PDA

Visualizza versione completa : MacOSX e dintorni...tanto per parlare


Ghandalf
20-10-2003, 16.55.53
Leggevo, non ricordo dove, che i SO Mac sono di derivazione Unix. Solo che a differenza di Linux che si e' evoluto come OS la Mac ha utilizzato un politica commerciale.

Credo che sulla stabilita' ed affidabilita' dei sistemi mac non ci sia da argomentare nulla. Sono ottimi, sia dal punto di vista software che HDware. Hanno la pecca di costare, ma in linea di massima, si accendono e funzionano perfettamente per anni, senza patch...aggiornamenti HDware particolari etc etc.

Mi chiedevo quanti sul forum sono per un linux user-friendly come e' di fatto MDK oppure per distro piu' complesse ed ostiche come le slack.

Considerando che l'ingresso desktop puo' essere garantito solo da distribuzioni come la MDK.

Parlavo dei mac, perche' seppur di derivazione unix funzionano senza dover ricompilare (se non fossero closed) seza modifiche astruse con tutorial sparsi per tutta la rete etc etc.

In sostanza sistemi unix-like che girano con interfacce grafiche perfettamente riuscite in cui la linea di comando e' un optional per smanettoni e non un passaggio necessario.

Es.
Installo la MDK, avvio...lilo riconosce perfettamente tutto cio' che c'e' intallato su tre HD. senza la necessita' di andare a modificare il lilo.cong, il mio ISDN adapter viene riconosciuto in maniera immediata e la configurazione della connessione e' semplice e diretta.
I driver nVidia vengono semplicemente installati e fungono con un sh NVIDIA-.....run. Clikko col DX sul desk e posso aggiungere tutti gli HD o le partizioni che voglio (NTFS, fat etcetc..)

Con la redhat9, piu' linux philosophy...lilo riconosce a malapena la partizione DOS, gli altri hd e partizioni non esistono, la connessione ISDN lasciamo stare...inoltre in fase di installazione per il partizionamente dll'HD gli unici due filesystem contemplati sono l'ext2 ed il 3 standard. Tralasciando il Reiser ad esempio che ormai puo' essere considerato uno standard.

Non dico cosa sia meglio, ma cosa sia piu' efficace per una diffusione desktop di linux...

JMass
20-10-2003, 17.49.57
La risposta è semplice: in ambito Linux il desktop non è (stato) una priorità. Mandrake dagli inizi invece ha puntato sul desktop a discapito del lato server, sviluppando una serie di strumenti per facilitare la configurazione e l'uso del sistema, a volte a discapito della sicurezza. Ora Red Hat dovrebbe specializzarsi nell'ambito enterprise, delegando a Fedora Core il mercato consumer, vedremo se ciò si rifletterà in un maggior avvicinamento alle necessità desktop. Io personalmente guardo più alla sicurezza ed alla stabilità che ad una maggiore facilità di configurazione, se potessi avere tutto assieme sarei il primo a brindare! :) (D)

little_tux
20-10-2003, 23.25.06
Le provo quasi tutte (le distro :D ). Penso che Mdk sia sulla buona strada per la conquista del desktop. È molto flessibile ed ampiamente personalizzabile ed in più è tutta Open Source (basti pensare ai vari tool tipo diskdrake in primis, che pur essendo stati sviluppati dal team di Mandrake sono comunque rilasciati sotto licenza GPL :o ).

Per quanto riguarda l'utilizzo come server, non me ne intendo tanto, ma non credo sia inferiore ai vari win 2000, win xp, etc...

