PDA

Visualizza versione completa : Anonymous contro l'attentato in Norvegia


wintricks.staff
26-07-2011, 09.49.22
http://i.i.com.com/cnwk.1d/i/tim/2011/07/25/anonymous-unmanifest.png

.

Il tragico attentato che ha avuto luogo in Norvegia pochi giorni fa, ad opera del fondamentalista cristiano Anders Behring Breivik, è finito su tutti i media ed anche l'organizzazione hacker Anonymous ha deciso di occuparsi, a modo proprio, del caso.



Breivik ha dichiarato di aver compiuto il gesto, che è costato la vita a circa 80 persone, per "pubblicizzare il proprio manifesto", un testo di circa 1500 pagine intitolato "2083 - European Declaration of Independence", nel quale l'attentatore invita i popoli europei a "reagire contro l'invasione musulmana".



Proprio questo manifesto è l'oggetto dell'azione di Anonymous, Operation UnManifest mira a stravolgere il contenuto del testo scritto da Breivik, in modo da farlo diventare una "barzelletta cui nessuno darà retta".

In sintesi, Anonymous invita tutta la comunità Web a cambiare i contenuti del manifesto di Breivik, togliendo foto, concetti, riferimenti ed inserendo testi illogici ed inutili, per poi ridiffonderlo come originale, in modo che chiunque lo legga lo prenda per assurdità.



L'ultimo appello della comunità hacker è, infine, rivolto alle vittime di Breivik, Anonymous invita a fermarsi un momento per dedicar loro un pensiero e a non dimenticare il loro assassinio ed il colpevole del gesto.

fantaman
26-07-2011, 10.53.55
Che idea poco intelligente.
Io invece vorrei leggerlo questo manifesto, nella sua versione originale. Quella di Anonymous è una forma di censura e la censura corrisponde a mancanza di libertà. L'imbecillità di Breivik dovrebbe trasparire anche nel testo originale. Tra l'altro mi pare che il suddetto imbecille possa ottenere l'effetto opposto: invece di reagire contro l'invasione musulmana, ci si potrebbe inferocire nei confronti del fondamentalismo cristiano, e di conseguenza nei confronti dei cristiani in generale.

Shides
26-07-2011, 11.21.30
Secondo me l'idea degli Anonymous è una buona idea, anche se non è la migliore soluzione.
Non vorrei che questo di Breivik sia un tentativo di avviare una campagna persecutoria nei confronti dei musulmani facendo spaventare il popolo europeo con questo testo, un pò com'è avvenuto in passato con i Protocolli dei Savi di Sion che parlavano di una "cospirazione ebraica".

RunDLL
26-07-2011, 11.31.45
Il testo è già assurdo non ha bisogno di nessun cambiamento.
Breivik è solamente un pazzo spinto da ideologie naziste non certo un cristiano, i cristinani non ammazzano la gente.

sg1@boh
26-07-2011, 15.47.06
i cristinani non ammazzano la gente.

spero sia ironico: quasi 2000 anni (ma bastano gli ultimi 500) di storia, dicono il contrario.

Siddhartha
26-07-2011, 19.07.21
spero sia ironico: quasi 2000 anni (ma bastano gli ultimi 500) di storia, dicono il contrario.

Infatti e poi i cristiani si fanno inculare dai mussulmani, basta aprire gli occhi e guardarsi intorno per vedere dove andremo a finire con tutti questi islamici:fool:

RunDLL
26-07-2011, 21.09.17
spero sia ironico: quasi 2000 anni (ma bastano gli ultimi 500) di storia, dicono il contrario.
I cristiani seguono i comandamenti, il Quinto Comandamento dice "non uccidere". I cristiani seguono gli insegnamenti di Gesù. Tra dire di essere cristiano ed esserlo c'è un'oceano.
Se per storia intendi le Crociate vorrei farti notare che l'Impero Ottomano era arrivato fino alla Danimarca nel suo intento di islamizzare il mondo ad ogni costo, come scritto nel Corano nell'ultimo libro di Maometto e questo di per sè fa capire che non è possibile che l'Islam sia una religione di pace.
Comunque per farla breve se non ci fossero stati i crociati a quest'ora tu saresti stato un islamico senza possibilità di scelta pena la lapidazione.

LoryOne
26-07-2011, 21.35.14
Non penso.
Io la conosco così la storia:
Erano le ricchezze dell' Islam (ben più materiali che spirituali) che interessavano il Papa ed i Crociati furono i paladini della Chiesa: ovviamente miravano ad arricchirsi anche loro; si fiondarono in Terra Santa a liberarla dagli Infedeli musulmani come pretesto ed i Cavalieri Templari si fecero difensori dei Cristiani in quella terra, diventando i ricchi difensori dei tesori razziati. Le ricchezze acquisite furono tali da preoccupare Filippo il Bello e siccome i Templari, a guerra finita, non servivano più, li sterminò appropriandosi egli stesso di quelle ricchezze.
In pratica andarono la come invasori e razziarono, torturarono ed uccisero; Chiaramente anche i musulmani uccisero...Misericordia, tolleranza e perdono non furono certo rispettati da entrambe le parti. Indipendentemente dalle religioni, ogni uomo dovrebbe riflettere sulla vanità, la ricchezza ed il potere sui suoi simili che ne deriva. Nessuno ne è immune.

