PDA

Visualizza versione completa : Ha ancora senso la caccia ?


Stalker
21-09-2003, 11.08.37
Ma cos'e' ? Un divertimento, uno sport, una forma di ambientalismo ???
Se fosse per me la vieterei e basta. Non e' sufficiente passeggiare per i boschi magari alla ricerca di funghi o tartufi per sentirsi immersi nella natura ?

halduemilauno
21-09-2003, 11.31.00
sempre stato contrario.
caccia.
(N)

Lu(a
21-09-2003, 12.37.26
La caccia è una tutela verso gli animali; quando e' eseguita rispettando la legge.

succhione
21-09-2003, 13.41.10
Originariamente inviato da Lu(a
La caccia è una tutela verso gli animali; quando e' eseguita rispettando la legge.

....:D ...
http://digilander.libero.it/Gretablu/personaggi/corvi-spaventapasseri.gif

...come lo dici tu..sembra quasi una cosa seria.....!!!

TyDany
21-09-2003, 13.57.55
Originariamente inviato da halduemilauno
sempre stato contrario.
caccia.
(N)

Sottoscrivo (Y)

Paco
21-09-2003, 15.07.56
C'è caccia e caccia.

Io sono contrario alla caccia per sport. (N)

Eccomi
21-09-2003, 15.12.02
L'unico cacciatore buono è quello morto.




(Lo so, lo so... Da Cristiano non dovrei dirlo... Ma non voglio essere ipocrita... Mi farò qualche migliaio di anni di Purgatorio in più...:(

JMass
21-09-2003, 16.30.24
Originariamente inviato da Stalker
Se fosse per me la vieterei e basta. Non e' sufficiente passeggiare per i boschi magari alla ricerca di funghi o tartufi per sentirsi immersi nella natura ?

Si, e senza la paura che qualche cog...ne con la fregola di sangue mi scambi per un cinghiale.

afterhours
21-09-2003, 16.59.41
l'unico lato positivo e' che ogni anno i cacciatori sono sempre di meno e sempre + vecchi...vedo le nuove generazioni + sensibili a questa tematica...speriamo...

Paco
21-09-2003, 17.07.20
Originariamente inviato da afterhours
l'unico lato positivo e' che ogni anno i cacciatori sono sempre di meno e sempre + vecchi...vedo le nuove generazioni + sensibili a questa tematica...speriamo...

(Y) Hai ragione, è un segno positivo. Sta finendo il tempo in cui il babbo aveva il suo bel fucile in giro per casa. :anger:

Lu(a
21-09-2003, 17.09.07
Originariamente inviato da afterhours
l'unico lato positivo e' che ogni anno i cacciatori sono sempre di meno e sempre + vecchi...vedo le nuove generazioni + sensibili a questa tematica...speriamo...

Non penso siano più sensibili, è solo che hanno (abbiamo) cose ben più interessanti, allettanti e stimolanti da fare.

RaFaD
21-09-2003, 17.17.59
Originariamente inviato da Stalker
Ma cos'e' ? Un divertimento, uno sport, una forma di ambientalismo ???
Se fosse per me la vieterei e basta. Non e' sufficiente passeggiare per i boschi magari alla ricerca di funghi o tartufi per sentirsi immersi nella natura ?

non so cosa può avere di sportivo andare in giro con dei fuciloni che lasciano un fagiano come se fosse un colabrodo.
Forse con l'arco... visto che ci vuole un minimo di abilità, ma andare a caccia di animaletti con armi da fuoco mi sembra qualcosa di assurdo.

Paco
21-09-2003, 17.27.33
Originariamente inviato da RaFaD


non so cosa può avere di sportivo andare in giro con dei fuciloni che lasciano un fagiano come se fosse un colabrodo.
Forse con l'arco... visto che ci vuole un minimo di abilità, ma andare a caccia di animaletti con armi da fuoco mi sembra qualcosa di assurdo.

Pensa che c'è chi elogia il suo arnese sempre preciso e pulito...:rolleyes:

Nemo
21-09-2003, 17.29.32
Per me si, se la cosa è poi finalizzata all'utilizzo come libagione, no a chi esce con una dozzina di cani, battitori e fucili con oltre i 3 colpi consentiti giusto per fare due tiri in allegria.

