PDA

Visualizza versione completa : L'esistenza


Freeze
16-11-2002, 01.20.10
Stasera è una di quelle sere in cui è bello pensare alla vita.

A volte penso:

<< Cacchio...sono vivo per davvero >> :eek:

E' difficile da spiegare. Molto difficile.
Provate a pensare per un attimo che siete appena nati. Vi siete appena svegliati in questo mondo...ma con l'età che avete.

Vi guardate attorno. Osservate ed analizzate tutto ciò che vedete. Vi guardate le mani...muovete le dite e pensate:
- Hey...penso di muovere le dita e loro si muovono. Voglio alzare il braccio e lui si alza. Voglio guardare in alto e la testa e gli occhi si muovono. -

Non so se ancora sono riuscito a rendere ciò che penso in certi attimi.

Mi dico:
- Sono vivo. Sono vivo già da 17 anni e pian piano cresco. Qualcun'altro avrebbe potuto avere la mia anima e invece ce l'ho io...in questo corpo -

Ecco...è proprio questo il mio pensiero.

________________________

E dopo aver pensato questo sapete cosa penso?
Che bella la vita!!!

Non sai mai cosa ti accade.

La mia giornata potrebbe essere apparentemente programmata ma non è così:

la mattina sveglia alle 5:45
autobus alle 6:30

L'autobus...già qui non so cosa potrei trovare. Un vecchio amico...un nuovo amore...uno spunto per nuove riflessioni...
tante cose.

Arrivo a scuola e per 5 ore starò lì ad ascoltare qualcuno che parla:
non so cosa mi dirà...non so cosa diranno i miei amici....non so cosa farò con i miei amici.


La mattina mi sveglio e faccio un sorriso perchè so che qualcosa accadrà durante la giornata e questo mi diverte moltissimo.


Ho voluto condividere con voi queste cose
Non ricordo di averle mai dette a qualcuno

TyDany
16-11-2002, 01.29.13
Grande, mi piace quello che pensi, soprattutto la seconda parte :)

Molti sono annoiati dalla routine ma in fondo se ci pensiamo, la nostra vita non è per niente scontata!

E poi non sopporto una brutta abitudine che riscontro sempre di più in molta gente, il vizio schifoso di lamentarsi sempre e comunque per qualsiasi piccola cosa. Mi spiego, in una giornata ci capitano un sacco si "cose", alcune piacevoli e altre meno. Molte delle persone che conosco dimenticano immediatamente gli eventi piacevoli e non fanno altro che lamentarsi con tutti di quelli poco piacevoli.

Ma cavoli (e qui mi ricollego a Freeze che ero un pò ot) abituiamoci ad apprezzare tutte quelle piccole e piacevolissime cose che ci capitano durante il giorno, impariamo ad apprezzare la vita, smettiamola di lamentarci e pensare sempre "che schifo di vita" perchè NON E' VERO, la vita è stupenda per noi, pensate a tutti quelli che stanno molto peggio o a chi addirittura è stata tolta la possibilità di vivere......

Nothatkind
16-11-2002, 01.43.56
Ma che ottimismo stasera! :)
Bello, spero che la sbornia di buonumore non sparisca troppo in fretta, per voi... ;)
Non credo che sia sempre così bello, anzi. Il bello dei "bei momenti" è che sono picchi nella "media vita". E ci si lamenta perchè questi momenti sono rari. Se tutto fosse sempre rosa, sempre ottimismo e belle cose, non credi che ci si annoierebbe comunque? Se fossi sempre felice, potresti aspirare a qualcosa di più?

Freeze
16-11-2002, 01.44.49
Non preoccuparti di andare OT

Il discorso è molto ampio e non ci si può basare solo su ciò che ho iniziato io. Non credo di aver detto tutto ciò che volevo dire ma adesso non mi viene più niente in mente.

E' vero..molte persone sono nate per lamentarsi.
Errata corridge
Tutti noi siamo nati per lamentarci. Il tutto dipende da come viviamo solitamente.

Se tua madre/moglie ti fa sempre trovare le camicie belle lavate e e stirate...ti lamenterai se un giorno non te le fa trovare ;)

Dici bene Tydani: non bisogna guardare ai problemi ma alle cose belle.

Problemi?
Cosa sono?

Quando ero più piccolo sembrava che avessi sempre problemi. Qualsiasi cosa brutta era motivo di sofferenza.

