PDA

Visualizza versione completa : La paura del buio...


Lu(a
08-09-2003, 12.08.08
Da dove nasce la paura del buio? Dove vanno ricercate le sue radici?

Perchè una persona, uomo o donna, vecchio o giovane che sia, ha paura del buio?

Cosa rappresenta nell'inconscio il "buio"? E perchè questa paura "colpisce" solo alcune persone?

Spesso ho sentito parlare della paura del buio come una paura della "società moderna".


Io personalmente, lo ammetto senza vergogna ho paura del buio, dell'assenza di luce, dell'oscurità.

Faccio di tutto per non "guardare", quando dormo tengo lo sguardo sempre verso il muro, evito di dover attraversare posti bui da solo...

...ma la paura del buio mi attanaglia anche quando non sono solo, tante volte quando vado in giro per i boschi di notte, cerco sempre di mettermi in mezzo al gruppo, se per esempio sto assistendo ad una proiezione di un film all'aperto, cerco sempre di evitare di mettermi all'esterno delle file (mi sentirei in un certo senso "scoperto"), quindi rivolto verso l'oscurità laterale...ecc.

Che ne pensate?

Ed il vostro rapporto con il buio?

E delle mie prime domande ad inizio post?


:)

Albachiara
08-09-2003, 12.22.22
Non ho paura del buio.. Mi sono ritrovata poche volte ad averne timore. Ricordo di essere entrata a nuoto in una grotta e di esserne uscita 5 minuti dopo che sembravo il mennea delle acque.. E' piu una sensazione a pelle che mi porta ad averne paura. Insomma.. Forse il timore del buio nasce quando non sentiamo di non avere tutto sotto controllo.

Dinfra
08-09-2003, 12.28.21
Io non ho paura del buio, ma ammetto che certe volte può capitare di avere paura di stare al buio o dei luoghi bui, ma questo dipende dalle proprie paure interiori o quando non ci sentiamo sicuri, allora il buio aumenta le nostre paure.

Fëanor
08-09-2003, 12.35.37
la paura del buio è atavica. deriva da migliaia di anni di evoluzione. i nostri antenati, i classici "uomini della pietra", temevano il buio perché pieno di insidie, di pericoli, di bestie in agguato e chi più ne ha più ne metta.

alla fine si è stampata nel cervello di ognuno ed è diventata innata...

almeno credo... :p

personalmente non ho paura del buio, o meglio, l'ho superata...

Festona
08-09-2003, 12.36.09
mi sono ritrovato in situazioni in cui ero solo ed era buio pesto,

mi sono accorto di non aver paura del buio in sé,

ma avevo timore di incontrare eventuali malintenzionati e/o folli con intenzioni poco piacevoli per me...

Alla fine avevo paura dei miei simili :eek:


vedi tu di che paura si tratta...

IrONia
08-09-2003, 13.30.26
la paura del buoio nasce quando il buoio porta altre situazioni o legami;)


cioao:D:D:D

andrea70
08-09-2003, 14.12.11
Ognuno ha le sue paure individuali, che si radicano nel vissuto personale; certamente, però, la paura del buio è tipica di tutti i bambini. Nel buio, infatti, tutto può accadere a nostra insaputa, perché noi non possiamo vedere e distinguere bene le cose; perciò un’ombra o uno scricchiolio possono essere forieri di chissà quali spaventevolezze.
In generale le paure fanno parte del mondo dei bambini come altre caratteristiche della personalità e della mentalità infantili: ad esempio, tipiche del bambino in età prescolare sono le forme di pensiero animistico (tutto è vero ed ha una vita) e magico (tutto è veramente possibile e credibile).