Alef
21-09-2003, 18.58.56
La caccia è una barbarie, un retaggio medioevale, e per fortuna non sono il solo a pensarla così, da una inchiesta Abacus, ben il 72% è contrario

http://www.lastampa.it/_web/_RUBRICHE/ambiente/articoli/0903/ngcacciasondaggio.asp

Se i cacciatori si dicono tanto amanti della natura, si armino di macchina fotografica........

Alef

Bico Bico
21-09-2003, 19.03.46
Originariamente inviato da Paco
C'è caccia e caccia.

Io sono contrario alla caccia per sport. (N)

Condivido in pieno (Y)

Ammazzare gli animali x passatempo o divertimento mi pare un'assurdità bella e buona

Bico Bico
21-09-2003, 19.04.34
Originariamente inviato da Lu(a


Non penso siano più sensibili, è solo che hanno (abbiamo) cose ben più interessanti, allettanti e stimolanti da fare.

Anche questo è vero (Y)

RaFaD
21-09-2003, 20.29.29
poi la cosa che più mi infastidisce è che per il fatto di avere la licenza i cacciatori possono andare praticamente ovunque, anche in propietà privata

R.A.Z
21-09-2003, 21.02.19
penso che il discorso sia da vedere anche in chiave culturale,da sempre l'uomo ha cacciato gli altri animali,solamente dopo la seconda guerra mondiale è cessata la necessità di cacciare per nutrirsi,ma sono rimaste radicate in molte famiglie soprattutto di luoghi di campagna e montagna abitudini che hanno un significato ben diverso dal catturare la preda,è un collante sociale,così come in città lo è il calcio.Caccia e pesca non sono crudeli se praticati nel rispetto delle norme,è più crudele per l'ambiente mandare qualche migliaio di persone a sciare su una montagna in un weekend

EntropheaR
21-09-2003, 21.25.05
Originariamente inviato da Stalker
Ma cos'e' ? Un divertimento, uno sport, una forma di ambientalismo ???
Se fosse per me la vieterei e basta. Non e' sufficiente passeggiare per i boschi magari alla ricerca di funghi o tartufi per sentirsi immersi nella natura ?

Ehm...funghi e tartufi si cinghiali no?

Eppure è sempre uccidere per mangiare!
(mi riferisco ai cacciatori che mangiano gli animali, e non ai sadici che li ammazzano per sport)

Kjow
21-09-2003, 21.53.15
Caccia e pesca (per sport, anche se non condivido neanche quelle per "necessità" [conosco alcuni che cacciano e mangiano... è solo un altro modo per fare "sport"]) sono al pari livello e le "condanno" senza pietà... (immaginatevi un pesce con corde vocali che appena fuori dall'acqua faccia "AHHHHHHHHHHHHHHH")
Ovviamente un limite c'è, ma è sempre molto individuale ed il mondo è pieno di falsi moralisti pronti a difendere i propri interessi a testa bassa, quindi prendete cio' che ho scritto come riflessione personale e niente di più :p

carletto
21-09-2003, 22.25.38
Originariamente inviato da Stalker
Ma cos'e' ?



Settecentomila individui affetti da gravissime turbe mentali lasciati liberi di circolare armati e di uccidere solo ed esclusivamente per divertimento degli esseri viventi.

E che potrebbero uccidere anche voi mentre passeggiate in campagna

Stalker
21-09-2003, 22.34.03
Originariamente inviato da carletto

E che potrebbero uccidere anche voi mentre passeggiate in campagna

Dove lavoro io siamo di fianco a un boschetto e mentre stavo attraversando il piazzale oggi ho visto chiaramente 'sto ometto con questo lungo e scintillante fucile... Ho provato una sensazione di gelo allo stomaco ( e se mi scambia per un tordo ???) e ho pensato : ma dove va quel co....one ??? :rolleyes:

Lu(a
21-09-2003, 22.51.03
Originariamente inviato da carletto

uccidere solo ed esclusivamente per divertimento degli esseri viventi.




La caccia se fatta nel pieno rispetto delle regole è un AIUTO che diamo agli animali, risolviamo il problema della sovrappopolazione animale....nelle riserve e nei parchi naturali accade proprio questo...si da libero accesso ai cacciatori propio per ovviare al problema...

....poi chi caccia di frodo, chi uccide specie protette, non rispettando le reogle quello si che è uno stronzo. Ed è stronzo pure chi caccia nel pieno delle regole e poi non si ciba del cacciato....vuol dire che lo fa solo per il gusto di uccidere.

