PDA

Visualizza versione completa : Vistalizator 2.62


WinTricks
08-03-2015, 00.56.44
http://www.froggie.sk/img/2.50/screen02.png



Vistalizator 2.62



Vistalizator è un software gratuito che consente di cambiare la lingua sui sistemi WinVista e Win7 edizioni Ultimate, like Starter, Home Basic, Home Premium e Business. Windows 7, così come Windows Vista, è disponibile in più versioni: tutte, tranne la Ultimate e la Enterprise, permettono la scelta della lingua solo in fase d'installazione dell'OS. Superata questa fase, un eventuale cambio totale della lingua può avvenire solo acquistando una licenza Ultimate e installando uno dei 35 Language Pack direttamente da Windows Update; grazie a Vistalizator invece, possiamo rimediare installando con semplicità i Language Pack in tutte le versioni di Windows Vista e 7.




Leggi la news (http://news.wintricks.it/software/sistema-operativo/40599/vistalizator-2.62/)

Alhazred
08-03-2015, 11.19.53
e questa cosa non va contro la licenza d'uso di Windows?

AMIGA
08-03-2015, 13.05.47
Da anni che esiste questa utility, se ci fosse qualcosa di illecito credo che qualcuno avrebbe bloccato la diffusione, poi mi pare che utilizzi Pack Microsoft almeno questo si vede dallo screenshot prelevato dal sito dell'autore !

borgata
08-03-2015, 14.23.05
Credo anche io violi la licenza d'uso. Le licenze MS per quei sistemi erano legate alla lingua.

Alhazred
08-03-2015, 15.07.30
Da anni che esiste questa utility, se ci fosse qualcosa di illecito credo che qualcuno avrebbe bloccato la diffusione, poi mi pare che utilizzi Pack Microsoft almeno questo si vede dallo screenshot prelevato dal sito dell'autore !
Ma se seguendo le linee guida di MS devi per forza avere Ultimate oppure Enterprise per usare i pacchetti della lingua altrimenti devi pagare e invece con questo software puoi avere la stessa cosa gratis, come fa ad essere lecito? Cos'ha di diverso dalla politica dei crack?
I giochi ed i programmi se segui le linee guida delle case produttrici li devi pagare, col crack invece li puoi usare gratis, mi sembra la stessa situazione.

retalv
08-03-2015, 16.15.56
Se leggete nella homepage capite perchè "la mamma" non ha mai fatto chiudere-chiesto i danni ai responsabili del progetto...

Multiple languages in Windows

To be able to use different/multiple MUI display languages:

You are the lucky user of Windows Ultimate/Enterprise
Upgrade your edition to Ultimate - purchase a Windows Anytime Upgrade
Get a Windows installation DVD in different language and do a clean install of Windows
(you can use Windows Easy Transfer for all your data and settings)
Make your own Multilanguage Windows DVD and do a clean install of Windows
Use Vistalizator in Windows Vista or Windows 7 and install languages in a few minute


Utilizzare più lingue in Windows

Per poter utilizzare più lingue di visualizzazione MUI in Windows è necessario:

Aver acquistato Windows Ultimate o Enterprise
Aggiornare la propria edizione a Windows Ultimate acquistando un Windows Anytime Upgrade
Essere in possesso di un DVD di installazione di Windows in una lingua differente ed eseguire una installazione "pulita"
(poi potrai utilizzare Trasferimento dati Windows per trasferire tutti i dati e le impostazioni precedenti)
Creare un DVD di Windows All-in-One (contenente tutte le lingue) ed eseguire una installazione "pulita"
Utilizzare Vistalizator in Windows Vista o Windows 7 e installare altre lingue in pochi minuti

Per quando riguarda le modifiche in sistemi NON ultimate o Enterprise, la modifica è temporanea (anche se fatta ad ogni avvio del sistema).

