PDA

Visualizza versione completa : Configurazione posta Outlook 2003 per SIM dati Wind-Trasmetto ma non ricevo.


1357i4pupi
25-07-2014, 19.16.13
Sim dati di WIND in abbonamento,con contratto “Open internet 3 gb”, su Internet key K3565-Z sbrandizzata .

Mi rivolgo agli esperti per il seguente problema, ho a chi ha vissuto la fantozziana avventura, pensate che ho scritto 5 Email a WIND allegando anche documento d’identità, ma per non darmi la spiegazione risponde formalmente che non ho fornito dati personali sufficienti, ho replicato di vergognarsi e che potrei trasmettere certificato di vaccinazione e battesimo! :inkaz::inkaz:
Ringraziando fin d’ora per i consigli che mi darete, dopo i pregevoli Vs. del precedente caso risolto:act:, ma qualora l’argomento fosse già stato trattato, pregasi indirizzami in quella discussione.
Inserita la SIM nella Internet key , che funziona perfettamente con accesso a Internet, non riesco a configurare bene la posta, dopo vari tentativi.
Per 3-4 mesi l’anno, fuori casa, ho l’esigenza di usare la internet key sul portatile, quindi devo cambiare configurazione alla posta.

Dopo ore di vari tentativi ecc., cambiando POP e SMTP e numero porte, e lasciando anche invariato, trasmetto posta ma non la ricevo.
In attesa del seguito ringrazio e porgo cari saluti.:grazie:

P.S.:
Ho problemi ad allegare eventuali STAMP dell’attuale impostazione funzionate con ADSL, potrei mandarla privatamente per evitare il successivo SPAM?

tof63
26-07-2014, 09.38.51
Per un suggerimento è indispensabile conoscere quale sia il tuo gestore di posta.
Se non si tratta di una mail aziendale, prova ad indicare l'ultima parte del tuo indirizzo mail (dalla @ in poi).

1357i4pupi
26-07-2014, 11.04.42
@studiocalarco.com

Attuale impostazione :pop3 , mail.eutelia.it
smtp.eutelia.it
Grazie!

tof63
26-07-2014, 11.37.20
mail.eutelia.it
smtp.eutelia.itQueste dovrebbero essere le impostazioni per il collegamento con l'adsl di Eutelia.

Per il collegamento con una chiavetta Wind, le impostazioni corrette dovrebbero essere queste altre:

Informazioni server:
Server posta in arrivo (POP3): mail.eutelia.it
Server posta in uscita (SMTP): mail.inwind.it

Numeri porte server:
Server posta in arrivo: 110
Server posta in uscita: 25

Però, se funziona l'invio e non la ricezione, la colpa dovrebbe essere di Eutelia, non di Wind

1357i4pupi
26-07-2014, 12.17.52
Interessante risposta, approfondirò dopo aver interpellato Eutelia, comunque Wind
si è comportata scorrettamente:inkaz:, ma ne riparleremo tra qualche giorno.Grazie ancora!:Oh-yea:

1357i4pupi
31-07-2014, 10.05.02
Interessante risposta, approfondirò dopo aver interpellato Eutelia, comunque Wind
si è comportata scorrettamente:inkaz:, ma ne riparleremo tra qualche giorno.Grazie ancora!:Oh-yea:

Ringraziando ancora in attesa di riprovare l'odissea
informo, gli amici che si sono prodigati, delle spregevoli risposte di Wind dopo 5 solleciti e trasmissione delle ultime seguenti email via PEC:
Wind risponde per la quarta volta…:wall::inkaz:
Buongiorno,
nel confermarLe la ricezione da parte di Wind della comunicazione sottostante, siamo spiacenti di informarLa che la stessa non contiene i dati necessari ai fini della Sua corretta identificazione.
In conseguenza di quanto sopra e in mancanza delle necessarie integrazioni ci troviamo nella impossibilità di poter procedere con la gestione della Sua richiesta.
La informiamo
che i dati necessari per processare la Sua pratica sono:
Codice Cliente
Nome e Cognome o Ragione
Sociale *
Indirizzo *
Numero Telefonico per il quale si richiede assistenza * Codice Fiscale o Partita Iva *
(*) campi obbligatori

RingraziandoLa anticipatamente per la collaborazione, Le ricordiamo che il nostro Servizio Assistenza Clienti è sempre a sua disposizione al numero dedicato.
Wind Telecomunicazioni S.p.A.
---------------------------------------

Ritrasmetto tutti i miei dati:
Spett. WIND
Configurazione posta-Cambio gestore- WIND Felxxxx Mxxxxx… TEL. 324xxxxxxx SIM
Codice fiscale MLxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Viale Certxxxxx- 20156 Milano - Tel. 02 380xxxxxxxxx - Fax senza prefisso, 17827xxxxxx
nata il 07/xxxxxxxxxx Darfxxxxxxxxxxxxxxxx(BS)
Allego documento e se servisse il certificato di vaccinazione/battesimoJ.
Attendo ancora paziente, poi scriverò un articoletto per elogiarVi…
ancora con Cordialità!Felxxxxxxxxxxxxxx
………………………………………………………..