Condanno ovviamente la caccia come disciplina sportiva.

Caccia: fare sport uccidendo

torakiki78
21-09-2003, 23.05.40
Odio i cacciatori... soprattutto quelli che con i binocoli guardano gli uccelli appollaiati sui tralicci della corrente... ma io mi chiedo: "E noi abbiamo la legge della privacy... e ci rompe se la viocina ci spia.... e noi che siamo là a controllare ???"...

Cmq ho maturato che di positivo c'è che così i cani da caccia vanno un po' a spasso... perchè altrimenti sarebbero legati o chiusi in un recinto... :)

sarahkerrigan
21-09-2003, 23.23.16
Beh, io sono contraria allo sterminio indiscriminato di animali e con l'uso di mezzi devastanti o semplicemente per sport ma, anche per quello, c'è sport e sport: mio papà era garista e oltre fare servizio sociale verso portatori di handicap (ogni pescatore, quando organizzavano per questo scopo, aveva accanto un ragazzo/a da seguire per tentare anche questo tipo di stimolo) dopo la pesca, gli animali che erano stati tenuti "in vivo" fino alla pesatura, venivano rimessi nell'acqua proprio allo scopo di non impoverire la specie...inoltre a fine gara, tutti gli sportivi, passavano alla pulizia totale delle sponde del fiume nonchè dell'area circostante dove raccoglievano anche i rifiuti lasciati da "te" che avevi fatto un semplice pic nic e che, magari non avevi pescato nessun pesce ma, parlando con decenza, "lasciavi" in giro le cose relative al tuo :D ;)
...quando vado in montagna o al mare, mi piace pescare qualcosa da mangiare (ci sono permessi giornalieri regolamentati) ...per un periodo, ho sentito qualche senso di colpa anche per il verme e non ho più gradito di mangiare il mio pescato...cmq resta una cosa che mi piace fare, una tantum e sto molto attenta alle misure...non pescherei mai un animale che rischia l'estinzione...
Si può fare tutto entro certi limiti, col buon senso...
:)

Kjow
21-09-2003, 23.43.45
conosco un paese dove sono in sovrannumero, magari si può fare un permesso per ammazzare qalche persona di troppo...


sarà che io di differenze tra animali e persone non ne vedo in fondo...

Lionsquid
21-09-2003, 23.53.01
Originariamente inviato da RaFaD
poi la cosa che più mi infastidisce è che per il fatto di avere la licenza i cacciatori possono andare praticamente ovunque, anche in propietà privata

non è proprio così...

se la proprietà privata è recintata con qualsiasi mezzo alto almeno 1,50 mt NON POSSONO entrare... è violazione!

questa era la regola una decina di anni fà... oggi non so


cmq, sono assolutamente contrario alla caccia (mi hanno ucciso 2 gatti meravigliosi perchè scambiati x conigli :rolleyes:... in realtà li hanno uccisi perche i gatti cacciano i coniglietti)...

come detto sopra... se deve essere sport che si metttano al livello degli animali cacciati...con un arco al massimo... le armi da fuoco li riservino per il tiro al piattello :anger:

Brunok
21-09-2003, 23.58.31
Posso solo dire che godo quando i cacciatori si impallinano tra di loro. La osano chiamare "sport" con tutta l'ipocrisia del caso per ricevere i contributi riservati alle federazioni. E' uno schifo ed il trionfo dell'iposcrisa per l'ennesima volta.

RaFaD
22-09-2003, 00.15.01
Originariamente inviato da Lionsquid


come detto sopra... se deve essere sport che si metttano al livello degli animali cacciati...con un arco al massimo... le armi da fuoco li riservino per il tiro al piattello :anger:

(Y)

Nemo
22-09-2003, 00.47.34
Mah... io ad esempio penso a quelle povere creature nate ed allevate in un allevamento che consente a loro malapena di riuscire a muoversi, che vengono brutalmente gasate (prendiamo ad esempio i polli), conigli, agnelli (i pastori questi li ammazzano tagliandogli la gola per far uscire più sangue possibile), maiali (qui insieme ai manzi sono più civili usano una pistola sparachiodi in testa) etc..etc..
Penso a quanti coj@ni girano in mezzo alla strada e a quanti morti ogni ora contiamo in Italia...