Personalmente non vedo questa illegalità... non andate a crakkare l'attivazione-seriale del SO, ma solo a modificare la visualizzazione del sistema tramite parametri modificabili via registry: se questo è cambiare le funzionalità del sistema lo è molto di più cambiare lo sfondo di default al login (non quello del desktop, ma quello mostrato alla richiesta di utenza e pw) visto che via GUI non c'è modo di farlo... ;)

Alhazred
08-03-2015, 17.28.42
Mah, è comunque una cosa che non ti è permessa da MS, perché dovrebbe essere legale che un software te lo faccia fare?
Il fatto che sia una cosa limitata nel tempo non cambia niente, perché MS non ti mette a disposizione delle demo per questa funzionalità.
Ci sono software che per crackarli basta un seriale, senza necessità di sovrascrivere il file eseguibile o altri file. Visto che non modifichi niente è legale?

Per quanto riguarda il logo di boot, MS non prevede un sistema a pagamento per cui tu lo possa fare. E' il fatto che fai fare una cosa gratis, quando chi ha realizzato il software prevede che si faccia a pagamento a rendere la pratica illegale.

AMIGA
08-03-2015, 19.38.51
Su answers.microsoft ho trovato alcuni discussioni su questo argomento, qualcuno parla di software non lecito, altri invece dicono solo che il software non è supportato dalla Microsoft e quindi non sono responsabili dei vari danni o invalidità del sistema, allego qualche link:

http://answers.microsoft.com/en-us/windows/forum/windows_vista-windows_programs/is-vistalizator-legal/75a81db6-14cb-40bf-bb70-5c5c4327bbae

http://answers.microsoft.com/it-it/windows/forum/windows_vista-desktop/vorrei-cambiare-lingua-al-mio-pccome-fare/90071ca6-6b01-4437-b3b7-92a563800550

http://answers.microsoft.com/it-it/windows/forum/windows_vista-windows_install/cambio-lingua-in-windows-vista-home-premium-32-bit/25aa67a3-b4b8-4510-aaea-aa57c13829df

http://answers.microsoft.com/it-it/windows/forum/windows_7-windows_install/la-mia-copia-di-windows-potrebbe-essere-non/abf8f44a-b268-4253-8328-8bd71b7cd8a4

retalv
09-03-2015, 12.29.44
Giusto per risponderti...

Il fatto che sia una cosa limitata nel tempo non cambia niente, perché MS non ti mette a disposizione delle demo per questa funzionalità.
Semplicemente: non modifichi alcuno dei files di sistema, quindi non infrangi alcuna policy.

Ci sono software che per crackarli basta un seriale, senza necessità di sovrascrivere il file eseguibile o altri file. Visto che non modifichi niente è legale?
Inserendo un seriale "piratato" (che altro non è o dovrebbe essere la comprova di acquisto) fai un illecito uso del software, cioè stai usando credenziali abusive: il "software" in questo caso lo stiamo considerando licenziato, il paragone non regge.

Per quanto riguarda il logo di boot, MS non prevede un sistema a pagamento per cui tu lo possa fare. E' il fatto che fai fare una cosa gratis, quando chi ha realizzato il software prevede che si faccia a pagamento a rendere la pratica illegale.
Nemmeno per la modifica su versioni inferiori alle Ultimate o Enterprise è previsto un sistema a pagamento che ti permette di fare il cambio di linguaggio: puoi tentare di "mescolarla" fin che vuoi, ma legalmente non viene infranta alcuna licenza di utilizzo... in caso contrario puoi essere certo che da quando è uscito il software a oggi gli sarebbero saltati ala giugulare diverse volte... :asd:

Ammammata
09-03-2015, 12.44.49
puoi tentare di "mescolarla" fin che vuoi, ma legalmente non viene infranta alcuna licenza di utilizzo...

uhm... non ho MAI letto tutta la licenza quando ho installato windows, forse in un angolo c'è scritto che, sebbene possibile, il cambio di lingua non è ammesso per determinate versioni del s.o.

