria patria, secondo me non è solo positivo, dovrebbe anche essere imprescindibile.

:)

Fëanor
19-04-2004, 10.31.31
Originariamente inviato da Doomboy
L'amore per la propria terra natale prescinde dal "momento", dai governi e dalle situazioni.

La bandiera dovrebbe essere un simbolo che ci unisce tutti a presindere dalle opinioni politiche, religiose, ecc.

L'amore per la propria patria, secondo me non è solo positivo, dovrebbe anche essere imprescindibile.

:)

dove si firma? (Y)

Giorgio Drudi
19-04-2004, 10.33.09
Originariamente inviato da Fëanor


sempre.

Sono d'accordo con te.
Patriottismo significa : amore per la propria terra e per la propria gente, ma senza scopi di conquista e di egemonia politica.
(Questa definizione è fornita da qulunque manuale di educazione civica per la scuola media superiore)

Giorgio Drudi
19-04-2004, 10.35.10
Originariamente inviato da Doomboy
L'amore per la propria terra natale prescinde dal "momento", dai governi e dalle situazioni.

La bandiera dovrebbe essere un simbolo che ci unisce tutti a presindere dalle opinioni politiche, religiose, ecc.

L'amore per la propria patria, secondo me non è solo positivo, dovrebbe anche essere imprescindibile.

:)

Credo anch'io che sia così, se uno non ama la propria patria non può amare neppure "il mondo".

P8257 WebMaster
19-04-2004, 10.35.18
Fëanor ha scritto:
il fatto è la parola Patria.
a molti dà fastidio... come le parole orgoglio e onore.

e a dirle vieni additato come FASCISTA, ESALTATO, IGNORANTE...

che tristezza...

Assolutamente vero... ed infatti quando discuti con qualcuno e vengono fuori questi collegamenti mentali, ti è subito chiaro se stai discutendo con una persona intelligente e culturalmente preparata .. oppure no...

Bye :cool:

gemm@
19-04-2004, 10.42.40
Originariamente inviato da Paco
L'egoismo è negativo, quindi il patriottismo è negativo.
É positivo invece il senso di Stato. (Y)

In Italia vige la legge del furbo. É furbo quello che frega lo Stato. :eek:

Quando manca il senso di Stato non so cosa farmene del patriottismo che in quel caso è sterile.
Originariamente inviato da exion
L'amore per la patria è un sentimento positivo fin quando non si trasforma in disprezzo delle patrie altrui.
ecco (Y)
che dire di più? :)

Doomboy
19-04-2004, 10.47.08
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Credo anch'io che sia così, se uno non ama la propria patria non può amare neppure "il mondo".

Una volta si credeva di più nella patria, forse perchè il suolo che calpestavi tutti i giorni era quello che ti dava il cibo, e il cibo che mangiavi era quello che avevi coltivato col tuo sudore.

Era ovvio amare e difendere.

Ma ora chi lo sa più dove stanno i valori della gente!

Un tempo potevi sapere in cosa credeva il tuo vicino di casa, perchè era ciò in cui anche tu credevi.

Ma oggi...

tisifone
19-04-2004, 10.53.10
Originariamente inviato da Paco
L'egoismo è negativo, quindi il patriottismo è negativo.
É positivo invece il senso di Stato. (Y)

In Italia vige la legge del furbo. É furbo quello che frega lo Stato. :eek:

Quando manca il senso di Stato non so cosa farmene del patriottismo che in quel caso è sterile.

Originariamente inviato da exion
L'amore per la patria è un sentimento positivo fin quando non si trasforma in disprezzo delle patrie altrui.

Esatto! quoto in pieno. Agli italiani manca il senso civico più che il patriottismo, e questa mancanza svilisce anche il valore della patria.Penso che l' Italia sia uno dei pochi paesi al mondo dove a scuola non si nsegna più l' educazione civica.

In summa: patriottisomo ok , basta che non sfoci nel nazionalismo e nel disprezzo dell' altrui bandiera.

TyDany
19-04-2004, 10.58.11
Originariamente inviato da Doomboy
L'amore per la propria terra natale prescinde dal "momento", dai governi e dalle situazioni.

La bandiera dovrebbe essere un simbolo che ci unisce tutti a presindere dalle opinioni politiche, religiose, ecc.

