PDA

Visualizza versione completa : Microsoft: Stop alle vendite in Cina


Billow
18-11-2009, 10.30.57
http://www.maximumpc.com/files/u57670/China_Microsoft2.png



La corte suprema di Pechino blocca la vendita di sistemi operativi Microsoft in Cina !


La sentenza, emessa dalla Corte Popolare di Pechino (distretto n° 1) questo lunedi, si rivela un duro colpo per Microsoft proprio mentre cerca di espandere la sua quota di mercato in Cina, dove già si trova ad affrontare ben noti problemi di pirateria dilagante.

Nella sua sentenza, il giudice ha asserito che Microsoft ha violato alcuni campi in applicazione degli accordi riguardanti le licenze dei font con caratteri cinesi, creati a suo tempo da una società cinese di tecnologia, la Zhongyi Electronics. Microsoft dovrà, a detta del giudice, fermare le vendite della versione cinese dei sui Windows 98, 2000, 2003 e Windows XP. Non è chiaro quando la sentenza avrà effetto o quale sia il numero di copie dei prodotti interessati.

Ovviamente a Redmond hanno annunciato che impugneranno la decisione facendo ricorso.

"Microsoft rispetta i diritti di proprietà intellettuale. Usiamo IP di terze parti solo quando abbiamo il legittimo diritto di farlo", è stata la risposta americana in un succinto comunicato.

La Zhongyi Electronic dal canto suo ha affermato in un comunicato, presentato direttamente sul proprio sito web, che gli accordi firmati a suo tempo sono validi unicamente per l'utilizzo della loro proprietà intellettuale in Windows 95, ed in nessun caso per i sistemi operativi successivi (come fatto nella pratica da Redmond), ma che il colosso americano ha continuato ad utilizzare tale tecnologia, senza alcun accordo anche per le versioni successive di Windows in lingua cantonese.

La Cina è stata per lungo tempo obiettivo di molte imprese straniere che cercano di proteggere le loro proprietà intellettuali, ma ora i ruoli si sono invertiti rapidamente, in quanto, sono proprio le imprese cinesi più mature ad essere diventate aggressive anche sul mercato internazionale per poter proteggere i propri copyright.






Fonte (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=30618)

Sergio Neddi
18-11-2009, 13.17.31
Mi chiedo un po' di cose:

1) "fermare le vendite della versione cinese dei sui Windows 98, 2000, 2003 e Windows XP"?! Credo che non siano più venduti da un bel pezzo.
E Vista e Seven? Si possono dunque vendere?
2) Ehm... sarò anche ignorante ma per me "Usiamo IP di terze parti solo quando abbiamo il legittimo diritto di farlo" ha un solo senso e sono sicuro che non è quello giusto in quanto la frase non avrebbe alcun senso. Forse IP sta per "Intelletual Property" o qualcosa del genere?
3) Secondo i cinesi MS avrebbe il diritto di usare la tecnologia in oggetto solo per Windows 95. Bene... e se ne sono accorti solo adesso? Vabbè che in Cina l'informatica è tanto indietro, ma solo ora sono passati a Windows 98 e successivi?

Flying Luka
18-11-2009, 14.00.32
No so quanto vantaggio posso trarne la Cina dalla non vendita di Windows... cmq, contenti loro...

rondix
18-11-2009, 14.07.23
Certo che se un fatto del genere succede in un paese dove il software e' un'affare di questo tipo come in questo articolo: Link (http://www.key4biz.it/News/2009/10/16/Net_economy/pirateria_informatica_Microsoft_Windows_7.html) lascia aperti degli spiragli di discussione un po' diversi ....

Wanu
18-11-2009, 16.22.34
Io personalmente lavoro molto con la Cina... e questo tipo di sentenza mi fa pensare che in automatico la Microsoft non possa in nessun modo rivalersi sull'utilizzo di software "contraffatto" nelle versioni specificate dalla sentenza... E direi che non è affatto una cosa da poco.
Calcolate che tra lo zio Bill e il governo cinese c'era già stato qualche anno fa un forte contenzioso che stava portando a una vera e propria crisi diplomatica sull'utilizzo di software Microsoft non originale, tanto che il governo cinese in quella sede AFFERMO' DI UTILIZZARE SOLO SOFTWARE OPEN SOURCE !!!
Diciamo che questa sentenza rende il prodotto Microsoft qualcosa di molto simile all'open source. Con la differenza che se vuoi l'open source puoi comunque venderlo... a quanto pare i pacchetti in questione no... Resta comunque da approfondire l'intera faccenda chiaramente.

RNicoletto
19-11-2009, 16.42.26
Fossi in Microsoft darei una risposta di questo tipo:
"Va benissimo!

Anzi... visto che la sentenza rende di fatto illegali i nostri Sistemi Operativi, per aiutare la Cina a bloccarne le installazioni e l'utilizzo cominceremo a mandare degli aggiornamenti che bloccano/formattano/distruggono tutti i S.O. Microsoft che si collegano utilizzando IP cinesi"

:devil:

Casperfv
20-11-2009, 09.47.04
Stiamo parlando della cina dai per favore... Sono ancora più indietro dell'età della pietra, non sanno assolutamente cosa siano i diritti dell'uomo e vogliono parlare di diritti di proprietà intellettuale...