borgata
09-03-2015, 13.10.06
Nemmeno per la modifica su versioni inferiori alle Ultimate o Enterprise è previsto un sistema a pagamento che ti permette di fare il cambio di linguaggio: puoi tentare di "mescolarla" fin che vuoi, ma legalmente non viene infranta alcuna licenza di utilizzo... in caso contrario puoi essere certo che da quando è uscito il software a oggi gli sarebbero saltati ala giugulare diverse volte... :asd:
Se non violasse alcuna licenza d'uso, perchè Microsoft prima di Windows 8 richiedeva una versione apposita del sistema per il cambio di lingua?
Secondo me usarlo con versioni per cui la cosa non è prevista viola l'EULA eccome.
Il programma si salva con il disclaimer che qualcuno ha riportato sopra, ma alla fine la maggior parte di chi lo uso lo fa in modo illecito (ossia in versioni in cui il cambio della lingua non è prevista).

Il fatto che microsoft non sia mai intervenuta secondo me è per motivi del tutto pratici: gli utenti di questo software sono nella maggior parte dei casi una nicchia di smanettoni, e l'alternativa a non usare un software del genere non è acquistare una versione superiore (chi lo farebbe? Forse qualche raro caso in azienda...), ma un bel Windows piratato con la giusta lingua.
Alla fine a Microsoft non conviene accanirsi contro questo software, che in fin dei conti fornisce al sistema una feature in più che in alcuni casi potrebbe spingere gli utenti a comprare/utilizzare una versione legale di windows.

Alhazred
09-03-2015, 16.52.46
Semplicemente: non modifichi alcuno dei files di sistema, quindi non infrangi alcuna policy.

Cosa ti assicura che basta non modificare un file di sistema per non infrangere le condizioni d'uso?

Inserendo un seriale "piratato" (che altro non è o dovrebbe essere la comprova di acquisto) fai un illecito uso del software, cioè stai usando credenziali abusive: il "software" in questo caso lo stiamo considerando licenziato, il paragone non regge.
Anche i file della lingua saranno stati "rimediati" in modo non regolare.
Quando installi il file della lingua da Windows Update, questo non viene salvato da nessuna parte per uso futuro, viene semplicemente integrato nel sistema e comunque sono pronto a scommettere che la pubblica diffusione ne sia vietata.

Se un servizio è previsto solo a pagamento, qualsiasi modo in cui tu lo possa avere gratis in altre vie è illegale.

Nemmeno per la modifica su versioni inferiori alle Ultimate o Enterprise è previsto un sistema a pagamento che ti permette di fare il cambio di linguaggio: puoi tentare di "mescolarla" fin che vuoi, ma legalmente non viene infranta alcuna licenza di utilizzo... in caso contrario puoi essere certo che da quando è uscito il software a oggi gli sarebbero saltati ala giugulare diverse volte... :asd:
Invece sì, aggiornare il sistema ad Ultimate per esempio.

Esistono anche varie versioni di WGA remover che sono palesemente illegali, ma non gli è saltato alla giugulare nessuno agli sviluppatori.

Presidente
09-03-2015, 21.47.28
ok, va bene difendere la legalità per chi ci crede, ma quante menate per un cambio di lingua! Se un giorno vi dicessero che è illegale respirare, morireste di asfissia. C'è un limite a tutto, IMO.

Alhazred
09-03-2015, 22.22.34
ok, va bene difendere la legalità per chi ci crede, ma quante menate per un cambio di lingua! Se un giorno vi dicessero che è illegale respirare, morireste di asfissia. C'è un limite a tutto, IMO.
Ma che discorso è questo?
Un'azienda decide come il suo prodotto deve essere usato e tu invece vuoi fare come ti pare?
Non stanno decidendo niente della tua libertà, non stanno mettendo limiti a niente che ti sia indispensabile, stanno solo dicendoti come vogliono che il LORO prodotto sia usato, se non ti sta bene puoi vivere benissimo senza usarlo, nessuno ti costringe a farne uso.