Penso che la comprerò alla prossima release, quando il kernel di default sarà il 2.4.6

Ghandalf
21-10-2003, 14.17.56
Originariamente inviato da JMass
La risposta è semplice: in ambito Linux il desktop non è (stato) una priorità. Mandrake dagli inizi invece ha puntato sul desktop a discapito del lato server, sviluppando una serie di strumenti per facilitare la configurazione e l'uso del sistema, a volte a discapito della sicurezza. Ora Red Hat dovrebbe specializzarsi nell'ambito enterprise, delegando a Fedora Core il mercato consumer, vedremo se ciò si rifletterà in un maggior avvicinamento alle necessità desktop. Io personalmente guardo più alla sicurezza ed alla stabilità che ad una maggiore facilità di configurazione, se potessi avere tutto assieme sarei il primo a brindare! :) (D)


Che intendi a discapito della sicurezza?
MDK e' comunque altamente configurabile...
Rimane una distro linux.

:)

Ghandalf
21-10-2003, 14.18.56
Originariamente inviato da little_tux
Le provo quasi tutte (le distro :D ). Penso che Mdk sia sulla buona strada per la conquista del desktop. È molto flessibile ed ampiamente personalizzabile ed in più è tutta Open Source (basti pensare ai vari tool tipo diskdrake in primis, che pur essendo stati sviluppati dal team di Mandrake sono comunque rilasciati sotto licenza GPL :o ).

Per quanto riguarda l'utilizzo come server, non me ne intendo tanto, ma non credo sia inferiore ai vari win 2000, win xp, etc...


Sulla flessibilita' e' sicuro...e' una delle distro principali utilizzate nel recuper di macchine obsolete..:)

JMass
21-10-2003, 15.06.47
Originariamente inviato da Ghandalf



Che intendi a discapito della sicurezza?
MDK e' comunque altamente configurabile...
Rimane una distro linux.

:)
Riporto come esempio da http://linux.html.it/distribuzioni/mandrake.htm

"Sicurezza: voto 2
Mandrake per il suo orientamento "desktop" non e' probabilmente la migliore scelta per l'utilizzo su un server. Molti dei server avviati di default probabilmente messi nell'ottica di fornire un servizio in piu' all'utente possono non essere richiesti da un server."

Inoltre, ma non vorrei dire una cazzata, ho letto che all'utente, perchè possa configurare più facilmente il sistema, vengono concessi più permessi di quanto consigliabile. Non la uso quindi non ho verificato di persona.

little_tux
21-10-2003, 22.36.08
Originariamente inviato da JMass

Riporto come esempio da http://linux.html.it/distribuzioni/mandrake.htm

"Sicurezza: voto 2
Mandrake per il suo orientamento "desktop" non e' probabilmente la migliore scelta per l'utilizzo su un server. Molti dei server avviati di default probabilmente messi nell'ottica di fornire un servizio in piu' all'utente possono non essere richiesti da un server."

Inoltre, ma non vorrei dire una cazzata, ho letto che all'utente, perchè possa configurare più facilmente il sistema, vengono concessi più permessi di quanto consigliabile. Non la uso quindi non ho verificato di persona.

Il livello di sicurezza si può scegliere in fase di installazione , di default il livello è impostato su "normale". L'utente inesperto la lascia così com'è, ma l'utente smaliziato che ha bisogno di un livello di sicurezza maggiore (dipende sempre dall'uso che si fa) sa come la deve impostare :o

JMass
21-10-2003, 23.32.32
Se il livello di sicurezza che si sceglie durante l'installazione riguarda solo la configurazione di iptables (che comunque è meglio settarselo da soli) restano comunque da impostare i servizi e i permessi.

pholcus
21-10-2003, 23.41.57
Originariamente inviato da little_tux


Il livello di sicurezza si può scegliere in fase di installazione , di default il livello è impostato su "normale". L'utente inesperto la lascia così com'è, ma l'utente smaliziato che ha bisogno di un livello di sicurezza maggiore (dipende sempre dall'uso che si fa) sa come la deve impostare :o


Direi piu' che altro che l'utente smaliziato non sceglie mandrake..;)

Ghandalf
22-10-2003, 11.00.03
bho'...non so...
MDK rimane linux...se si e' smaliziati si puo' configurare al meglio...quidi -> rederla sicura.