Poi sono cresiuto un po' ed ho capito che non potevo vivere sempre con quei soffi d'aria che ti logorano lo stomaco (non mi riferisco alle puzzette :D :p). Ho imparato a fregarmene di ciò che accade!

Vado a scuola e mi becco un brutto voto?
Ecchemmifrega. Mi faccio una bella risata e mi preparo a recuperare.

Qualche anno fa mi sarei messo a piangere :eek:

Un proverbio che mi piace è:
<< E' inutile piangere sul latte versato >>

Perdi il lavoro?
Ok. Forse ti potresti trovare in una situazione non facile, ma dannarti per la tua "sfortuna" servirà a qualcosa?

Freeze
16-11-2002, 01.50.30
Originariamente inviato da Nothatkind
Ma che ottimismo stasera! :)
Bello, spero che la sbornia di buonumore non sparisca troppo in fretta, per voi... ;)
Non credo che sia sempre così bello, anzi. Il bello dei "bei momenti" è che sono picchi nella "media vita". E ci si lamenta perchè questi momenti sono rari. Se tutto fosse sempre rosa, sempre ottimismo e belle cose, non credi che ci si annoierebbe comunque? Se fossi sempre felice, potresti aspirare a qualcosa di più?


Non essere così leopardiano ;)

La felicità non è un momento di quiete dopo la tempesta


Sono le sofferenze che scatiriscono dalla felicità.

Vedi...secondo me i momenti brutti servono per farci capire cos'è la felicità.

Come faresti a capire di essere felice...se non sapessi cosa significa essere infelice?

TyDany
16-11-2002, 01.53.07
Originariamente inviato da Nothatkind
Ma che ottimismo stasera! :)
Bello, spero che la sbornia di buonumore non sparisca troppo in fretta, per voi... ;)
Non credo che sia sempre così bello, anzi. Il bello dei "bei momenti" è che sono picchi nella "media vita". E ci si lamenta perchè questi momenti sono rari. Se tutto fosse sempre rosa, sempre ottimismo e belle cose, non credi che ci si annoierebbe comunque? Se fossi sempre felice, potresti aspirare a qualcosa di più?

Vedi io sono ottimista per natura anche se a volte mi capitano dei brutti periodi (vedi ultimamente dopo che mi ha lasciato la ragazza) ma proprio per il fatto di vedere sempre tutto rosa e fiori spesso ne esco più facilmente di altri.

E poi notate una cosa, a me capita così, se affronto la giornata con un sorriso (e lo faccio quasi sempre) mi andrà sempre quasi tutto bene, se invece al contrario inizio a prendermela finisce che a catena inizia a non funzionare niente.

Come dice Freeze è inutile piangere sul latte versato, bisogna rimboccarsi le maniche e darsi da fare per ribaltare la situazione.

Quando dopo 3 anni e mezzo la mia ragazza mi ha lasciato mi è crollato il mondo addosso, non avevo più nessuno, niente mi sembrava avere più senso. Ho passato un brutto periodo dove anche al lavoro non mi riusciva niente, anche le cose più semplici diventavano insormontabili. Poi mi sono preso a sberle, ho ritirato fuori il mio solito ottimismo e mi sono rimboccato le maniche. Ho scoperto due amiche preziosissime, sto imparando a nuotare, tutto funziona per il meglio.

Non nego che ho ancora qualche ricaduta ma mi basta sentire le mie amiche e mi trona il sorriso :)

TyDany
16-11-2002, 01.54.20
Originariamente inviato da Freeze



Non essere così leopardiano ;)

La felicità non è un momento di quiete dopo la tempesta


Sono le sofferenze che scatiriscono dalla felicità.

Vedi...secondo me i momenti brutti servono per farci capire cos'è la felicità.

Come faresti a capire di essere felice...se non sapessi cosa significa essere infelice?

Giusto Freeze, e poi cos'è davvero la felicità? Forse dipende da questo. Io mi accontento di poco ;)

Nothatkind
16-11-2002, 02.00.39
Originariamente inviato da Freeze



Non essere così leopardiano ;)

La felicità non è un momento di quiete dopo la tempesta


Sono le sofferenze che scatiriscono dalla felicità.

Vedi...secondo me i momenti brutti servono per farci capire cos'è la felicità.

Come faresti a capire di essere felice...se non sapessi cosa significa essere infelice?

