PDA

Visualizza versione completa : Berlusca & Co.


Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 [21] 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42

Lello
11-01-2003, 11.58.37
A Firenze il battesimo
della "Cosa 3"


L'INATTESO lancio pubblicitario di Piero Fassino ha funzionato, creando l'effetto Palavobis. Migliaia di persone s'accalcano dentro e fuori il palazzetto di Firenze. Qui sei anni fa nacque e subito morì la "Cosa 2" di D'Alema, con meno problemi d'ordine pubblico. Qui ieri notte è nata la "cosa" di Sergio Cofferati. Se sarà un partito, una federazione, un movimento o soltanto un'altra mina vagante della politica italiana, saranno i prossimi mesi a dirlo. Cofferati, come era prevedibile, ha attaccato Berlusconi e non ha speso una parola su Fassino o D'Alema. Ha insomma raccolto al volo la bandiera dell'unità dell'Ulivo che Fassino gli aveva lasciato col suo sfogo e l'ha sventolata fra le ovazioni. La bandiera del primo Ulivo, quella "vittoriosa del '96" e del governo Prodi, dopo il quale "si sarebbe dovuti andare al voto".

Certo che la nuova cosa, a differenza delle precedenti, nasce in un bagno di folla e da un'investitura di massa. Fra i duellanti della sinistra, non c'è dubbio che il cuore del popolo batta da questa parte. La nomenclatura della Quercia può ripetere che "con i leader che scaldano il cuore non si vincono le elezioni", ma intanto l'applausometro di Firenze impazzisce quando Nanni Moretti risponde: "In compenso abbiamo tanti leader che non scaldano il cuore e ci fanno pure perdere".

In serate come queste si prova invidia per i colleghi stranieri che possono raccontarla come l'ennesima bizzarria di un paese anomalo. In fondo, non dovrebbe esserci nulla di drammatico in un convegno dove le stelle sono un ex sindacalista ora impiegato alla Pirelli e un regista di storie molto private, che si trovano con un pugno di professori e capi del volontariato per ripetere tutti insieme concetti quasi banali in qualsiasi democrazia.
Quale avvocato di Minneapolis, casalinga di Francoforte o pensionato di Lione non potrebbe concordare sul fatto che un governo non deve far leggi su misura come la Cirami o che non si possa riscrivere la Costituzione con un premier che possiede la maggioranza dei media? In quale altro Paese una riforma delle pensioni non si può fare se non c'è accordo fra governo e opposizione? Quale buon parrocchiano della terra non potrebbe sottoscrivere l'idea pacifista di Cofferati per cui "il terrorismo che uccide gli inermi non si combatte con guerre che uccidono gli inermi"?

Soltanto nell'Italia dell'egemonia berlusconiana queste potevano diventare pericolose idee sovversive, roba da comunisti. Soltanto nell'impazzimento della politica un convegno fra un ex sindacalista, un regista e un pugno di professori moderati può assurgere al ruolo minaccioso di prodromo rivoluzionario, assalto al palazzo d'Inverno. Ma siccome con l'impazzimento della politica abbiano a che fare, unica speranza è trovarci del metodo. E un metodo forse c'è, in Fassino come in Cofferati. Anche se è difficile spartire torti e ragioni in una sinistra che sembra brava soprattutto a dividersi ogni volta che Berlusconi ne ha bisogno.

La sparata di Fassino, a prima vista, può sembrare insensata e controproducente, quasi impolitica. Non è politica dire
"Cofferati non mi piace", battendo un pugno sul tavolo. Politica sarebbe chiedersi come mai piaccia a milioni di persone e perché se una manifestazione contro il governo la organizza l'Ulivo al completo ci vanno in due o trecentomila e quando l'ha indetta Cofferati ci sono andati tre milioni, quando l'ha organizzata Moretti erano un milione e perfino i no global riescono a portare più gente in piazza. Ma nemmeno è politica è stare fuori dal gioco come fa Cofferati, senza assumersi responsabilità dirette, libero di impallinare ogni volta la linea del partito dall'ufficio studi della Pirelli.

http://www.repubblica.it/gallerie/online/politica/firenze/7_g.jpg

Il guaio è che queste sinistre duellanti hanno interessi divergenti e li perseguono ben oltre quello comune che le dovrebbe guidare. La maggioranza dalemiana, alla quale Fassino sembra essersi allineato, tesse da anni l'identica tela di Penelope che consiste nel provocare divisioni dell'Ulivo per poi offrirsi di comporle. E' un gioco che parte da Gargonza, subito dopo la vittoria del '96, passa dalla caduta di Prodi e arriva fino a oggi, con la scomunica della minoranza interna.

Ogni volta si ripete puntuale anche il pretesto: il tavolo delle regole con Berlusconi. Un sistema formidabile per spaccare l'Ulivo, visto che la base elettorale ostinatamente continua a non fidarsi del Cavaliere. Con qualche ragione. D'altra parte Cofferati non ha interesse per ora a scendere apertamente nella contesa. Conosce i suoi polli e sa che gli offriranno ogni settimana, da qui all'eternità, l'occasione per criticarli in maniera efficace e popolare, che gli garantiranno nei secoli il ruolo di autentico interprete della volontà popolare. Dalla finestra della Pirelli dunque continuerà a godere di una magnifica vista sugli errori dei dirigenti ds. Ha avuto ragione sull'articolo 18, ha avuto ancora ragione sulla pace e perfino sul "portavoce unico", di cui non si parla neppure più. Non è difficile immaginare che avrà ragione sulle riforme istituzionali e su quella delle pensioni. La scissione è l'ultimo dei suoi pensieri. Oggi sarebbe un favore alla maggioranza. Gli basta rimanere a guardare la riva del fiume, dove prima o poi, passeranno i cadaveri. E l'obiettivo del cinese non è creare un altro partito ma appunto una nuova cosa, con dentro tutta la sinistra che va dai ds ai verdi ai comunisti, per diventarne leader a furor di popolo e con la benedizione esterna di Romano Prodi, il quale ha memoria d'elefante e sarà disposto a perdonare D'Alema non prima del prossimo secolo.

In questa lotta di titani, è inutile aggiungerlo, a rimetterci finora è soltanto il popolo di sinistra. Che rimane in mezzo alla sparatoria, senza convincersi del tutto a stare da una parte o dall'altra, mentre il reggimento berlusconiano avanza e si mangia ogni giorno un pezzo di democrazia, un pezzo di economia e tutto il futuro. Il povero popolo di sinistra che ha un partito con un terzo o la metà dei voti dei partiti fratelli in Europa ma che in compenso conta più correnti della Dc di Fanfani. Il bel popolo fatto della gente appassionata che è corsa ieri al Palasport di Firenze e che, diciamo la verità, si meriterebbe di meglio.

http://www.repubblica.it/online/politica/girofirenze/maltese/maltese.html

La galleria di immagini di Firenze
http://www.repubblica.it/gallerie/online/politica/firenze/index.html

Lello
11-01-2003, 12.02.27
Una vignetta dal Riformista...

http://www.ilriformista.it/imagesfe/striscia_8194_img.gif

la satira dalemiana...
fa ridere??? :D

Giorgio Drudi
12-01-2003, 09.50.48
Originariamente inviato da Lello

Invece di pistolotti senza nesso
perché non dici perché non ti piace Cofferati..
e se vuoi, scendendo al nostro livello...
dirci come la pensi...
visto che posti solo in un 3d politico...
vorrai pur dire qialcosa di politico che non sia il predicozzo moraleggiante...

Thanks...

P.S.: Ci sono tanti 3d, in cui io, Paco ed altri postiamo, con argomenti sicuramente più vicini alla tua sensibilità..
sicuramente potrebbe arricchirsi la discussone... allora?
Ti aspettiamo... :)
Non ho bisogno di detestare qualcuno per riflettere sulla politica.
Il nesso non lo hai trovato perchè non lo vuoi trovare, anzi credo che tu non l'abbia neanche cercato.
Il livello in cui abito permanentemente è quello umano; certamente se dopo aver vissuto una trentina d'anni più di te vedessi il mondo come lo vedi tu vorrebbe dire aver vissuto senza crescere ma non è così e tu me lo dimostri spesso.
Non ho tempo per seguire altri 3d e per ora rimango qui, nonostante il tuo fastidio per voci diverse in quello che devi considerare un 3d di comunicazione interno al tuo partito...
Stai bene, se puoi... io te lo auguro:)
PS Cosa cambi sensibilità a seconda dei 3d? ..E non mettere sempre in ballo gli altri...sono certo che non sei stato delegato:S (N)

Lello
12-01-2003, 10.33.53
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

...........

:rolleyes: Ma come devo fare con te...?

davlak
12-01-2003, 11.23.05
Stavo quasi per astenermi, leggendo il post di giorgio drudi.

Non parlo di politica, non ne sono all'altezza (in termini di aggiornamenti)...però questo 3d fino a un certo punto l'ho seguito, mi interessava...

Ragazzi é diventato di una noia mortale, non ci sono confronti, non ci sono idee proprie, é diventato una bacheca asettica.

Boh, contenti voi...

Giorgio Drudi
12-01-2003, 11.36.43
Originariamente inviato da Lello


:rolleyes: Ma come devo fare con te...?
Lello ti ringrazio per il " dovere" che senti...:)
anche io continuerò a preoccuoarmi per te... :)

Giorgio Drudi
12-01-2003, 11.51.16
Originariamente inviato da davlak
Stavo quasi per astenermi, leggendo il post di giorgio drudi.

Non parlo di politica, non ne sono all'altezza (in termini di aggiornamenti)...però questo 3d fino a un certo punto l'ho seguito, mi interessava...

Ragazzi é diventato di una noia mortale, non ci sono confronti, non ci sono idee proprie, é diventato una bacheca asettica.

Boh, contenti voi...

Anch'io lo trovo noioso e suppongo d'aver contribuito a renderlo tale.
Se ho capito bene un'altro motivo e quello della "bacheca" di trasmissione di "comunicati" (che non leggo mai fino in fondo), e sono d'accordo.
Però, lasciamelo dire...gli anni sessanta erano... autentici...si contestavano i propri partiti e si guardava in alto...
non possono tornare...ma c'è qualcosa che fa presagire una nuova stagione. Io dico che non può che cominciare così "FUORI DAI PARTITI ":)

Lello
12-01-2003, 11.57.50
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Anch'io lo trovo noioso ...
(Y) (Y) (Y)
Secondo voi perché invitavo Giorgio a farsi un giro tra i vari 3d...
sì è una bacheca...
perché il vero Berlusca & Co è scritto nei 3d sulla pace, sull'intolleranza, sul cinema....
sulla TV spazzatura...

Bacheca...
passerà...
oggi si appendono le idee...
o più miseramente le notizie...

domani si comincerà a discutere...

scusate se ho contribuito ad annoiarvi...
l'ho fatto in buona fede...

