PDA

Visualizza versione completa : Maroni: stop ai siti estremisti


ozacchig
25-11-2009, 13.37.00
http://www.italiaoggi.com.br/migrazioni/imagens/20090222RobertoMaroni.jpg

Nella Conferenza dei ministri dell'Interno dei Paesi del Mediterraneo Occidentale (CIMO) Roberto Maroni ha affermato che occorre "intensificare gli sforzi per prevenire e impedire l'uso, a fini terroristici, delle nuove tecnologie di informazione e di comunicazione".

Nell'isola di San Servolo dove si è tenuta la conferenza c'erano i rappresentanti di 10 Paesi delle due sponde del Mediterraneo (Spagna, Portogallo, Francia, Italia, Malta, Marocco, Tunisia, Libia, Algeria e Mauritania) e la Commissione Europea, in veste di osservatore.

Maroni ha annunciato che "Impedire la presenza di siti internet che fanno apologia del terrorismo e la fruizione e diffusione telematica di documenti audio e video di natura estremista" è una delle decisioni prese oggi.

"Si tratta di una decisione importante che ci impegna a collaborare per oscurare i siti attraverso lo scambio di informazioni tra i 10 Paesi, impedendo la diffusione dell'ideologia terrorista, il reclutamento e la raccolta dei finanziamenti" ha aggiunto il ministro.




Fonte (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=30670)

cippico
25-11-2009, 17.53.14
buona idea...ma non ce la faranno MAI...

ciaooo a tutti

RNicoletto
26-11-2009, 12.24.21
Giusto stamattina una collega mi diceva che, a causa del furto del proprio portatile aziendale, ha dovuto recarsi in un commissariato di Milano a far denuncia. C'è dovuta andare tre volte: La prima volta l'hanno mandata a casa perché "i PC per fare le denunce non funzionavano". :wall:
La seconda volta è andata ed è riuscita a fare denuncia ma si sono rifiutati di inserire il cespite (http://it.wikipedia.org/wiki/Cespite) del portatile nel verbale poiché "elemento non obbligatorio ai fini della denuncia". :fool:
La terza volta è andata perché l'hanno ri-chiamata dal commissariato poiché avevano sbagliato a scrivere la Ragione Sociale dell'azienda: anziché scrivere "software" avevano messo "softvere" (non sto scherzando -1). Visto che le loro procedure informatiche non consentivano di variare i dati della denuncia :confused: l'hanno stampata, hanno modificato la Ragione Sociale con scolorina & penna :eek: (non sto scherzando -2) e l'hanno ri-vidimata.Per cui, caro ministro Maroni, per "intensificare gli sforzi di polizia nell'ambito delle nuove tecnologie di informazione e di comunicazione" sarebbe sufficiente 1) avere dei computer/reti che funzionano, 2) avere la possibilità di modificare/correggere le denunce presentate e 3) sapere come si scrive la parola "software" (e magari anche sapere cosa vuol dire tale parola...).

Flying Luka
26-11-2009, 13.01.37
cut
Per cui, caro ministro Maroni, per "intensificare gli sforzi di polizia nell'ambito delle nuove tecnologie di informazione e di comunicazione" sarebbe sufficiente 1) avere dei computer/reti che funzionano, 2) avere la possibilità di modificare/correggere le denunce presentate e 3) sapere come si scrive la parola "software" (e magari anche sapere cosa vuol dire tale parola...).


Non ho capito il nesso dei limiti informatici in dotazione ai commissariati (per altro preposti alla redazione di denunce di furto e smarrimento) con il sacrosanto diritto di voler "intensificare gli sforzi per prevenire e impedire l'uso, a fini terroristici, delle nuove tecnologie di informazione e di comunicazione" che, caso mai, andrebbero in dotazione alla Polizia Postale che con i commisariati periferici e di zona c'entrano come i cavoli a merenda.

Ah già! Siccome l'ha detto Maroni, è già una fesseria in partenza, giusto?