L'amore per la propria patria, secondo me non è solo positivo, dovrebbe anche essere imprescindibile.

:)

(Y)... e daccordo pure con Fea, spesso mi danno del fascista :rolleyes::D
;)

Doomboy
19-04-2004, 11.00.10
Originariamente inviato da TyDany


(Y)... e daccordo pure con Fea, spesso mi danno del fascista :rolleyes::D
;)

Tanto ormai termini come "fascista" o "comunista" servono solo come offese, da rivolgere a da chi la pensa in un modo a chi la pensa nell'opposto!

;)

TyDany
19-04-2004, 11.01.26
Originariamente inviato da Doomboy


Tanto ormai termini come "fascista" o "comunista" servono solo come offese, da rivolgere a da chi la pensa in un modo a chi la pensa nell'opposto!

;)

Vero, e molti di quelli che le usano come offesa non sanno nemmeno realmente cosa voglia dire :rolleyes:
;)

Paco
19-04-2004, 11.32.20
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Puoi spiegare che cosa intendi con " senso dello stato "

( Per stato si intende l'organizzazione politica e giuridica della vita sociale: credo che questa defininizione possa essere accolta da tutti)

tisifone ha aggiunto una definizione ancora più precisa: il senso civico.

Ognuno di noi è cittadino italiano e deve essere consapevole di vivere in un contesto sociale, in una comunità. Il tuo, il mio lavoro servono per la nostra famiglia e per la società. Le tasse si pagano e non si evade, lo Stato non è Berlusconi, ma siamo tutti noi. Quando c'è da fare una denuncia va fatta, non siamo sudditi di nessuno.

Nelle scuole non si insegna più educazione civica...che vergogna! :(

Il patriottismo è usato dal potere per risvegliare il famoso istinto nazionalista. Noi italiani abbiamo altre priorità e al primo posto non c'è il patriottismo.

É ovvio che va difesa la propria identità culturale da chi la minaccia, credo che tutti siano daccordo con questo. ;)

Paco
19-04-2004, 11.36.31
Originariamente inviato da Doomboy


Tanto ormai termini come "fascista" o "comunista" servono solo come offese, da rivolgere a da chi la pensa in un modo a chi la pensa nell'opposto!

;)

Non sono daccordo. Comunista in Italia ha un preciso significato, ti ricordo che esistono ancora partiti comunisti, quindi non è un'offesa.

Fascista ha pure un significato ben preciso e non si può negare la nostra identità culturale che ha acquisito questa parola nella nostra storia e si usa per definire un gesto violento per imporre una propria idea.

Da Zanichelli leggo: Persona prepotente, dispotica...ed è usato con valenza spregiudicativa.

:)

Paco
19-04-2004, 11.38.21
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Sono d'accordo con te.
Patriottismo significa : amore per la propria terra e per la propria gente, ma senza scopi di conquista e di egemonia politica.
(Questa definizione è fornita da qulunque manuale di educazione civica per la scuola media superiore)

(Y)

Ottima definizione. ;)

Daniela
19-04-2004, 11.39.09
"L'amore per la patria" sicuramente sì.

Giorgio Drudi
19-04-2004, 11.41.11
Originariamente inviato da Doomboy


Una volta si credeva di più nella patria, forse perchè il suolo che calpestavi tutti i giorni era quello che ti dava il cibo, e il cibo che mangiavi era quello che avevi coltivato col tuo sudore.

Era ovvio amare e difendere.

Ma ora chi lo sa più dove stanno i valori della gente!

Un tempo potevi sapere in cosa credeva il tuo vicino di casa, perchè era ciò in cui anche tu credevi.

Ma oggi...

Faccio una distinzione che, forse, può dar conto di quello che dici:
La nazione può essere definita come l’insieme delle persone che hanno una stessa origine etnico-sociale cioè lingua, religione, tradizioni, usi e costumi, storia, cultura comuni, “ la comunità nazionale quindi, più che un organismo politico, è una unità spirituale che tende a difendere e a conservare il patrimonio di tradizioni, costumi e cultura trasmesso di generazione in generazione”
Il pluralismo culturale e la perdita del riferimento religioso forse hanno compromesso il fatto che l’Italia sia una nazione, tutte le nazioni europee del resto stanno andando nella stessa direzione.
Amore per la propria patria è amore per la propria terra, e per la propria gente e questo forse si rafforza mentre la nazione… se ne va.