La cosa che sospetto e' che all'interno dei linux-user si stia creando una spaccatura..a mio avviso inutile...adesso chi usa mdk e' visto come un windows-end-user...:D

Gergio
22-10-2003, 11.58.26
Originariamente inviato da JMass

Riporto come esempio da http://linux.html.it/distribuzioni/mandrake.htm

"Sicurezza: voto 2
Mandrake per il suo orientamento "desktop" non e' probabilmente la migliore scelta per l'utilizzo su un server. Molti dei server avviati di default probabilmente messi nell'ottica di fornire un servizio in piu' all'utente possono non essere richiesti da un server."

mi sembra però che la scala di valori sia da 0 a 5.
qndi 2 è cmq insufficiente, ma non così tanto come potrebbe apparire leggendo solo il tuo intervento: è pur sempre linux! :o

Ghandalf
22-10-2003, 13.48.54
riporto dallo stesso sito..;)

L?uscita della versione 9.2 di Mandrake Linux rappresenta un buon passo in avanti per la distribuzione, che come ricorderete sta cercando di riprendersi da una situazione finanziaria precaria. Questa release, in linea come qualità e aggiornamento dei pacchetti a quella di SuSE e Slackware dimostrano come Mandrake stia puntando sulla realizzazione di prodotti concorrenziali per potersi rilanciare sul mercato.

Inoltre:


Questa nuova versione, a detta del team francese, promette un sistema operativo ancora più semplice da utilizzare. Il software presente, in particolar modo gli ambienti grafici e le applicazioni "desktop" sono aggiornate alle ultime versioni. In particolare fanno la loro comparsa OpenOffice 1.1, KDE 3.1.3, GNOME 2.4, KOffice 1.3, Mozilla 1.4, Evolution 1.4.4, GNUCash 1.8.6, oltre che a XFree86 4.3. Sono ovviamente presenti un lettore per Macromedia Flash, Real Player e Acrobat Reader. Questa release di Mandrake si affida a un kernel 2.4.22, con la predisposizione per la nuova serie 2.6, dando anche la possibilità di installare di questa un kernel "test".

Tra i server disponibili troviamo Apache 2, ProFTPD, Postfix, Sendmail, Samba 2.2.8 e MySQL 4.0.15. Il sistema di stampa continua ad essere affidato a CUPS, cosa del resto comune alla maggior parte delle distribuzioni.


mi pare una presenztazione di tutto rispetto..;)

pholcus
22-10-2003, 18.10.50
Originariamente inviato da Ghandalf
bho'...non so...
MDK rimane linux...se si e' smaliziati si puo' configurare al meglio...quidi -> rederla sicura.

La cosa che sospetto e' che all'interno dei linux-user si stia creando una spaccatura..a mio avviso inutile...adesso chi usa mdk e' visto come un windows-end-user...:D

No, non e' il fatto di creare spaccature..Io stesso che adoro la slackware, considero la mandrake un'ottima distribuzione ( a partire dall'installer che secondo me e' il migliore in circolazione )..

E' che un utente che ha bisogno di mettere su un server o un firewall, non usa mdk..

Prima cosa, perche'e' decisamente piu' pesante.
Secondo perche' magari mdk ha sempre le ultime release aggiornate, e nn sempre si traduce in un bene..

Detto questo, la mdk mi piace molto ( molto piu' di redhat ), e secondo me e' la piu' facile da utilizzare x chi migra da windows verso linux..

Credo pero' che il migliore compromesso sia la Suse..

Ciao

Ghandalf
22-10-2003, 18.27.15
Originariamente inviato da pholcus


No, non e' il fatto di creare spaccature..Io stesso che adoro la slackware, considero la mandrake un'ottima distribuzione ( a partire dall'installer che secondo me e' il migliore in circolazione )..