Geppetto56
26-11-2009, 13.42.58
Non credo piuttosto penso che volesse dire che se quella è la preparazione di chi deve fare un certo tipo di lavoro siamo messi un po male

RNicoletto
26-11-2009, 15.04.06
Non ho capito il nesso dei limiti informatici in dotazione ai commissariati (per altro preposti alla redazione di denunce di furto e smarrimento) con il sacrosanto diritto di voler "intensificare gli sforzi per prevenire e impedire l'uso, a fini terroristici, delle nuove tecnologie di informazione e di comunicazione" che, caso mai, andrebbero in dotazione alla Polizia Postale che con i commisariati periferici e di zona c'entrano come i cavoli a merenda.

Ah già! Siccome l'ha detto Maroni, è già una fesseria in partenza, giusto?Luka, non mettermi in bocca parole che non ho detto.

Il fatto è che, al di la delle "buone intenzioni" di Maroni, la realtà dei fatti (che poi non è la "realtà", è semplicemente quello che IO so) è che le Forze dell'Ordine sono quotidianamente alla prese con problemi molto più terra-terra (strumenti informatici ridicoli, budget ridotti, carenze di organico, ecc...) come chiaramente evidenziato dall'esempio di cui sopra. Aggiungiamoci poi che "Impedire la presenza di siti internet che fanno apologia del terrorismo e la fruizione e diffusione telematica di documenti audio e video di natura estremista" è un discorso assolutamente demagogico e tu lo sai bene visto che non sei un analfabeta informatico. Per bloccare un sito bisogna: o agire sui DNS degli ISP italiani che però si rivela un blocco facilmente bypassibile sia tramite proxy che tramite gestori DNS alternativi;
o andare direttamente sull'hoster che spesso in questi casi si trova fuori Europa e quindi tutto il processo di shut-down del sito si rivela lungo e burocratico.Impedire la fruizione telematica di documenti audio/video poi è tecnicamente impossibile. Oltre ai siti che ospitano in-house i video, ci sono decine di portali di video-sharing che ricevono/caricano ogni giorno MILIONI di video. I documenti possono essere scambiati tramite reti pubbliche, reti private, P2P, file hosting, servizi di IM, chat, canali IRC, posta criptata, ecc...

Mi chiedo infine cosa serva bloccare siti e forum qua e la se poi qui in Italia ci sono imam che predicano tranquillamente la Jihad nelle moschee.

Flying Luka
26-11-2009, 16.17.12
Luka, non mettermi in bocca parole che non ho detto.


Infatti io NON ti ho attribuito cose che, in effetti, non hai detto.

Ho solo scritto che il tuo esempio: Commissariati (denuncie, passaporti ed esposti perchè il vicino di casa ha steso le lenzuola bagnate sopra la tue) con Polizia Postale, DIGOS e Guardia di Finanza (cioè coloro che sarebbero preposti alla lotta al terrorismo) non c'entrano un fico secco.

Poi, sul fatto che ogni virgola, ogni buona o cattiva intenzione mossa da questo governo sia oggetto di feroci critiche anche quando, imho, l'intenzione è buona... vabbè, questo va da sè... ormai non ci faccio nemmeno più caso.

Maroni combatte (almeno cerca) di combattere il terrorismo? abbiamo mezzi inadeguati;

Brunetta combatte il nonfancazzismo degli statali? è un nano del cavolo che non capisce nulla.

Brunetta (sempre lui) fa un sito di riforme? E' un sito del cacchio, glielo hanno hackerato subito e hanno fatto benissimo!

Ovviamente la sto "buttando sul ridere" e nemmeno voglio dire CHE TU nello specifico abbia detto queste cose, parlo in generale, ma se quest' Italia a qualcuno và così stretta (parlo sempre in generale), non so che dire... migrate in Uganda o nello Zimbawe... magari lì c'è un governo migliore.