Ciao a Giorgio, Davide, Cecco, Lilith, The Prof, Paco.... e tutti i partecipanti.... :)

davlak
12-01-2003, 11.59.56
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


... e suppongo d'aver contribuito a renderlo tale....


beh, giorgio, ormai mi conosci e sai che quando devo attribuire dei meriti o esprimere disapprovazione non ho peli sulla lingua.
In questo caso ho sentito il dovere di quotarti in senso buono, solo per dirti che a te noioso non ti ci trovo mai.
Se poi, a volte, mi fai incazzare, tu come altri, é un altro discorso, ma é senz'altro una nota positiva, questa.
Uno é noioso quando suscita indifferenza, e non é il tuo caso.
:)

Lello
12-01-2003, 12.36.17
Il direttore del Tg5 accusa L'Unità: istiga al terrorismo

Ci risiamo. L’Unità come «cattiva maestra» che istiga il terrorismo, «lincia» Enrico Mentana e suggerisce a oscuri militanti delle nuove Br di ripetere un trattamento come quello riservato a Guido Gentili, direttore del Sole24ore. La stessa gravissima associazione che fu risevata a Cofferati dopo l’omicidio di Marco Biagi, viene ora riproposta dal direttore del Tg5 e megafonata sulla prima pagina di «Libero».

Titolo di apertura a sei colonne, con un bel virgolettato: «”L’Unità mi lincia, e le Br...”». Catenaccio: «Enrico Mentana, dopo essere stato processato dal sindacato per non aver aderito allo sciopero, teme di finire nel mirino dei terroristi». Addirittura. Parte in prima l’intervista di Renato Farina, che crea un clima noir da caccia alle streghe: il direttore del Tg5 «sta andando da qualche parte in treno. Non diciamo dove. Tra poche righe capirete perché: ci vuole prudenza, girano terroristi». Mentana, infatti, lamenta un «linciaggio» e punta il dito sul titolo dell’Unità («Mentana a testa bassa contro il sindacato»). «Leggilo, per favore, pensando a quel che sta accadendo in queste ore», chiede il Chicco Mediaset cercando (e trovando) complicità nel primo editorialista di «Libero». E aggiunge: «Spero che coloro che hanno inseguito Guido Gentili non siano lettori dell’Unità. C’è gente poco raccomandabile che gira in questo periodo» (chi, i giornalisti del quotidiano diretto da Furio Colombo o le Br?). Poco dopo si capisce: «Pensa chi colpiscono queste persone, professionisti non di destra, border line, moderati che cercano il dialogo... I traditori...».

Così, il direttore del Tg5 da il là al pesante teorema «Unità-terrorismo», e Farina ci si butta con tutte le scarpe senza risparmiare nemmeno i girotondini: «O stai con la sinistra o sei un traditore del regime», ergo, sei nel mirino terrorista. Eppure Mentana ricorda di aver criticato «la gaffe di Berlusconi» sull’omicidio D’Antona, definito dal premier «una resa dei conti nella sinistra». Adesso si rimangia questa dimostrazione di autonomia? Sembra di sì. Furio Colombo «non ha gradito», continua il Chicco Mediaset, e accusa il direttore di questo giornale di averla detta grossa sulla strada spianata nel mondo del lavoro ai giovani berlusconiani.

Mentana, ormai sul bilico della crisi di nervi, nel suo sentirsi «un isolato» si vanta di avere «rotto il tabù dello sciopero» il 20 dicembre. «Avrei dovuto scioperare, o avrei dovuto consentire il successo di un’astensione dal lavoro per erigere un monumento alla concorrenza?». Insomma, proprio lui che dirige il giornale che sta tallonando il Tg1 Rai, come poteva essere solidale con i lavoratori che protestano per la crisi a Viale Mazzini?

http://www.unita.it/images/2003gennaio/mentana1.jpg

Curiosa la riappacificazione con Vittorio Feltri, direttore di «Libero». Fra i due non corre buon sangue, dalla sparizione del quotidiano nella rassegna stampa «di lusso» del Tg5, come ricorda Farina, quella del mattino. Una battaglia che pare nasconda il veto de «Il Giornale», primo concorrente di «Libero». Così Feltri per due giorni dedica l’apertura al caso Mentana («Processo bulgaro»), magari per far cadere il direttore del Tg5 nel trabocchetto della sua tesi: Mediaset e il Tg5 sono un covo di comunisti...

Sul ricorso subito dalla Fnsi per le violazioni sindacali, Mentana attacca Paolo Serventi Longhi. Ma non smentisce di essersi abbandonato a urli e improperi verso i membri del Cdr (è una delle denunce del ricorso): colpa dell’«adrenalina» da super lavoro, «urli tu, urlo io, dov’è la violazione sindacale?». Peccato che l’urlo e l’insulto dell’ex enfant prodige di Mediaset siano all’ordine del giorno negli studi del Palatino, cresciuti di volume di pari passo con il suo potere. Ormai è vissuto dai redattori come un «dominus incondizionato» da undici anni di guida del Tg5 (domani il compleanno, dal 13 gennaio 1992). Non solo insostituibile professionalmente, tanto più con la crisi della Rai, (anche se girano voci che aspiri alla guida del «Corriere della Sera»), ma detentore anche di un controllo gestionale, data l’assenza di un direttore del personale da più di un anno. Si raccontano «insulti pubblici e mirati» come prassi quotidiana, seguiti da «scuse e promesse» nella stanza del capo, fino alle ultime «intimidazioni». Dai muri dei corridoi di Viale Aventino è un accavallarsi di «tazebao»: documenti e lettere, chi firma la sodiarietà al Cdr sottoscrive anche la raccolta di testimonianze che escludono «pressioni da chicchessia». Il clima «è di gran confusione», dice qualcuno, «atmosfera pessima e pesante, stanno tutti zitti», dicono altri, e sul Cdr grava l’accusa di «delazione al sindacato». In redazione c’è chi lamenta una «spaccatura alimentata dal direttore», fra chi plaude al «risveglio, dopo dieci anni non chiudiamo più un occhio su insulti e attacchi», chi si schiera a fianco di Mentana e chi è «stufo delle polemiche». E tutti confidano in un chiarimento nell’assemblea di martedì, nella quale si discuterà anche delle dimissioni o del rinnovo del comitato di redazione.

http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO=&TOPIC_ID=22325

http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO=&topic_id=22327

Paco
12-01-2003, 14.20.23
Bella questa bacheca, si leggono cose interessanti. Soprattutto non si vedono oppositori, nessuno strappa gli annunci. Funziona bene questa bacheca, bella perchè non ci trovo mai messaggi dell'altra ala. Chissà perchè! Eppure questa bacheca è aperta a tutti! Mhà!

Giorgio Drudi
12-01-2003, 15.03.42
Originariamente inviato da Paco
Bella questa bacheca, si leggono cose interessanti. Soprattutto non si vedono oppositori, nessuno strappa gli annunci. Funziona bene questa bacheca, bella perchè non ci trovo mai messaggi dell'altra ala. Chissà perchè! Eppure questa bacheca è aperta a tutti! Mhà!
Proprio miserino...questo post.(N)

Giorgio Drudi
12-01-2003, 15.33.15
Originariamente inviato da Paco



Circa diecimila persone riunite al Palasport
Il regista: "Stasera non nasce nessun nuovo partito"
Firenze, bagno di folla
per Moretti e Cofferati
Grande attesa per l'ex leader della Cgil


FIRENZE - "Non è un precongresso, stasera a Firenze non nasce un nuovo partito. Ci sono solo tante persone di sinistra che vogliono parlarsi e parlare anche agli altri, magari a quelli che stanno nel centrodestra". Nanni Moretti, ai microfoni di Novaradio, descrive così la serata dei girotondi fiorentini. Il faccia a faccia tra il regista e l'ex leader della Cgil, Sergio Cofferati. Nel Palasport ci sono oltre 3.000 persone quando la manifestazione con Sergio Cofferati e Moretti deve ancora cominciare. Tantissimi i giovani presenti.

Intorno al palco solo bandiere della pace. Sul palco saliranno prima di Cofferati i rappresentati delle tre organizzazioni che hanno voluto questa manifestazione: Vito Sacconi (aprile), Ornella De Zordo (laboratorio per la democrazia) e Paolo Beni (presidente provinciale dell'Arci di Firenze).
In platea siedono il filosofo Gianni Vattimo, europarlamentare dei Ds, il filosofo Paolo Flores d'Arcais, direttore della rivista 'Micromega', la scrittrice Lidia Ravera, lo storico inglese Paul Ginsborg, il geografo Francesco Pancho Pardi. Numerosi anche gli esponenti dei Dsm tra i quali i parlamentari Giovanna Melandri, Pietro Folena, Fabio Mussi, Gloria Buffo. Tra il pubblico anche Giuliano Giuliani. Tutti hanno sul bavero la coccarda della manifestazione. Semplice lo slogan: "Io ci sono".

Riguardo alle fibrillazioni a sinistra che hanno accompagnato l'appuntamento fiorentino, Moretti diventa ironico: "A sinistra c'è sempre stata la voglia di farsi del male, una sorta di gene dell'autodistruzione". Così dentro il Palasport. Fuori altre migliaia di persone sono accalcate ai cancelli, senza possibilità di entrare nella struttura ormai stracolma.

(10 gennaio 2003)

http://www.repubblica.it/online/politica/girofirenze/girofirenze/girofirenze.html

Questo è quello che cerco. Il magna magna è da abolire!
Riunione post-prandiale? O pre? Non conosco le loro abitudini:confused:

Lello
12-01-2003, 15.43.19
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

Riunione post-prandiale? O pre? Non conosco le loro abitudini:confused:
:D :D :D
Post... prandiale...
e consumato nelle loro case...

c'era tantissima gente... comune, fuori dal comune....

hanno fatto anche notte fonda...
ripresi ebbri di felicità dal TG3.... :D (D) (B) (D)

Al popolo del centro-sinistra dagli un leader popolare
e si ubriacano subito...

al prossimo raduno gli facciamo la prova palloncino...

:eek:

Si scherza eh Drudi... ;)

Lello
12-01-2003, 16.02.40
Rispondo a Giorgio, perché alcuni suoi post mi hanno fatto pensare
e convenire su alcune sue riflessioni...

Parto dal mancato riconoscimento degli elettorati,
mi pare di capire cosa maggiormente vera in quello di Centro Sinistra,
con i propri rappresentanti...

non una crisi della rappresentanza come quella avvenuta e superata agli inizi degli anni 90 con Tangentopoli e la crisi di rappresentatività sindacale...
(all'epoca partecipai ad un gruppo di ricerca dell'IRES CGIL e verificammo che la crisi era stata superata, seppur con grossi sacrifici.. crisi dovuta all'assottigliamento del mercato tradizionale del lavoro e alla nascita di nuove forme, interinato ed altro...)

Se dal 1994 gli elettori hanno scelto, con maggiore consapevolezza, tra due schieramenti, questo ha portato,
parlo per il Centro Sinistra...
all'abbandono di forma classiche di partecipazione alle scelte...
nella formazione della classe dirigente, secondo i tradizionali metodi di anzianità e capacità...
ma legata solo a momenti burocratici o dirigistici...

questa critica viene oggi forte dal cuore dei partiti e prende corpo nei movimenti, a sinistra...

Questa voglia non c'è per ora negli elettori dell'altro schieramento...
spero che anch'essi trovino, se ne hanno l'esigenza...
la voce per richiedere una maggiore partecipazione alle scelte e condivisione degli obiettivi,
ancorandosi al conservatorismo europeo di Chirac... e di Casini in Italia
che al populismo paternalista del Cav. Berlusconi...

Credo, infine, Giorgio che degli anni 70 dobbiamo riprendere lo spirito, giocoso, di scoperta di... "fantasia al potere..." abbandonando massimalismi e pregiudizi,
sono stati anni fecondi
ma anche tanto violenti... (vedi i ricordi miei, di Cecco e Davlak...)