Doomboy
19-04-2004, 11.42.25
Originariamente inviato da Paco


Non sono daccordo. Comunista in Italia ha un preciso significato, ti ricordo che esistono ancora partiti comunisti, quindi non è un'offesa.

Fascista ha pure un significato ben preciso e non si può negare la nostra identità culturale che ha acquisito questa parola nella nostra storia e si usa per definire un gesto violento per imporre una propria idea.

Da Zanichelli leggo: Persona prepotente, dispotica...ed è usato con valenza spregiudicativa.

:)

Sono daccordo con te, però non puoi negare che i significati originali dei termini siano ormai messi in "secondo piano" dall'uso più frequente che viene fatto dei termini in versione "dispreggiativa", ambo le parti.

Giorgio Drudi
19-04-2004, 11.43.44
Originariamente inviato da Paco


tisifone ha aggiunto una definizione ancora più precisa: il senso civico.

Ognuno di noi è cittadino italiano e deve essere consapevole di vivere in un contesto sociale, in una comunità. Il tuo, il mio lavoro servono per la nostra famiglia e per la società. Le tasse si pagano e non si evade, lo Stato non è Berlusconi, ma siamo tutti noi. Quando c'è da fare una denuncia va fatta, non siamo sudditi di nessuno.

Nelle scuole non si insegna più educazione civica...che vergogna! :(

Il patriottismo è usato dal potere per risvegliare il famoso istinto nazionalista. Noi italiani abbiamo altre priorità e al primo posto non c'è il patriottismo.

É ovvio che va difesa la propria identità culturale da chi la minaccia, credo che tutti siano daccordo con questo. ;)

Quale identita culturale ? Non esiste più una identità culturale e forse per l'italia non è mai esistita.

Totor@
19-04-2004, 11.55.41
(Y)
in noi l'amor di patria dovrebbe essere innato...
Constato, pero', che qui ci sono molti Apolidi....

Dinfra
19-04-2004, 11.56.03
Originariamente inviato da Giorgio Drudi
L'amore per la propria patria è un sentimento positivo?

Si, ma non deve diventare nazionalismo e intolleranza.

:)

Giorgio Drudi
19-04-2004, 12.07.40
Originariamente inviato da Paco


tisifone ha aggiunto una definizione ancora più precisa: il senso civico.

Ognuno di noi è cittadino italiano e deve essere consapevole di vivere in un contesto sociale, in una comunità. Il tuo, il mio lavoro servono per la nostra famiglia e per la società. Le tasse si pagano e non si evade, lo Stato non è Berlusconi, ma siamo tutti noi. Quando c'è da fare una denuncia va fatta, non siamo sudditi di nessuno.

Nelle scuole non si insegna più educazione civica...che vergogna! :(

Il patriottismo è usato dal potere per risvegliare il famoso istinto nazionalista. Noi italiani abbiamo altre priorità e al primo posto non c'è il patriottismo.

É ovvio che va difesa la propria identità culturale da chi la minaccia, credo che tutti siano daccordo con questo. ;)

Lo stato non c'è più o meglio non ce più nella stima della gente, lo stato si sente come una imposizione opprimente: è il campo di battaglia dei partiti, o delle ideologie, un regno di burocrati che rendono la vita impossibile, un regno di ladri, un regno di corrotti.
Lo stato è quasi sempre un nemico da combattere come sempre giustamente ha pensato gran parte del popolo che lavora.
Educazione civile è il rispetto delle persone non il pagamento delle tasse che sono già pagate col lavoro...da chi lavora.
Per questo la perdita di senso dello stato è una perdita di qualcosa che non c'è mai stato.
L'amore per la patria c'è sempre stato e ci sarà sempre.

Giorgio Drudi
19-04-2004, 12.11.44
Originariamente inviato da Paco


Comunista in Italia ha un preciso significato, Fascista ha pure un significato ben preciso



Da Zanichelli leggo: Persona prepotente, dispotica...ed è usato con valenza spregiudicativa.