RNicoletto
27-11-2009, 12.29.07
[MODE Off Topic ON]
Ho solo scritto che il tuo esempio: Commissariati (denuncie, passaporti ed esposti perchè il vicino di casa ha steso le lenzuola bagnate sopra la tue) con Polizia Postale, DIGOS e Guardia di Finanza (cioè coloro che sarebbero preposti alla lotta al terrorismo) non c'entrano un fico secco.Leggo dal sito della Polizia di Stato (http://poliziadistato.it/articolo/1462-Commissariati):
"Nei piccoli Comuni e nei quartieri delle grandi città ci sono i Commissariati di Pubblica Sicurezza: delle vere e proprie piccole Questure concepite per essere vicine a tutti i cittadini e per svolgere attività di prevenzione, investigazione e per contrastare la criminalità. Di norma quindi i Commissariati offrono gli stessi servizi che sono disponibili in Questura."
Come vedi il fatto che in un Commissariato le strutture informatiche funzionino a singhiozzo significa verosimilmente che anche le Questure, quindi anche DIGOS e Polizia delle Comunicazioni (la "Polizia Postale" non esiste più) soffrono dei medesimi problemi. Per quanto riguarda la Guardia di Finanza preferirei si occupasse di evasori, di falsificatori di bilanci, di banche, di assicurazioni, di notai, ecc... anziché seguire temi quali terrorismo, immigrazione, salvaguardia del territorio ed altre amenità. :rolleyes:
Poi, sul fatto che ogni virgola, ogni buona o cattiva intenzione mossa da questo governo sia oggetto di feroci critiche anche quando, imho, l'intenzione è buona... vabbè, questo va da sè... ormai non ci faccio nemmeno più caso.Questa immagino sia una tua riflessione personale ad alta voce visto che finora in questa discussione il Governo non è stato menzionato.
Maroni combatte (almeno cerca) di combattere il terrorismo? abbiamo mezzi inadeguati;Io non contesto "l'idea"; è ovvio che siamo tutti d'accordo con "l'idea" di combattere il terrorismo. Quello che io contesto sono "il metodo" e "le priorità": METODO - Attività investigative come quelle citate in news le vedo molto meglio slegate dalle polizie dei singoli stati. Per capirci non le farei fare alla Polizia di Stato (DIGOS, Polizia delle Comunicazioni) ma le farei fare all'Interpol (www.interpol.int).
PRIORITA' - Visto che il Ministero dell'Interno è comunque soggetto a logiche di budget, io non investirei fondi per creare una task-force ad hoc per impedire i crimini citati in news ma preferirei venissero dirottati per migliorare l'efficienza delle attuali strutture investigative.
Brunetta combatte il nonfancazzismo degli statali? è un nano del cavolo che non capisce nulla.

Brunetta (sempre lui) fa un sito di riforme? E' un sito del cacchio, glielo hanno hackerato subito e hanno fatto benissimo!Sempre più Off Topic eh? :p

Su Brunetta ho già espresso la mia opinione diverse volte:
http://forum.wintricks.it/showthread.php?p=1605423#post1605423 (Y)
http://forum.wintricks.it/showthread.php?p=1492872#post1492872 (N)
http://forum.wintricks.it/showthread.php?p=1614912#post1614912 (N)
http://forum.wintricks.it/showthread.php?p=1617393#post1617393 (N)

Anche qui le "buone intenzioni" del Ministro si scontrano con la dura realtà dei fatti: l'assenteismo nel pubblico ha ricominciato a correre (http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2009/11/01/visualizza_new.html_992477803.html) e l'ha ammesso lo stesso Brunetta;
la P.A. digitale rimane una chimera e Tremonti ha smontato sul nascere la proposta per la banda larga per tutti (http://forum.wintricks.it/showthread.php?t=146185&highlight=Brunetta).

[MODE Off Topic OFF]

Flying Luka
27-11-2009, 12.58.55
Vedo che non vuoi capire il contesto del mio discorso e che ti aggrappi ai cavilli, alle ricerche su Google ed a tutto il possibile pur di dimostrare una ragione che, secondo me, non hai.

Ok. Hai ragione.

Silence
27-11-2009, 13.19.32
Luka mamma mia ma che hai...sempre le stesse cose!

