PDA

Visualizza versione completa : ibernazione con mediacenter


koral
27-01-2011, 02.09.22
ciao a tutti,
vorrei poter ibernare il pc dal telecomando usando il mediacenter. c'è qualche sistema? c'è l'icona per la sospensione ma non quella di ibernazione..:(

AMIGA
27-01-2011, 21.21.20
ciao a tutti,
vorrei poter ibernare il pc dal telecomando usando il mediacenter. c'è qualche sistema? c'è l'icona per la sospensione ma non quella di ibernazione..:(
Io no lo utilizeri mai ! ho poca fiducia,un PC in errore quando è ibernato è irrecuperabile,questa deve essere usata correttamente e da persone resposabili,diventa un pericolo per i poco esperti.Capita che per svariati motivi il PC non si risveglia subito o affatto,anche per l'incompatibilità tra il Risparmio energetico del Bios (http://www.beepworld.it/members/maxdor/consiglicomputer.htm) e Windows,quindi costretti ad un riavvio o addirittura a spegnimenti e riaccensione,con conseguente rischio che il sistema non riparta più.

borgata
27-01-2011, 22.10.55
Io non la farei così tragica.
Il pc muletto che solitamente uso, che ha palesi problemi a riguardo (grazie, chipset nvidia!), non viene quasi mai spento ma messo sempre in sospensione.
Riavvio solamente quando la sospensione fallisce (purtroppo decisamente più spesso di quanto vorrei) o quando è strettamente necessario.
E nonostante i fallimenti, la mia installazione da molti anni non ha mai avuto un problema.
Personalmente ritengo sospensione e standby procedure di estrema comodità, tanto che mi risulta quasi incomprensibile come molta gente non ne faccia continuo utilizzo o persino li disattivi.

@koral
che versione di media center?

AMIGA
27-01-2011, 22.57.44
Io non la farei così tragica.
Il pc muletto che solitamente uso, che ha palesi problemi a riguardo (grazie, chipset nvidia!), non viene quasi mai spento ma messo sempre in sospensione.
Riavvio solamente quando la sospensione fallisce (purtroppo decisamente più spesso di quanto vorrei) o quando è strettamente necessario.
E nonostante i fallimenti, la mia installazione da molti anni non ha mai avuto un problema.
Personalmente ritengo sospensione e standby procedure di estrema comodità, tanto che mi risulta quasi incomprensibile come molta gente non ne faccia continuo utilizzo o persino li disattivi.

@koral
che versione di media center?

Per te che in caso di problemi sai come intervenire,mettiti nei panni di un normale utilizzatore di computer che non sa la differenza tra Reset e Reboot,oppure tra lo standby e ibernazione.

borgata
27-01-2011, 23.14.12
Nel mio caso specifico non c'è da intervenire.
Avvio la sospensione il pc fa finta di spegnersi ma si blocca.
Clicco allora il tasto di spegnimento e si spegne.
Alla riaccensione, semplicemente ho peso la sessione di sospensione e devo riavviare il sistema da capo.
Ma il succo del discorso è... anche con una sospensione mal funzionante e spesso bloccata come la mia, problemi al sistema non se ne vedono. Basta il riavvio.

koral
28-01-2011, 00.00.42
azz, non la vedevo così tragica :)
cmq..da dove si vede la versione del mediacenter? ho win7 pro installato

AMIGA
28-01-2011, 02.15.07
Nel mio caso specifico non c'è da intervenire.
Avvio la sospensione il pc fa finta di spegnersi ma si blocca.
Clicco allora il tasto di spegnimento e si spegne.
Alla riaccensione, semplicemente ho peso la sessione di sospensione e devo riavviare il sistema da capo.
Ma il succo del discorso è... anche con una sospensione mal funzionante e spesso bloccata come la mia, problemi al sistema non se ne vedono. Basta il riavvio.

L'ibernazione è la sospensione di windows che memorizza su disco un' immagine del desktop con tutti i file e i documenti aperti e poi toglie corrente al computer.Io non lo uso,può essere che i problemi ci siano,quando uno ha sul desktop giga di materiale e al momento della sospensione,quando l'immagine non è ancora terminata ci sia qualche spegnimento anticipato,brusco o qualcosa di simile,che invalda l'immagine.Però come dici tu ad avvio sistema probabilmente comparirà un request dove si possa scegliere un avvio diverso.Io non uso l'ibernazione,nella rete che gestisco li obbligo a spegnerli,lasciare in un ufficio chiuso non vigilato,PC accesi,può essere un pericolo,te lo dico per esperienza,36 anni di Vigile Del Fuoco,la dicono lunga su quanto ho visto,è morta gente per un Presepe,un albero di Natale,ma anche per un semplice TV in standby.Aspettare qualche minuto in più per caricare un sistema non costa nulla,no ho testato personalmente,questo tipo di problematica,ne avevo solo sentito parlare in rete.