Aspè, non ci siamo capiti... la felicità sono i picchi dell'esistenza, non è qualcosa che a a che fare con la quiete, tutt'altro. Quelli che tu chiami "momenti brutti" io l'ho chiamata "media vita", fatta di bassi e medi... gli "alti" sono la felicità, e la sua altezza non è proporzionale al resto, è di più... :p :) Globalmente la pensiamo in modo simile, ci siamo capiti male.
Per me la felicità è quel momento che si alza dalla tua vita normale, e ti fa sentire una grande e bella botta, ma tanto grande e bella che quando passa si torna "in media", e si sente la nostalgia... che la vita sia, magari, una linea che collega pochi ma necessari e immancabili momenti di felicità? :)

TyDany
16-11-2002, 02.02.52
Io ho almeno una decine si quelle botte al giorno :eek:

Ripeto, sarà che io mi accontento di poco :)

Daniela
16-11-2002, 02.04.19
mmh magari rispondo bene quando sarò più sveglia :p ma intanto:

(K) Questo è per te Freeze e per le belle parole che mi hai detto, grazie! :) (F)

Nothatkind
16-11-2002, 02.04.59
Originariamente inviato da tydany


Vedi io sono ottimista per natura anche se a volte mi capitano dei brutti periodi (vedi ultimamente dopo che mi ha lasciato la ragazza) ma proprio per il fatto di vedere sempre tutto rosa e fiori spesso ne esco più facilmente di altri.

E poi notate una cosa, a me capita così, se affronto la giornata con un sorriso (e lo faccio quasi sempre) mi andrà sempre quasi tutto bene, se invece al contrario inizio a prendermela finisce che a catena inizia a non funzionare niente.

Come dice Freeze è inutile piangere sul latte versato, bisogna rimboccarsi le maniche e darsi da fare per ribaltare la situazione.

Quando dopo 3 anni e mezzo la mia ragazza mi ha lasciato mi è crollato il mondo addosso, non avevo più nessuno, niente mi sembrava avere più senso. Ho passato un brutto periodo dove anche al lavoro non mi riusciva niente, anche le cose più semplici diventavano insormontabili. Poi mi sono preso a sberle, ho ritirato fuori il mio solito ottimismo e mi sono rimboccato le maniche. Ho scoperto due amiche preziosissime, sto imparando a nuotare, tutto funziona per il meglio.

Non nego che ho ancora qualche ricaduta ma mi basta sentire le mie amiche e mi trona il sorriso :)
Capisco, è molto diverso "rinascere" da soli che "rinascere" aiutati da qualcuno. Non sto dicendo che una situazione è migliore dell'altra, ma che, probabilmente, quando impari a scazzarti e ad affrontare certi schiaffi senza non poter contare più su nessuno, nasci in modo diverso, più duro e meno disposto a dare troppo spazio a certe cose. In realtà, io sono fondamentalmente ottimista, ma a volte è come se mi nascondessi questo ottimismo, abituato ad aspettarmene di cotte e di crude dalle persone.
Il mio migliore amico credo che sia quello che devo ancora conoscere, probabilmente a causa mia... ;)

Freeze
16-11-2002, 02.12.35
Originariamente inviato da Nothatkind


Aspè, non ci siamo capiti... la felicità sono i picchi dell'esistenza, non è qualcosa che a a che fare con la quiete, tutt'altro. Quelli che tu chiami "momenti brutti" io l'ho chiamata "media vita", fatta di bassi e medi... gli "alti" sono la felicità, e la sua altezza non è proporzionale al resto, è di più... :p :) Globalmente la pensiamo in modo simile, ci siamo capiti male.


E' l'una di notte...te credo che non t'ho capito :D

Solitamente sto già dormendo da 3-4 ore :p :D


Forse è vero che i momenti di felicità VERI sono pochi.
Allora sai quale dev'essere l'abilità dell'ottimista?
fare in modo che la vita media si trascorra con un sorriso medio ;)

Non dico di ridere per i momenti tristi. Passerrei per uno di quelli che vuole alzare il morale a chi è a terra.
I momenti tristi sono tristi e c'è poco da ridere.
Hai voglia a sforzarti...!!!

Però non bisogna abbandonarsi ad uno stato di vita passiva dove la sofferenza ti logora pian piano.