Grazie e ciao
:)

Paco
12-01-2003, 17.27.39
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

Proprio miserino...questo post.(N)

e lo so
mi mancano i soldi
però adesso sto lavorando per racimolare qualche soldino
cosa vuoi che ci metta la prossima volta?

Giorgio Drudi
12-01-2003, 17.29.24
Originariamente inviato da Lello

:D :D :D
Post... prandiale...
e consumato nelle loro case...

c'era tantissima gente... comune, fuori dal comune....

hanno fatto anche notte fonda...
ripresi ebbri di felicità dal TG3.... :D (D) (B) (D)

Al popolo del centro-sinistra dagli un leader popolare
e si ubriacano subito...

al prossimo raduno gli facciamo la prova palloncino...

:eek:

Si scherza eh Drudi... ;)
Allora... (D)
:)

Giorgio Drudi
12-01-2003, 17.37.51
Originariamente inviato da Lello
Rispondo a Giorgio, perché alcuni suoi post mi hanno fatto pensare
e convenire su alcune sue riflessioni...

Parto dal mancato riconoscimento degli elettorati,
mi pare di capire cosa maggiormente vera in quello di Centro Sinistra,
con i propri rappresentanti...

non una crisi della rappresentanza come quella avvenuta e superata agli inizi degli anni 90 con Tangentopoli e la crisi di rappresentatività sindacale...
(all'epoca partecipai ad un gruppo di ricerca dell'IRES CGIL e verificammo che la crisi era stata superata, seppur con grossi sacrifici.. crisi dovuta all'assottigliamento del mercato tradizionale del lavoro e alla nascita di nuove forme, interinato ed altro...)

Se dal 1994 gli elettori hanno scelto, con maggiore consapevolezza, tra due schieramenti, questo ha portato,
parlo per il Centro Sinistra...
all'abbandono di forma classiche di partecipazione alle scelte...
nella formazione della classe dirigente, secondo i tradizionali metodi di anzianità e capacità...
ma legata solo a momenti burocratici o dirigistici...

questa critica viene oggi forte dal cuore dei partiti e prende corpo nei movimenti, a sinistra...

Questa voglia non c'è per ora negli elettori dell'altro schieramento...
spero che anch'essi trovino, se ne hanno l'esigenza...
la voce per richiedere una maggiore partecipazione alle scelte e condivisione degli obiettivi,
ancorandosi al conservatorismo europeo di Chirac... e di Casini in Italia
che al populismo paternalista del Cav. Berlusconi...

Credo, infine, Giorgio che degli anni 70 dobbiamo riprendere lo spirito, giocoso, di scoperta di... "fantasia al potere..." abbandonando massimalismi e pregiudizi,
sono stati anni fecondi
ma anche tanto violenti... (vedi i ricordi miei, di Cecco e Davlak...)

Grazie e ciao
:)
Imitiamo il meglio rifiutando subito i semi della violenza, dell'intolleranza ecc. ...... pluralismo per la verità, :)
Ciao Lello

Giorgio Drudi
12-01-2003, 17.40.02
Originariamente inviato da Paco


e lo so
mi mancano i soldi
però adesso sto lavorando per racimolare qualche soldino
cosa vuoi che ci metta la prossima volta?
La parte migliore di te.

Poveri e liberi.

Lello
12-01-2003, 18.11.00
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

Imitiamo il meglio rifiutando subito i semi della violenza, dell'intolleranza ecc. ...... pluralismo per la verità, :)
Ciao Lello
Ma tu come la pensi riguardo la situazione politica italiana...?
ho preso spunto da te...

ma ho messo altri argomenti in discussione...
posso conoscere il tuo pensiero...

e come tradurlo nei fatti nell'Italia di oggi?
:)

Paco
12-01-2003, 20.20.37
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

La parte migliore di te.

Poveri e liberi.

che cerca di capire

Lello
13-01-2003, 07.56.19
Il consiglio comunale di destra vota contro la Bossi-Fini. Volano pugni in Forza Italia

CASERTA Schiaffi e pugni tra consiglieri comunali di Forza Italia dopo l’approvazione di un ordine del giorno che critica la legge Bossi-Fini, proposto dai consiglieri di opposizione dei Ds e Rifondazione. E’ accaduto nella notte tra giovedì e venerdì dopo una lunghissima seduta di Consiglio Comunale. La giunta di centro destra guidata dal forzista Luigi Falco, aveva portato in discussione anche un ordine del giorno presentato dal Consigliere Dell'Aquila (Rifondazione Comunista) e Enzo Battarra (DS) contro la Bossi-Fini e in solidarietà con il movimento dei Migranti.

http://www.unita.it/images/2002Dicembre/1222caserta.jpg

Nell’aula consiliare erano presenti più di un centinaio di immigrati del movimento che il mese scorso aveva dato vita ad uno sciopero della fame nel Duomo di Caserta. In una discussione durata più di 4 ore tra interventi e sospensioni varie del consiglio comunale, alla fine è passata la proposta dell’opposizione grazie all’astensione del gruppo dell’UDC e al fatto che sono usciti dall’aula ben sette consiglieri di Forza Italia su dieci. Un vero e proprio “caso di coscienza “ collettivo che non ha lasciato indifferenti i consiglieri di Alleanza Nazionale, gli unici, alla fine, ad aver votato contro, insieme alla piccola pattuglia forzista.

In sala si era creato anche un clima molto teso. Infatti dopo diverse richieste e pressioni, gli immigrati, spalleggiati dai giovani del centro sociale ex canapificio, sono riusciti a far parlare uno dei rappresentanti del movimento, il portavoce dei senegalesi Malick Diaw che ha spiegato ed argomentato le ragioni della protesta e la richiesta di solidarietà dell'intero consiglio comunale. Solidarietà che, nelle sue parole, doveva andare al di là degli schieramenti politici ed ideologici. Era la richiesta, insomma, di votare secondo coscienza.

Dopo l'intervento di Malick e grazie alle repliche degli altri consiglieri dell'opposizione, le contraddizioni che da tempo serpeggiano all'interno della maggioranza di centro destra si sono materializzate in modo evidente. E' stato sospeso il consiglio per un'ora circa e con grande sorpresa al momento del voto, grazie all'astensione dei consiglieri dell'UDC, e all’abbandono dell’aula di altre sette azzurri, l'ordine del giorno è passato con il solo voto contrario di 10 consiglieri di Forza Italia e Alleanza Nazionale.

Uno smacco che non poteva passare senza conseguenze per la giunta di centro destra. Anche perché l’ordine del giorno approvato impegna il presidente del Consiglio Comunale a richiedere al governo Berlusconi che venga ritirata l’operazione denominata “strade pulite, la riapertura della sanatoria, l’estensione della sanatoria ai lavoratori autonomi e irregolari, che tutti i permessi di soggiorno rilasciati grazie alle vertenze di lavoro diventino definitivi, la chiusura dei campi lager per migranti. Cose di cui non sarà contento sicuramente il vicepresidente Fini e il ministro per le riforme Bossi, padri della legge contestata.

Il «chiarimento» fra le fila della maggioranza è avvenuto quasi subito, a margine del Consiglio, nella sala della giunta, contigua a quella consiliare. Pasquale Toscano, capogruppo di Forza Italia, ha preso a schiaffi Donato Affinito, vicecapogruppo degli azzurri che con altri si era allontanato dall'aula al momento del voto e, secondo alcuni testimoni, sarebbe «volata» anche qualche sedia, fortunatamente non andata a segno. Anche un altro consigliere azzurro, Luigi Caterino, non l’ha passata liscia. Gli è volata una borsa in faccia.

Il giorno dopo si sono precipitati a Caserta i parlamentari del centro destra per cercare di riparare a quello che è stato un vero e proprio atto di rivolta contro una legge che non rispetta i più elementari diritti delle persone. E in un comunicato diffuso da An, si critica la “sinistra che vuole fare politica sfruttando la malasorte dei clandestini”. Ma l’atto politico del Consiglio comunale approvato con l’astensione di tanti consiglieri del centro destra, è un macigno che sarà difficile rimuovere.

http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO=&TOPIC_ID=22320

Paco
13-01-2003, 09.34.04
questo è l'unico modo che conoscono quelli della maggioranza di fare politica, schiaffi e botte

e la leggi bossi-fini ha perso una battaglia (Y)

The_Prof
13-01-2003, 11.37.24
Se non vado errato nel Luglio del 2002 Cofferati aveva smentito di volersi occupare di politica, e di ritornare a lavorare alla Pirelli.

Certamente l'orario di lavoro gli permette di partecipare a tutte le manifestazioni e di preparare un viaggio il Brasile (a spese di chi ?)
per salutare il suo amico Lula.

Il personaggio purtroppo si rifa' ad una visione classista della societa' come fossimo ancora nel XIX secolo.
I suoi idoli rimangono Polpot Hochimin, ecc.
Quando si vince gli oppositori vanno eliminati subito, e gli eventuali alleati pure.

Certamente Cofferati Presidente del Consiglio e Nanni Moretti vicepresidente (piu' o meno come in Brasile), rappresenterebbe una manna per il CD.

Ciao :)

p.s. Buon anno Cecco

Paco
13-01-2003, 11.43.27
Originariamente inviato da The_Prof
Se non vado errato nel Luglio del 2002 Cofferati aveva smentito di volersi occupare di politica, e di ritornare a lavorare alla Pirelli.

Certamente l'orario di lavoro gli permette di partecipare a tutte le manifestazioni e di preparare un viaggio il Brasile (a spese di chi ?)
per salutare il suo amico Lula.

Il personaggio purtroppo si rifa' ad una visione classista della societa' come fossimo ancora nel XIX secolo.
I suoi idoli rimangono Polpot Hochimin, ecc.
Quando si vince gli oppositori vanno eliminati subito, e gli eventuali alleati pure.

Certamente Cofferati Presidente del Consiglio e Nanni Moretti vicepresidente (piu' o meno come in Brasile), rappresenterebbe una manna per il CD.

Ciao :)

p.s. Buon anno Cecco

Cofferati non cerca di sconvolgere il centro sinistra, Cofferati sta solo cercando di far dialogare i movimenti con il centro sinistra.

Bhè, ciò che è importate oggi è avere un presidente della repubblica con il dono dei miracoli. E questo mago poteva essere solo Berlusconi! :eek:

Lello
13-01-2003, 17.40.24
Originariamente inviato da The_Prof
Il personaggio purtroppo si rifa' ad una visione classista della societa' come fossimo ancora nel XIX secolo.
I suoi idoli rimangono Polpot Hochimin, ecc.
Quando si vince gli oppositori vanno eliminati subito, e gli eventuali alleati pure.

Certamente Cofferati Presidente del Consiglio e Nanni Moretti vicepresidente (piu' o meno come in Brasile), rappresenterebbe una manna per il CD.

Ciao :)

p.s. Buon anno Cecco
Non me lo sarei aspettato da te, davvero....

Mi sembra così insultante il tuo accostamento di Cofferati con il massacratore Pol Pot...
che non volevo quasi postare,...

è come se qualcuno qui avesse accostato Berlusconi a Hitler...
non l'ha mai fatto nessuno e nessuno lo farà...

poi l'ho fatto per rivolgerti un consiglio:
studia la storia, di Ho Chi Min e di Pol Pot...
e in piccolo del sindacalismo italiano...
e vedrai che ci sono enormi differenze...

approfondisci che fa bene, a tutti....