:)

Che si adatta benissimo a tutti e due.

P8257 WebMaster
19-04-2004, 12.20.14
Giorgio Drudi ha scritto:


Che si adatta benissimo a tutti e due.

Gli estremi si incontrano sempre..

sono un assiduo sostenitore di questa teoria.

Bye :cool:

Doomboy
19-04-2004, 12.21.26
Originariamente inviato da P8257 WebMaster


Gli estremi si incontrano sempre..

sono un assiduo sostenitore di questa teoria.

Bye :cool:

Aggiungerei anche che di solito "la verità stà sempre nel mezzo", io sostengo questa di teoria :)

Paco
19-04-2004, 12.24.10
Originariamente inviato da Doomboy


Sono daccordo con te, però non puoi negare che i significati originali dei termini siano ormai messi in "secondo piano" dall'uso più frequente che viene fatto dei termini in versione "dispreggiativa", ambo le parti.

Hai ragione! Superficialità...

Paco
19-04-2004, 12.25.22
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Quale identita culturale ? Non esiste più una identità culturale e forse per l'italia non è mai esistita.

Scusa un attimo, il patriottismo difende l'identità culturale di un popolo...senza che patriottismo è! :eek: :D

Paco
19-04-2004, 12.27.54
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Lo stato non c'è più o meglio non ce più nella stima della gente, lo stato si sente come una imposizione opprimente: è il campo di battaglia dei partiti, o delle ideologie, un regno di burocrati che rendono la vita impossibile, un regno di ladri, un regno di corrotti.
Lo stato è quasi sempre un nemico da combattere come sempre giustamente ha pensato gran parte del popolo che lavora.
Educazione civile è il rispetto delle persone non il pagamento delle tasse che sono già pagate col lavoro...da chi lavora.
Per questo la perdita di senso dello stato è una perdita di qualcosa che non c'è mai stato.
L'amore per la patria c'è sempre stato e ci sarà sempre.

Che discorso superficiale! (N)

Giorgio Drudi
19-04-2004, 12.34.51
Originariamente inviato da Paco


Scusa un attimo, il patriottismo difende l'identità culturale di un popolo...senza che patriottismo è! :eek: :D

Non l'identità culturale, è un sentimento per la propria terra e per la propria gente. T'e capi o t'an capes ?

Giorgio Drudi
19-04-2004, 12.37.47
Originariamente inviato da Paco


Che discorso superficiale! (N)

Lo stato , male necessario , dal quale ora e sempre, bisogna difendersi!

T'e capì o t'an capess ?
:D

Giorgio Drudi
19-04-2004, 12.39.47
OFF TOPIC
Fascismo,comunismo= >terrorismo

Paco
19-04-2004, 12.41.15
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Non l'identità culturale, è un sentimento per la propria terra e per la propria gente. T'e capi o t'an capes ?

Ma la propria gente non formano un'identità culturale? Da cosa sono uniti, dai soldi? :D

Paco
19-04-2004, 12.42.42
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Lo stato , male necessario , dal quale ora e sempre, bisogna difendersi!

T'e capì o t'an capess ?
:D

Stai diventando un fondamentalista...attenzione! :D
Bisogna cambiare, non difendere e basta unilateralmente...se non capisci che tu sei lo stato e fregando lo stato freghi te stesso, io non ci posso far niente. :eek:

Giorgio Drudi
19-04-2004, 12.48.05
Originariamente inviato da Paco


Ma la propria gente non formano un'identità culturale? Da cosa sono uniti, dai soldi? :D

Non c'entra niente la cultura.
E un sentimento d'amore

Adesso fai il bravino, vai rileggerti i post e fai il tuo bravo compitino. :)
fascismo, comunismo= terrorismo

afterhours
19-04-2004, 12.52.38
nelle giovani generazioni secondo Voi e' diffuso l'amore x la patria?

so che non si puo' generalizzare ma secondo me mica tanto...