koral
28-01-2011, 09.10.28
L'ibernazione è la sospensione di windows che memorizza su disco un' immagine del desktop con tutti i file e i documenti aperti e poi toglie corrente al computer.Io non lo uso,può essere che i problemi ci siano,quando uno ha sul desktop giga di materiale e al momento della sospensione,quando l'immagine non è ancora terminata ci sia qualche spegnimento anticipato,brusco o qualcosa di simile,che invalda l'immagine.Però come dici tu ad avvio sistema probabilmente comparirà un request dove si possa scegliere un avvio diverso.Io non uso l'ibernazione,nella rete che gestisco li obbligo a spegnerli,lasciare in un ufficio chiuso non vigilato,PC accesi,può essere un pericolo,te lo dico per esperienza,36 anni di Vigile Del Fuoco,la dicono lunga su quanto ho visto,è morta gente per un Presepe,un albero di Natale,ma anche per un semplice TV in standby.Aspettare qualche minuto in più per caricare un sistema non costa nulla,no ho testato personalmente,questo tipo di problematica,ne avevo solo sentito parlare in rete.

azz..per un televisore in standby?e come?

cmq..il pc in ibernazione non è alimentato e quindi (energeticamente parlando non consuma) è spento come quello spento "tradizionalmente". non è alimentato come in sospensione..oppure ho capito male?

AMIGA
28-01-2011, 10.11.48
azz..per un televisore in standby?e come?

cmq..il pc in ibernazione non è alimentato e quindi (energeticamente parlando non consuma) è spento come quello spento "tradizionalmente". non è alimentato come in sospensione..oppure ho capito male?

Riguardo il televisore,parlo di vecchie TV,probabilmente non conforme,e con qualche problema nel circuito elettrico,parlo di anni fà,ora difficilmente succeederebbe,ma una buona norma quando non si è a casa e quella di non lasciare niente acceso.Il mio discorso è generale,anche una lavatrice che rompe un tubo di scarico in tua assenza fa il suo danno,infiltrazioni,possibilità che l'acqua vada a finire nel posto sbagliato etc..Riguardo il portatile,anche se spento il PC la spina dell'alimentatore,se non è staccata dalla rete continua a riscaldarsi,conosco molta gente che ha cotto l'alimentatore,prova vedere quanto costa uno nuovo,se poi prendi un compatibile di quelli venduti nei negozi di elettronica,che hanno un potenziometro per cambio voltaggio,rischi di mandare in fumo il portatile,è capitato la settimana scorsa ad un collega,dove il potenziometro è stato spostato involontariamente di una tacca .

borgata
28-01-2011, 17.09.53
Forse è meglio spendere alcune parole su cosa fa l'ibernazione! :p

Lo standby non fa altro che spegnere tutti gli elementi del computer tranne alcuni relativi all'input/output e la ram, entro le possibilità dell'hardware. Questo perchè la ram, per conservare i dati, necessita di corrente (si chiama memoria volatile per questo).
Questo permette ad un computer in standby di essere riavviato in pochi secondi, rimanendo acceso in uno stato di consumo energetico molto basso (al più pochi watt).

L'ibernazione (o sospensione in XP) altro non fa che copiare il contenuto della ram (non del desktop!) sul disco, di fatto creando un'istantanea della memoria su un supporto che non necessita di alimentazione per conservare i dati.
Il maggiori tempi di spegnimento ed avvio della sospensione sono dovuti al tempo necessario per copiare i dati dalla ram al disco e viceversa (avere un SSD aiuta :p).
Una volta completata la procedura, è possibile anche staccare la presa del pc, perchè è a tutti gli effetti spento.

Questo procedimento sarà necessario fino a quando non si utilizzeranno memorie in grado di lavorare come ram ma di conservare al contempo i dati senza necessità di essere alimentate. Ci sono già diverse realizzazioni di questo tipo, dai memristori alle memorie con double floating gate.

I vantaggi della sospensione sono:
- tempi ridotti di avvio: da considerare non solo l'avvio del sistema, ma anche quello successivo degli elementi in traybar e gli applicativi di uso frequente.
- ambiente di lavoro già pronto: non occorre aprire e disporre finestre e applicazioni, troviamo tutto pronto come l'avevamo lasciato.