AMIGA
10-03-2015, 01.24.11
Ma che discorso è questo?
Un'azienda decide come il suo prodotto deve essere usato e tu invece vuoi fare come ti pare?

Ma se io l'ho pagato profumatamente perchè deve ancora decidere lui cosa posso farne, un po' come accade con i giochi o i CD originali di musica, dove uno non può crearsi una copia di ciò che ha comprato senza prima "rompere" la protezione, che a sua volta mi pare essere pure illegale.

borgata
10-03-2015, 09.48.28
Perché in questo caso tu hai pagato una licenza d'uso, che deve sottostare a certe regole.
Ossia, se vuoi usare il loro prodotto, devi attenerti a ciò che la licenza d'uso che hai acquistato impone, altrimenti lo stai usando in modo non regolare.

Alhazred
10-03-2015, 10.15.40
Ma se io l'ho pagato profumatamente perchè deve ancora decidere lui cosa posso farne, un po' come accade con i giochi o i CD originali di musica, dove uno non può crearsi una copia di ciò che ha comprato senza prima "rompere" la protezione, che a sua volta mi pare essere pure illegale.
Come ti ha detto borgata c'è un contratto d'uso e va rispettato.
Se non ti sta bene ciò che c'è scritto, semplicemente non compri quel prodotto.
Se però lo compri devi rispettarlo, il contratto d'uso lo puoi/devi leggere PRIMA dell'acquisto, non ti hanno detto prima "si si, puoi fare questa cosa" e poi invece "no adesso non la puoi fare più".

Se non ti informi è colpa tua, non loro.

La differenza di prezzo tra le varie versioni sta proprio nelle funzionalità che hai a disposizione, altrimenti tutti comprerebbero quella più economica se poi si potesse trasformare in quella più costosa senza pagare la differenza.

AMIGA
10-03-2015, 13.48.24
Quello che dite è per quanto riguarda "le garanzie e il supporto", io una volta comprato il CD, per uso "privato" posso farne quello che voglio, non credo che loro possono conterstarmi se io decido un giorno di frantumarlo.

Alhazred
10-03-2015, 14.12.47
Non credo proprio.

Ma cosa c'è di così complicato da capire?
Quello che secondo te è lecito è come definire lecito l'uso di crack.
Non farmi il discorso "ma col crack cambi i file", "il seriale è una cosa non regolare"... come ti ho già detto, anche i file della lingua sono irregolari, perché MS non li mette a disposizione, così come i produttori di software non mettono a disposizione crack e seriali universali.

Secondo te chi fornisce questo software ha scritto a manina tutte le traduzioni oppure ha rimediato direttamente i file ufficiali di MS per vie traverse?

Se vuoi rompere il CD fatti tuoi, non si tratta dell'uso del software.
Quello che non puoi fare è modificare il software come ti pare, installando quei file della lingua lo stai modificando in modo illecito.

Tu del software acquisti la licenza d'uso, una licenza che ti permette di usarlo così come te lo danno, non una licenza per modificarlo.

Evitiamo ipocrisie.

AMIGA
10-03-2015, 14.48.33
Le Crack lasciamole stare perchè è un discorso completamente diverso, qui siamo nel non legale, sopratutto perchè tutte le crack includono infezioni di ogni tipo. Riguardo il sitema, io se devo usarlo per "scopi personali" non devo dare conto a nessuno sulle sue modiche, posso scrivermi il mio sorgente e compilarmi una mia applicazione e nessuno mi può impedire di usarla sul mio PC, altrimenti tutte le utility che noi installiamo per migliorare il sistema sarebbero illecite, compreso il cambio dello sfondo, delle Icone, dei caratteri e chi più ne ha più ne metta.

retalv
10-03-2015, 14.55.17
Ma avete letto la licenza o no?

Riguarlo alla lingua di sistema, la licenza (Win7) riporta solo una specifica condizione, questo è l'unico riferimento alla materia del contendere...