I momenti tristi si devono vivere (giusto per comprendere, come dicevamo, il significato della felicità)..ma per poco tempo. Dopo un po' si deve uscire dalla nebbia


Dani ti mando un grosso (K)


Sono felice che tu voglia partecipare :)

Freeze
16-11-2002, 02.24.34
Originariamente inviato da Nothatkind

Capisco, è molto diverso "rinascere" da soli che "rinascere" aiutati da qualcuno. Non sto dicendo che una situazione è migliore dell'altra, ma che, probabilmente, quando impari a scazzarti e ad affrontare certi schiaffi senza non poter contare più su nessuno, nasci in modo diverso, più duro e meno disposto a dare troppo spazio a certe cose. In realtà, io sono fondamentalmente ottimista, ma a volte è come se mi nascondessi questo ottimismo, abituato ad aspettarmene di cotte e di crude dalle persone.
Il mio migliore amico credo che sia quello che devo ancora conoscere, probabilmente a causa mia... ;)

Siamo molto simili Noth ;)

Io ancora non so se sono più ottimista o più realista.

Anche io imparo dall'esperienza e come te...non conosco un "migliore amico".

Non c'è nessuno di cui mi fidi cecamente...tranne me stesso :eek:


A dirti la verità non so se esista veramente un "migliore amico".

Fidarsi di qualcuno di cui non puoi controllare neppure minimante le mosse...i pensieri.

Qualcosa...qualsiasi cosa potrebbe corrompere questa amicizia; i tuoi segreti potrebbero diventare i segreti di tutti; i tuoi progetti...potrebbero diventare progetti di qualcun'altro.

Capisci cosa voglio dire?

Come diceva Machiavelli, l'uomo per sua natura è cattivo.
Io ci credo.
Sono poche le persone veramente buone e quelle poche potrebbero non avere altre qualità necessarie per avere la mia fiducia


Se sono un po' contorto quando parlo...tenete conto dell'orario :)

succhione
16-11-2002, 02.27.58
Originariamente inviato da Freeze



Non c'è nessuno di cui mi fidi cecamente...tranne me stesso ...




...molto triste come pensiero...:rolleyes:

...spero sia solo una fase della tua vita.....(Y)

TyDany
16-11-2002, 02.28.35
Io invece sulla questione amici sono diverso, sono come uno specchio, tanto mi viene dato e tanto rendo e quando qualuno si apre con me io mi apro con lui.......

darkchild
16-11-2002, 02.32.33
Originariamente inviato da Freeze
Non c'è nessuno di cui mi fidi cecamente...tranne me stesso
Beato te....io mi fido troppo degli altri e per nulla di me stesso....sicuramente è peggio

Nothatkind
16-11-2002, 02.34.27
Originariamente inviato da Freeze


Siamo molto simili Noth ;)

Io ancora non so se sono più ottimista o più realista.

Anche io imparo dall'esperienza e come te...non conosco un "migliore amico".

Non c'è nessuno di cui mi fidi cecamente...tranne me stesso :eek:


A dirti la verità non so se esista veramente un "migliore amico".

Fidarsi di qualcuno di cui non puoi controllare neppure minimante le mosse...i pensieri.

Qualcosa...qualsiasi cosa potrebbe corrompere questa amicizia; i tuoi segreti potrebbero diventare i segreti di tutti; i tuoi progetti...potrebbero diventare progetti di qualcun'altro.

Capisci cosa voglio dire?

Come diceva Machiavelli, l'uomo per sua natura è cattivo.
Io ci credo.
Sono poche le persone veramente buone e quelle poche potrebbero non avere altre qualità necessarie per avere la mia fiducia


Se sono un po' contorto quando parlo...tenete conto dell'orario :)

Se siamo simili, spero che tu cresca "un po' meglio" rispetto a me... ;) :p
Ti capisco benissimo, ci mancherebbe. Personalmente, io sono il migliore amico di diverse persone, ma loro non sono i miei migliori amici. Non è cattiveria, è che ci manca sempre qualcosa, probabilmente io mi aspetto troppo, non c'è mai una corrispondenza perfetta tra ciò che dai e ciò che ricevi, e naturalmente le persone mica lo fanno apposta. E' la loro natura. La mia è questa, in costante ricerca di cose che nemmeno so se troverò. Ma il mio ottimismo, dopo tutto, è il continuare a cercarlo, perchè se si cerca, non dico che si debba trovare sicuramente qualcosa, ma significa che continuo a crederci. :)

darkchild
16-11-2002, 02.34.31
Originariamente inviato da Freeze
Fidarsi di qualcuno di cui non puoi controllare neppure minimante le mosse...i pensieri.
La fiducia è proprio quello...se potessi 'controllarre' mosse e pensieri che fiducia sarebbe??
'cidenti....