In caso di problemi, il sistema solitamente si rende conto che il file della sospensione è inutilizzabile e semplicemente avvia normalmente. In caso sia possibile tentare un recupero fornisce all'utente diverse opzioni di avvio.

AMIGA
28-01-2011, 18.54.37
Forse è meglio spendere alcune parole su cosa fa l'ibernazione! :p

Lo standby non fa altro che spegnere tutti gli elementi del computer tranne alcuni relativi all'input/output e la ram, entro le possibilità dell'hardware. Questo perchè la ram, per conservare i dati, necessita di corrente (si chiama memoria volatile per questo).
Questo permette ad un computer in standby di essere riavviato in pochi secondi, rimanendo acceso in uno stato di consumo energetico molto basso (al più pochi watt).

L'ibernazione (o sospensione in XP) altro non fa che copiare il contenuto della ram (non del desktop!) sul disco, di fatto creando un'istantanea della memoria su un supporto che non necessita di alimentazione per conservare i dati.
Il maggiori tempi di spegnimento ed avvio della sospensione sono dovuti al tempo necessario per copiare i dati dalla ram al disco e viceversa (avere un SSD aiuta :p).
Una volta completata la procedura, è possibile anche staccare la presa del pc, perchè è a tutti gli effetti spento.

Questo procedimento sarà necessario fino a quando non si utilizzeranno memorie in grado di lavorare come ram ma di conservare al contempo i dati senza necessità di essere alimentate. Ci sono già diverse realizzazioni di questo tipo, dai memristori alle memorie con double floating gate.

I vantaggi della sospensione sono:
- tempi ridotti di avvio: da considerare non solo l'avvio del sistema, ma anche quello successivo degli elementi in traybar e gli applicativi di uso frequente.
- ambiente di lavoro già pronto: non occorre aprire e disporre finestre e applicazioni, troviamo tutto pronto come l'avevamo lasciato.

In caso di problemi, il sistema solitamente si rende conto che il file della sospensione è inutilizzabile e semplicemente avvia normalmente. In caso sia possibile tentare un recupero fornisce all'utente diverse opzioni di avvio.

Standby e ibernazione (http://windows.microsoft.com/it-IT/windows-vista/What-happened-to-standby-and-hibernate) da windows.microsoft.com

A parte il fatto che comunque il PC è sotto tensione e che l'alimentatore è sotto cottura continua,ci sono due tipi di ibernazione o sospensione,quella Ibrida consente di salvare il lavoro nel disco rigido e di porre il computer in uno stato di risparmio di energia. La modalità di sospensione ibrida è disattivata per impostazione predefinita nei PC portatili.



L'Ibernazione (http://windows.microsoft.com/it-IT/windows-vista/Turn-off-a-computer-frequently-asked-questions) da windows.microsoft.com

Si tratta di uno stato di risparmio energia. Mentre la modalità sospensione generalmente salva in memoria le impostazioni e utilizza una quantità ridotta di energia,l'ibernazione salva i documenti e i programmi aperti sul disco rigido e spegne il computer. Tra tutte le modalità di risparmio energia disponibili in Windows, lo stato di ibernazione è quello che implica il minor consumo di energia

borgata
28-01-2011, 22.05.09
I link di microsoft non dicono nulla di diverso da quanto dicevo precedentemente in maniera semplicistica, ho fatto male però a non chiarire la questione dei nomi (mi sono riferito semplicemente ai nomi usati per XP italiano, dato che era il sistema in oggetto), che in effetti con Vista e Seven è diventata un po' confusa.

Provo a fare un po' di ordine.

- Stanby: questo è univoco, e detto "suspend to ram". In pratica, come dicevo, consiste nel conservare i dati in ram mettendo il computer in uno stato di risparmio energetico spinto che consiste nello spegnere lo spegnibile e mantenere alimentata la ram quel minimo necessario a mantenere i dati.

- Sospensione (XP) o Ibernazione (Vista, Seven): detta anche "Suspend to Disk", consiste nello scrivere il contenuto della ram su disco e quindi spegnere la macchina. Al riavvio tali dati (memorizzati in hybfile.sys) vengono ricaricati in ram e il pc si trova nelle stesse condizioni in cui si trovava quando è stata avviata la sospensione.

- Sospensione ibrida o semplicemente sospensione (solo Vista, Seven): combina le due precedenti. Il computer viene messo in standby e contemporaneamente i dati presenti in ram vengono scritti sull'hybfile.
Il computer di fatto rimane in standby, a meno che non venga staccata la corrente, nel qual caso finisce in ibernazione.