Giorgio Drudi
13-01-2003, 18.51.30
Originariamente inviato da Paco
questo è l'unico modo che conoscono quelli della maggioranza di fare politica, schiaffi e botte

e la leggi bossi-fini ha perso una battaglia (Y)

Una opposizione sistematica a tutti gli atti del governo indispone gli animi e fa rigettare quella opposizione...il perchè è ovvio: non si cerca il bene comune ma solo quello della propria parte.
Lo spirito di una democrazia nell'alternanza che gli italiani sembrano avere voluto avrebbe dovuto trasformarsi in una competizione a chi fa meglio non in una perpetua lotta per il potere, in una continua campagna elettorale. La sinistra che è stata tanti anni al governo non è credibile quando critica in blocco disegni di legge che avrebbe essa stessa potuto produrre. E' ridicola per esempio quando s'indigna per le pensioni minime: perchè in tanti anni non ci ha mai pensato?
Chi cerca il bene comune preferirebbe una opposizione che cerchi di migliorare le leggi non di ostacolarle tutte in ogni modo.
Se la maggioranza fosse messa alle strette da un comportamento maturo e responsabile dell'opposizione avremmo raggiunto lo scopo che con l'alternanza speravamo di raggiungere: ogni governo produce il meglio.
Se l'attuale schieramento di centro destra fosse all'opposizione si comporterebbe allo stesso identico modo.
Questa classe politica e la loro mentalità (destra-centro-sinistra) sono FINITE, superate dalla coscienza democratica popolare e dal suo realismo disincantato.
Abbiamo una classe politica che...non ci meritiamo.
Nessuno legge più le superatissime, noiosissime "bacheche" e nessuno ha voglia di contraddirle perchè non contano più nulla.
Primo passo per il rinnovamento:USCIRE DAI PARTITI.:)

Giorgio Drudi
13-01-2003, 19.03.29
Originariamente inviato da Lello

:D :D :D
Post... prandiale...
e consumato nelle loro case...

c'era tantissima gente... comune, fuori dal comune....

hanno fatto anche notte fonda...
ripresi ebbri di felicità dal TG3.... :D (D) (B) (D)

Al popolo del centro-sinistra dagli un leader popolare
e si ubriacano subito...

al prossimo raduno gli facciamo la prova palloncino...

:eek:

Si scherza eh Drudi... ;)
Al popolo della destra dagli un leader popolare e si ubriacano subito...
al prossimo raduno gli facciamo la prova palloncino
(eek)
Si scherza eh Lello


Mettiamo tutte le tessere , tutti i gagliardetti, nel cestino
e facciamoci una bella bevuta insieme
(B) (B) (B) (B) (B) (L)

Giorgio Drudi
13-01-2003, 19.10.42
Originariamente inviato da The_Prof
Se non vado errato nel Luglio del 2002 Cofferati aveva smentito di volersi occupare di politica, e di ritornare a lavorare alla Pirelli.

Certamente l'orario di lavoro gli permette di partecipare a tutte le manifestazioni e di preparare un viaggio il Brasile (a spese di chi ?)
per salutare il suo amico Lula.

Il personaggio purtroppo si rifa' ad una visione classista della societa' come fossimo ancora nel XIX secolo.
I suoi idoli rimangono Polpot Hochimin, ecc.
Quando si vince gli oppositori vanno eliminati subito, e gli eventuali alleati pure.

Certamente Cofferati Presidente del Consiglio e Nanni Moretti vicepresidente (piu' o meno come in Brasile), rappresenterebbe una manna per il CD.

Ciao :)

p.s. Buon anno Cecco
Buon anno prof.(Y) :) (B)

Lello
13-01-2003, 19.39.19
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

... La sinistra che è stata tanti anni al governo
Oddio e nessuno me l'ha detto :eek: :( :( :(

Paco
13-01-2003, 19.59.51
Originariamente inviato da Lello

Oddio e nessuno me l'ha detto :eek: :( :( :(

:D :eek:

Paco
13-01-2003, 20.01.57
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Una opposizione sistematica a tutti gli atti del governo indispone gli animi e fa rigettare quella opposizione...il perchè è ovvio: non si cerca il bene comune ma solo quello della propria parte.
Lo spirito di una democrazia nell'alternanza che gli italiani sembrano avere voluto avrebbe dovuto trasformarsi in una competizione a chi fa meglio non in una perpetua lotta per il potere, in una continua campagna elettorale. La sinistra che è stata tanti anni al governo non è credibile quando critica in blocco disegni di legge che avrebbe essa stessa potuto produrre. E' ridicola per esempio quando s'indigna per le pensioni minime: perchè in tanti anni non ci ha mai pensato?
Chi cerca il bene comune preferirebbe una opposizione che cerchi di migliorare le leggi non di ostacolarle tutte in ogni modo.
Se la maggioranza fosse messa alle strette da un comportamento maturo e responsabile dell'opposizione avremmo raggiunto lo scopo che con l'alternanza speravamo di raggiungere: ogni governo produce il meglio.
Se l'attuale schieramento di centro destra fosse all'opposizione si comporterebbe allo stesso identico modo.
Questa classe politica e la loro mentalità (destra-centro-sinistra) sono FINITE, superate dalla coscienza democratica popolare e dal suo realismo disincantato.
Abbiamo una classe politica che...non ci meritiamo.
Nessuno legge più le superatissime, noiosissime "bacheche" e nessuno ha voglia di contraddirle perchè non contano più nulla.
Primo passo per il rinnovamento:USCIRE DAI PARTITI.:)

Bhè, USCIRE DAI PARTITI
Giorgio, perchè esageri così tanto?
Io non approvo la legge Bossi-Fini, mica perchè me l'ha detto Fassino? :rolleyes:
Se poi credi a tanto, bhè, mi dispiace un po'. :(

Giorgio Drudi
13-01-2003, 20.10.43
Originariamente inviato da Lello

Oddio e nessuno me l'ha detto :eek: :( :( :(

Non sarebbe male se anche tu ti informassi.:S

Paco
13-01-2003, 20.12.21
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Non sarebbe male se anche tu ti informassi.:S

cioè che la sinistra è stata al governo per tanti anni?

Giorgio Drudi
13-01-2003, 21.20.25
Originariamente inviato da Paco


Bhè, USCIRE DAI PARTITI
Giorgio, perchè esageri così tanto?
Io non approvo la legge Bossi-Fini, mica perchè me l'ha detto Fassino? :rolleyes:
Se poi credi a tanto, bhè, mi dispiace un po'. :(

Forse perchè ho più fame e sete di giustizia di te...una discreta fame .
Non mi piacciono i partiti, mi piace ciò che unisce e non ciò che divide: non mi piacciono i club, i circoli, le associazioni...gli associazionismi, i distintivi, le etichette, le tavole rotonde, non ho bisogno di Cofferati o di Berlusconi per capire ciò che è giusto,...
il finto impiegatuccio miliardario e il finto mecenate, quando voto...se voto... faccio lo slalom per non andare a sbattere contro i legni.
I miei bisogni sono quelli della stragrande maggioranza del popolo,...in ordine sparso e senza nessi:
1 Non mi piace che mi prendano per i fondelli, nè l'uno nè l'altro
2 Non mi piace essere uno schiavo dell'economia nè dell'ideologia
3 Non mi piace che ogni giorno il postino mi recapiti una bolletta- furto
4 Non mi piace un regime che mi emargina per le mie convinzioni nè un regime che mi emargina perchè sono povero
5 Non mi piace una giustizia che passa da un padrone all'altro
6 Non mi piace una classe di giornalisti che passa da un padrone all'altro
9 Non mi piacciono i sindacati che fanno gli interessi dei partiti
10 Non mi piace una scuola che vuole per forza sostenere che tutti gli alunni sono uguali nè una scuola privata che ti fornisce un diploma al costo di 30 milioni .
11 Non mi piace la fiat che una volta è aiutata dai sindacati e l'altra dal governo mentre la famiglia agnelli s'arricchisce
12 Non mi piace un sistema in cui puo essere nominato senatore a vita Gianni Agnelli, deputato la Cicciolina, Toni Negri ecc.
13 Non mi piace un sistema politico dove un mafioso assassino è la bocca della verità.
14 Non mi piace un sistema politico dove una parte sostiene chi va in giro a picchiare gente e l'altra appoggia chi mette a fuoco una città
NON MI PIACCIONO I PARTITI CHE CI HANNO CONDOTTO A QUESTO

Io credo che siano tutti loro ad aver esagerato(N) (N) (N)
e che l'unica risposta civile sia uscirne.
:) FUORI DAI PARTITI

Giorgio Drudi
13-01-2003, 21.28.15
Originariamente inviato da Paco


cioè che la sinistra è stata al governo per tanti anni?
Siete sordi:)? Non ho voglia di conteggiare gli anni a partire dal governo Tambroni. Senza perdere tempo a preparare una complicata risposta ...per fare ridere i polli :) fate uno schemino... :)

Paco
13-01-2003, 21.30.38
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Forse perchè ho più fame e sete di giustizia di te...una discreta fame .
Non mi piacciono i partiti, mi piace ciò che unisce e non ciò che divide: non mi piacciono i club, i circoli, le associazioni...gli associazionismi, i distintivi, le etichette, le tavole rotonde, non ho bisogno di Cofferati o di Berlusconi per capire ciò che è giusto,...
il finto impiegatuccio miliardario e il finto mecenate, quando voto...se voto... faccio lo slalom per non andare a sbattere contro i legni.
I miei bisogni sono quelli della stragrande maggioranza del popolo,...in ordine sparso e senza nessi:
1 Non mi piace che mi prendano per i fondelli, nè l'uno nè l'altro
2 Non mi piace essere uno schiavo dell'economia nè dell'ideologia
3 Non mi piace che ogni giorno il postino mi recapiti una bolletta- furto
4 Non mi piace un regime che mi emargina per le mie convinzioni nè un regime che mi emargina perchè sono povero
5 Non mi piace una giustizia che passa da un padrone all'altro
6 Non mi piace una classe di giornalisti che passa da un padrone all'altro
9 Non mi piacciono i sindacati che fanno gli interessi dei partiti
10 Non mi piace una scuola che vuole per forza sostenere che tutti gli alunni sono uguali nè una scuola privata che ti fornisce un diploma al costo di 30 milioni .
11 Non mi piace la fiat che una volta è aiutata dai sindacati e l'altra dal governo mentre la famiglia agnelli s'arricchisce
12 Non mi piace un sistema in cui puo essere nominato senatore a vita Gianni Agnelli, deputato la Cicciolina, Toni Negri ecc.
13 Non mi piace un sistema politico dove un mafioso assassino è la bocca della verità.
14 Non mi piace un sistema politico dove una parte sostiene chi va in giro a picchiare gente e l'altra appoggia chi mette a fuoco una città
NON MI PIACCIONO I PARTITI CHE CI HANNO CONDOTTO A QUESTO

Io credo che siano tutti loro ad aver esagerato(N) (N) (N)
e che l'unica risposta civile sia uscirne.
:) FUORI DAI PARTITI

sai bene che mi trovi daccordo sui punti che hai elencato tranne sul fatto che non credi nell'associazioni, partiti ecc...non puoi pretendere di fare tutto da solo...;)

jedy48
13-01-2003, 21.33.46
siamo la barzelletta di tutta europa , un LUMINARE del centro cefalee di Firenze è andato ad un congresso Stoccolma , e tutti gli davano le pacche sulle spalle dicendogli : ma dove lo avete trovato voi Italiani un presidente del consiglio cosi? un giorno dice una kaz.. e il giorno dopo smentisce , x me siamo alla frutta:S :S

Lello
13-01-2003, 21.35.56
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

Io credo che siano tutti loro ad aver esagerato(N) (N) (N)
e che l'unica risposta civile sia uscirne.
:) FUORI DAI PARTITI
Ok fai una proposta...
:)


Io, forse al contrario tuo, in un partito ci sono ed alla forma partito ancora ci credo, nonostante tutto...
fammi una buona proposta che ci penso sù...

ma una proposta, Giorgio....