WIND risponde, per la quarta volta, sempre allo stesso modo-puerile:wall:- quindi spazientito scrivo ciò che penso, pronto a costituirmi :S(W)in caso di querela,
ma i gestori sono troppo - …censura-per farsi coinvolgere in vertenze giudiziarie impopolari!


Spett. WIND

venerdì 25/07/2014 11.28
E' UNA PRESA PER IL CULO?
Procedo pubblicando le Vs. risposte, e anche questa mia ultima, vergogna!

Felxxxxxxxxxxxxxx

°°°°°°°
Fine della mia squallida esperienza con Wind, che si fregia di essere il migliore operatore mobile...ma va ..... :frusta::frusta::frusta:

xilo76
31-07-2014, 16.47.23
Hai provato con questi?

Nome utente ( nome utente@libero.it )
Password ( password )
Indirizzo posta elettronica ( nomeutente @libero.it)
SMTP server: smtp.libero.it --- Porta: 25
IMAP4 server: popmail.libero.it --- Porta: 143
APN: internet.wind
ID utente (vuoto)
Password (vuoto)
Se il terminale non supporta il protocollo IMAP impostare il server POP:
POP3 server: popmail.libero.it --- Porta: 110

borgata
31-07-2014, 20.16.48
Comunque i problemi potrebbero essere due:

1) Sbagli qualcosa nella configurazione, e per tale tipo di interventi è previsto un numero di assistenza tecnica a pagamento.
É abbastanza normale, il servizio clienti non risolve i problemi legati alle difficoltà del cliente con i propri dispositivi.
Certo, rimane da capire perchè continuano a chiederti dati personali quando li hai già inviati tutti. Tu insisti, prima o poi qualcosa dovranno dirti.

2) Ci sono provider che non forniscono accesso ai propri server di posta se usi servizi non loro, e ci sono servizi che non forniscono server di posta e si appoggiano sempre a quelli del provider.
Ecco, se combini questi due elementi hai un bel problema.
Non so se si tratti del tuo caso, ma non sarebbe male verificare.

tof63
31-07-2014, 23.09.12
Se non funziona con le impostazioni che avevo indicato nel mio secondo intervento, come già avevo scritto. la colpa è di Eutelia e non di Wind.

In ogni caso, nella risposta a Wind che hai riportato, manca il codice cliente ed è probabile che sia per questo che continuano a risponderti in quel modo, a prescindere dalle domande che hai fatto loro.

La informiamo
che i dati necessari per processare la Sua pratica sono:
Codice Cliente
Nome e Cognome o Ragione
Sociale *
Indirizzo *
Numero Telefonico per il quale si richiede assistenza * Codice Fiscale o Partita Iva *
(*) campi obbligatori

Ritrasmetto tutti i miei dati:
Spett. WIND
Configurazione posta-Cambio gestore- WIND Felxxxx Mxxxxx… TEL. 324xxxxxxx SIM
Codice fiscale MLxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Viale Certxxxxx- 20156 Milano - Tel. 02 380xxxxxxxxx - Fax senza prefisso, 17827xxxxxx
nata il 07/xxxxxxxxxx Darfxxxxxxxxxxxxxxxx(BS)

LoryOne
01-08-2014, 09.07.22
Hai a che fare con burocrati che utilizzano procedure predisposte con modulistica schematica: Segui lo schema, tutto qua.
Se ti scrivono:
"La informiamo che i dati necessari per processare la Sua pratica sono: Codice Cliente, Nome e Cognome o Ragione Sociale,Indirizzo, Numero Telefonico per il quale si richiede assistenza, Codice Fiscale o Partita Iva"
Tu rispondi secondo lo schema, scrivendo a fianco di ogni voce la relativa informazione.
Il Codice Cliente, se sei già utente Wind, lo devi sapere: E' quello che ti identifica sui loro sistemi di archiviazione ed è a quello che fa riferimento tutta la documentazione da te inoltrata per la stipula contrattuale di fornitura servizio all'epoca della sottoscrizione.
Loro ti hanno identificata con un codice e te l'hanno comunicato.
Non t'incazzare...potresti andare avanti fino allo sfinimento...il tuo.

1357i4pupi
01-08-2014, 10.47.01
Ti ringrazio, ma ho risposto a TUTTO, comunque il becero iter deve essere sempre denunciato, è un dovere civico oltre che un diritto,per non alimentare lo strapotere cialtronesco delle varie aziende e soprattutto quelle di telefonia...è una piaga che il legislatore deve presto arginare!:bastone::frusta:

1357i4pupi
01-08-2014, 10.54.33
Grazie Xilo,Borgata,Tof e LoryOne, verificherò nuovi graditi consigli!

