PDA

Visualizza versione completa : Una collega di lavoro albanese


Stalker
02-04-2003, 21.04.43
Ho la fortuna di aver "acquisito" una collega di lavoro proveniente dall'Albania.

E' giunta da quel paese 5 anni e mezzo fa e si è laureata con 110 in Chimica Industriale a 23 anni qua a Venezia !

La sua presenza è una ricchezza per me e l'altro mio collega.

Come è bello scambiarsi opinioni. Capire come le cose viste dall'estero assumono un'altra luce, come nostri pregiudizi vengono stravolti dalla realtà.
L'altro giorno mi raccontava come, andando negli uffici del nostro posto di lavoro, una segretaria gli abbia detto: "Strano, non sembravi albanese". Come le ha dato fastidio e amarezza questa espressione. Cosa vuol dire sembrare albanese ?

Oggi ci raccontava di un modo di dire del suo paese riguardante la prima settimana di aprile. Una storia che non me la ricordo. :)

Non torna in Albania da 5 anni. Ha molta nostalgia...

Paco
02-04-2003, 22.05.51
in un incontro con Tahar Ben Jelloun una ragazza di colore disse che veniva considerata straniera anche se era una cittadina italiana a tutti gli effetti

Bel Jelloun disse che prima o poi anche in Italia le avrebbero detto, "ma guarda che bella italiana!" :)

eh sì, purtroppo il colore della pelle e alcuni tratti ci condizionano ancora nei rapporti con le persone

io ho abbattuto parecchie barriere, basta un piccolo sforzo mentale ;)

Efreet
03-04-2003, 00.32.51
All'università ho avuto il piacere di conoscere ragazze africane... del Kenya, del Camerun e del Senegal. É strano come mi sia sentito in soggezione le prime volte solo per il diverso colore della pelle, e l'accento francese o inglese che mi dava una strana impressione. Con il passare del tempo l'impressione è sparita ed è rimasto solo il piacere di parlare con persone che hanno visto cose così lontane da me... e che si vestono in modo così inusuale.

Bello! :)

exion
03-04-2003, 08.13.15
Qualche anno fa vidi due poliziotti su un treno eseguire un controllo di identità. Chiesero i documenti a un uomo di colore seduto due file davanti a me. I due poliziotti gli si rivolgevano in modo molto informale dandogli del tu, e uno dei due gli chiese abbastanza brutalmente: "Ma il premesso di soggiorno ce l'hai? Mi fai vedere il permesso di soggiorno?"
E quello, piuttosto freddamente e con un sorrisetto ironico, in perfetto italiano e in tutta cortesia, gli rispose: "Agente, il permesso di soggiorno non posso farglielo vedere perché non ce l'ho, ma se vuole posso mostrarle il mio passaporto diplomatico". :eek:

Paco
03-04-2003, 08.57.21
Originariamente inviato da Efreet
All'università ho avuto il piacere di conoscere ragazze africane... del Kenya, del Camerun e del Senegal. É strano come mi sia sentito in soggezione le prime volte solo per il diverso colore della pelle, e l'accento francese o inglese che mi dava una strana impressione. Con il passare del tempo l'impressione è sparita ed è rimasto solo il piacere di parlare con persone che hanno visto cose così lontane da me... e che si vestono in modo così inusuale.

Bello! :)

anche da noi a Modena ci sono ragazzi e ragazze che vengono da quei paesi
mi hanno detto che le ambasciate italiane hanno degli ottimi rapporti con i loro paesi e quindi preferiscono studiare qui in Italia anche se conoscono poco la nostra lingua piuttosto che in Francia dove si troverebbero molto meglio perchè conoscono benissimo il francese, ma sarebbe economicamente più difficile viverci

i professori danno più tempo ai ragazzi dell'erasmus negli esami per ovvie ragioni mentre se ne fregano dei ragazzi stranieri
questo capita soprattutto agli esami orali in cui il tempo è tiranno, i professori dovrebbero capire che i ragazzi prima devono tradurre la domanda nella loro lingua, poi tradurre la risposta che hanno pensato in italiano
e questi passaggi sono difficoltosi e vogliono qualche minuto in più rispetto a quanto tempo viene dato a me che sono italiano

molto semplice da capire, a volte invece faccio fatica a capire come cacchio l'hanno presa la laurea (parlo dei professori :p ) :rolleyes:

Paco
03-04-2003, 09.03.06
Originariamente inviato da exion
Qualche anno fa vidi due poliziotti su un treno eseguire un controllo di identità. Chiesero i documenti a un uomo di colore seduto due file davanti a me. I due poliziotti gli si rivolgevano in modo molto informale dandogli del tu, e uno dei due gli chiese abbastanza brutalmente: "Ma il premesso di soggiorno ce l'hai? Mi fai vedere il permesso di soggiorno?"
E quello, piuttosto freddamente e con un sorrisetto ironico, in perfetto italiano e in tutta cortesia, gli rispose: "Agente, il permesso di soggiorno non posso farglielo vedere perché non ce l'ho, ma se vuole posso mostrarle il mio passaporto diplomatico". :eek:

allora aveva proprio ragione quella ragazza :(
cmq molti ti risponderebbero, che è normale, non sai mai cosa si nasconde dietro un uomo di colore! forse un uomo tanto cattivo come potrebbe nascondersi dietro un italiano qualunque

ti porto un altro esempio
l'altra settimana hanno rapinato un supermercato vicino casa mia
un mio amico razzista ha detto senza conoscere la notizia: "troppi marocchini, modena è invivibile"
parole testuali :rolleyes:
e io ho risposto: "potrebbero essere anche italiani, anche dei miei compaesani" che infatti spesso vengono a Modena, rapinano e tornano giù
quindi seguendo il suo discorso dovrei dire "troppi meridionali, Modena è invivibile" quindi io che sono meridionale dovrei andarmene da qui :rolleyes:
non a caso i fatti hanno dato ragione a me, erano italianissimi i rapinatori
ecco a cosa porta l'odio verso le persone straniere :mad:
che schifo!!! :(

Paco
03-04-2003, 09.05.10
il mio discorso vale per uno che è razzista solo con gli stranieri
ma non vale per un leghista che invece direbbe anche la seconda frase :(
quindi doppio schifo!!!

Marco Redaelli
03-04-2003, 20.29.32
sono luoghi comuni...gli Albanesi (come gli altri extracomunitari) che arrivano in Italia noi li vediamo, attraverso i mass-media, come dei "poveri" che hano usato come ultima spiaggia venire qui e noi, senza alcun motivo apparente, pensiamo ke nn abbiano nessuna istruzione nè cultura ma sbagliamo... spesso sono + istruiti di noi ma sono penalizzati xkè nn conoscono la lingua e nn possono dimostrare quello che valgono...




...penso sia tutto qui.

Geppetto56
03-04-2003, 20.37.34
Originariamente inviato da Paco
il mio discorso vale per uno che è razzista solo con gli stranieri
ma non vale per un leghista che invece direbbe anche la seconda frase :(
quindi doppio schifo!!! Perche i leghisti sono Italiani??credevo che venissero da un altro stato.....di ristrettezza mentale!(N)

Paco
04-04-2003, 08.26.59
Originariamente inviato da Geppetto56
Perche i leghisti sono Italiani??credevo che venissero da un altro stato.....di ristrettezza mentale!(N)

hai ragione, sono troppo buono io :p

X-5
04-04-2003, 20.41.49
Non ho mai avuto nessuna discriminazione per nessuna razza, ops scusate... ho sbagliato: la razza è una sola; quella umana. :)

Paco
05-04-2003, 11.13.38
Originariamente inviato da x-5.
Non ho mai avuto nessuna discriminazione per nessuna razza, ops scusate... ho sbagliato: la razza è una sola; quella umana. :)

;)