Giorgio Drudi
13-01-2003, 21.40.24
Originariamente inviato da Paco


sai bene che mi trovi daccordo sui punti che hai elencato tranne sul fatto che non credi nell'associazioni, partiti ecc...non puoi pretendere di fare tutto da solo...;)
No, spero che lo facciamo insieme....molti...non tutti...e stufi siamo in molti.

e un'altra cosa ....abbiamo il sacrosanto diritto di pretendere TRASPARENZA...la mia busta paga ...è accessibile a tutti...voglio poter accedere alla "busta" paga di tutti e di ognuno ...
ne vedremmo delle belle..:) e poi la corte di Strasburgo...qualcuno uscirebbe dai partiti...:)

Lello
13-01-2003, 21.47.11
Originariamente inviato da jedy48
siamo la barzelletta di tutta europa , un LUMINARE del centro cefalee di Firenze è andato ad un congresso Stoccolma , e tutti gli davano le pacche sulle spalle dicendogli : ma dove lo avete trovato voi Italiani un presidente del consiglio cosi? un giorno dice una kaz.. e il giorno dopo smentisce , x me siamo alla frutta:S :S

Della serie facciamoci riconoscere...:( :(





che tristezza....
immagino l'imbarazzo...:eek:


e per fortuna che non conoscono il resto della compagine, Bossi, Fini, La Russa...., Borghezio, i sindaci illuminati che cacciano gli immigrati regolari...:D

Giorgio Drudi
13-01-2003, 22.04.20
Originariamente inviato da Lello

Ok fai una proposta...
:)


Io, forse al contrario tuo, in un partito ci sono ed alla forma partito ancora ci credo, nonostante tutto...
fammi una buona proposta che ci penso sù...

ma una proposta, Giorgio....

Ci metto quel pò che posso...ma ho anche una gran voglia di ascoltare e di condividere quello che vedono gli altri...non ho un castello costruito...
-nessuna tensione organizzativa...del movimento
-difendere a tutti costi la libertà della rete...è uno strumento democratico ..decisivo....libertà vuol dire anche costi bassi,
bassissimi...( so che l'ho già detto)
-un movimento di opinione ...a cominciare da un tema...
... a me piace esagerare: pressione sull'opinione pubblica per passare
in dieci anni all'idrogeno...che sarebbe una grande opportunità di lavoro e di progresso...
-la fiat è italiana...il patrimonio agnelli deve rispondere del suo fallimento
ecco cominciamo...

Lello
13-01-2003, 22.24.54
Originariamente inviato da Giorgio Drudi


Ci metto quel pò che posso...ma ho anche una gran voglia di ascoltare e di condividere quello che vedono gli altri...non ho un castello costruito...
-nessuna tensione organizzativa...del movimento
-difendere a tutti costi la libertà della rete...è uno strumento democratico ..decisivo....libertà vuol dire anche costi bassi,
bassissimi...( so che l'ho già detto)
-un movimento di opinione ...a cominciare da un tema...
... a me piace esagerare: pressione sull'opinione pubblica per passare
in dieci anni all'idrogeno...che sarebbe una grande opportunità di lavoro e di progresso...
-la fiat è italiana...il patrimonio agnelli deve rispondere del suo fallimento
ecco cominciamo...
Ma, mi sembrano poche idee nuove...
un misto di esproprio proletario e movimentismo...
ma cosa dice questo movimento sulla guerra?
sulla crisi della Fiat (la storia dell'esproprio agli Agnelli)?
sulla libertà di stampa...
su Enzo Biagi...
sul Papa che ha chiesto l'indulto?
sulla legge Bossi Fini?

scusa la mia durezza pragmatica...
non ho più l'elasticità di un tempo... :)


e chi decide chi può entrarvi e chi no?
Come???? :)

Giorgio Drudi
13-01-2003, 23.28.58
Originariamente inviato da Lello

Ma, mi sembrano poche idee nuove...
un misto di esproprio proletario e movimentismo...
ma cosa dice questo movimento sulla guerra?
sulla crisi della Fiat (la storia dell'esproprio agli Agnelli)?
sulla libertà di stampa...
su Enzo Biagi...
sul Papa che ha chiesto l'indulto?
sulla legge Bossi Fini?

scusa la mia durezza pragmatica...
non ho più l'elasticità di un tempo... :)


e chi decide chi può entrarvi e chi no?
Come???? :)
Neanche l'atteggiamento è nuovo...si chiama coerenza e autenticità ... questo già trascina e potenzia.
I partiti sono responsabili? Allora uscirne...è questo il passo indispensabile...è la "povertà" che questa scelta comporta ad accendere cuore e mente.
Le parole condizionano, sono quelle del sistema: che esproprio sarebbe quello di pretendere che un imprenditore cui è stato permesso dalle leggi che regolano l'economia di guadagnare un enorme capitale
non debba sottostare a quelle stesse leggi quando è in perdita? E pura giustizia.
Movimentismo è la deformazione della parola "movimento" quando questo non è imbrigliato dalle logiche dei partiti, dei sindacati, e delle lobby. I "girotondi" sono un movimento di opinione per chi li utilizza e sono movimentismo per chi li subisce.
La crisi fiat potrebbe collegarsi al piano idrogeno e alla giustizia economica di non scaricare sul pubblico le perdite e tenere per se i profitti.
La libertà di stampa ce l'hanno solo i potenti mentre sottraggono a noi il diritto ad essere informati.
Biagi è la vittima del sistema: ogni potere al potere tiene i proprii e caccia gli oppositori.
Le leggi che regolano l'ingresso degli immigrati devono essere efficaci...questa non è una questione di principio ma tecnica.
Non c'è alcuna porta da chiudere o da aprire... un movimento d'opinione vince e procede quando colpisce nel segno e quando colpisce nel segno modifica le coscienze... mature.

Giorgio Drudi
13-01-2003, 23.44.10
Per l'indulto...le coscieze liberamente valutino e scelgano...quando in piccolo fu proposto qui...per i bannati (smile) fu respinto...(però le coscienze in fondo sentivano che quella rigidità era eccessiva...per i " reati commessi ") ... poi permisero che alcuni rientrassero. (Smile)
PS L'indulto non è un diritto.

succhione
13-01-2003, 23.45.03
...vorrei capire come si possa sentirsi stimolati..da una cosa, "la politica"...che ci mette uno contro l'altro, che crea despoti, tiranni e profeti del potere....
..di tante belle parole...che pure riescono a dire qualcosa, la metà potrebbero dare molto + aiuto e conforto se non dette...
..la voglia di darci un importanza politica è pari allo stimolo sessuale.....+ se ne parla..+ ci arrapiamo....fino ad un istante prima...crediamo di avere tutto in pugno....
...quando la politica avrà il compito di servire l'uomo...la servirò...:rolleyes:

Giorgio Drudi
13-01-2003, 23.58.11
Originariamente inviato da succhione
...vorrei capire come si possa sentirsi stimolati..da una cosa, "la politica"...che ci mette uno contro l'altro, che crea despoti, tiranni e profeti del potere....
..di tante belle parole...che pure riescono a dire qualcosa, la metà potrebbero dare molto + aiuto e conforto se non dette...
..la voglia di darci un importanza politica è pari allo stimolo sessuale.....+ se ne parla..+ ci arrapiamo....fino ad un istante prima...crediamo di avere tutto in pugno....
...quando la politica avrà il compito di servire l'uomo...la servirò...:rolleyes:

Ciao,...no non mi arrappa...mi deprime...perchè non dovrebbe essere necessaria....come la legge...non ho bisogno di una legge per non rubare...per questo mi piacciono i movimenti d'opinione e quelle ricerche i cui meriti sono di nessuno perchè la verità e la giustizia sono dati che ci precedono.
Certo, solo il servizio è degno dell'uomo.
Ciao Arrapao:)

succhione
14-01-2003, 00.00.41
...ciao Gio....
..ho pensato a "post alto"...figurati...fai come se non ci fossi...

Giorgio Drudi
14-01-2003, 00.12.23
Originariamente inviato da succhione
...ciao Gio....
..ho pensato a "post alto"...figurati...fai come se non ci fossi...
Veramente... mi piace che tu ci sia...ed anche post alto e raffreddante...:) ...

...si lo so che non sono affari miei...una cosa è certa:..tutto passa
Ciao Blues...

succhione
14-01-2003, 00.22.46
....m'bè...lo credo che tutto passa...:)...ma non mi deve passare niente....se non la fame...:p...che ultimamente mi fa mangiare troppo...ed ho preso qualche Kg...
...ma ho notato...che se leggo qualche post di questo 3d.........mi passa l'appetito......:eek:...:p.....vuoi vedere che la politica se già magniato tutto.....:D

Giorgio Drudi
14-01-2003, 07.12.36
Originariamente inviato da succhione
....m'bè...lo credo che tutto passa...:)...ma non mi deve passare niente....se non la fame...:p...che ultimamente mi fa mangiare troppo...ed ho preso qualche Kg...
...ma ho notato...che se leggo qualche post di questo 3d.........mi passa l'appetito......:eek:...:p.....vuoi vedere che la politica se già magniato tutto.....:D
:)

Lello
14-01-2003, 07.31.55
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

:)
Buongiorno Giorgio...
si posta dal mattino...

Buona giornata a te... anche se il 3d adatto è questo (http://windows.zdnet.it/forum/showthread.php?s=&postid=373334)

Ciao :)

Giorgio Drudi
14-01-2003, 07.33.23
Originariamente inviato da jedy48
siamo la barzelletta di tutta europa , un LUMINARE del centro cefalee di Firenze è andato ad un congresso Stoccolma , e tutti gli davano le pacche sulle spalle dicendogli : ma dove lo avete trovato voi Italiani un presidente del consiglio cosi? un giorno dice una kaz.. e il giorno dopo smentisce , x me siamo alla frutta:S :S
...non ti preoccupare, a Stoccolma sono ancora più originali...
danno un premio "alla dinamite" per la letteratura a Fo...che è simpatico qualche volta, ma che non ha scritto neanche un libro...lui poi ha fatto un calambur,in frac...:) e ha fatto ridere tutto il mondo...:)
Pure i premi letterari vengono cuccati dai partiti...per me sono esagerati:)
FUORI DAI PARTITI

Giorgio Drudi
14-01-2003, 07.44.28
Originariamente inviato da Lello

Buongiorno Giorgio...
si posta dal mattino...

Buona giornata a te... anche se il 3d adatto è questo (http://windows.zdnet.it/forum/showthread.php?s=&postid=373334)

Ciao :)
Si ...bellino...e fresco di gioventù ...ma che vuoi mi scappava di metterci un salmo "All'aurora ti penso Signore..."
Ciao Lello, anzi ...buongiorno telewintricks...il giorno è trasparente ...la temperatura sottozero...e la vita una cosa meravigliosa :) caffè fumante...