Nothatkind
16-11-2002, 02.35.57
Originariamente inviato da succhione


...molto triste come pensiero...:rolleyes:

...spero sia solo una fase della tua vita.....(Y)

Beh, non credo che ciò che dice significhi egoismo e basta. Magari è un concetto che andrebbe esteso un po'...

Freeze
16-11-2002, 02.37.00
Originariamente inviato da succhione


...molto triste come pensiero...:rolleyes:

...spero sia solo una fase della tua vita.....(Y)

Non so, può essere.
Ma le mie parole non scaturiscono da una fase negativa della mia vita.

Penso che sto vivendo gli anni più felici della mia vita trascorsa :)


Il problema è che vedo troppi inganni...troppa malvagità e troppa cattiveria nel mondo.

I buoni sono fessi e i cattivi se li mangiano.
In questa frase ho generalizzato un po' troppo ma rende l'idea, spero


Originariamente inviato da Nothatkind


Se siamo simili, spero che tu cresca "un po' meglio" rispetto a me... ;) :p
Ti capisco benissimo, ci mancherebbe. Personalmente, io sono il migliore amico di diverse persone, ma loro non sono i miei migliori amici. Non è cattiveria, è che ci manca sempre qualcosa, probabilmente io mi aspetto troppo, non c'è mai una corrispondenza perfetta tra ciò che dai e ciò che ricevi, e naturalmente le persone mica lo fanno apposta. E' la loro natura. La mia è questa, in costante ricerca di cose che nemmeno so se troverò. Ma il mio ottimismo, dopo tutto, è il continuare a cercarlo, perchè se si cerca, non dico che si debba trovare sicuramente qualcosa, ma significa che continuo a crederci. :)

Perfetto. Mi ci ritrovo perfettamente ;)



So che è triste. Anche la mia ragazza ci resta male quando le dico che non riesco a darle piena fiducia ma non ci riesco

Nothatkind
16-11-2002, 02.37.40
Originariamente inviato da darkchild

Beato te....io mi fido troppo degli altri e per nulla di me stesso....sicuramente è peggio
Sì, è peggio. E se non ti fidi di te stesso, c'è chi fatica a fidarsi di te. Non è cattiveria, naturalmente.
Però, io stesso, a volte, non credo a me stesso e finisco per abbandonarmi alla sconsolatezza...

Nothatkind
16-11-2002, 02.39.55
Originariamente inviato da Freeze


Non so, può essere.
Ma le mie parole non scaturiscono da una fase negativa della mia vita.

Penso che sto vivendo gli anni più felici della mia vita trascorsa :)


Il problema è che vedo troppi inganni...troppa malvagità e troppa cattiveria nel mondo.

I buoni sono fessi e i cattivi se li mangiano.
In questa frase ho generalizzato un po' troppo ma rende l'idea, spero
Non ci credo fino in fondo. Il buono è un po' fesso, forse, e il cattivo tende a mangiarselo... però, sta anche a te non farti mangiare, continuando ad essere buono, o, se preferisci, a rimanere come sei. :)

TyDany
16-11-2002, 02.40.06
Ma sono l'unico che si fida tranquillamente? E poi raramente ho preso inc#late. Sarà il mio quinto senso e un quarto che mi da una mano a scegliere le persone giuste......

TyDany
16-11-2002, 02.41.11
Originariamente inviato da Nothatkind

Non ci credo fino in fondo. Il buono è un po' fesso, forse, e il cattivo tende a mangiarselo... però, sta anche a te non farti mangiare, continuando ad essere buono, o, se preferisci, a rimanere come sei. :)

Questa mi piace:)

darkchild
16-11-2002, 02.41.53
Originariamente inviato da tydany
Ma sono l'unico che si fida tranquillamente? E poi raramente ho preso inc#late. Sarà il mio quinto senso e un quarto che mi da una mano a scegliere le persone giuste......
Io mi dico sempre di non fidarmi....finisco sempre per fidarmi....e poi me ne pento

darkchild
16-11-2002, 02.43.21
Originariamente inviato da Nothatkind
Non ci credo fino in fondo. Il buono è un po' fesso, forse, e il cattivo tende a mangiarselo... però, sta anche a te non farti mangiare, continuando ad essere buono, o, se preferisci, a rimanere come sei. :)
E' difficile rimanere sempre buoni....
...eppoi i buoni...si sa....hanno sempre meno attenzioni dei cattivi...