Non mi pare che abbia detto un'amenità, nemmeno una critica a prescindere solo perchè il governo è questo.

Possibile che quando uno non è convinto di una cosa detta non possa dire la sua senza per forza sentirsi dire "Che si attacca a cavilli, che lo si dice perchè c'è questo governo e non quell'altro, ecc".

In fondo ha semplicemente portato degli esempi molto validi, di come una buonissima proposta (tentativo di isolare gli estremisti), si scontri con la realtà dei fatti, di quanto i nostri politici siano abbastanza estranei alla materia (in questo caso palese) e di come tali esternazioni servono solo a fini propagandistici.
Almeno a parer mio, non è togliendo fondi alle forze dell'ordine o limitando le intercettazioni (benchè qui non si applica la modifica) o accorciando le prescrizioni...che si combatte il terrorismo.

Questa è solo pubblicità, che influenza la massa, e crea uno stato di sicurezza apparente (lo stato c'è), sicurezza che però non esiste (vedi esempi sopra)...e, non bastasse, si cavalca l'onda del risentimento generale con l'uso delle ronde di quartiere.

Ma assumere poliziotti no?
Dare i fondi che meritano no?
Fornire strumenti e nuove tecnologie no?

Inutile predicare bene e razzolare male.

Flying Luka
27-11-2009, 13.47.50
Guarda che mi sto limitando a leggere quanto vedo scritto, salvo che la lingua italiana sia diventata un qualcosa di interpretabile ed a commentare a mia volta delle critiche che ritengo piuttosto sterili, inutili:


Giusto stamattina una collega mi diceva che, a causa del furto del proprio portatile aziendale, ha dovuto recarsi in un commissariato di Milano a far denuncia.


Cosa c'entrano le denunce di furto e smarrimento con "l'intensificare gli sforzi per prevenire e impedire l'uso, a fini terroristici, delle nuove tecnologie di informazione e di comunicazione"?

Per cui, caro ministro Maroni, per "intensificare gli sforzi di polizia nell'ambito delle nuove tecnologie di informazione e di comunicazione" sarebbe sufficiente 1) avere dei computer/reti che funzionano, 2) avere la possibilità di modificare/correggere le denunce presentate e 3) sapere come si scrive la parola "software" (e magari anche sapere cosa vuol dire tale parola...).

Questa critica mi sembra mirata a Maroni, o mi sbaglio?

E aggiungo, non è forse che i computer, i software, le reti e quant'altro dato in dotazione agli organi preposti a comnbattere il terrorismo sono un giusto un filo più sofisticati di quelli preposti a redigere delle semplice denunce di furto e smarrimento?!?

Non a caso, io ho scritto:

Non ho capito il nesso dei limiti informatici in dotazione ai commissariati (per altro preposti alla redazione di denunce di furto e smarrimento) con il sacrosanto diritto di voler "intensificare gli sforzi per prevenire e impedire l'uso, a fini terroristici, delle nuove tecnologie di informazione e di comunicazione" che, caso mai, andrebbero in dotazione alla Polizia Postale che con i commisariati periferici e di zona c'entrano come i cavoli a merenda.



Poi, se l'avete capita bene! In caso contrario non so cosa dire...

Silence
27-11-2009, 14.37.54
Ma certo il tuo discorso l'ho capito :)

Magari RNicoletto voleva solo far notare come nonostante i buoni propositi, che ripeto sono obiettivamente necessari, la realtà dei fatti è un pochino differente.

Il semplice esempio fatto da lui non necessariamente c'entra con la proposta in questione, ma mira a porre l'attenzione su un particolare, e cioè: è possibile parlare in grande, fare grossi proclami, quando non siamo in grado di far funzionare la tecnologia più basilare per cose così semplici?

E' come il voler fare il ponte sullo stretto, farlo passare per la cosa assoluta da fare...mentre poi le strade, le ferrovie e le altre infrastrutture dell'entroterra siculo cadono a pezzi.

Spero di essermi spiegato :)

Flying Luka
27-11-2009, 15.08.02
Stavolta sì, spiegato benissimo! :)