CONDIZIONI DI LICENZA SOFTWARE MICROSOFT

WINDOWS 7 PROFESSIONAL SERVICE PACK 1

...ommissis...

2. INSTALLAZIONE E DIRITTI DI UTILIZZO.

...ommissis...

d. Versioni Alternative. Il software potrà includere più di una versione,
ad esempio a 32 bit e a 64 bit. Il licenziatario potrà utilizzare solo una
versione alla volta. Qualora il produttore o l'installatore offra la
possibilità di selezionare una sola versione tra le versioni in lingua presenti, il
licenziatario potrà utilizzare solo la versione in lingua specificata.

Alias: non puoi installare piu versioni in lingua diversa con la medesima licenza (oltre al fatto che non puoi farlo perchè useresti una partizione diversa e questo infrange il diritto di utilizzo), ma se sei capace di cambiare il linguaggio nulla ti vieta di farlo.

I linguaggi non sono disponibili al pubblico?

E i link di questa pagina (http://windows.microsoft.com/it-it/windows/language-packs#lptabs=win7) cosa sono, link pirata? :asd:

Strano vero che alcuni siano installabili su (qualsiasi edizione) o solo da (Ultimate o Enterprise), alcuni provenendo da qualsiasi lingua e altri solo dall'inglese ... ops ... lo avevo in parte scritto qualche post precedente ... ops ... è quello che scrivono anche sul sito del software in questione (che tra parentesi è gratuito o donationware).

Ma guarda questi mascalzoni della mamma che fanno i pirati di se stessa... come cambia il mondo!

borgata
10-03-2015, 15.01.19
...tutte le crack includono infezioni di ogni tipo.
Questa è decisamente... speculativa!
Utilizzare una crack è sicuramente un rischio per la sicurezza della macchina, ma non tutte le crack contengono maleware.

Ad ogni modo qui il discorso non verte sulla nocività di una soluzione, ma sulla sua liceità.

Riguardo il sistema, io se devo usarlo per "scopi personali" ...
Il sistema operativo non è un oggetto che hai acquistato, è un software che ti viene concesso in licenza d'uso. Questo significa che se vuoi usarlo lecitamente devi sottostare all'accordo di licenza, altrimenti la liceità del tuo uso decade.

altrimenti tutte le utility che noi installiamo per migliorare il sistema sarebbero illecite, compreso il cambio dello sfondo, delle Icone, dei caratteri e chi più ne ha più ne metta.
Quelle utility si occupano di fornire un'interfaccia a funzionalità che il sistema mette a disposizione. Non c'è alcunchè di illegale. Nella maggior parte di esse, per lo meno.

Alias: non puoi installare piu versioni in lingua diversa con la medesima licenza (oltre al fatto che non puoi farlo perchè useresti una partizione diversa e questo infrange il diritto di utilizzo), ma se sei capace di cambiare il linguaggio nulla ti vieta di farlo.
Il passaggio riportato non dice questo. Dice che se l'OEM ti mette a disposizione il sistema in una data lingua, la licenza ti consente di utilizzare esclusivamente quella lingua.

E i link di questa pagina (http://windows.microsoft.com/it-it/windows/language-packs#lptabs=win7) cosa sono, link pirata?
No, i language pack sono forniti per quelle versioni in cui la licenza consente di utilizzarli.

I language pack che non necessitano di una versione Enterprise e Ultimate sono quelli relativi a regioni in cui non c'è una distribuzione del sistema nella lingua specificata (ossia Microsoft non distribuisce un disco di sistema in quella lingua). Insomma, compri in una certa lingua (di solito inglese) e poi installi il language pack per la tua lingua (senza il quale saresti "condannato" ad usarlo in una lingua straniera).

retalv
10-03-2015, 15.19.14
Il passaggio riportato non dice questo. Dice che se l'OEM ti mette a disposizione il sistema in una data lingua, la licenza ti consente di utilizzare esclusivamente quella lingua.
Non diciamo bischerate: a parte che produttore (Microsoft) e installatore(Io) non sono sinonimi di OEM, se il contratto OEM riporta una data lingua di utilizzo-vendita e se il sistema permette di selezionare linguaggi diversi sei tenuto ad utilizzare il linguaggio facente parte del contratto, in caso contrario (ma non capita praticamente mai per il semplice fatto che i sistemi in vendita sono a linguaggio prestabilito) puoi scegliere il linguaggio che preferisci tra quelli disponibili.

