PDA

Visualizza versione completa : Tor non funziona


norah
27-02-2010, 15.12.41
Ciao a tutti e complimenti per il forum.

Pochi giorni fa ho scaricato Tor su mio computer, ma quando ho provato a verificare l' IP, non era cambiato. Inoltre mancava l' icona di privoxy (il cerchietto blu). Ora ho disinstallato tutto, ma l' icona Tor, quando sono su internet, continua a esserci (in rosso mi compare la scritta "Tor disattivato"). Come devo fare per disinstallare tutto, e come posso reinstallarlo con l' aggiunta di privoxy?

norah
27-02-2010, 15.51.06
Nessuno che mi possa dare una mano?

Semi.genius
27-02-2010, 16.07.43
Ti conviene installare Vidalia Pack:
http://www.torproject.org/vidalia/

Include Firefox ma se non vuoi usare Firefox basta che copi le impostazioni proxy sul tuo browser a scelta-

norah
27-02-2010, 18.56.17
Ma lo posso reinstallare? quando entro in internet mi compare la scritta "Tor disattivato", eppure io l' ho cancellato.

norah
27-02-2010, 20.39.48
Nessuno che possa aiutarmi?

LoryOne
28-02-2010, 11.09.25
Mah ... TOR sotto FF è un componente aggiuntivo che puoi disabilitare.
Una volta disabilitato, segui il consiglio di Semi.genius e reinstalla il pacchetto.
Se hai IE, quando installi Vidalia non scaricare il pacchetto contenente FF.

Ps: Quando devi far colloquiare Privoxy e TOR, devi sempre tenere a mente che devi configurare la tua connessione pensando dal browser verso internet.
Cio che ti separa da Internet è prima Privoxy, poi TOR..
Il tuo browser deve connettersi a Privoxy e Privoxy deve colloquiare con TOR.
Privoxy per default resta in ascolto sulla TCP 8118, mentre TOR sulla TCP 9050
TOR, quindi, deve reinoltrare tutto cio che passa attraverso lui a TOR.
Ricorda di impostare "forward-socks4a / localhost:9050 ." nella configurazione di Privoxy.

norah
28-02-2010, 12.59.20
Aiuto, non c' ho capoito niente. Io non me ne intendo di queste cose!!! Come faccio a disabilitare Tor definitivamente? quando entro in internet continua a comparire la scritta "Tor disattivato".

Regulus
28-02-2010, 13.36.17
Quella che vedi in Firefox in basso a destra è una scritta che compare perchè hai installato "Torbutton" tra le estensioni di Firefox (Strumenti -> Componenti aggiuntivi). Disattivala o disinstallala e la scritta scomparirà.

norah
28-02-2010, 13.39.45
Fatto. Grazie mille!

indolente
10-06-2010, 21.05.04
Mah ... TOR sotto FF è un componente aggiuntivo che puoi disabilitare.
Una volta disabilitato, segui il consiglio di Semi.genius e reinstalla il pacchetto.
Se hai IE, quando installi Vidalia non scaricare il pacchetto contenente FF.

Ps: Quando devi far colloquiare Privoxy e TOR, devi sempre tenere a mente che devi configurare la tua connessione pensando dal browser verso internet.
Cio che ti separa da Internet è prima Privoxy, poi TOR..
Il tuo browser deve connettersi a Privoxy e Privoxy deve colloquiare con TOR.
Privoxy per default resta in ascolto sulla TCP 8118, mentre TOR sulla TCP 9050
TOR, quindi, deve reinoltrare tutto cio che passa attraverso lui a TOR.
Ricorda di impostare "forward-socks4a / localhost:9050 ." nella configurazione di Privoxy.

Salve a tutti.
Ho un problema, non riesco a far funzionare Tor, premetto che conosco molto poco tutto quello che concerne il mondo di TOR. Vi spiego cosa ho fatto. Ho una rete domestica di 4 computer i quali sono connessi ad un router ZyXEL 660 serie, per prima cosa ho installato TOR poi Privoxy, avendo attivato il nat ho abilitato sul router le porte 8118 e 9050 rispettivamente di Privoxy e Tor, inoltre, avendo letto che Tor rende impossibile l'utilizzo di youtube e simili, ho battezzato solo uno dei due browser (Mozilla) che normalmente utilizzo configurando il Proxy HTTP: localhost porta 8118 (in Mozilla), per finire in edit main configuration di Privoxy ho editato "forward-socks4a / 127.0.0.1:9050 ." (onestamente non so se ho editato in maniera corretta come posizione e sintassi, all'interno del file di testo).
Dopo tutto questo La cipolla di Tor resta sempre gialla e quando attivo tor la navigazione è impossibile.
Chiedo a qualche buon samaritano di darmi un chiarimento, inoltre vorrei sapere se con programmi quali emule e lime, l'utilizzo di TOR farebbe decadere le prestazioni nel P2P.
Grazie a tutti.

