PDA

Visualizza versione completa : Questione di scelte


Skorpios
29-08-2002, 19.50.00
Sintassi
Fissando le sue equazioni
un uomo dichiarò che l'universo aveva avuto un inizio.
C'era stata un'esplosione, disse.
Un'esplosione primordiale e l'universo era nato.
E si sta espandendo, aggiunse.
Calcolò perfino la durata della sua esistenza:
dieci miliardi di rivoluzioni della Terra intorno al sole.
L'intero globo applaudì;
stabilirono che i suoi calcoli erano scienza.
Nessuno pensò che suggerendo l'idea dell'inizio
dell'universo
quell'uomo aveva semplicemente rispecchiato la sintassi della sua lingua madre;
una sintassi che esige un inizio, come la nascita, e uno sviluppo, come la maturazione,
e una fine, come la morte, in qualità di fatti.
L'universo è nato
e sta invecchiando, ci assicurò l'uomo,
e morirà, così come muoiono tutte le cose,
come lui stesso morì dopo aver confermato a livello matematico
la sintassi della sua lingua madre.

L'altra sintassi
L'universo è davvero iniziato?
La teoria dell'esplosione primordiale è esatta?
Queste non sono domande, anche se possono apparire tali.
E' la sintassi che ha bisogno di un inizio, uno sviluppo e una fine come affermazioni del fatto che solo la sintassi esiste?
Questa è la vera domanda.
Ci sono altre sintassi.
Ce n'è una, per esempio, che richiede che vari livelli di intensità siano accettati come fatti.
In questa sintassi niente inizia e niente finisce;
di conseguenza, la nascita non è un evento chiaro e ben definito,
ma uno specifico tipo di intensità,
così come lo sono la maturità e la morte.
Esaminando le sue equazioni, un uomo di tale sintassi scopre
di aver calcolato una varietà sufficiente di livelli di intensità
per poter affermare con certezza
che l'universo non è mai iniziato
e non finirà mai,
ma che è passato, sta passando e passerà
attraverso infinite fluttuazioni di intensità.
Quell'uomo potrebbe giungere alla conclusione che l'universo stesso
è il carro dell'intensità
e che ci si può salire a bordo
per viaggiare attraverso cambiamenti senza fine.
Egli trarrà tale conclusione, e molte altre,
senza magari rendersi conto
che sta semplicemente confermando
la sintassi della sua lingua madre.




Carlos Castaneda, Il lato attivo dell'infinito

IrONia
29-08-2002, 21.06.40
voto x la seconda.


ciao:D:D:D

Skorpios
29-08-2002, 21.52.10
Originariamente inviato da ironia
voto x la seconda.


ciao:D:D:D


(Y)

indiano2
29-08-2002, 23.17.10
L'universo è nato
e sta invecchiando, ci assicurò l'uomo,
e morirà, così come muoiono tutte le cose,
come lui stesso morì

indiano2
29-08-2002, 23.18.43
Oopsss.
io voto per la prima e chi non è mai morto...... dica, dica ;)

Skorpios
29-08-2002, 23.42.09
Originariamente inviato da indiano2
Oopsss.
io voto per la prima e chi non è mai morto...... dica, dica ;)


La tua sintassi è relativa al corpo fisico.
Ed è già perfettamente dimostrata. :)

Ci sono altre sintassi. ;)

indiano2
30-08-2002, 00.00.05
Ci sono altre sintassi
Verrai con me - dissi -senza che nessuno sapesse dove e come palpitava il mio stato doloroso, per me nonv'era garofano né barcarole,null'altro che una ferita aperta nell'amore.
Ripetei. vieni con me, come se morissi, e nesuno vide sullamia bocca la luna che sanguinava........
Ma quando udii la tua voce ripeter "verrai con me"
fu come se scatenassi dolore, amore, la furia del vino incarcerato....
e di nuovo nella mia bocca sentii un sapor di fiamma, di sangue e di garofani, di pietra e bruciatura.
Neruda - 100 sonetti d'amore, canzon e di gesta

sarahkerrigan
30-08-2002, 07.07.50
Energia....tutto si rimescola nel tempo...l'intensità non è altro che energia....un corpo muore e l'energia che lo lascia (anima?) ritorna disponibile all'universo per continuare il ciclo della vita....voglio pensarla così.

:) Skorpy...io mi ci perdo sempre nei tuoi thread...specialmente la mattina presto quando sono ancora intorpidita:) ...poi, cavolo, potevi postarlo due minuti dopo "Citazioni" eh?!!!:) (K)