Tutto e niente.

Dinfra
22-09-2003, 10.37.29
Sono assolutamente contraria alla caccia.

Uno sport???

Se è così è inutile e barbaro. :(

carletto
22-09-2003, 22.27.23
Tanto per "onorare" il primo giorno di caccia eccoti che un pullman sulla'autostrada che attraversa l'Appennino alle spalle di Genova è stato colpito da uno di quei malati mentali.
Per fortuna nessuna vittima, a parte il buco nel finestrino.

Brunok
24-09-2003, 00.55.30
Non sarebbe meglio se invece dei fucili usassero delle macchine fotografiche?

Brunok
24-09-2003, 15.43.13
CACCIAMO LA CACCIA
SALVIAMO 150 MILIONI DI ANIMALI.

Ogni anno nel nostro Paese i cacciatori uccidono oltre 150 milioni di animali: caprioli, volpi, lepri, cervi, allodole, conigli, anatre, fagiani, cinghiali.
Gli animali più “fortunati” muoiono subito, mentre altri rimangono feriti ed agonizzano per ore, nascosti, tra atroci sofferenze, per morire lentamente.
I cacciatori, oltretutto, sparano ed uccidono animali stremati, sopravvissuti alla siccità, agli incendi, al gelo e alla neve, alla cementificazione e ai pesticidi.

La caccia in Italia è attualmente regolamentata dalla legge quadro 157/92 “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio” e dalle relative leggi che le regioni emanano annualmente (vedi legislazione).

La caccia provoca anche la morte ed il ferimento di decine di persone.
Secondo i dati forniti dall’Eurispes, nella stagione di caccia 2001/2002 quarantasette persone sono morte a seguito dell’attività venatoria: cacciatori stessi ma anche turisti, escursionisti, raccoglitori di funghi, amanti della montagna o bambini scambiati per fagiani o cinghiali. Una media di quasi dieci al mese, calcolando il periodo di caccia settembre-gennaio. Ai morti vanno anche aggiunti una cinquantina di feriti ed un invalido permanente.

La caccia non è uno sport, che presuppone una competizione tra partecipanti aventi uguali capacità e possibilità: il cacciatore al contrario uccide esseri inermi ed indifesi.

I cacciatori erano 1.700.000 nel 1980: oggi sono meno di 800.000.
L’87% degli italiani è contrario alla caccia. Il sostegno del Parlamento e delle amministrazioni locali all’attività venatoria si spiega dunque solo con il potere della lobby delle armi, che fattura centinaia di milioni di euro all’anno.
L’attività venatoria è oltretutto sostenuta da finanziamenti pubblici, in base alla legge 157/92 che regolamenta la caccia.

La caccia, inoltre, inquina: ogni anno 25.000 tonnellate di piombo delle cartucce vengono disperse in Italia nei boschi, nei prati, nelle montagne.
I ripopolamenti indiscriminati di animali, spesso non autoctoni, provocano inoltre danni enormi all’agricoltura e all’ecosistema: basti pensare all’immissione di cinghiali provenienti dai Paesi dell’Est Europa, più grandi e prolifici di quelli italiani ormai sterminati.

Gli Animalisti Italiani si battono per l’abolizione della caccia, attività inutile ed immorale, basata sul principio di potersi divertire uccidendo esseri viventi.

afterhours
31-07-2005, 17.04.14
testo di Beppe Grillo

Allodola
Alzavola
Beccaccia
Beccaccino
Camoscio
Capriolo
Canapiglia
Cesena
Cervo
Cinghiale
Codone
Colombaccio
Coniglio selvatico
Fagiano
Fischione
Folaga
Gallinella d’acqua
Gallo forcello
Germano reale
Lepre bianca delle Alpi
Lepre comune
Marzaiola
Mestolone
Merlo
Minilepre
Moretta
Moriglione
Muflone
Pavoncella
Pernice bianca
Pernice rossa
Quaglia
Starna
Tordo bottaccio
Tordo sassello
Tortora
Volpe

Questo è l’elenco degli animali che potranno essere uccisi per hobby dai cacciatori in Lombardia in vari periodi dal 18 settembre 2005 al 31 gennaio 2006.
Sempre, nelle nostre passeggiate vediamo, alzando gli occhi al cielo, morette, moriglioni e mestoloni.