AMIGA
29-01-2011, 02.57.01
L'ibernazione (o sospensione in XP) altro non fa che copiare il contenuto della ram (non del desktop!) sul disco, di fatto creando un'istantanea della memoria su un supporto che non necessita di alimentazione per conservare i dati.

Anche io mi sono espresso male,per Desktop intendevo documenti e i programmi aperti sul Desktop,ma riferito all'Ibernazione,però la mia attenzione era più su come preservare il trasformatore,che se attaccato alla rete,quando il PC è spento,continua a ricevere corrente.A parte il consumo inutile di energia,anche la batteria ne risente,sappiamo tutti che se rimane attacata alla rete,senza mai essere utilizzarla,dopo un anno comincia a salutarci.

borgata
29-01-2011, 11.28.31
In realtà alla batteria fa bene stare sotto tensione, sempre che le cariche siano ben gestite e non vengano continuamente iniziati cicli di carica.
La batteria del mio vecchio portatile dopo 4 anni aveva ancora l'85% di carica. Successivamente ha avuto un crollo verticale, a causa di un problema della gestione delle cariche.

In ogni caso il consumo del pc spento, con un buon alimentatore, è estremamente basso, come un qualunque apparecchio domestico in standby.

Si tratta comunque di due problematiche differenti: nulla ti vieta, dopo aver messo il pc in sospensione (ibernazione) di staccare la corrente.
É quindi possibile usufruire sia della comodità di un ambiente di lavoro già pronto che evitare piccolo consumi indesiderati disconnettendo totalmente l'apparecchio dalla rete elettrica.

AMIGA
29-01-2011, 14.03.04
In realtà alla batteria fa bene stare sotto tensione, sempre che le cariche siano ben gestite e non vengano continuamente iniziati cicli di carica.
La batteria del mio vecchio portatile dopo 4 anni aveva ancora l'85% di carica. Successivamente ha avuto un crollo verticale, a causa di un problema della gestione delle cariche.

In ogni caso il consumo del pc spento, con un buon alimentatore, è estremamente basso, come un qualunque apparecchio domestico in standby.

Si tratta comunque di due problematiche differenti: nulla ti vieta, dopo aver messo il pc in sospensione (ibernazione) di staccare la corrente.
É quindi possibile usufruire sia della comodità di un ambiente di lavoro già pronto che evitare piccolo consumi indesiderati disconnettendo totalmente l'apparecchio dalla rete elettrica.

Ok borgata va bene,giustissimo quello che divi,la regola è sempre quella per far vivere a lungo la batteria,caricarla al massimo e poi scaricarla usandola,mai caricamenti continui,con nuovi cicli di carica come giustamente dici tu,però purtroppo la maggiorparte degli utenti lasciano 24 su 24 il portatile collegato alla rete,questo comporta oltre a dimezzare la vita della batteria,anche al deterioramento dell'alimentatore,basta toccarlo per vedere quanto calore dissipa,se poi tenuto malamente dove non circola aria,ecco che si rischia nel suo interno l'impasto.Va bene chiudiamo così alla fine abbiamo dato dei buoni consigli,che è quello che si prefigge il forum.

borgata
29-01-2011, 19.29.29
Per la batteria, approfitto del topic per parlarne anche se non è la discussione giusta, le cose sono molto cambiate rispetto a quelle dei vecchi portatili.

Innanzi tutto ciò che rovina la batteria sono i cicli di ricarica (che di solito definiscono la vita media di una batteria). Però non tutti i cicli di ricarica hanno la stessa valenza, anzi questa può variare notevolmente.

Teoricamente le buone regole per tenere in buone condizioni la batteria sono:
- fare un buon rodaggio iniziale
- ricaricarla prima che raggiunga il 30% di carica residua, possibilmente mai sotto il 10%, tranne una volta ogni 6 mesi (ma varia a seconda dell'uso) quando per ricalibrare è bene fare un ciclo di carica-scarica completo (senza mai però consumare tutta la carica).
- variare un po' i momenti di carica. Non ricaricare cioè sempre la batteria quando arriva ad un certo livello di carica residua (anche se questo aspetto, con le batterie odierne, sta perdendo importanza).
- portare a compimento la carica quando iniziata, per lo meno come abitudine, non come regola assoluta.

Tenere il portatile sempre collegato alla rete riduce la durata della batteria solamente se la logica di alimentazione è mal fatta o ha problemi, ossia se fa continuamente partire cicli di ricarica. In caso contrario può anche far bene alla batteria.
L'alimentatore in quei casi lavora al minimo, per cui se non è troppo dozzinale, dovrebbe reggere senza problemi il lavoro extra.