Lello
14-01-2003, 07.50.15
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

Si ...bellino...e fresco di gioventù ...ma che vuoi mi scappava di metterci un salmo "All'aurora ti penso Signore..."
Ciao Lello, anzi ...buongiorno telewintricks...il giorno è trasparente ...la temperatura sottozero...e la vita una cosa meravigliosa :) caffè fumante...
Perché non l'hai fatto...
che bella immagine...
vai e fattelo... scappare...:)

Giorgio Drudi
14-01-2003, 07.58.15
Originariamente inviato da Lello

Perché non l'hai fatto...
che bella immagine...
vai e fattelo... scappare...:)
...in fondo anche quelli sono gridolini di gioia al nuovo giorno...:)

Giorgio Drudi
14-01-2003, 08.17.25
Originariamente inviato da davlak


beh, giorgio, ormai mi conosci e sai che quando devo attribuire dei meriti o esprimere disapprovazione non ho peli sulla lingua.
In questo caso ho sentito il dovere di quotarti in senso buono, solo per dirti che a te noioso non ti ci trovo mai.
Se poi, a volte, mi fai incazzare, tu come altri, é un altro discorso, ma é senz'altro una nota positiva, questa.
Uno é noioso quando suscita indifferenza, e non é il tuo caso.
:)
Ciao Davide...

sarahkerrigan
14-01-2003, 08.22.19
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

Si ...bellino...e fresco di gioventù ...ma che vuoi mi scappava di metterci un salmo "All'aurora ti penso Signore..."
Ciao Lello, anzi ...buongiorno telewintricks...il giorno è trasparente ...la temperatura sottozero...e la vita una cosa meravigliosa :) caffè fumante...


Ma caspita Giorgio...tu bevi il caffè qui sul campo di

battaglia? :eek:





Buongiorno :)

Lello
14-01-2003, 08.27.05
Originariamente inviato da sarahkerrigan



Ma caspita Giorgio...tu bevi il caffè qui sul campo di

battaglia? :eek:





Buongiorno :)
:D :D :D


Bellissima questa.. Sara (F)

Giorgio Drudi
14-01-2003, 08.49.16
Originariamente inviato da sarahkerrigan



Ma caspita Giorgio...tu bevi il caffè qui sul campo di

battaglia? :eek:





Buongiorno :)
Buongiorno :)
ho sentito che Napoleone diceva così"...un uomo ha bisogno di quattro ore di sonno ..." immagino che ne bevesse un paio di litri appena sveglio...prima di spostare le artiglierie:)
Ciao Sarahkerrigan :)

Paco
14-01-2003, 09.04.46
Giorgio
ti sei fatto incastrare dall'informazione
dai ai girotondi lo stesso valore che gli è stato attribuito dall'informazione telecomandata
DENTRO I PARTITI, DENTRO I MOVIMENTI, CHE QUALCOSA SI PUO' MUOVERE

FUORI NON SE MUOVE NULLA!

sarahkerrigan
14-01-2003, 09.10.01
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

Buongiorno :)
ho sentito che Napoleone diceva così"...un uomo ha bisogno di quattro ore di sonno ..." immagino che ne bevesse un paio di litri appena sveglio...prima di spostare le artiglierie:)
Ciao Sarahkerrigan :)




Ahahaha...beh, tanto per rimanere IT, diceva anche In politica la stupidità non è un handicap.;)



Ciao Giorgio :)(F)

Giorgio Drudi
14-01-2003, 09.16.02
Originariamente inviato da Paco
Giorgio
ti sei fatto incastrare dall'informazione
dai ai girotondi lo stesso valore che gli è stato attribuito dall'informazione telecomandata
DENTRO I PARTITI, DENTRO I MOVIMENTI, CHE QUALCOSA SI PUO' MUOVERE

FUORI NON SE MUOVE NULLA!
Non hai letto bene...prenditi un buon caffè...con l'anice:) :
era un esempio attuale per mostrare la differenza fra una parola e la sua distorsione...non c'era alcun giudizio di merito sui girotondi in quanto tali...in quel post....t'e capi? :S :)

EPPUR SI MUOVE !

Paco
14-01-2003, 09.20.31
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

Non hai letto bene...prenditi un buon caffè...con l'anice:) :
era un esempio attuale per mostrare la differenza fra una parola e la sua distorsione...non c'era alcun giudizio di merito sui girotondi in quanto tali...in quel post....t'e capi? :S :)

EPPUR SI MUOVE !

Ho letto meglio. :p

SI STAN MUOVENDO!

Giorgio Drudi
14-01-2003, 09.25.32
Originariamente inviato da Paco


Ho letto meglio. :p

SI STAN MUOVENDO!
si...MA NON LI HA AVVERTITI NESSUNO CHE MUOVENDOSI IN TONDO NON CI SPOSTA ? :S :)

Paco
14-01-2003, 09.26.42
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

si...MA NON LI HA AVVERTITI NESSUNO CHE MUOVENDOSI IN TONDO NON CI SPOSTA ? :S :)

IL MONDO É TONDO!

Giorgio Drudi
14-01-2003, 09.29.57
Originariamente inviato da sarahkerrigan





Ahahaha...beh, tanto per rimanere IT, diceva anche In politica la stupidità non è un handicap.;)



Ciao Giorgio :)(F)
...purtroppo neanche l'avidità lo è...:)

Giorgio Drudi
14-01-2003, 09.33.39
Originariamente inviato da Paco


IL MONDO É TONDO!
...vedo che anche tu non sei fortissimo in geometria...e in dinamica:S :) però in statica te la cavi egregiamente,:)

Giorgio Drudi
14-01-2003, 09.47.28
Ciao. alla prossima.

Paco
14-01-2003, 09.54.31
Originariamente inviato da Giorgio Drudi

...vedo che anche tu non sei fortissimo in geometria...e in dinamica:S :) però in statica te la cavi egregiamente,:)

che spirito! :p
non hai capito il senso del "girotondo"

Cecco
14-01-2003, 11.06.43
Vorrei dire qualcosa a proposito dei movimenti e relativi girotondi, è
qualcosa che ho già detto spesso ma su cui nessun contraddittore ha, a mio parere, riflettuto abbastanza.
Premesso che i partiti hanno l'obbligo-dovere di ascoltare la società civile e le pulsazioni e le richieste che da essa giungono, mi chiedo
come sia possibile una sintesi nel caso specifico del cs.
Il problema ovviamente si pone già ora col cs all'opposizione, si porrà ancor più al momento di stendere un programma unitario che tenga
conto delle richieste delle varie componenti, ma diverrà addirittura vitale ove la coalizione dovesse approdare al governo del paese.
Insomma come conciliare le posizioni oltransiste dei movimenti in tema
di politica estera, in particolare in caso di guerra, come in tema delle indispensabili riforme previdenziali dove vige il NO ASSOLUTO cofferatiano, come in tema di giustizia e riforme istituzionali, come
infine nei rapporti col Polo che da molte parti vogliono essere addirittura interrotti! Un gran bel problema, non c'è che dire.

The_Prof
14-01-2003, 13.12.23
Originariamente inviato da Lello

Non me lo sarei aspettato da te, davvero....

Mi sembra così insultante il tuo accostamento di Cofferati con il massacratore Pol Pot...
che non volevo quasi postare,...

è come se qualcuno qui avesse accostato Berlusconi a Hitler...
non l'ha mai fatto nessuno e nessuno lo farà...

poi l'ho fatto per rivolgerti un consiglio:
studia la storia, di Ho Chi Min e di Pol Pot...
e in piccolo del sindacalismo italiano...
e vedrai che ci sono enormi differenze...

approfondisci che fa bene, a tutti....

Mi dispiace Lello che tu non abbia colto il senso metaforico del ragionamento.

E' forse errato dire che Cofferati rifiuta apriori qualunque dialogo con il CD, retaggio di una concezione sindacalistica del '800 ?

Non c'e' dubbio inoltre che l'unico programma che tiene unito in CS e' l'odio viscerale contro Berlusconi, mentre al suo interno ci sono profonde lacerazioni, anche se la Pasionaria Rosy Bindi tenta una mediazione con la parte moderata dei DS.


Da tutti voi inoltre, come succede nella politica reale, non ho mai sentito una proposta in materia economica, pensionistica, salariale,
ecc. ma solo insulti verso chi e' stato eletto democraticamante.


Ciao :)

Paco
14-01-2003, 13.15.04
Originariamente inviato da The_Prof


Mi dispiace Lello che tu non abbia colto il senso metaforico del ragionamento.

E' forse errato dire che Cofferati rifiuta apriori qualunque dialogo con il CD, retaggio di una concezione sindacalistica del '800 ?

Non c'e' dubbio inoltre che l'unico programma che tiene unito in CS e' l'odio viscerale contro Berlusconi, mentre al suo interno ci sono profonde lacerazioni, anche se la Pasionaria Rosy Bindi tenta una mediazione con la parte moderata dei DS.


Da tutti voi inoltre, come succede nella politica reale, non ho mai sentito una proposta in materia economica, pensionistica, salariale,
ecc. ma solo insulti verso chi e' stato eletto democraticamante.


Ciao :)

Forse Cofferati prevedeva i vostri no alle nostre proposte che sono state fatte. Forse non vuole farsi prendere in giro dalla vostra maggioranza elette democraticamente.

Paco
14-01-2003, 13.16.28
Originariamente inviato da Cecco
Vorrei dire qualcosa a proposito dei movimenti e relativi girotondi, è
qualcosa che ho già detto spesso ma su cui nessun contraddittore ha, a mio parere, riflettuto abbastanza.
Premesso che i partiti hanno l'obbligo-dovere di ascoltare la società civile e le pulsazioni e le richieste che da essa giungono, mi chiedo
come sia possibile una sintesi nel caso specifico del cs.
Il problema ovviamente si pone già ora col cs all'opposizione, si porrà ancor più al momento di stendere un programma unitario che tenga
conto delle richieste delle varie componenti, ma diverrà addirittura vitale ove la coalizione dovesse approdare al governo del paese.
Insomma come conciliare le posizioni oltransiste dei movimenti in tema
di politica estera, in particolare in caso di guerra, come in tema delle indispensabili riforme previdenziali dove vige il NO ASSOLUTO cofferatiano, come in tema di giustizia e riforme istituzionali, come
infine nei rapporti col Polo che da molte parti vogliono essere addirittura interrotti! Un gran bel problema, non c'è che dire.

Bhè, questa riflessione è così scontata in quanto tu in disaccordo con i movimenti di sinistra.

The_Prof
14-01-2003, 13.51.41
Originariamente inviato da Paco


Forse Cofferati prevedeva i vostri no alle nostre proposte che sono state fatte. Forse non vuole farsi prendere in giro dalla vostra maggioranza elette democraticamente.

Ma quali proposte ?

Paco
14-01-2003, 13.53.25
Originariamente inviato da The_Prof


Ma quali proposte ?

Vedi!
Cofferati non mente. :rolleyes:

Cecco
14-01-2003, 16.58.34
Originariamente inviato da Paco


Bhè, questa riflessione è così scontata in quanto tu in disaccordo con i movimenti di sinistra.