No, i language pack sono forniti per quelle versioni in cui la licenza consente di utilizzarli.

I language pack che non necessitano di una versione Enterprise e Ultimate sono quelli relativi a regioni in cui non c'è una distribuzione del sistema nella lingua specificata (ossia Microsoft non distribuisce un disco di sistema in quella lingua). Insomma, compri in una certa lingua (di solito inglese) e poi installi il language pack per la tua lingua (senza il quale saresti "condannato" ad usarlo in una lingua straniera).

Appunto! Questo non significa affatto che infrangi la licenza, ma solo che hai trovato il modo di fare quello che fanno anche loro in particolari situazioni.

L'italiano non è poi così un'opinione.

AMIGA
10-03-2015, 15.38.18
Questa è decisamente... speculativa!
Utilizzare una crack è sicuramente un rischio per la sicurezza della macchina, ma non tutte le crack contengono maleware.

Nessuno da niente per niente, nel momento in cui si cracca un eseguibile, quasi sempre si danneggia o si taglia qualcosa, una volta le crack potevano anche essere "diciamo" innoque, ora con la rete è facile trovare nelle crack link malevoli o ospiti indesiderati, queste cose ormai le trovi sui molti installer scaricati legalmente dalla rete figuriamoci cosa possiamo trovare nelle crack; ora come ora gran parte delle infezioni più pericolose arrivano proprio dalle crack e dai siti che li distribuiscono.

Il sistema operativo non è un oggetto che hai acquistato, è un software che ti viene concesso in licenza d'uso. Questo significa che se vuoi usarlo lecitamente devi sottostare all'accordo di licenza, altrimenti la liceità del tuo uso decade.

Decade la garanzie e l'assistenza non può decadere l'uso privato dell'OS, e come dire che compri la TV e devi vedere solo i canali impostati dal produttore, TòTò avrebbe detto al produttore: ma ... mi faccia il piacere :rotfl:

Quelle utility si occupano di fornire un'interfaccia a funzionalità che il sistema mette a disposizione. Non c'è alcunchè di illegale. Nella maggior parte di esse, per lo meno.

Le utiliti fanno molto di più come: eliminare file di sistema inutili o ingobranti, sostituirsi a molte applicazione del sistema, cambiare il look a finestre, request, loghi e chi più ne ricorda più ne metta

Il passaggio riportato non dice questo. Dice che se l'OEM ti mette a disposizione il sistema in una data lingua, la licenza ti consente di utilizzare esclusivamente quella lingua.

E se io sono all'altezza di localizzare manualmente i vari file di sistema senza usare utility chi lo può impedire?

borgata
10-03-2015, 16.16.11
Non diciamo bischerate: ....
Bischerate? Guarda che è esattamente quello che c'è scritto.
Per installatore non si intende tu pinco pallino che installi, ma si intende l'OEM, ossia quello che ti fornisce il computer con windows preinstallato.
Se l'installatore è anche quello che ti assembla il computer, allora si parla di manufacturer (quello che nella versione italiana della licenza che hai riportato è chiamato "produttore").

Appunto! Questo non significa affatto che infrangi la licenza, ma solo che hai trovato il modo di fare quello che fanno anche loro in particolari situazioni.
Se installi il linguaggio in una situazione non prevista dal contratto stai violando la licenza, se lo fai nelle situazioni previste non la violi. Insomma, il concetto mi sembra abbastanza semplice.
Microsoft prevede delle condizioni in cui tu puoi utilizzare il language pack, e se vuoi rimanere nel lecito devi attenerti a quelle condizioni.