E' che un utente che ha bisogno di mettere su un server o un firewall, non usa mdk..

Prima cosa, perche'e' decisamente piu' pesante.
Secondo perche' magari mdk ha sempre le ultime release aggiornate, e nn sempre si traduce in un bene..

Detto questo, la mdk mi piace molto ( molto piu' di redhat ), e secondo me e' la piu' facile da utilizzare x chi migra da windows verso linux..

Credo pero' che il migliore compromesso sia la Suse..

Ciao

Pienamente d'accordo..;)...il piacere di scegliere il SO che piu' si adatta alle proprie esigenze...:p

Concordo sulla Suse ma rimane a pagamento..;)

skizzo
22-10-2003, 18.49.41
Io cmq ultimamente sarei molto curioso di provare un mac...

Solo che dovrei comprarlo :D

Mah...prima o poi mi capiterà per le mani...

little_tux
22-10-2003, 19.17.51
Originariamente inviato da pholcus



Direi piu' che altro che l'utente smaliziato non sceglie mandrake..;)

Questa è la forza di Linux e dell'OpenSource in generale (anche se in fondo non sono daccordo con te riguardo a Mandrake):p

Ghandalf
22-10-2003, 22.28.53
Originariamente inviato da skizzo
Io cmq ultimamente sarei molto curioso di provare un mac...

Solo che dovrei comprarlo :D

Mah...prima o poi mi capiterà per le mani...


io i mac li ho sempre avuti tra le mani, in famiglia si e' sempre creduto nei computer...:)..comincia con uno spectrum, anche se non ho mai avuto una vera passione.

Mac avevo quello piccolo con lo schermo in bianco e nero...non so come si chiami il modello..i piu' esperti magari...e li ho seguiti praticamente tutti...

Costano una barca di soldi ma li valgono tutti almeno..:D

Sono semplici e stabili.

Contro:
- Costosi
- difficili da upgradare a livello hrdware -> spesso non ne hanno bisogno..;)

nio.lion
23-10-2003, 22.38.46
perchè la mac è l'unica in cui devo comprare tutto, ma dico tutto, per provarla?!
linux lo puoi installare su qualsiasi pc, potente o meno, windows ovviamente anch'esso te lo puoi installare dove ti pare, ma mac no!!
o ti scarichi un'emulatore che funzioni(forse) o altrimenti l'unico modo per provare un' OSX, ad esempio, è quello di comprare tutto il blocco!!
per conto mio trovo la cosa decisamente fuori luogo, anche se si sostiene di avere un s.o. basato esclusivamente su quell'hw, rimane una cosa antipatica: come faccio a sapere se un giorno voglio passare a mac se prima per forza ci devo spendere almeno 2000 €?
almeno una distro live tipo knoppix per farmi capire... no!!
nulla di tutto questo... :mad: (N)

skizzo
24-10-2003, 10.45.43
chiaramente è completamente diverso.

Ormai siamo talmente abituati a confondere Computer con PC che l'idea che esistano altre soluzioni sembra una cosa inutile.

Effettivamente anch'io, pur essendo curioso di provare un mac, non posso permettermi la spesa di un mac nuovo, cmq se capita un'occhiasione dell'usato potrei anche convincermi...

jan_81
27-10-2003, 20.48.25
Forse si definisce MDK meno stabile e meno sicura perchè comunque è una distro piena di tool e "toolleti" che di conseguenza portano bachi. Il kernel è lo stesso ma i maggiori problemi vengono dai vari programmi associati (che poi distinguono una distro da un'altra). Inoltre credo che si considera sicura e stabile una distro anche in base alla politica di rilascio delle versioni (vedi Debian).

Il Mac non mi è mai andato a genio ma X mi ha preso subito. Un derivato Unix, inizialmente prematuro ma ora molto stabile. Azzarderei dire il derivato Unix più "amico dell' utente" in circolazione.