PDA

Visualizza versione completa : Evoluzionismo


Alef
06-10-2003, 19.20.26
Ridevo leggendo che in alcuni stati degli USA era proibito l'insegnamento delle teorie di Darwin, poi, per curiosità ho battuto una ricerca su google e mi sono saltati fuori una miriadi di siti in lingua italiana che negavano o confutavano la teoria evoluzionista.
Sono rimasto perplesso, sarà che sono agnostico ma per me tale teoria è un dato di fatto incontrovertibile e mi sono chiesto allora se e fino a che punto i cattolici nostrani abbiano accettato tale teoria.

Alef

jannaz
06-10-2003, 20.18.11
Originariamente inviato da Alef
fino a che punto i cattolici nostrani abbiano accettato tale teoria.

Alef

forse sotto torutra :D

JaNnAz

Lu(a
06-10-2003, 20.19.20
Ma che dice in pochissime e poveri parole la teoria di Darwin?

Eccomi
06-10-2003, 22.18.48
Dice che l'uomo (e tutto ciò che esiste,) non è apparso così sulla terra, ma si è evoluto da una specie di scimmia (e tutto il resto da animali e piante primitive).
Negare questa realtà sarebbe da stupidi: tuttavia io credo che l'uomo si sia evoluto dall'uomo e la scimmia dalla scimmia... Specie molto simili, ma non la stessa specie... Altrimenti perchè la scimmia sarebbe rimasta scimmia? In realtà si è evoluta, ma dalla scimmia primitiva... Come l'uomo dal Neanderthal... Ed entrambi sono ancora in evoluzione... Se ce ne fosse tempo (non credo che ce ne sia), forse la scimmia evolverebbe in qualcosa di più simile all'uomo attuale... E l'uomo... Non ci voglio pensare... :eek:

Lu(a
06-10-2003, 22.20.07
Ah, è certo!

Perchè, voi credete ad Adamo ed Eva?

Alef
06-10-2003, 23.35.09
Originariamente inviato da Lu(a
Ah, è certo!

Perchè, voi credete ad Adamo ed Eva?

tu scherzi ma la teoria creazionista prende alla lettera tutto quello che è scritto nella Bibbia.
Il più simpatico è Limneo che credeva nella creazione di un universo già catalogato in modo che lui potesse appendervi i cartellini.

Alef

Alef
06-10-2003, 23.46.54
Originariamente inviato da Eccomi
Dice che l'uomo (e tutto ciò che esiste,) non è apparso così sulla terra, ma si è evoluto da una specie di scimmia (e tutto il resto da animali e piante primitive).
Negare questa realtà sarebbe da stupidi: tuttavia io credo che l'uomo si sia evoluto dall'uomo e la scimmia dalla scimmia... Specie molto simili, ma non la stessa specie... Altrimenti perchè la scimmia sarebbe rimasta scimmia? In realtà si è evoluta, ma dalla scimmia primitiva... Come l'uomo dal Neanderthal... Ed entrambi sono ancora in evoluzione... Se ce ne fosse tempo (non credo che ce ne sia), forse la scimmia evolverebbe in qualcosa di più simile all'uomo attuale... E l'uomo... Non ci voglio pensare... :eek:

il patrimonio genetico della scimmia è al 98% simile a quello dell'uomo, mi è più facile credere che tanto e tanto tempo fa i progenitori fossero comuni e poi, per chissà quale ragione, una parte si sia evoluto in quella che noi conosciamo come scimmia e una parte abbia sviluppato tutte le caratteristiche della razza umana. Capisco che per un credente ci sia un problema non da poco, l'anima, le scimmie non hanno un anima, l'uomo si, accettando la teoria evoluzionistica, quando ci sarebbe stata data questa anima?

Alef

JMass
06-10-2003, 23.55.54
Originariamente inviato da Alef


il patrimonio genetico della scimmia è al 98% simile a quello dell'uomo, mi è più facile credere che tanto e tanto tempo fa i progenitori fossero comuni e poi, per chissà quale ragione, una parte si sia evoluto in quella che noi conosciamo come scimmia e una parte abbia sviluppato tutte le caratteristiche della razza umana. Capisco che per un credente ci sia un problema non da poco, l'anima, le scimmie non hanno un anima, l'uomo si, accettando la teoria evoluzionistica, quando ci sarebbe stata data questa anima?

Alef
Quando non so, so però che avrebbero avuto motivi a iosa per riprendersela, dalla santa inquisizione ad Auschwitz hai voglia!

mao
07-10-2003, 01.09.11
Un bel discorso, mi piace...