Ma la riflessione è rivolta a voi. Cosa c'entra il fatto se io sia o meno d'accordo con i movimenti dal momento che non appartengo neppure al cs? E poi anzi avevo premesso che la società civile va in ogni caso ascoltata. Ma evidentemente qui non ci si vuol neppure porre i problemi criticamente, c'è solo voglia di rivincita! Lo capisco pure ma ti chiedo se la cosa sarà possibile non sciogliendo i nodi che ho posto e che esistono oggettivamente! Ciao

Paco
14-01-2003, 17.55.01
Originariamente inviato da Cecco


Ma la riflessione è rivolta a voi. Cosa c'entra il fatto se io sia o meno d'accordo con i movimenti dal momento che non appartengo neppure al cs? E poi anzi avevo premesso che la società civile va in ogni caso ascoltata. Ma evidentemente qui non ci si vuol neppure porre i problemi criticamente, c'è solo voglia di rivincita! Lo capisco pure ma ti chiedo se la cosa sarà possibile non sciogliendo i nodi che ho posto e che esistono oggettivamente! Ciao

Sui punti che hai elencato prima ci sono due visioni diverse, quelle dei movimenti e quelli del governo. Come li vuoi conciliare? Uno si dice disposto alla guerra e l'altro contrario.

Dimmi un po' te!

Cecco
14-01-2003, 18.29.04
Originariamente inviato da Paco


Sui punti che hai elencato prima ci sono due visioni diverse, quelle dei movimenti e quelli del governo. Come li vuoi conciliare? Uno si dice disposto alla guerra e l'altro contrario.

Dimmi un po' te!

Stasera Paco non ci si capisce. Lascia stare la posizione del governo che poco interessa i movimenti ed il cs. La domanda è come conciliare
l'oltransismo dei movimenti e dei suoi leaders con la politica che il cs dovrà sui temi sviluppare per sintetizzare il tutto in un programma
di governo.
Cioè, se proprio vogliamo rimanere sul tema "guerra", ma ne ho citati altri, cosa dirà il cs nel merito considerato il NO TOTALE di alcune parti di quei movimenti?
Ed in merito alla riforma delle pensioni cosa prevederà il cs in un suo programma considerato il NO ASSOLUTO di Cofferati?
Non so se mi sono spiegato, ciao

Lello
14-01-2003, 18.31.10
Originariamente inviato da The_Prof


Mi dispiace Lello che tu non abbia colto il senso metaforico del ragionamento.

E' forse errato dire che Cofferati rifiuta apriori qualunque dialogo con il CD, retaggio di una concezione sindacalistica del '800 ?

Non c'e' dubbio inoltre che l'unico programma che tiene unito in CS e' l'odio viscerale contro Berlusconi, mentre al suo interno ci sono profonde lacerazioni, anche se la Pasionaria Rosy Bindi tenta una mediazione con la parte moderata dei DS.


Da tutti voi inoltre, come succede nella politica reale, non ho mai sentito una proposta in materia economica, pensionistica, salariale,
ecc. ma solo insulti verso chi e' stato eletto democraticamante.


Ciao :)
Posso aggiungere che quel paragone con il massacratore del Sud Est Asiatico è stata una enorme scemenza, scivolata per caso...
e di cui è meglio stendere un velo pietoso?
Grazie.
:)

Paco
14-01-2003, 18.51.46
Originariamente inviato da Cecco


Stasera Paco non ci si capisce. Lascia stare la posizione del governo che poco interessa i movimenti ed il cs. La domanda è come conciliare
l'oltransismo dei movimenti e dei suoi leaders con la politica che il cs dovrà sui temi sviluppare per sintetizzare il tutto in un programma
di governo.
Cioè, se proprio vogliamo rimanere sul tema "guerra", ma ne ho citati altri, cosa dirà il cs nel merito considerato il NO TOTALE di alcune parti di quei movimenti?
Ed in merito alla riforma delle pensioni cosa prevederà il cs in un suo programma considerato il NO ASSOLUTO di Cofferati?
Non so se mi sono spiegato, ciao

Ho capito dove vuoi andare a parare. Io mi sento più che tranquillo. Sul NO ALLA GUERRA (non esiste un NO parziale, secondo me, in questo caso è totale) pienamente daccordo.
Sulle pensioni per esempio appoggio di nuovo Cofferati, l'ha detto anche la UE, non è la riforma delle pensioni che migliorerà il sistema pubblico.

Paco
14-01-2003, 19.05.20
Berlusconi: "Sarà necessario rivedere il paniere
su cui adesso si calcola il prodotto interno lordo"
"Stiamo rifacendo i conti
il Pil potrebbe essere migliore"
"Buone notizie" anche per deficit e debito pubblico
Oltre 28 miliardi di euro per le opere pubbliche


ROMA - Silvio Berlusconi risfodera l'ottimismo dei giorni migliori nel momento in cui annuncia "forse avremo buone sorprese sul Pil" e sorride anche mentre illustra la sua ultimissima proposta: "rivedere il panel a cui si fa riferimento per calcolare il reddito prodotto".

La sorpresa arriva dal ministero delle Infrastrutture dove il presidente del Consiglio ha indetto una conferenza stampa: "Stiamo riesaminando il Pil, come voi sapete, anche per quanto riguarda l'anno passato. Perché ci sono delle cifre non in sintonia con quello 0,4% che fino ad oggi sembra sia numero conclusivo del ciclo economico riferito al 2002. Ci sono due cifre da considerare. Da un lato, l'1,5% in più di consumo di energia elettrica in costanza di un anno non rigido e, dall'altro, l'incremento di 250 mila posti di lavoro nelle grandi industrie". In soldoni, significa che il premier ritiene che il prodotto interno del Paese possa essere stato più alto proprio a causa del maggiore consumo energetico industriale e dell'incremento dei posti di lavoro.

- Pubblicità -

Quanto basta per inserire la novità: "Pertanto ci deve essere qualcosa da verificare nel cosiddetto panel a cui si fa riferimento per calcolare il reddito prodotto, soprattutto per quanto riguarda le imprese dei nuovi settori che non sono ancora entrate nel paniere".

"Vediamo - prosegue il premier - forse avremo buone sorprese che ci porteranno anche a cambiare i nostri indici di rapporto tra pil e deficit e anche per il totale del debito pubblico". E imboccata la via dell'ottimismo, Berlusconi la segue fino in fondo insistendo sulle "buone notizie" che potrebbero arrivare: "i conti - premette - verranno fuori tra qualche giorno. Spero che continueremo in questo exploit che ci porterebbe in una situazione mediana in Europa, una situazione migliore di Francia e Germania".

Poi Berlusconi ha detto che ammontano a oltre 28 miliardi di euro le risorse che saranno attivate per le opere pubbliche. "Riguardo al primo anno, dal luglio 2001 a giugno 2002 sono state attivate risorse - ha detto ancora il premier - per oltre 32 mila milioni di euro. In totale si tratta quindi di risorse per complessivi 60 miliardi". Berlusconi ha poi aggiunto, per quanto riguarda il ponte sullo Stretto di Messina che "con due mesi di anticipo termina oggi la fase sperimentale e comincia la fase vera e propria di realizzazione del progetto".

(14 gennaio 2003)

Una bellissima notizia. Se metti questo quà e quello là e poi questo di qua e quell'altro di là i conti tornano come pare a me. Ragazzi, siamo ricchi!

E poi il paniere ISTAT non se tocca! :rolleyes:

Cecco
15-01-2003, 08.53.24
Caro Paco, non so se ieri sera hai visto "ballarò". A conferma della giustezza delle domande che ti ponevo, la trasmissione le stesse cose
ha proposto ai suoi ospiti, primi tra tutti D'Alema e Cofferati.
Come vedi il problema è forte e molto sentito ed esige risposte. Ciao

Paco
15-01-2003, 10.56.50
Originariamente inviato da Cecco
Caro Paco, non so se ieri sera hai visto "ballarò". A conferma della giustezza delle domande che ti ponevo, la trasmissione le stesse cose
ha proposto ai suoi ospiti, primi tra tutti D'Alema e Cofferati.
Come vedi il problema è forte e molto sentito ed esige risposte. Ciao

Ho visto Ballarò. Continuo a credere nella linea di Cofferati. Chiedo al mio partito più collaborazione. D'Alema continua a elogiarsi, non è così che si dialoga.

The_Prof
15-01-2003, 11.17.36
Originariamente inviato da Lello

Posso aggiungere che quel paragone con il massacratore del Sud Est Asiatico è stata una enorme scemenza, scivolata per caso...
e di cui è meglio stendere un velo pietoso?
Grazie.
:)

D'accordo, stendiamo un velo pietoso, mi sono espresso in modo inopportuno, vista la mia ignoranza in storia.

Vorrei aggiungere una cosa :

Come ha detto Paco lasciamo che questo 3D diventi una bacheca di articoli contro il Governo.

Lascio volentieri a Cecco l'ingrato compito di dialogare con il muro, da parte mia ritengo inutile ogni confronto con una controparte che non ha argomenti validi da proporre, ma solo sterili accuse.

Lo so che qualche volta mi sono espresso in modo non del tutto ortodosso, e di questo me ne scuso, ma questo e' il mio ultimo post
in questo 3D che avrebbe potuto essere di ben alro spessore.

Sicuramente coloro che postano qui non si straperanno i capelli dalla disperazione.

Addio :)

davlak
15-01-2003, 12.08.30
Originariamente inviato da The_Prof


D'accordo, stendiamo un velo pietoso, mi sono espresso in modo inopportuno, vista la mia ignoranza in storia.

Vorrei aggiungere una cosa :

Come ha detto Paco lasciamo che questo 3D diventi una bacheca di articoli contro il Governo.

Lascio volentieri a Cecco l'ingrato compito di dialogare con il muro, da parte mia ritengo inutile ogni confronto con una controparte che non ha argomenti validi da proporre, ma solo sterili accuse.

Lo so che qualche volta mi sono espresso in modo non del tutto ortodosso, e di questo me ne scuso, ma questo e' il mio ultimo post
in questo 3D che avrebbe potuto essere di ben alro spessore.

Sicuramente coloro che postano qui non si straperanno i capelli dalla disperazione.

...

Io, politicamente, sono dall'altra parte rispetto a te.
Però su alcune delle cose che hai detto concordo.
Inoltre mi piacerebbe che tu restassi qui a scrivere, anche se non partecipo molto, ti leggo volentieri.

Cecco
15-01-2003, 12.39.36
Originariamente inviato da Paco


Ho visto Ballarò. Continuo a credere nella linea di Cofferati. Chiedo al mio partito più collaborazione. D'Alema continua a elogiarsi, non è così che si dialoga.