Paco
19-04-2004, 12.58.37
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Non c'entra niente la cultura.
E un sentimento d'amore

Adesso fai il bravino, vai rileggerti i post e fai il tuo bravo compitino. :)
fascismo, comunismo= terrorismo

Dovresti vedere, gli italiani che non arrivano a fine mese mangiano l'ammmore. :D

Il secondo discorso non c'entra nulla con la discussione, ho replicato a Doomboy che ha voglia di discutere e non di fare flame come te. ;)

Giorgio Drudi
19-04-2004, 13.08.13
Originariamente inviato da Paco


Dovresti vedere, gli italiani che non arrivano a fine mese mangiano l'ammmore. :D

Il secondo discorso non c'entra nulla con la discussione, ho replicato a Doomboy che ha voglia di discutere e non di fare flame come te. ;)

GLI ITALIANI CHE NON ARRIVANO A FINE MESE FANNO BENE A NON PAGARE NESSUNA TASSA, EVADERE IL CANONE RAI, ecc. E CERCARE DI FREGARE LO STATO .
:inn:

COMUNISMO,FASCISMO=TERRORISMO

Paco
19-04-2004, 13.11.10
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


GLI ITALIANI CHE NON ARRIVANO A FINE FANNO BENE A NON PAGARE NESSUNA TASSA, EVADERE IL CANONE RAI, ecc. E CERCARE DI FREGARE LO STATO .
:inn:

COMUNISMO,FASCISMO=TERRORISMO

Oddio, sta sclerando! Che fai, urli? :D
Abbasso i FLAME, e io che ti replico pure...:eek:

gemm@
19-04-2004, 13.14.29
patria?
what's "patria"?

Totor@
19-04-2004, 13.33.30
Originariamente inviato da gemm@
patria?
what's "patria"?


su non esagerare...non immagini quanta gente , per quella parola....

Giorgio Drudi
19-04-2004, 13.46.47
Originariamente inviato da Paco


Oddio, sta sclerando! Che fai, urli? :D
Abbasso i FLAME, e io che ti replico pure...:eek:

C'è gente a cui piacciono i toni grigi e anonimi dei funzionari di partito, dei portaborse..., ma non sono persone morte è solo un camuffamento: sono gli abatini.
:)

Giorgio Drudi
19-04-2004, 13.52.54
Originariamente inviato da Paco


Stai diventando un fondamentalista...attenzione! :D
Bisogna cambiare, non difendere e basta unilateralmente...se non capisci che tu sei lo stato e fregando lo stato freghi te stesso, io non ci posso far niente. :eek:

No, sono i partiti, i sindacati, i funzionari, ...e quelli che mangiano con loro...che freghi......:)... capisci?

Paco
19-04-2004, 13.54.27
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


C'è gente a cui piacciono i toni grigi e anonimi dei funzionari di partito, dei portaborse..., ma non sono persone morte è solo un camuffamento: sono gli abatini.
:)

Lascia perdere i portaborse e i funzionari di partito. Quando non stai bene vai in ospedale? Presumo di sì e con che soldi ti curano? Le strade come le asfaltano? La manutenzione dei semafori, dell'amministrazione pubblica con che soldi viene gestita? Sono daccordo anch'io che ci sono degli sprechi, ma non è che non pagando le tasse li risolvi. Inizia a pagare le tasse, inizia ad essere una persona civile. Questo vuol dire amore per la propria patria. A parole siamo tutti buoni e bravi, ma nei fatti...(N)

Ovviamente il TU non sei tu tu, ma un ipotetico italiano furbo.

Paco
19-04-2004, 13.57.07
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


No, sono i partiti, i sindacati, i funzionari, ...e quelli che mangiano con loro...che freghi......:)... capisci?

Ti sei creato in testa un mondo a me estraneo, conosco il sindacato per esempio e so come lavora e come usa i soldi. Vengono spesi bene per aiutare il cittadino quando ha bisogno e naturalmente i lavoratori. Se poi ci sono i furbi anche lì in mezzo...sono gli stessi che non pagano le tasse. :D

Giorgio Drudi
19-04-2004, 14.07.38
Originariamente inviato da Paco


Ti sei creato in testa un mondo a me estraneo, conosco il sindacato per esempio e so come lavora e come usa i soldi. Vengono spesi bene per aiutare il cittadino quando ha bisogno e naturalmente i lavoratori. Se poi ci sono i furbi anche lì in mezzo...sono gli stessi che non pagano le tasse. :D

Quasi tutto il sindacato è fradicio; una specie di multi-nazionale che vive dei soldi dei lavoratori e dei finanziamenti dello stato...per i lavoratori.
E' fradicio e asservito alla politica .