TyDany
16-11-2002, 02.44.30
Originariamente inviato da darkchild

Io mi dico sempre di non fidarmi....finisco sempre per fidarmi....e poi me ne pento

Io non me ne sono mai pentito, ecco un altro lato strano di me, difficilmente mi pento di qualcosa che faccio anche se è una cosa sbagliata, penso sempre che se ho sbagliato mi servirà per non commettere più quel errore e cerco subito un modo per rimediare. Ma sono così strano :eek: :confused:

Nothatkind
16-11-2002, 02.45.23
Originariamente inviato da tydany
Ma sono l'unico che si fida tranquillamente? E poi raramente ho preso inc#late. Sarà il mio quinto senso e un quarto che mi da una mano a scegliere le persone giuste......

Mah, io stesso tendo a fidarmi della gente, eccome. Beato te se sei stato fregato poche volte, vuol dire che c'è ancora speranza, e allora ho ragione io a continuare a cercare. ;)

TyDany
16-11-2002, 02.45.51
Originariamente inviato da darkchild

E' difficile rimanere sempre buoni....
...eppoi i buoni...si sa....hanno sempre meno attenzioni dei cattivi...

Io non mi ritengo ne buono ne cattivo, semplicemente ho dei principi che non violerei mai perchè da li in poi non mi sentireri più in pace con me stesso

Nothatkind
16-11-2002, 02.46.25
Originariamente inviato da darkchild

E' difficile rimanere sempre buoni....
...eppoi i buoni...si sa....hanno sempre meno attenzioni dei cattivi...
Intendi attenzioni da parte degli altri?

TyDany
16-11-2002, 02.48.02
Originariamente inviato da Nothatkind


Mah, io stesso tendo a fidarmi della gente, eccome. Beato te se sei stato fregato poche volte, vuol dire che c'è ancora speranza, e allora ho ragione io a continuare a cercare. ;)

A mio avviso bisogna soltatnto trovare le persone giuste, saperle riconoscere in mezzo a tutti gli squali che popolano questo mondo. Io tendo sempre ad analizzare una persona appena la conosco e a carpirne atteggiamenti e modi di fare per cercare di capire com'è. Forse questo mi aiuta, non so:confused:

darkchild
16-11-2002, 02.50.34
Originariamente inviato da tydany
Io non me ne sono mai pentito, ecco un altro lato strano di me, difficilmente mi pento di qualcosa che faccio anche se è una cosa sbagliata, penso sempre che se ho sbagliato mi servirà per non commettere più quel errore e cerco subito un modo per rimediare. Ma sono così strano :eek: :confused:
Quando stai male....soffri....e pensi che forse non dando fiducia a chi alla fine non se la meritava avresti evitato di arrivare a quello....arrivo sempre a chiedermi perchè l'ho fatto...

darkchild
16-11-2002, 02.51.45
Originariamente inviato da Nothatkind

Intendi attenzioni da parte degli altri?
Si....certo....

Nothatkind
16-11-2002, 02.52.38
Originariamente inviato da tydany


A mio avviso bisogna soltatnto trovare le persone giuste, saperle riconoscere in mezzo a tutti gli squali che popolano questo mondo. Io tendo sempre ad analizzare una persona appena la conosco e a carpirne atteggiamenti e modi di fare per cercare di capire com'è. Forse questo mi aiuta, non so:confused:
Sì, a me lo vieni a dire... ;) a parte gli scherzi, non è così semplice capire le persone in poco tempo... ci sono lati, caratteristiche e sfumature del carattere che necessitano di un certo rapporto, e le sorprese possono arrivare comunque... certo, l'esperienza aiuta a fare un po' di "tara" a certe persone, ma, nonostante millenni di evoluzione, l'apparenza conta eccome...
Se tu conoscessi me, ti faresti un'idea strana, probabilmente sbagliata e sicuramente largamente incompleta... ;)

Freeze
16-11-2002, 02.52.58
Originariamente inviato da Nothatkind

Non ci credo fino in fondo. Il buono è un po' fesso, forse, e il cattivo tende a mangiarselo... però, sta anche a te non farti mangiare, continuando ad essere buono, o, se preferisci, a rimanere come sei. :)

Perfetto (Y)

E' per questo che non dò a nessuno la mia completa fiducia!
Così "nessun cattivo mi può mangiare" ;)


Forse sbaglio...ma questo mio comportamento lo vedo anche un po' furbo:

se non mi rivelo agli altri...non possono sapere tutte le mie mosse e non mi possono fregare ;)

darkchild
16-11-2002, 02.54.22
Originariamente inviato da tydany
A mio avviso bisogna soltatnto trovare le persone giuste, saperle riconoscere....
Hai detto nulla....non è davvero cosa facile...
Si travestono bene...gli squali...