LoryOne
01-08-2014, 12.00.04
Bene, allora devi considerare questi passaggi:
===Per la spedizione mail
Ogni gestore consente di spedire mail SOLO dal suo server SMTP, infatti se predisponessi sul tuo client un server mail appartenente ad un altro gestore, potresti non essere in grado di raggiungerlo, oppure ottenere verosimilmente il seguente messaggio "Questo server NON è un relay" e non potresti utilizzarlo.
===Per la lettura mail
1 - I server di posta possono essere due distinti (anche se quasi mai è così), ossia uno che si trova su un IP, l'altro su un altro.
Cio è strettamente legato all'P che il DNS restituisce quando specifichi il nome del server il cui dominio è associato al gestore. Se sbagli nome di server/dominio, puoi sbagliare server.
Se il gestore cambia l'IP del server, è suo interesse agire affinchè i DNS (di qualunque gestore di compagnia telefonica/internet) risolvano in modo corretto.
2 - Ai server di posta, possono fare accesso range di IP specifici, non tutti.
Mi spiego meglio: Se predispongo un server di posta all'indirizzo IP a.b.c.d, so che quel server è mio ed ad esso avrò assegnato un IP che appartiene al range da me gestito; infatti, ogni gestore ti telefonia/internet acquisisce in gestione un determinato range al quale appartiene ogni utente che desidera utilizzare quel servizio.
Lo stesso gestore può decidere di consentire l'accesso a quel server SOLO agli IP appartenenti al suo range e non ad altri.
Lo stesso gestore può consentire a chiunque di raggiungere il server, ma di non rispondere all'autenticazione, oppure non rispondere affatto al mail retrieve dopo esserti autenticata: Può infatti agire sul protocollo e non attenersi agli standards RFC.
Ti sarà certo noto il fatto che la quasi totalità dei gestori fanno accedere alla posta in ingresso/uscita attraverso il web: in questo caso, a te non serve conoscere l'IP dei/l server (non solo: Diciamo tutti i parametri di configurazione posta) ne utilizzare un client di posta alternativo: tutto è gestito dal gestore in modo occulto all'utente e sostanzialmente imposto.

Di becero, non c'è l'iter amministrativo
Di becero ci sono clausole contrattuali poco chiare.
Di becero ci sono servizi che paghi e che non utilizzi: E' il gestore che presume tu debba utilizzarli ed è per questo che spendi indipendentemente dall'uso che fai.
Di becero c'è che ti trovi spesso a dover fronteggiare il "silenzio/assenso" e ti trovi a dover pagare cio che non sapevi nemmeno di aver sottoscritto.
Spesso leggi "Il gestore si riserva di apportare modifiche, ecc,ecc" unilateralmente: COSA ? Un contratto non è unilaterale, MAI.
Tu puoi anche cambiare gestore/contratto, ma si sa che se hai stipulato un contratto è per la fornitura di un servizio di cui hai bisogno; Caso strano, TUTTI si appoggiano alle famose riserve unilaterali.

Sono altre le cose che devono essere regolarizzate, sia dal punto di vista normativo, sia da quello della vigilanza e rispetto.

LoryOne
01-08-2014, 12.43.07
Ti dirò di più:
Il legislatore legifera commettendo SEMPRE il medesimo errore: Suppone che chi è soggetto ad ottemperare sia corretto, onesto, e ligio: di fatto NON E' così.
Lo conosci il detto "Fatta la legge, trovato l'inganno ?"
Perchè mai uno dovrebbe scervellarsi per trovare l'inganno ? Semplice: NON E' ne corretto, ne onesto, ne ligio.
Succede quindi che, nei casi in cui ci si accorge che il soggetto indagato ha commesso infrazione, si mette mano alla legge e la si rende più articolata, più consistente, più burocratica.
Mano a mano che la legge diviene sempre più restrittiva, maggiori sono le incombenze a carico di chi dovrebbe attenersi alle regole e produrre giustificativi di assolvimento agli obblighi.
Più oneri, più lavoro, più occupazione...ti torna, o c'è qualcosa che non va ?
Quel che non va è che adesso si snellisce l'iter burocratico, ma se l'iter è diventato così articolato a causa del "Fatta la legge, trovato l'inganno ?", a chi credi che giovi l'operato dell'attuale Governo ?

Hai mai visto un paese civile con migliaia di leggi e leggiucole, di integrazioni ed abolizioni, di decreti legge (non a caso) che entrano in vigore in tempi ridotti, per poi essere aboliti poco dopo ?
Una legge così articolata costituisce la storia delle negligenze occorse nel passato alle quali si è posto un arginamento nel corso del tempo: Non si deve limitare l'iter, bisogna assumere persone corrette, oneste e ligie che le assolvano tutte, anche se il problema principale è cambiare la "testa" alle persone a cominciare con l'educazione civica che ormai è un lontano ricordo.

1357i4pupi
01-08-2014, 13.35.53
Carissimo Lory, sono quasi commosso del prezioso tempo che mi hai dedicato.:act:
Le due pregevoli e particolareggiate risposta meritano un mio approfondimento ulteriore quindi, al più presto risponderò doverosamente.
Premetto di avere intrapreso,dopo aver letto, riletto e studiato le condizioni generali dei contratti sottoscritti, due azioni giudiziarie contro gestori telefonici che per ora mi astengo dal segnalare…
Concordando totalmente e in perfetta sintonia con quanto hai scritto, ringrazio e saluto caramente.(B)