Nessuno da niente per niente, ...
C'è chi lo fa per la gloria, chi la sfida, chi per rompere le scatole a Microsoft, ecc... i motivi possono essere tanti e non tutti contemplano l'uso di maleware.
Oltretutto gli attivatori di oggi non modificano il sistema ma lo ingannano facendogli credere di essere stati autorizzati ad attivarsi, mentre in realtà l'attivazione avviene in locale.

Decade la garanzie e l'assistenza non può decadere l'uso privato dell'OS, ...
No, decade la licenza d'uso, che è quella che ti permette di utilizzare legittimamente il sistema.
Può piacere o non piacere, ma francamente non capisco perchè sia un concetto così difficile da accettare.

L'uso privato non rende tutto lecito. Ci sono software che sono gratuiti per uso privato e a pagamento per uso commerciale (per esempio molti antivirus), altri per cui la licenza d'uso non prevede l'uso gratuito, per cui non puoi farne uso neppure in privato se non hai pagato la licenza.
Un altro esempio è la licenza d'uso dei sistemi Apple, che fino a qualche anno fa vendeva i dischi per l'aggiornamento del sistema che, secondo la licenza d'uso, potevano essere utilizzati solo su macchine Apple. Quando si è cercato di utilizzare quei dischi per installare su normali PC la cosa è finita in tribunale, ed è stata data ragione ad Apple. Secondo il tuo ragionamento invece, una volta comprato quel disco, tu avresti potuto installarlo dove volevi per uso privato.
In questo caso la licenza di Windows dice che puoi usare i language pack solo a certe condizioni, indipendentemente dall'uso che fai del sistema.

Poi, chiariamoci, esistono leggi che limitano ciò che l'EULA può chiederti per cercare di mettere l'utente al riparo dalle clausole vessatorie. Ma non è questo il caso.

Le utiliti fanno molto di più come: eliminare file di sistema inutili o ingobranti, sostituirsi a molte applicazione del sistema, cambiare il look a finestre, request, loghi e chi più ne ricorda più ne metta
Non c'è nulla "di più" in quello che hai scritto. Windows permette di eliminare file e cartelle, compresi quelli di sistema. Windows consente di impostare applicazioni predefinite diverse da quelle preinstallate. Windows consente di cambiare l'aspetto di finestre, loghi, ecc...
Spesso manca solo un modo facile per fare queste cose, e i tweaker te lo offrono.

AMIGA
10-03-2015, 17.02.32
Be diciamo che nulla è veramente chiaro e lecito, da un po' di tempo i sistemi Windows li lascio così come sono, mi diverto di più a smanettare con i sistemi Open Source (http://www.arosworld.org/news.php) dove tutto è lecito e si può anche collaborare aggiornando file di sistema, creare nuove applicazioni o modificare altre attraverso i sorgenti forniti dagli autori.

retalv
10-03-2015, 18.59.45
Bischerate? Guarda che è esattamente quello che c'è scritto.
Per installatore non si intende tu pinco pallino che installi, ma si intende l'OEM, ossia quello che ti fornisce il computer con windows preinstallato.
Se l'installatore è anche quello che ti assembla il computer, allora si parla di manufacturer (quello che nella versione italiana della licenza che hai riportato è chiamato "produttore").

Peccato che non esistono solo versioni OEM dei sistemi operativi Windows, quindi se anche vogliamo spersonificare il termine "installatore", al massimo di posso concedere il software che esegue l'installazione del sistema perchè fortunatamente o purtroppo esistevano e esistono anche queste versioni, comunque il succo non cambia...