Il problema dell'anima è interessante, io per esempio non credo che esista un'anima, nel senso di un principio da opporre al corpo, voglio dire che secondo me, in ultima analisi, tutto dipende da un funzionamento materiale, magari complessissimo e misterioso per noi poveri scemi, ma non esterno o pre-esistente, tanto meno eterno.

Quindi a questo punto ipotizzare l'evoluzione a partire da animali definiti "inferiori" non è poi così complesso. L'evoluzione fa miracoli, in senso metaforico. E' chiaro che la differenza in termini di intelligenza con qualsiasi animale è notevole, ma questo proprio perché si è evoluto il nostro modo di pensare, oltre che le capacità fisiologiche per potersi esprimere e rendere gli altri partecipi del proprio sentire. (Peraltro di solito questi test comparativi vengono fatti basandosi sulle attività umane, ma non c'è dubbio che ogni animale possiede la propria intelligenza, che è ottimale per il proprio modo di vivere.)
Per quel che riguarda la nostra specie, è ormai banale dire che siamo animali sociali, poiché è chiaro che è la vita sociale ad aver avuto una grande influenza sulla nostra evoluzione.
Una prova abbastanza fondante è secondo me quello che succede a persone abbandonate alla solitudine in tenerissima età, incapaci di sviluppare un linguaggio e un intelletto compiuti anche dopo essere tornati tra i propri simili.

buonanotte

p.s. naturalmente sto parladno della specie umana in generale, poiché esistono molti individui che mmancano del tutto d'intelligenza, o ne hanno molto poca.

limulo
07-10-2003, 09.29.46
A chi interessa la teoria evoluzionistica non solo applicata alla zoologia ma anche a molti campi della società umana (dalla media di battuta nel baseball alla grandezza dei cartelloni pubblicitari ecc.)
suggerisco caldamente i libri di Stephen Jay Gould; sono libri rigorosi dal punto di vista scientifico ma comunque scorrevoli (in alcuni punti bisogna usare un pò delle potenzialità del cervello, ma direi che risvegliarlo un pò non sarebbe male) e che svelano storie sorprendenti sia sugli animali sia sulle tastiere qwerty che usate per scrivere su wt

TyDany
07-10-2003, 09.41.51
Secondo me l'uomo non discende dalla scimmia e da nessun'altro mammifero, ma dai parassiti, basta vedere i comportamenti :S

Eccomi
07-10-2003, 12.17.18
Originariamente inviato da TyDany
Secondo me l'uomo non discende dalla scimmia e da nessun'altro mammifero, ma dai parassiti, basta vedere i comportamenti :S

:D :D :D


Lungi da me pensare che gli animali non abbiano un'anima... Sono uno di quei non rari cattolici che crede fermamente il contrario...
Senza entrare nel dottrinale: nella Bibbia si legge che l'uomo fu animato dallo Spirito di Dio, e gli animali dal Suo soffio vitale... Se quel che viene da Dio non può morire, questo deve essere valido per l'uno e per gli altri...
E poi sono tutt'altro che dogmatico... :)
Vedi il mio post sui gesuiti...:rolleyes:

Lu(a
07-10-2003, 12.19.23
Originariamente inviato da limulo
in alcuni punti bisogna usare un pò delle potenzialità del cervello,


http://www.rasta-man.co.uk/images/doh.gif

TyDany
07-10-2003, 18.53.04
Originariamente inviato da Lu(a



http://www.rasta-man.co.uk/images/doh.gif

Bellissima sta gif :D

Alef
07-10-2003, 23.43.09
Originariamente inviato da Eccomi


:D :D :D


Lungi da me pensare che gli animali non abbiano un'anima... Sono uno di quei non rari cattolici che crede fermamente il contrario...
Senza entrare nel dottrinale: nella Bibbia si legge che l'uomo fu animato dallo Spirito di Dio, e gli animali dal Suo soffio vitale... Se quel che viene da Dio non può morire, questo deve essere valido per l'uno e per gli altri...
E poi sono tutt'altro che dogmatico... :)
Vedi il mio post sui gesuiti...:rolleyes:

pensare che si dice sentirsi come un cane in chiesa....
Appartieni a una ammirabile ristretta minoranza spero che con l'avvento delle nuove generazioni questo tuo sentire diventi maggioranza e questo non vuol dire trascurare i fratelli maggiori, vuol dire allargarsi a una visione del mondo più ampia, l'uomo non è al centro del creato, fa parte del creato, dovrebbe perdere un po' della sua presunzione e vedersi creatura fra le creature.

Alef