TyDany
16-11-2002, 02.56.12
Cavoli comincio a ritenere di essere più fortunato di quello che pensavo :eek:

Nothatkind
16-11-2002, 03.01.34
Originariamente inviato da Freeze


Perfetto (Y)

E' per questo che non dò a nessuno la mia completa fiducia!
Così "nessun cattivo mi può mangiare" ;)


Forse sbaglio...ma questo mio comportamento lo vedo anche un po' furbo:

se non mi rivelo agli altri...non possono sapere tutte le mie mosse e non mi possono fregare ;)
Io, invece, non do a nessuno il completo accesso ai miei pensieri e a ciò che credo veramente. Raggiungere quel nocciolo è un percorso duro... mi è successo di "rimanere offeso" (piccola citazione da aldo giovanni e giacomo, tanto x sorridere) in modo grave in proposito, e così molte cose me le tengo per me, e davvero non le sa nessuno. Spero, un giorno, di poterle condividere con qualcuno. In fondo, così, è una specie di tesoro che, prima o poi, verrà regalato a qualcuno che lo sappia cogliere. Non che io racchiuda chissà quali segreti o quali risposte a domande universali, ma, banalmente, le chiavi di quanto più intimo c'è in me le preservo con cura, aspettando chi ha voglia di condividerlo con me, e, contemporaneamente, aspettando che questa persona condivida le sue chiavi con me. :)
Pia illusione? Mah, intanto, cerchiamo...

darkchild
16-11-2002, 03.11.32
Originariamente inviato da Nothatkind

Io, invece, non do a nessuno il completo accesso ai miei pensieri e a ciò che credo veramente. Raggiungere quel nocciolo è un percorso duro... mi è successo di "rimanere offeso" (piccola citazione da aldo giovanni e giacomo, tanto x sorridere) in modo grave in proposito, e così molte cose me le tengo per me, e davvero non le sa nessuno. Spero, un giorno, di poterle condividere con qualcuno. In fondo, così, è una specie di tesoro che, prima o poi, verrà regalato a qualcuno che lo sappia cogliere. Non che io racchiuda chissà quali segreti o quali risposte a domande universali, ma, banalmente, le chiavi di quanto più intimo c'è in me le preservo con cura, aspettando chi ha voglia di condividerlo con me, e, contemporaneamente, aspettando che questa persona condivida le sue chiavi con me. :)
Pia illusione? Mah, intanto, cerchiamo...
E se non troverai mai nessuno 'degno' che farai...terrai sempre tutto dentro?? E magari finirai col pentirtene
Se non sei tu per primo a 'darti' è difficile che gli altri lo facciano con te...anche se nel farlo si corrono dei rischi..
Ma le cose più belle sono sempre le più rischiose...

TyDany
16-11-2002, 03.15.17
Originariamente inviato da darkchild

E se non troverai mai nessuno 'degno' che farai...terrai sempre tutto dentro?? E magari finirai col pentirtene
Se non sei tu per primo a 'darti' è difficile che gli altri lo facciano con te...anche se nel farlo si corrono dei rischi..
Ma le cose più belle sono sempre le più rischiose...

Come mi piaci Dark quando dici queste cose, io adoro il rischio, mi piace mettermi sempre in gioco, essere sempre in sfida e dimostrare si saperla superare, sono un pazzo, lo so :p

Nothatkind
16-11-2002, 03.17.23
Originariamente inviato da darkchild

E se non troverai mai nessuno 'degno' che farai...terrai sempre tutto dentro?? E magari finirai col pentirtene
Se non sei tu per primo a 'darti' è difficile che gli altri lo facciano con te...anche se nel farlo si corrono dei rischi..
Ma le cose più belle sono sempre le più rischiose...
Non mi sono spiegato. Non è che mi tenga tutto dentro, anzi, sono un gran chiacchierone e mi piace condividere pensieri e idee con le persone. Però, c'è una piccola parte che non emerge completamente, un qualcosa che rimane dentro e che mi tengo per me. Io mi "do", ma non tutto può essere mostrato a chiunque, non sei d'accordo? Apriresti i tuoi pensieri e sentimenti più reconditi al primo che incontri, o vuoi, pretendi una certa fiducia, sensibilità e tutto ciò che c'è intorno? ;)