Se installi il linguaggio in una situazione non prevista dal contratto stai violando la licenza, se lo fai nelle situazioni previste non la violi. Insomma, il concetto mi sembra abbastanza semplice.
Microsoft prevede delle condizioni in cui tu puoi utilizzare il language pack, e se vuoi rimanere nel lecito devi attenerti a quelle condizioni.
Stiamo parlando di lana caprina, ma porca paletta ;) ... nel contratto di licenza NON è specificato da nessuna parte e se lo fosse non potresti nemmeno farlo nelle così dette situazioni previste. Ti sei intestardito e ormai non c'è verso, l'unica eccezione sono le condizioni di multilinguaggio, chiedi a un legale di leggere la licenza poi ne riparliamo.

Per la cronaca, nell'EULA della retail NON si parla addirittura di lingue se non per dire che verrà trasmesso il codice relativo in alcune situazioni (ma questa è un'altra storia)...

d. Versioni Alternative. Il software può includere più di una versione, ad esempio a 32 bit e a 64_bit. Il licenziatario potrà installare e utilizzare solo una versione per volta.

EULAID:Win7SP1_RM.0_PRO_RTL_it-it

borgata
10-03-2015, 22.44.27
Peccato che non esistono solo versioni OEM dei sistemi operativi Windows, ...
Quel passaggio si riferiva però a queste versioni. Per le altre versioni non saprei.

... nel contratto di licenza NON è specificato da nessuna parte ...
Francamente non mi sono andato a spulciarmi l'EULA... la stringa "lingua" ho visto che appare più volte, ma magari il passaggio non è scritto nel documento e si rimanda a qualche documento esterno.

Insomma, se Microsoft specifica sul sito che con certe versioni non puoi installare i service pack, immagino che da qualche parte la cosa sia messa nero su bianco.
Non ho approfondito ulteriormente perchè davo questa cosa per scontata.

Alhazred
11-03-2015, 09.40.05
Be diciamo che nulla è veramente chiaro e lecito..
In realtà è chiaro, se ti dicono che le lingue puoi aggiungerle solo su Ultimate ed Enterprise, cosa c'è di non chiaro?
Sullo stesso link che ha proposto retalv sono elencate le lingue disponibili e c'è scritto per quali versioni sono utilizzabili, quindi se sei in possesso della versione indicata bene, altrimenti non la puoi usare.

Il problema è la mentalità italica che cerca sempre la scappatoia alle regole.

retalv
11-03-2015, 11.27.21
Francamente non mi sono andato a spulciarmi l'EULA... la stringa "lingua" ho visto che appare più volte, ma magari il passaggio non è scritto nel documento e si rimanda a qualche documento esterno.
Faresti la felicità di quelli che vorrebbero fare sempre e solo quello che pare a loro...

Per modificare un contratto unilateralmente o allegarti ad un'appendice esterna, ne devi dare comunicazione alla controparte in modo che questa possa decidere se rescindere il contratto in essere.

Ammettendo che esistesse un documento esterno, devi darne esplicito riferimento nel testo principale o avvertire l'utente che in quella data "posizione" è disponibele un'appendice contrattuale o una modifica unilaterale allo stesso.

Va da se che se il bene è un servizio, nel momento che decidi di rescindere tutto finisce li, se l'impossibilità di uttilizzo di un bene ne impedisce l'utilizzo di un'altro (ad esempio un software che non può funzionare senza quel bene di cui rescindi la licenza, magari venduto dallo stesso proprietario del bene "rescisso") dovrai pagare i danni.

Le cose non sono così semplici come sembrano...

Ricordi quando MS tentò di far pagare le rojalty sul FS FAT e la prese in quel posto con un bel "...dovevate pensarci prima."?

borgata
11-03-2015, 14.41.12
Si certo, il "magari" era naturalmente vincolato alla segnalazione del documento esterno nell'EULA.
Quello che intendevo dire è che ad una ricerca sul testo mirata a cercare qualcosa riguardo alla lingua un riferimento esterno potrebbe sfuggire.

PS: in realtà Microsoft fa ancora pagare belle royalties su FAT nei sistemi mobile... ma la faccenda è un po' fumosa, pare più una specie di ricatto.