LoryOne
11-06-2010, 09.00.35
Ma no ragazzo, non ci siamo.
La 8118 è aperta da Privoxy in locale, è il tuo browser che si collega a Privoxy prima di uscire all'esterno attraverso il router.
Allo stesso modo, TOR apre la porta da te citata in locale e si collega ad Internet attraverso il router.
Quando vuoi utilizzare Privoxy in abbinamento con TOR, Privoxy deve forwardare il traffico solo verso TOR.
NON devi forwardare o triggerare nessuna delle porte sul router, tranne quelle che sono aperte in locale da servizi che fungono da server di rete per IP esterni.
Poichè il tuo router ha un firewall stateful (come tutti gli odierni router NAT), sarà lui stesso a gestire le connessioni che saranno aperte dall'interno verso l'esterno e ne gestirà anche lo stato. Nessuna connessione dall'esterno deve essere permessa, tranne quelle citata poco sopra.

LoryOne
11-06-2010, 09.04.13
vorrei sapere se con programmi quali emule e lime, l'utilizzo di TOR farebbe decadere le prestazioni nel P2P.
Grazie a tutti.

Chiaramente si.

booty island
11-06-2010, 20.09.51
Mi chiedo perchè tutta questa voglia di "anonimato"

indolente
12-06-2010, 16.29.02
Ma no ragazzo, non ci siamo.
La 8118 è aperta da Privoxy in locale, è il tuo browser che si collega a Privoxy prima di uscire all'esterno attraverso il router.
Allo stesso modo, TOR apre la porta da te citata in locale e si collega ad Internet attraverso il router.
Quando vuoi utilizzare Privoxy in abbinamento con TOR, Privoxy deve forwardare il traffico solo verso TOR.
NON devi forwardare o triggerare nessuna delle porte sul router, tranne quelle che sono aperte in locale da servizi che fungono da server di rete per IP esterni.
Poichè il tuo router ha un firewall stateful (come tutti gli odierni router NAT), sarà lui stesso a gestire le connessioni che saranno aperte dall'interno verso l'esterno e ne gestirà anche lo stato. Nessuna connessione dall'esterno deve essere permessa, tranne quelle citata poco sopra.

Ciao LoryOne
Ti ringrazio per la tua risposta ma non mi aiuti in nulla in questo modo :confused:, in effetti avevo grossi dubbi sul fatto di aprire qualche porta sul rooter, visto che le connessioni sono locali, ma quando non sai che pesci prendere le provi tutte. Comunque, che io abbia aperto o meno le porte 9050 e 8118 non credo che abbia alcun ruolo sul fatto che TOR non funzioni, per cui ti chiedo: hai qualche idea su cosa potrebbe essere, inoltre ho forti dubbi sul punto preciso dell'edit main configuration di Privoxy dove dovrei scrivere "forward-socks4a / 127.0.0.1:9050."

Ti ringrazio

LoryOne
12-06-2010, 21.34.44
Hai ragione, non ti ho detto come risolvere, ma ho evitato che tu aprissi porte inutili sul router, come procedere con l'accoppiata TOR-privoxy sarebbe venuta dopo.
TOR deve funzionare comunque, anche se Privoxy non è attivo, quindi il forward ta de citato nel file di configurazione del proxy non c'entra. Hai una giusta intuizione, però ... Devono essere rispettati gli spazi nella direttiva. (Leggi il file config.txt se usi Windows, oppure /etc/privoxy/config se usi Linux)
Io ti consiglio di lasciar perdere Privoxy e di concentrarti su TOR. TOR deve uscire sicuramente all'esterno almeno sulle porte 80 e 443, le stesse che usa il tuo browser. Una volta che la cipolla sarà diventata verde, allora potrai concentrarti su Privoxy: una cosa per volta.

Fumettos
12-06-2010, 21.42.26
...Una volta che la cipolla sarà diventata verde...
:lol:
Mi hai fatto venire il buonumore!!!

LoryOne
12-06-2010, 22.15.55
Sono contento, famose du bire va.
io invece con 'ste cipolle piango.

indolente
13-06-2010, 03.16.11
Quindi???? :mm:..... mi sfugge la sostanza del tuo consiglio.....spostandolo su un qualcosa di più di una teoria che cosa dovrei fare?! Perchè dovrei leggere config.txt?