TyDany
08-09-2003, 15.01.57
Io adoro il buio invece, mi ricorda la notte, il mio abitat naturale e il periodo dele giornata in cui rendo meglio.
In alcune situazione poi lo amo proprio, ad esempio nel guidare, a molti non piace guidare di notte, secondo me invece è spaziale, hai molto ma molto di più la situazione sotto controllo ;)
Poi adoro andare in posti solitari e bui a guardare il cielo, è splendido :)

JMass
08-09-2003, 15.23.07
Ho letto anch'io che la paura del buio è un residuo atavico che risale al periodo in cui l'uomo primitivo viveva nelle caverne. Io amo il sole e l'estate, amo però anche la notte e lo stare sveglio fino a tardi (credo si veda dagli orari di certi miei post) e il buio non mi fa paura. In giugno, in ferie sull'isola di Rodi, ho percorso un tunnel scavato sotto una collina largo credo una sessantina di centimetri e lungo qualche centinaio di metri, con l'acqua alle caviglie perchè rifornisce un laghetto artificiale, nel buio più completo. Un'altra volta ho percorso una caverna stretta e lunga con il pavimento scivoloso, anche questa completamente al buio e "lunghina", guidato solo dalla lucina del sole in fondo, dove c'è una specie di terrazza da cui si vede un bel panorama. Mia moglie non mi accompagna mai, kativa!:(

Festona
08-09-2003, 16.17.53
Originariamente inviato da TyDany
Io adoro il buio invece, mi ricorda la notte, il mio abitat naturale e il periodo dele giornata in cui rendo meglio.
In alcune situazione poi lo amo proprio, ad esempio nel guidare, a molti non piace guidare di notte, secondo me invece è spaziale, hai molto ma molto di più la situazione sotto controllo ;)
Poi adoro andare in posti solitari e bui a guardare il cielo, è splendido :)


guidare la notte è più sicuro?

per un periodo mi facevo, verso mezzanotte, una scarpinata di 5Km su un colle seguendo la strada stretta, a piedi; buio pesto, mancavano i mezzi pubblici e non avevo la macchina, di passaggi non ne parliamo.. nei pochi passaggi che mi hanno dato hanno detto di non avermi visto proprio, rischiavo ogni momento di essere investito...

quando guido la notte penso che possa sbucare un passante, un animale, qualsiasi cosa che potrei investire... data la scarsa visibilità ... lì per me la sicurezza non esiste (cioè non mi sento proprio sicuro...

TyDany
08-09-2003, 16.25.12
Originariamente inviato da Festona



guidare la notte è più sicuro?

per un periodo mi facevo, verso mezzanotte, una scarpinata di 5Km su un colle seguendo la strada stretta, a piedi; buio pesto, mancavano i mezzi pubblici e non avevo la macchina, di passaggi non ne parliamo.. nei pochi passaggi che mi hanno dato hanno detto di non avermi visto proprio, rischiavo ogni momento di essere investito...

quando guido la notte penso che possa sbucare un passante, un animale, qualsiasi cosa che potrei investire... data la scarsa visibilità ... lì per me la sicurezza non esiste (cioè non mi sento proprio sicuro...

Dipende dove guidi, ovvio che in un bosco buio pesto devi prestare un pò di attenzione, ma in generale io ritengo il buio più sicuro perchè vedi prima gli altri, le auto che escono dagli stop le vedi prima che ci arrivino grazie al fascio di luce, nelle strade tortuose di montagna spesso vedi una macchina che arriva nell'altro senso molto prima proprio grazie alla luce che filtra tra gli alberi ecc.... ovvio che se becchi l'idiota che gira di notte a fari spenti o il furbone in bici senza luci :S

;)

afterhours
08-09-2003, 16.48.53
da piccolo avevo paura del buio...ricordo che dormivo con una lucina verde infilata nella presa tutta la notte...