RunDLL
26-07-2011, 21.45.47
La storia è una sola non è un'opione ma un'oggettività.
La storia dice che l'impero ottomano stava invadendo l'Europa e come già detto era arrivato fino in Danimarca ossia aveva quasi occupato tutta l'Europa.
Invece di scrivere continuamente trattai di informatica per dimostrare non si sa bene cosa perdi tempo a studiare un pochino e smettila di guardare certi film che fanno male.

LoryOne
26-07-2011, 22.59.13
Lo farò sicuramente, anche perchè ho i ricordi un po vaghi.
Dunque:
Gesù Cristo, figlio dell'unico Dio nasce a Nazareth, in oriente.
Maometto, ispirato da Allah, spinge il mondo islamico all'espansione verso occidente di quello che diverrà Impero Ottomano. Il Dio dei Crisitiani e quello dei Musulmani è lo stesso: Unico, ma chiamato in modo differente. Va benissimo: se è unico, unica sarà la religione imposta su tutto il pianeta, considerato che la religione è un insieme di regole comportamentali in osservanza di comandamenti dettati da un dio supremo. Quello dei Cristiani, però, dice che non bisogna uccidere, manda in giro i suoi discepoli a catechizzare il mondo allora conosciuto, mentre il Dio dei Musulmani (attraverso il profeta Maometto) li spinge ad assogettare, conseguentemente ad uccidere.
Dio è unico, oppure no ?
Dio è unico, ma non è identica l'interpretazione di chi amministra i dettami comportamentali in osservanza dei principi fondamentali su cui si basa ogni religione.
Ora rileggi questa frase:
"In pratica andarono la come invasori e razziarono, torturarono ed uccisero; Chiaramente anche i musulmani uccisero..."
rileggi quest'altra:
"Misericordia, tolleranza e perdono non furono certo rispettati da entrambe le parti"
Ogni religione diviene una strumentalizzazione per fini politico-militari-espansionistici di chi l'amministra ed è questa l'oggettività della storia che, come noto, è ciclica.
Ritieni che nella Bibbia, nel Vangelo o nel Corano si istighi alla violenza, all'oppressione ed alla sottomissione dei propri simili ?
Perchè mai Giovanni Paolo II avrebbe profuso ogni suo sforzo verso l'eliminazione delle differenze tra le due più grandi religioni mondiali ?

fantaman
27-07-2011, 23.42.25
La storia è una sola non è un'opione ma un'oggettività.
La storia è piena di invasioni, l'Impero Romano non si è certo espanso fino al medio oriente acquistando le nuove terre a prezzo di mercato. Successivamente ci sono state le varie espansioni di stampo musulmano che, potrei sbagliarmi, non sono mai arrivate oltre l'attuale Slovenia. Ad ogni modo ai papi dell'epoca questo non stava bene e c'è stato lo scontro tra le due "religioni". Nessuna invasione è più "innocente" di un'altra. La storia è una sola, ma le interpretazioni della stessa sono molteplici e ognuno vede le cose in modo diverso perché siamo tutti inguaribilmente faziosi e non ci limitiamo mai ad osservare i fatti in modo freddo e asettico. Mi piacerebbe leggere un libro di storia siriano o iracheno per vedere come interpreta gli stessi avvenimenti riportati dai nostri libri.

Per quanto riguarda la possibilità di uccidere e seguire comunque i dieci comandamenti, si è fatto largo uso di penitenze e indulgenze. Queste erano permesse e d'uso quotidiano all'epoca, e i nostri antenati non possono essere considerati per questo meno cristiani di noi (intendo noi occidentali moderni in generale). A questo punto sono peggio gli americani, che si professano cristiani e accoppano la gente con la pena di morte senza neanche l'indulgenza del Papa.

wally
28-07-2011, 09.53.19
Che idea poco intelligente.
Io invece vorrei leggerlo questo manifesto, nella sua versione originale. Quella di Anonymous è una forma di censura e la censura corrisponde a mancanza di libertà.
...



Sono pienamente d'accordo con te su questo punto. Anonymous ha recentemente fatto parlare di se proprio per aver effettuato degli attacchi anche in nome della libertà di parola e di pensiero, come quello in italia verso l'AGCOM, e poi invece sono proprio loro a voler censurare il pensiero di altri...
Questa è incoerenza, oppure il professare l'anti-censura era solo un pretesto per nascondere obiettivi molto meno nobili....


Sul discorso contenuti invece, non voglio prendere nessuna parte nella questione terroristico-religiosa, ma il fatto che vogliano stravolgere il documento originale, implica che lo "temono" e che parte di quanto scritto corrisponda a verità, altrimenti lo avrebbero semplicemente ignorato.