LoryOne
13-06-2010, 10.00.03
Lascia perdere config.txt per un attimo, devi far funzionare TOR prima di tutto, poi privoxy. TOR ha bisogno di contattare un certo tipo di server prima di consentire al client di diventare un nodo della rete anonima. La connessione avviene attraverso il protocollo TCP e su determinate porte: E' importante che sia sul tuo PC (vedi firewall locale) sia sul router (vedi firewall sul router) il protocollo ed il range di porte in uso siano consentite. Nella maggior parte dei casi, sia la 80 sia la 443 sono aperte per default in uscita su ogni router, ma se a te la cipolla non diventa verde, probabilmente è perchè hai saltato un passaggio che ti ho accennato. Quando TOR sarà finalmente attivo, allora configurare privoxy sarà una passeggiata. :)

ps: Perchè devi leggere config.txt ? Semplicemente perchè impari a considerare qualunque utility installata con impostazioni di default come qualcosa da personalizzare secondo le tue esigenze.

retalv
13-06-2010, 11.36.37
Friggione (http://www.ricette-tipiche.com/rc17_Friggione.htm) a parte, ma non basta seguire pedestremente questa (http://www.torproject.org/docs/tor-doc-windows.html.it) guida? :mm:

LoryOne
13-06-2010, 18.23.54
Certo che si, ma ha chiesto qua su questo forum.
Bono il friggione , magari me lo fo uno di 'sti giorni.

indolente
15-06-2010, 19.51.34
Lascia perdere config.txt per un attimo, devi far funzionare TOR prima di tutto, poi privoxy. TOR ha bisogno di contattare un certo tipo di server prima di consentire al client di diventare un nodo della rete anonima. La connessione avviene attraverso il protocollo TCP e su determinate porte: E' importante che sia sul tuo PC (vedi firewall locale) sia sul router (vedi firewall sul router) il protocollo ed il range di porte in uso siano consentite. Nella maggior parte dei casi, sia la 80 sia la 443 sono aperte per default in uscita su ogni router, ma se a te la cipolla non diventa verde, probabilmente è perchè hai saltato un passaggio che ti ho accennato. Quando TOR sarà finalmente attivo, allora configurare privoxy sarà una passeggiata. :)

ps: Perchè devi leggere config.txt ? Semplicemente perchè impari a considerare qualunque utility installata con impostazioni di default come qualcosa da personalizzare secondo le tue esigenze.

Purtroppo non mi dici niente che non abbia già fatto: prima di contattare questo forum avevo effettuato svariate prove, tra cui aprire le porte adatte, fin'anche disabilitare il firewall del router e di zoneallarm, quindi se non sai darmi altri consigli, credo che il mio problema sia diverso dal sospetto di un errata configurazione, vedro' di risolvere in altro modo, grazie lo stesso.

LoryOne
15-06-2010, 21.03.23
Beh, insomma io sono venuto a conoscenza che hai Zonealarm installato sulla tua macchina ma mica me lo avevi detto.
Ascolta, mi puoi stampare la lista della connesisoni attive sul tuo PC quando lanci TOR, almeno per sapere da dove cominciare: Sarà un problema di rete o locale ?

ps: Guarad che non è facile capire cosa avete combinato o cosa non avete combinato. Devi ammettere che tu sei stato piuttosto criptico ed io ti ho spinto a fornirmi informazioni in piu ... Va be che sei indolente, ma me lo sembri un po troppo :D

LoryOne
15-06-2010, 21.14.19
Purtroppo non mi dici niente che non abbia già fatto: prima di contattare questo forum avevo effettuato svariate prove, tra cui aprire le porte adatte, fin'anche disabilitare il firewall del router e di zoneallarm...

Hai aperto le porte adatte (presumo le porte di destinazione), bene, ma hai pensato alle porte sorgenti ? Il firewall le gestisce o non se ne fa nulla ?
Hai disinstallato Zonealarm o lo hai solo disabilitato ?

LoryOne
15-06-2010, 21.24.45
Prevengo la domanda: Cosa sono le porte sorgenti ?
Sono le porte aperte in locale per consentire le connessioni in remoto.
Una connessione è un allaccio, dove esistono sempre indirizzo e porta locale ed indirizzo e porta remota. Tempo fa e forse anche ora, si poteva prendere in giro il firewall consentendo ad un pacchetto (il probe o la sonda in Italiano) di passare attarverso il firewall (persino gli stateful) agendo sulle porte sorgenti, cioè forgiando appositamente il pacchetto, oppure agendo con una tecnica più elaborata che prendeva in considerazione il riassemblaggio dei pacchetti cambiando le porte. Chiaro che se passava un solo pacchetto, poteva passare anche una miriade di pacchetti ... Ora i firewall (quelli seri) riassemblano i pacchetti prima di elaborarli. E' diventata la normalità, ma di strada se n'è fatta prima di giungere a destinazione.

ps: Sovrascrivere l'indirizzo di ritorno per farlo puntare da un' altra parte, era una tecnica ben nota fin dagli albori. E' cambiato il contesto, ma la sostanza no.

LoryOne
15-06-2010, 21.34.59
Ora mi fermo perchè ho il DNA fallato: non riesco a rimanere in tema e devo sempre dire qualcosa di più per stimolare la curiosità altrui. Abbiate pazienza.