darkchild
16-11-2002, 03.23.47
Originariamente inviato da Nothatkind

Non mi sono spiegato. Non è che mi tenga tutto dentro, anzi, sono un gran chiacchierone e mi piace condividere pensieri e idee con le persone. Però, c'è una piccola parte che non emerge completamente, un qualcosa che rimane dentro e che mi tengo per me. Io mi "do", ma non tutto può essere mostrato a chiunque, non sei d'accordo? Apriresti i tuoi pensieri e sentimenti più reconditi al primo che incontri, o vuoi, pretendi una certa fiducia, sensibilità e tutto ciò che c'è intorno? ;)
No...ok....avevo capito...chiaro che non ci si può aprire appieno con tutti....
Quel che volevo dire è che non puoi solo 'pretendere' la fiducia...bisogna sapere anche darla....sennò si finisce muro contro muro...e si rischia di perdere qualcosa d'importante :(
Il rischio c'è...sempre....bisogna saper rischiare....e farlo con la persona giusta....
Ma finchè non provi e non rischi non saprai mai chi è quella persona...

Nothatkind
16-11-2002, 03.33.49
Originariamente inviato da darkchild

No...ok....avevo capito...chiaro che non ci si può aprire appieno con tutti....
Quel che volevo dire è che non puoi solo 'pretendere' la fiducia...bisogna sapere anche darla....sennò si finisce muro contro muro...e si rischia di perdere qualcosa d'importante :(
Il rischio c'è...sempre....bisogna saper rischiare....e farlo con la persona giusta....
Ma finchè non provi e non rischi non saprai mai chi è quella persona...
Ultima cosa, poi vado a letto.
Un momento, io non stavo parlando strettamente di fiducia, ma di sentimenti strettamente intimi. Io tendo comunque a dare fiducia, si parla, ci si conosce e, proseguendo, si diventa sempre più intimi, impari a conoscermi per quello che sono, vedendo pure che sono tendenzialmente un po' introverso e ombroso, per certe cose. Ma non chiudo la porta in faccia a nessuno a priori. Anzi, sono il primo a cercare di approfondire il rapporto. Se non è dare fiducia, questo. ;)
Però, se non ne vale la pena, un certo limite di intimità non lo si oltrepassa mai.
Io ti posso dire che sono così e cosà, che mi piace il romanticismo, le carezze, la dolcezza, ma pure il divertimento, lo stare soli quando serve, che sono criticone e un po' lunatico, che non mi va bene mai niente, questo e quell'altro... però, c'è anche qualcos'altro, ti pare? E' una cosa in più che si raggiunge solo con un certo tipo di rapporto, non significa che chiudo le porte di me stesso al mondo.

Ma che thread che è venuto fuori! Bello, mi interessa assai! :)
Ora vado a letto ,sono stanchino...

Freeze
17-11-2002, 12.37.32
Nothatkind...posso dire che tutti i post che hai fatto li potrei copiare e postare uguali uguali :)

Tranne l'ultimo:

io non sono introverso...anzi, tutt'altro.

Sono molto estroverso, prendo subito confidenza con le persone che conosco (chi me lo concede, ovviamente)...sono molto giocherellone.

Però non mostro i miei pensieri più profondi.

Non sono falso con le persone: non mostro una faccia per nascondere l'altra. Mostro mezza faccia lasciando in penombra l'altra. Ogni tanto giro un po' il volto lasciando intravedere una parte dell'altra metà faccia, ma niente di più.

Qualcuno potrebbe tentare di scrutare dentro di me, ma non vi riuscirà.
Alle domande dirette, che arrivano fin dentro di me, dò delle mezze risposte se non voglio rispondere e a volte...ahimè...anche qualche bugia mi protegge. Ma d'altronde...chi è che non dice qualche piccola bugia?

Nothatkind
17-11-2002, 12.45.20
Beh, direi che hai centrato perfettamente il problema.
Ho detto che sono un po' introverso, non del tutto... dipende soprattutto dai momenti, probabilmente ha a che fare con il mio naturale essere lunatico... per il resto ti comprendo benissimo, l'approccio è molto simile, e la parte più intima preferisco tenermela per me, almeno per il momento, o almeno lasciarla immaginare o supporre... ;)

byex
:)