è stata la maestra delle elementari a farla passare alla mia classe...ci diceva di nn aver paura del buio..che anche se nn si vede nulla tutto resta uguale a prima... cosi' mi e' passata :)


Lu(a...ma che ci vai a fare nei boschi la notte? :D :D :D

Deep73
08-09-2003, 16.53.07
Originariamente inviato da afterhours
è stata la maestra delle elementari a farla passare alla mia classe...ci diceva di nn aver paura del buio..che anche se nn si vede nulla tutto resta uguale a prima...


non è vero! quando spegni la luce salta fuori l'orco dall'armadio e il gremlin da sotto il letto... brrrr. :D :D :D

Deep73
08-09-2003, 17.04.49
cmq. in molti casi la paura del buio è data dal fatto che siamo limitati e non vediamo nell'oscurità, indi per cui ci sentiamo indifesi... qualsiasi cosa che alla luce vedremmo e potremmo prevedere eventuali pericoli, col buio sparisce e non abbiamo certezza di ciò che ci sta attorno, dunque anche dei potenziali pericoli.

Ad esempio io, c'entra col buio in parte, ho paura delle acque scure dei laghi e dei fiumi ed in genere di ogni distesa d'acqua che non lascia trasparire il fondale eccezion fatta per il mare. Non so cosa c'è sotto, mi sento vulnerabile (non sono nel mio ambiente naturale) e dunque ho paura e non ci vado. Altro discorso è sempre trovarsi sotto le palafitte di q.ke edificio (in cemento)... è come scoprire che q.sa di estraneo (l'uomo) ha usurpato un ambiente naturale rendendolo innaturale.

Cmq. se il luogo lo conosco, anche al buio, non ho paura.

Mi è capitato di dover lavorare la sera fin tardi in una clinica, nel piano con tutte le macchine di diagnosi... ebbene all'inizio giuro che dopo una certa ora non ci volevo mettere piede. Suoni anomali dappertutto, corridoi semibui, solitudine, mi sembrava quella classica scena di q.ke film col mostro che ti salta fuori. Poi, quando ho imparato a memoria ogni singolo stanzino di quel piano, mi sentivo quasi a casa in ogni ora.

Kate
08-09-2003, 17.16.58
Da piccolina avevo paura, anche dei luoghi che conoscevo...

Ora solo dei luoghi sconosciuti...

JMass
08-09-2003, 17.41.47
Originariamente inviato da Deep73
Ad esempio io, c'entra col buio in parte, ho paura delle acque scure dei laghi e dei fiumi ed in genere di ogni distesa d'acqua che non lascia trasparire il fondale eccezion fatta per il mare. Non so cosa c'è sotto, mi sento vulnerabile (non sono nel mio ambiente naturale) e dunque ho paura e non ci vado.

Sotto ci sono pesci e piante acquatiche. Mi sono immerso in apnea fino a 6-7 metri in un paio di laghi austriaci (in estate, non vado a rompere il ghiaccio in inverno, non sono mica Houdini). Dalla superficie non vedi quasi niente, sotto è bellissimo, ho nuotato in mezzo ai pesci persici e mi sono avvicinato fino a quasi un metro ai lucci (belli grandi). Ho fatto anche qualche foto con le usa-e-getta ma sono venute un pò scure.

sarahkerrigan
08-09-2003, 21.25.48
Mai avuto paura del buio, nemmeno da piccola... me ne ricorderei se avessi provato anche il minimo disagio perchè, non andrei a cercarlo (http://www.wintricks.it/forum/showthread.php?s=&postid=338709&highlight=dialogo#post338709)...
...l'oscurità avvolgente dove...ci sono anche altri tipi di sogni, oltre a quelli disegnati nell'anima della notte. Sono sogni che non pretendono di elevare il pensiero verso nuove conoscenze, ma di toccare la terra. Sono cose dell'aria. Non aspirano a salire, ma a cadere...e cadendo, nel buio, scintillare...

Amo l'alba per la sua promessa di luce (una no, non fa sperare nulla di buono :D ) ma ciò che promette il buio è superiore per intensità d'emozioni... i rumori ovattati, le ombre inquietanti e morbide che, solo la luce spettrale ed argentea della luna sa dare...è l'unica condizione che permette la presenza immediata, simultanea, dei nostri strumenti di percezione, tutti i nostri sensi...