Giorgio Drudi
19-04-2004, 14.08.39
Originariamente inviato da Paco


Lascia perdere i portaborse e i funzionari di partito. Quando non stai bene vai in ospedale? Presumo di sì e con che soldi ti curano? Le strade come le asfaltano? La manutenzione dei semafori, dell'amministrazione pubblica con che soldi viene gestita? Sono daccordo anch'io che ci sono degli sprechi, ma non è che non pagando le tasse li risolvi. Inizia a pagare le tasse, inizia ad essere una persona civile. Questo vuol dire amore per la propria patria. A parole siamo tutti buoni e bravi, ma nei fatti...(N)

Ovviamente il TU non sei tu tu, ma un ipotetico italiano furbo.

Mi danno un decimo di quanto mi hanno fregato.

Fëanor
19-04-2004, 14.14.42
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Quasi tutto il sindacato è fradicio; una specie di multi-nazionale che vive dei soldi dei lavoratori e dei finanziamenti dello stato...per i lavoratori.
E' fradicio e asservito alla politica .

(Y)

Giorgio Drudi
19-04-2004, 14.16.25
Originariamente inviato da Paco


Ti sei creato in testa un mondo a me estraneo, conosco il sindacato per esempio e so come lavora e come usa i soldi. Vengono spesi bene per aiutare il cittadino quando ha bisogno e naturalmente i lavoratori. Se poi ci sono i furbi anche lì in mezzo...sono gli stessi che non pagano le tasse. :D

Sono belle le favole. Quando ero un bambino mi piacevano.

gemm@
19-04-2004, 14.19.07
drudi perchè non ti candidi?
magari un paio di voti riesci pure a racimolarli :D

e a parte il tuo dire che fa tutto schifo ed è tutto marcio, cosa ci resta?
la patria?

(S)

Giorgio Drudi
19-04-2004, 14.25.33
Originariamente inviato da gemm@
drudi perchè non ti candidi?
magari un paio di voti riesci pure a racimolarli :D

e a parte il tuo dire che fa tutto schifo ed è tutto marcio, cosa ci resta?
la patria?

(S)

Non mi candido perchè racimolerei pochi voti.
Quello che mi resta lo tengo per me.
Cos'hai il male della nonna che ti addormenti nel bel mezzo di un post? :D

Giorgio Drudi
19-04-2004, 14.27.47
Originariamente inviato da Fëanor


(Y)

Mi piace quel tuo avatar... :D... :D

TyDany
19-04-2004, 15.19.42
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Mi piace quel tuo avatar... :D... :D

Pure a me, un casino :p

Fëanor
19-04-2004, 15.23.05
pensate a me quanto può piacere! :D:D:D

gemm@
19-04-2004, 15.36.43
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Non mi candido perchè racimolerei pochi voti.
Quello che mi resta lo tengo per me.
Cos'hai il male della nonna che ti addormenti nel bel mezzo di un post? :D

no, è che i polpettoni mi fanno sempre quest'effetto...
così parlò WT Zaratustra...

(S)

Lillo
19-04-2004, 15.39.54
Originariamente inviato da Fëanor

pensate a me quanto può piacere! :D:D:D


'Tacci tua! (W) :D :p

Paco
19-04-2004, 15.40.38
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Quasi tutto il sindacato è fradicio; una specie di multi-nazionale che vive dei soldi dei lavoratori e dei finanziamenti dello stato...per i lavoratori.
E' fradicio e asservito alla politica .

Hai ragione, sono un pezzo di merda.
Ciao Drudi

Paco
19-04-2004, 16.28.56
Originariamente inviato da Fëanor


(Y)

Sono curioso di sapere quali prove hai per approvare uno che dice che tutto il sindacato e fradicio.

carletto
19-04-2004, 21.49.51
[

--------------------------------------------------------------------------------
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Quasi tutto il sindacato è fradicio; una specie di multi-nazionale che vive dei soldi dei lavoratori e dei finanziamenti dello stato...per i lavoratori.
E' fradicio e asservito alla politica .