Io credo che questo patrimonio, sempre più scarso, appartenga a tutti noi e ai nostri figli, non a una minoranza. Una eccezione sono i cinghiali che proliferano e distruggono i raccolti, ma vorrei ricordare che sono cinghiali d’importazione, i famosi porcastri, un misto tra Borghezio e Baget Bozzo, fatti entrare in Italia per essere cacciati, e poi sfuggiti di mano.

Alla lista va aggiunta la specie umana.
Infatti nella stagione 2003/2004 nel carniere vi sono state 50 persone morte (una ogni tre giornate di caccia) e 90 feriti, e vi è anche un’ Associazione familiari e vittime della caccia.

Alien74
31-07-2005, 23.59.31
Originariamente inviato da carletto
Tanto per "onorare" il primo giorno di caccia eccoti che un pullman sulla'autostrada che attraversa l'Appennino alle spalle di Genova è stato colpito da uno di quei malati mentali .
Per fortuna nessuna vittima, a parte il buco nel finestrino.

Originariamente inviato da Brunok
Non sarebbe meglio se invece dei fucili usassero delle macchine fotografiche?


Secondo me, sono tanto malati mentali da non riuscire ad usare una macchina fotografica... ( si aspetterebbo il "boom" dopo aver premuto il tasto per la foto :D )

Silence
01-08-2005, 03.50.14
Io sono Contrario alla caccia sportiva ...ci tengo a dirlo e odio le armi, ma mio padre, mio nonno e mio zio, cacciano da quando hanno raggiunto l'età per farlo.
Per loro è una cosa che li fa sentire bene, non fraintendete, non si tratta in questo caso di andare a impallinare per gioco un povero fagiano, si tratta di andare a caccia e cibarsi della cacciagione, come l'uomo ha fatto per secoli.
Il cibarsi della carne animale secondo me è più che lecito (ricordatevi che ho detto che sono contrario alla caccia sportiva) e la cacciagione serve a portare la nostra bella carne sui piatti..."Ma quanto sono buone le salsicce di cinghiale"...e secondo voi come ci sono arrivate? Non vedo molta differenza fra un animale allevato e ucciso (maiale) e uno libero e ucciso (fagiano) quando lo scopo è il cibarsene...la differenza esiste nel momento in cui questo non diventa più un mezzo per "riempire lo stomaco" ma un semplice passatempo.

Trovo disgustoso il comportamento di alcuni cacciatori che per hobby uccidono degli animali, oltretutto non rispettando le leggi, (fucili con oltre i 3 colpi, zone di caccia proibite, periodi proibiti,ecc) e altrettanto disgustoso trovo la mancanza di controlli in questo senso...mettere più guardiacaccia potrebbe servire a porre un freno alle continue violazioni che si verificano, come potrebbe servire avere delle pene più severe per i trasgressori.
La morte non è un gioco!!!
Chi caccia per nutrirsi e lo fa nel rispetto dell'ambiente e delle leggi, secondo me ha il diritto di farlo.
Chi invece viola questi postulati, sempre a mio avviso, non dovrebbe avere un fucile in mano ma una zappa e solo quella.

Il discorso che si faceva sui danni all'ambiente provocato dai cacciatori, francamente mi fa sorridere, perchè come sempre si va a scaricare la colpa sui pesci piccoli...le cartucce certo sono dannose, ma quanti animali ogni anno vengono uccisi da...petroliere rovesciate, gas di scarico, fiumi usati come discariche a cielo aperto, inceneritori, ciminiere, bombe e qant'altro? Non che questo giustifichi il cacciatore per carità...è solo che secondo me, spesso, come dice il detto, si guarda la pagliuzza nell'occhio altrui senza rendersi conto della trave che si ha nel proprio.

Per quanto riguarda la possibilità di entrare nelle zone di privati, mi pare che il discorso fatto sia giusto (non ricordo)...mi ricordo invece che l'argomento fu parte di un referendum, una decina, forse meno, di anni fa, si chiedeva se si era d'accordo o meno che i cacciatori passassero sopra i terreni di privati cittadini...ovviamente non si raggiunse il quorum.
Ma dico io non riescono a decidere da soli nemmeno per cose così...ma che ci stanno a fare? Ah già, se non ci fosse la politica referendaria Pannella non avrebbe da mangiare (quanti soldi buttati)!!!!