...e ancora...mai avuto paura del buio da piccola: mia mamma si era procurata un libro (che fu usato per mia cugina con ottimi risultati) che ho ancora e che s'intitola "Leo, il bambino che aveva paura del buio"...mi piacque così tanto che volli anch'io una pila per scoprire, una volta spenta la luce, se l'ombra sul soffito era il lampadario o uno scimpanzè, se le sagome della poltrona e del comodino, erano il leone e l'ippopotamo e lasciavo di proposito i vestiti a terra sperando d'intravedere un serpente... :p (che poi, anni dopo, ho cmq avuto "fra i piedi" ;) un cucciolo di pitone)

Pare, "pare", che coloro che sentono questo disagio dell'oscurità, si trovino più frequentemente a combattere con quello interiore a causa della loro dificoltà ad attuare scelte, aggrappandosi più che possono alla situazione in cui vivono, tentennando pur desiderando di osare...:rolleyes:



:)

Eccomi
08-09-2003, 21.45.51
Mi piace la notte, non il buio. La notte è affascinante con il suo silenzio e le lucine che vedi/intravedi in lontananza... La luna, le stelle... meraviglioso.
Il buio vero, quello totale, fitto, impenetrabile... Quello che se accendi una lampada a pile te la leva di mano e se la mangia...:eek:
no. Non mi piace, non lo sopporto e mi fa anche un pò paura. Anche se non vado in crisi, quelle volte che capita. :rolleyes:

Skorpios
08-09-2003, 21.59.42
In fondo, il buio lo portiamo con noi... basta chiudere gli occhi... ma si può aver "paura" anche solo di questo...

Non ho paura del buio... forse è il buio dell'ignoto a far paura... o dell'amplificazione dei sensi... o dei perchè senza risposta... o di sè stessi e delle proprie proiezioni... o del nostro corpo che svanisce... o il buio della ragione... o, forse, si ha solo paura di perdersi... e non trovarsi più... :)

sarahkerrigan
08-09-2003, 22.41.40
Originariamente inviato da Skorpios
In fondo, il buio lo portiamo con noi... basta chiudere gli occhi... ma si può aver "paura" anche solo di questo...

Non ho paura del buio... forse è il buio dell'ignoto a far paura... o dell'amplificazione dei sensi... o dei perchè senza risposta... o di sè stessi e delle proprie proiezioni... o del nostro corpo che svanisce... o il buio della ragione... o, forse, si ha solo paura di perdersi... e non trovarsi più... :)


...il buio dell'anima, in fondo...









...e il tuo avatar nuovo, è perfetto per questo thread: bellissimo Skorpy!...suggestivo... (F)

Lu(a
08-09-2003, 22.45.00
Originariamente inviato da afterhours



Lu(a...ma che ci vai a fare nei boschi la notte? :D :D :D


The blair witch project......

Eccomi
08-09-2003, 22.46.38
Originariamente inviato da Lu(a



The blair witch project......

Che roba è? Datemi un vocabolario... Mamma mia, come sono arrugginito con l'inglese...:eek:


...


Solo con l'inglese? :rolleyes:

Skorpios
08-09-2003, 22.53.50
Originariamente inviato da sarahkerrigan



...il buio dell'anima, in fondo...









...e il tuo avatar nuovo, è perfetto per questo thread: bellissimo Skorpy!...suggestivo... (F)


Grazie Sarah, felice che ti piaccia... :) (D)



Il buio dell'anima... sì... tu non puoi saperlo, Sarah, ma io l'avevo scritto nel mio post proprio così... ma poi l'ho cancellato quasi per "attendere" l'eventuale conclusione... e ti assicuro che il fatto di vederlo scritto adesso da te... mi ha acceso... letteralmente...! :cool: :cool: (F)