Preferisco un sindacato come lo descrivi tu piuttosto che la patetica caricatura di Mussolini che attuualmente ricopre la carica di presidente del consiglio.
E sono ben lieto di pagare la tessera.
Io non so cosa fai per vivere, ma se vivi di contratto di lavoro ricorda che quel poco che hai ancora lo devi a chi, nel sindacato, ha lottato e non si è mai sognato di chiedere che quanto conquistato non venisse assegnato anche ai crumiri.

Ciao Drudi




Dimenticanza : ma tu, almeno, la tessera alla casa la paghi?

carletto
19-04-2004, 22.03.13
Originariamente inviato da P8257 WebMaster


Se non ami la tua patria, la terra in cui c'é la tua casa .. il tuo paese.. la tua gente cosa ami?...

Se dici di amare il mondo devi ammettere di essere almeno in grado di capire a grandi linee tutte le sue differenze, tutto ciò di cui è composto e tutto ciò di cui un giorno potresti fare parte .. Se un uomo avesse tale coscienza, non sarebbe un uomo ma un essere superiore..

Se ami il mondo e non ammetti questo (che per me è un postulato), allora sei una persona che ama senza comprendere.

Senza offesa, non rivolgo ciò a titolo personale ma rispondendo a ciò che hai detto sull'amore della patria.

Bye :cool:


La la terra in cui c'é la tua casa e dove sono nato fa parte di questo pianeta ed io faccio parte della gente che vive su questo pianeta.

Non capisco perchè devo quindi amare (oppure amare di più) solo un pezzo di questo pianeta e solo una parte della gente che su questo pianeta vive.


Nel definire il concetto di patria anacronistico e superato ho scordato la terza definizione, quelle che lo rende intollerabile. Il concetto di patria, oggi, è solo egoismo.

carletto
19-04-2004, 22.07.02
Originariamente inviato da Doomboy


Tanto ormai termini come "fascista" o "comunista" servono solo come offese, da rivolgere a da chi la pensa in un modo a chi la pensa nell'opposto!

;)

A me quando il signor silvio (a i suoi lecca lecca) mi danno del comunista mi rendono onore, anche se io comunista non lo sono.

E questo nel ricordo delle centinaia di migliaia di comunisti che sono morti combattendo contro i nazisti permettendo al signor silvio di darmi del comunista pensando imbecillemente di insultarmi.

Giorgio Drudi
20-04-2004, 12.46.55
Originariamente inviato da carletto


Preferisco un sindacato come lo descrivi tu piuttosto che la patetica caricatura di Mussolini che attuualmente ricopre la carica di presidente del consiglio.
E sono ben lieto di pagare la tessera.
Io non so cosa fai per vivere, ma se vivi di contratto di lavoro ricorda che quel poco che hai ancora lo devi a chi, nel sindacato, ha lottato e non si è mai sognato di chiedere che quanto conquistato non venisse assegnato anche ai crumiri.

Ciao Drudi




Dimenticanza : ma tu, almeno, la tessera alla casa la paghi?


? ? ?

Giorgio Drudi
20-04-2004, 12.48.52
Originariamente inviato da carletto



La la terra in cui c'é la tua casa e dove sono nato fa parte di questo pianeta ed io faccio parte della gente che vive su questo pianeta.

Non capisco perchè devo quindi amare (oppure amare di più) solo un pezzo di questo pianeta e solo una parte della gente che su questo pianeta vive.


Nel definire il concetto di patria anacronistico e superato ho scordato la terza definizione, quelle che lo rende intollerabile. Il concetto di patria, oggi, è solo egoismo.

E' impossibile spiegarlo ...se uno non capisce.

Giorgio Drudi
20-04-2004, 12.51.44
Originariamente inviato da carletto



La la terra in cui c'é la tua casa e dove sono nato fa parte di questo pianeta ed io faccio parte della gente che vive su questo pianeta.

Non capisco perchè devo quindi amare (oppure amare di più) solo un pezzo di questo pianeta e solo una parte della gente che su questo pianeta vive.


Nel definire il concetto di patria anacronistico e superato ho scordato la terza definizione, quelle che lo rende intollerabile. Il concetto di patria, oggi, è solo egoismo.

Questo è un ideale non un sentimento.