Rispetto i punti di vista di Cofferati ma spesso mi sembra cadere nell'utopia.
Ha ragione D'Alema quando ad un certo punto un pò spazientito dice che
il vero problema allora sta nel fatto che i movimenti hanno scelto una
altra leadership di fatto facendo finta che non vi sia stato un congresso e centinaia di migliaia di persone non abbiano scelto a gran maggioranza una linea politica ed un segretario!
Allora a mio parere va bene che i movimenti esprimano un loro leader (se poi ve n'è solo uno) ed è giusto che a questi affidino le loro richieste da sottoporre al partito al fine di tentare una sintesi per addivenire ad un programma unitario.
Ma colui che sarà il leader, dei DS come del cs, questa è una cosa da farsi democraticamente e non con plebisciti e, una volta fatta, tutti dovranno rispettarla. Se si vuol costruire qualcosa insieme.
L'unico fatto pragmatico che ho sentito invece dal Cof. è la necessità
assoluta di trovare una qualche intesa anche con RC senza la quale una eventuale vittoria alle prossime elezini sarebbe a dir poco improbabile.
Però, come vedi, le domande che ieri ti ponevo le hai vissute ieri sera in diretta e, mi pare, che la questione non sia semplicissima.
Ciao

Paco
15-01-2003, 13.56.25
Originariamente inviato da Cecco


Rispetto i punti di vista di Cofferati ma spesso mi sembra cadere nell'utopia.
Ha ragione D'Alema quando ad un certo punto un pò spazientito dice che
il vero problema allora sta nel fatto che i movimenti hanno scelto una
altra leadership di fatto facendo finta che non vi sia stato un congresso e centinaia di migliaia di persone non abbiano scelto a gran maggioranza una linea politica ed un segretario!
Allora a mio parere va bene che i movimenti esprimano un loro leader (se poi ve n'è solo uno) ed è giusto che a questi affidino le loro richieste da sottoporre al partito al fine di tentare una sintesi per addivenire ad un programma unitario.
Ma colui che sarà il leader, dei DS come del cs, questa è una cosa da farsi democraticamente e non con plebisciti e, una volta fatta, tutti dovranno rispettarla. Se si vuol costruire qualcosa insieme.
L'unico fatto pragmatico che ho sentito invece dal Cof. è la necessità
assoluta di trovare una qualche intesa anche con RC senza la quale una eventuale vittoria alle prossime elezini sarebbe a dir poco improbabile.
Però, come vedi, le domande che ieri ti ponevo le hai vissute ieri sera in diretta e, mi pare, che la questione non sia semplicissima.
Ciao

Un leader unico dei movimenti non è necessario, ogni movimento (parliamo di quelli più imponenti) hanno già un portavoce. Quindi un dialogo con i vari portavoci non è così difficile come può sembrare, basta volerlo.
Per la questione RC ti do ragione, ma è troppo difficile. Ti parlo della situazione modenese, anche qui non corre buon sangue tra l'ulivo e RC, quindi i problemi ci sono non solo a livello nazionale purtroppo. :(
Hai notato anche tu che D'Alema mette spesso in primo piano Massimo D'Alema e poi tutto il resto. Questo atteggiamento non mi piace, sembra che veda solo lui come il possibile leader del CS. E poi, come ha detto lui, la presidenza del partito non è una vera poltrona. :eek:
Sarai daccordo anche tu che il dialogo sia importante, il dialogo che il CD sembra voler aprire, ma in realtà non ha neppure l'intenzione di farlo. (Quest'ultima frase è provocatoria ;) )

Ciao

Cecco
15-01-2003, 17.39.40
Originariamente inviato da Paco


Un leader unico dei movimenti non è necessario, ogni movimento (parliamo di quelli più imponenti) hanno già un portavoce. Quindi un dialogo con i vari portavoci non è così difficile come può sembrare, basta volerlo.
Per la questione RC ti do ragione, ma è troppo difficile. Ti parlo della situazione modenese, anche qui non corre buon sangue tra l'ulivo e RC, quindi i problemi ci sono non solo a livello nazionale purtroppo. :(
Hai notato anche tu che D'Alema mette spesso in primo piano Massimo D'Alema e poi tutto il resto. Questo atteggiamento non mi piace, sembra che veda solo lui come il possibile leader del CS. E poi, come ha detto lui, la presidenza del partito non è una vera poltrona. :eek:
Sarai daccordo anche tu che il dialogo sia importante, il dialogo che il CD sembra voler aprire, ma in realtà non ha neppure l'intenzione di farlo. (Quest'ultima frase è provocatoria ;) )

Non c'è dubbio Paco che tra i due io sono più conservatore e dunque mi piace ancora il partito classico. L'esigenza però di un partito sempre attento alle istanze della società civile è per me cosa vecchia
ed è stata sempre oggetto di discussione con funzionari di AN in specie in occasione della candidatura di mia moglie al consiglio circoscrizionale.
Ora che D'Alema sia un narcisista un pò altezzoso e molto supponente
è indubbio, per questo a volte non riscuote simpatie neppure a sinistra, eppure non possiamo disconoscergli intelligenza e mestiere politico ed anche arguzia e satira pungente. Nella fattispecie però ha ragione, il dialogo non può mica essere accettazione tacita delle richieste dei movimenti, non ti pare?
Il problema poi del dialogo col CD anch'esso è oramai vecchio di dieci
anni e non possiamo dire che le colpe siano tutte da una sola parte ed
anche qui D'Alema fa un ragionamento inattaccabile.
Cs al governo D'Alema apre al dialogo con Berlusconi, ma perchè secondo te? Poi la trattativa, perchè di trattativa s'è trattato, va male e la bicamerale fallisce.
Oggi la posizione è invertita, è il cd al governo che apre al dialogo isituzionale, ma perchè secondo te? E D'Alema non può non fingere di assentire (come fece Berlusconi) per pura opportunità politica poichè
il cd sarebbe autorizzato ad andar avanti da solo ed un eventuale referendum a questo punto avrebbe un esito davvero incerto.
La verità vera, se vuoi ascoltare, è che le riforme sono sì necessarie
per questo paese vecchio, ma ciascuno vorrebbe ritagliarsele addosso per portare acqua al proprio mulino. Ciao

Ciao

Lello
15-01-2003, 18.18.07
Originariamente inviato da The_Prof

......Lo so che qualche volta mi sono espresso in modo non del tutto ortodosso, e di questo me ne scuso, ma questo e' il mio ultimo post
in questo 3D che avrebbe potuto essere di ben alro spessore.
....
Addio :)
IL 3d ha purtroppo lo spessore che riusciamo a dargli, con le nostre debolezze ed ignoranze,
quelle di tutti noi messi insieme...

ma soprattutto con i nostri slanci...

Mi dispiace per la conclusione a cui arrivi,
io sono dell'opinione, espressa in altri 3d,
che non si può far a meno di nessuno,
mai...
ma non mi sento di forzare alcuna scelta...
tanto più in una libera agorà si può scegliere di intervenire o di restare in silenzio...
l'importante in una piazza è continuare a coltivare l'amicizia per tutti i membri..
e se ti piacerà postare fallo pure, sei come chiunque il benvenuto...

Accetti di cambiare addio in arrivederci...?
comunque... un saluto :)

Giorgio Drudi
15-01-2003, 20.11.56
Originariamente inviato da Paco


che spirito! :p
non hai capito il senso del "girotondo"

Però ho capito questo : Dalema vuol farli diventare un partito,cioè "addomesticarli" altrimenti non servono...al partito.
Cofferati, sa che non entreranno nel partito, ma che lui potrebbe utilizzarli quale leader non-domestico, OPPOSITORE DEL NO-assoluto . Dalema sa che gli altri partiti non accetteranno mai la leadership di un leader della piazza, sarebbe la loro eclissi ed anche quella del gruppo dirigente del pds, la fine dell'ulivo.
Cofferati però pensa che con i movimenti + la sinistra-sinistra + il partito costretto a far buon gioco a cattiva sorte + Prodi a garantire che non sono "cattivi" e lui che fa LULA, finalmente Berlusconi sarà battuto.
Però sbagliano: la maggioranza silenziosa, e sono tanti, darà il voto al centro-destra...a loro non piacciono quelli a volto coperto che gli bruciano i cassonetti e gli disturbano le passeggiate,
i girotondi si separeranno in tanti colori perchè ognuno vorra essere leader ..e per molti è l'ultima occasione.... e tutto rientrerà nella logica dei partiti...
Ciao Lello :)

Stalker
15-01-2003, 20.42.09
Si voterà per estendere l'art. 18 anche alle aziende con meno di 15 dipendenti. Io credo che voterò sì. Non vedo perchè con 16 dipendenti ci debbano essere dei diritti e con 14 no. O tutti o nessuno. Meglio tutti.
Ma è una opinione non riflettuta: ascolto volentieri l'opinione dei sostenitori del no. :)

Stalker
15-01-2003, 20.53.02
Vi siete dimenticati questo:

http://www.repubblica.it/online/politica/giotto/giotto/giotto.html

A me pare grave e inquietante. Qua abbiamo vissuto una sospensione di democrazia in piena regola. Altro che Casarini... :rolleyes:

Lello
15-01-2003, 20.53.06
Originariamente inviato da Stalker
Si voterà per estendere l'art. 18 anche alle aziende con meno di 15 dipendenti. Io credo che voterò sì. Non vedo perchè con 16 dipendenti ci debbano essere dei diritti e con 14 no. O tutti o nessuno. Meglio tutti.
Ma è una opinione non riflettuta: ascolto volentieri l'opinione dei sostenitori del no. :)
Io voterò sì
:)

Per chi vuole approfondire il sito della CGIL
http://tutogliiofirmo.cgil.it/faq/

se ve ne sono altri, soprattutto del no, ben vengano.

Bentornato Stalker :)

Lello
15-01-2003, 20.55.48
Originariamente inviato da Stalker
Vi siete dimenticati questo:

http://www.repubblica.it/online/politica/giotto/giotto/giotto.html

A me pare grave e inquietante. Qua abbiamo vissuto una sospensione di democrazia in piena regola. Altro che Casarini... :rolleyes:
Grazie Stalker della segnalazione...

sì vi è stata una sospensione democratica,
spero che si faccia luce sulle violenze gratuite e vergognose a ragazze e ragazzi inermi...:(

i Black Block... invece
scorazzavano indisturbati...:mad:
e non dormivano alla Diaz...

totore
15-01-2003, 21.05.32
non e'mia intenzione interferire nel vostro interessante dibattito ma, giusto per farci due risate, ogni tanto ci vogliono per fare
la vita meno amara e per stemperare il tutto.
LA SINCERITA' NE LI COMIZZI (Trilussa)

Er deputato, a dilla fra de noi, ar comizzio ciagnede contro voja, tanto ch'a me me disse: -- Oh Dio che noja!--, Me lo disse: è verissimo, ma poi sai come principiò? Dice: -- È con gioja che vengo, o cittadini in mezzo a voi, per onorà li martiri e l'eroi, vittime der pontefice e der boja!-- E, lì, rimise fòra l'ideali, li schiavi, li tiranni, le catene, li re, li preti, l'anticlericali... Eppoi parlò de li principî sui: e allora pianse: pianse così bene che quasi ce rideva puro lui! (1920)

Stalker
15-01-2003, 21.11.59
Originariamente inviato da Lello

Io voterò sì
:)

Per chi vuole approfondire il sito della CGIL
http://tutogliiofirmo.cgil.it/faq/

se ve ne sono altri, soprattutto del no, ben vengano.

Bentornato Stalker :)

Correggimi Lello ma mi pare che la CGIL sia contraria al referendum di Bertinotti come buona parte del cs. Per quale motivo ?

PS. Non vi ho mai abbandonato. ;)

carletto
15-01-2003, 21.43.43
Il Presidente del Consiglio Onorevole Silvio Berlusconi ha firmato un decreto con il quale nomina l'editore Onorevole Silvio Berlusconi Presidente della Commissione sull'editoria.






NO COMMENT

Stalker
15-01-2003, 21.49.01
Originariamente inviato da carletto
Il Presidente del Consiglio Onorevole Silvio bwerlusconi ha firmato un decreto con il quale nomina l'editore Onorevole silvio berlusconi Presidente della Commissione sull'editoria.

NO COMMENT

Ci credi che quando ero a Monaco, due settimane fa, pensavo: "Che bello, qua il Berluska non conta nulla..." E guardavo con un po' di invidia i tedeschi ? Mi trovavo in Germania, un paese "normale".

succhione
15-01-2003, 21.54.09
...perchè l'ex cancelliere tedesco Helmut Kohl, invischiato fino al collo nello scandalo dei fondi neri nell’Unione cristiano democratica...credi che abbia qualcosa da invidiare a Berlusconi...??