PDA

Visualizza versione completa : Soddisfatti o cavoli vostri


elementale
26-06-2002, 22.39.25
La vostra vita dal punto di vista professionale (lavoro o studi) vi fa sentire realizzati ?
Cazzo come mi sento irrealizzato in questo periodo non mi era mai successo prima.
Eppure ho scelto informatica alle superiori su consiglio dei miei genitori perchè dicevano che un giorno avrei trovato sicuramente lavoro (era il lontano 1989).
Avevano ragione infatti è dal '97 ormai che sono nel mondo del lavoro grazie al mio indirizzo scolastico ma scoprire a quasi 26 anni che forse ho sbagliato tutto mi fa sentire davvero molto impotente e abbastanza frustrato.
E' dura vedersi allo specchio e notare dietro le proprie spalle che la strada che volevamo fare non era quella.
Purtroppo a questo punto mi sa che è molto difficile buttare tutto giù e ricominciare pensando veramente a quello che si voleva fare in partenza, anche perchè la scelta non coinvolge solo te ma anche altre persone (ad esempio la mia girl visto che il prox anno ci sposiamo :p )
Come dicono i proverbi ? Chi si acconta gode ? e come disse anche un grande cantante "lo scopriremo solo vivendo" :D

ThisKaunt
26-06-2002, 23.41.38
Ciao elementale,
*azzo! Hai 26 anni! (sono pochi - ndr -)
Ti sposi, capisco, questo incrementa le difficolta', ma immagino che la tua girl non sia una vecchietta.....
I cambiamenti li puoi fare finche' sei giovane.......
Chi si accontenta non gode proprio niete! Bisogna sapersi accontentare.
Ciao

IrONia
27-06-2002, 02.54.16
Originariamente inviato da elementale
La vostra vita dal punto di vista professionale (lavoro o studi) vi fa sentire realizzati ?
Cazzo come mi sento irrealizzato in questo periodo non mi era mai successo prima.
Eppure ho scelto informatica alle superiori su consiglio dei miei genitori perchè dicevano che un giorno avrei trovato sicuramente lavoro (era il lontano 1989).
Avevano ragione infatti è dal '97 ormai che sono nel mondo del lavoro grazie al mio indirizzo scolastico ma scoprire a quasi 26 anni che forse ho sbagliato tutto mi fa sentire davvero molto impotente e abbastanza frustrato.
E' dura vedersi allo specchio e notare dietro le proprie spalle che la strada che volevamo fare non era quella.
Purtroppo a questo punto mi sa che è molto difficile buttare tutto giù e ricominciare pensando veramente a quello che si voleva fare in partenza, anche perchè la scelta non coinvolge solo te ma anche altre persone (ad esempio la mia girl visto che il prox anno ci sposiamo :p )
Come dicono i proverbi ? Chi si acconta gode ? e come disse anche un grande cantante "lo scopriremo solo vivendo" :D

penzo anch'io spesso di aver sbagliato tutto...e io sono ragioniere.....


come dici tu ..purtroppo...Come dicono i proverbi ? Chi si acconta gode ? e come disse anche un grande cantante "lo scopriremo solo vivendo:(


ciaoooooo:D :D :D

elementale
27-06-2002, 19.00.28
Mi segno tutti gli errori su un post-it e me lo appicico da qualche parte nella bara in attesa della prossima vita così almeno saprò da dove ricominciare :D :D :D

drakula
28-06-2002, 00.34.48
Intanto comincia a segnarti questo

NON SPOSARTI!!!!!!!!

:D :D :D

Geppetto56
28-06-2002, 03.07.00
A questo punto hai due alternative o continui su questa strada o ti armi di coraggio (TANTO CORAGGIO)e riparti da zero cercando di non sbagliare scelte.
In ogni caso valuta bene perche deciderai x la tua vita.
In bocca la lupo
Bay

elementale
28-06-2002, 17.48.54
Si penso che il cambiamento ci sarà ma in un futuro non molto prossimo perchè ho innanzitutto bisogno di una solida base economica in vista di un probabile periodo di magra economica.
La speranza è l'ultima a morire si dice anche :p

Nothatkind
28-06-2002, 18.42.49
Se deciderai di provare a rimettere in gioco la tua vita, io voterò (Y) (Y) . Se puoi, evita di guardarti indietro con troppi rimpianti, a volte è meglio un errore da giovane (beh, purchè non sia troppo grosso!!! :p) che un rimpianto da vecchi.
Qual è la strada che riterresti giusta per te? Tieni presente che c'è gente che a 30 anni inizia l'università per fare quello che ha sempre desiderato fare. Se i problemi sono altri, ad esempio economici, beh, ti capisco...
Guarda, anche io ho seguito un percorso simile, facendo studi da perito elettronico e telecomunicazioni, iniziando a lavorare, ma... non era la mia strada, detesto quel genere di lavoro e quel campo, ma l'ho capito che ormai ero alla fine delle superiori, e sono andato avanti lo stesso. A 22 anni, cioè un paio di anni fa, ho deciso di piantare il lavoro, iniziare e terminare il servizio civile, ed iscrivermi all'università, seguendo un percorso totalmente diverso... adesso sono contento, comunque vada, faccio quello che desidero fare, e se mi andrà fatta male, beh, non avrò rimpianti da questo lato.
Nel tuo caso, con un matrimonio alle porte, la cosa si complica... tu cosa vorresti fare, che lavoro ti interesserebbe?

elementale
28-06-2002, 20.12.19
Beh sono stato da sempre uno sportivo e quindi amante della vita attiva.
Adoro la natura e ho tentato anche i concorsi in forestale con risultato negativo.
Se sicuramente avessi frequentato un istituto ISEF ora sarei molto ma molto + soddisfatto di adesso.
Appena avrò un bel gruzzoletto mi farò un viaggetto in Tibet per perdere il mio pensiero in orizzonti vasti e maestosi.
Ho bisogno proprio di un momento per dirmi: "ALT !!! Che diavolo vuoi veramente ?"