PDA

Visualizza versione completa : Libertà addio?


carletto
22-09-2003, 00.36.42
Mercoledì 24 settembre al Parlamento europeo va in votazione una direttiva sulla brevettabilità del software. Una norma pericolosa per la ricerca informatica, l'economia e per la libertà di pensiero e di parola. 30.000 brevetti sul software per ora di fatto nulli diventeranno operativi con la ratifica della direttiva McCarthy. La maggior parte sono di multinazionali statunitensi. Già 250.000 firme e 2 milioni di aziende si oppongono, a difesa della libertà di ricerca, di mercato, di pensiero e di parola

carletto
22-09-2003, 00.38.30
Numeri sui quali riflettere:

-piu' di 250000 persone hanno firmato una petizione contro questa direttiva

-una alleanza di piu' di due milioni di piccole e medie imprese si sono schierate contro questa direttica

-sono gia' stati rilasciati dall'ufficio brevetti europeo (EPO) piu' di 30.000 brevetti sul software.

Questi brevetti ora non sono validi ma potranno essere immediatamente operativi se passa la direttiva.

La maggior parte sono brevetti di multinazionali statunnitensi.




Chi vuole questa direttiva:

-le multinazionali dell'ICT: tramite accordi di cross-licensing non si fanno la guerra fra loro ma eliminano dal mercato le piccole e medie imprese

-gli uffici brevetti: assumono maggiore importanza

-associazioni di avvocati: ottengono maggiore business dalle diatribe sui brevetti software




Chi non vuole questa direttiva:

-le piccole e medie imprese: non possono difendersi contro gli uffici legali delle multinazionali

-chi fa ricerca in campo informatico: ogni programma pubblicato corre il rischio di incappare in azioni legali e il singolo studioso non ha ne' i soldi ne' il tempo di poter difendere la propria opera. Anche le grandi aziende dirottano capitali dal settore ricerca e sviluppo verso gli uffici legali.

-chi produce software libero: questi non hanno ricavi dalle licenze dei loro programmi e quindi non possono ne' pagare royalty ne' uffici legali.

carletto
22-09-2003, 00.42.10
NOTA:


Questo post è una succursale del Partito Comunista Italiano. :D

Infatti ho trovato la notizia che riporto su L'Unità

Dinfra
22-09-2003, 10.53.36
:D :D :D

Scherzi a parte, c'è poco da ridere.

E' la solita zuppa, le multinazionali cercano di monopolizzare il mercato e avendo a disposizione miliardi possono farsi la legge come gli pare.

:mad:

JMass
22-09-2003, 16.40.20
Per la petizione e un articolo che spiega il problema leggete qua. (http://www.wintricks.it/forum/showthread.php?s=&threadid=57018)

Dinfra
22-09-2003, 16.52.37
Originariamente inviato da JMass
Per la petizione e un articolo che spiega il problema leggete qua. (http://www.wintricks.it/forum/showthread.php?s=&threadid=57018)

Firmato

Alhazred
22-09-2003, 17.02.37
Firmato anch'io

TyDany
23-09-2003, 00.22.10
Originariamente inviato da carletto
NOTA:


Questo post è una succursale del Partito Comunista Italiano. :D

Infatti ho trovato la notizia che riporto su L'Unità





:rolleyes: il mondo è pieno di gente di spirito quindi me la rido va :D

carletto
23-09-2003, 23.31.32
Originariamente inviato da TyDany


:rolleyes: il mondo è pieno di gente di spirito quindi me la rido va :D

Era quello che volevo :D

carletto
24-09-2003, 03.00.33
Brevetti sui software, senza miglioramenti i ds voteranno "no"

Brevetti sui software. Il gruppo dei diesse proverà con gli emendamenti a migliorare il testo che si voterà a Strasburgo (la relazione della laburista Arlene McCarthy che ha preso in esame la proposta di direttiva proposta dal commissario Frits Bolkstein). Se però le proposte migliorative non passeranno, la delegazione italiana voterà contro.

Brunok
24-09-2003, 10.43.05
E' il solito indecente schifo!
Firmato!

JMass
24-09-2003, 18.12.15
UE: emendata e approvata la direttiva su brevetti

Potete leggere qui (http://webnews.html.it/news/1575.htm) la notizia.

JMass
04-10-2003, 13.12.54
Prima vittoria contro i brevetti software

La prima battaglia è vinta, ma la mobilitazione prosegue.

[ZEUS News - www.zeusnews.it - Prima Pagina, 03-10-2003]

Lo scorso 24 settembre il Parlamento Europeo ha votato in prima lettura la nuova direttiva sulla brevettabilità delle invenzioni attuate per mezzo di un elaboratore elettronico. Il testo, passato con 364 favorevoli, 153 contrari e 33 astenuti, incorpora una serie di emendamenti che allontanano il pericolo inizialmente profilato dalla relazione dell'europarlamentare Arlene McCarthy di una brevettabilità del software generica e indiscriminata.

L'articolo (http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=2399&numero=999) completo.