Fa veramente ridere.

Wanu
20-11-2009, 14.25.49
beh... secondo me state facendo una mancanza di rispetto ingiustificata a un paese che conoscete solo per sentito dire...
Innanzitutto non sono tecnologicamente indietro !!! ANZI !!! CALCOLATE CHE IL 90% della tecnologia che usate è fatta lì ... e loro non ESPORTANO TUTTO QUELLO CHE PRODUCONO.

A parte questo preambolo... tenete presente che tra un pò la Cina potrebbe avere in mano la totalità della produzione... proprio perchè i paesi che "dicono" e sottolineo DICONO di rispettare i diritti umani, fanno aumentare i costi di produzione in modo enorme e non per fare finire i soldi nelle tasche dei lavoratori, ma per farli finire in tasche pseudo-politiche.
Ora i lavoratori cinesi sono pressochè contenti della loro situazione, i nostri imprenditori producono lì e chiudono gli stabilimenti in Italia e in tutti quei bellissimi posti in cui "VENGONO RISPETTATI I DIRITTI UMANI", ma un operaio medio fa fatica ad arrivare a fine mese !!! FORSE DOVREMMO RIGUARDARE UN ATTIMO I NOSTRI STESSI VALORI !!!

Lo dico sempre... FINITELA DI FARVI INTORTARE !!! E INIZIATE A PENSARE !!! E' L'UNICA SALVEZZA CHE ABBIAMO !!!

Casperfv
20-11-2009, 14.56.12
Ti sembrerà strano ma molti di noi pensano già... e al di fuori di qualche battuta, è meglio che tu inizi ad informarti meglio.

Per la cina è prevedibile un ulteriore sviluppo e crescita nel medio periodo, ma attenzione, già ora alcune aziende, stanno iniziando a spostare la produzione o a porre le basi per farlo e questa volta in nord Africa.

Come per Taiwan in passato, anche la Cina, stà per affrontare un calo...

Per inciso il 90% della tecnologia che usiamo, non è fatta li, ma assemblata li, c'è una differenza abbastanza importante...

Wanu
23-11-2009, 10.06.24
Beh... Resta il fatto che come sempre al di là dei tecnicismi e di eventuali divergenze di opinione la Cina è uno stato sovrano e in quanto tale merita ogni rispetto del caso.

Per mia opinione personale la situazione non è esattamente come da te espressa. Vero che la produzione non è solo lì, ma rimane il fatto che questo non c'entra affatto con il discorso che stavo facendo.
Il fatto che tecnologicamente sia un paese all'avanguardia è dimostrato !!! E chiunque fa un viaggio lì tornerà sicuramente con qualche gadget tecnologico che qui in italia nemmeno ci sogniamo !!!

Continui però a parlare per sentito dire e la cosa non è tanto corretta. Calcola una cosa. Tra un pò (parliamo pure di medio periodo) il grosso dei soldi sarà in pochissime nazioni e una di queste è sicuramente la Cina. Le aziende Italiane si stanno già inchinando alla potenza commerciale cinese (e non solo a quella). La produzione italiana non esiste praticamente più. Se nessuno fa qualcosa, tra un pò la nazione che tu dici che non ha diritti umani, non solo controllerà con le sue regole la tua... ma per loro sarai una nazione di serie B !!! Forse è questo a cui dovremmo pensare.

Una volta che dopo tante teorie, in Italia abbatti l'occupazione, come pensi di poter sopravvivere?!!? Spostala dove vuoi la produzione, ma che la strada degli imprenditori sulla produzione sia lontana dall'Italia direi che è evidente... allora mi chiedo... dove andremo a finire?!

Flying Luka
23-11-2009, 10.24.30
Il fatto che tecnologicamente sia un paese all'avanguardia è dimostrato !!! E chiunque fa un viaggio lì tornerà sicuramente con qualche gadget tecnologico che qui in italia nemmeno ci sogniamo !!!





... e che probabilmente si romperà dopo 2 o 3 giorni.

Non è certo che la Cina brilli per la qualità dei suoi prodotti, anzi...

Silence
23-11-2009, 15.29.05
... e che probabilmente si romperà dopo 2 o 3 giorni.

:D :D :D :D :D

Uhè non dire così che io assemblo pc te lo ricordo! :D :D :D

Wanu
02-12-2009, 11.31.01
beh... tieni conto che la maggior parte delle cose che hai in casa sono made in china... sia quelle che si rompono... che quelle che non si rompono (PURTROPPO!!!)... Oramai essendo uno dei pochi paesi produttori... SIAMO NELLE LORO MANI !!! VOLENTI O NOLENTI DOBBIAMO FARCENE UNA RAGIONE E SMETTERLA CON LE IDIOZIE E CON IL FUMO NEGLI OCCHI !!!
Per riprendere il mercato dobbiamo smetterla di fare campagna diffamatoria (come è stato sempre fatto) e iniziare a metterci al lavoro con l'ingegno... e con il sudore !!!

Flying Luka
02-12-2009, 11.38.55
Penso che il tuo discorso, per altro giusto e condivisibile, avrebbe senso se la mano d'opera in Italia non costasse un occhio della testa e se non fosse così bassa in Cina.

Ovvero, in Italia il costo del lavoro per le aziende è esageratamente (nonchè vergognosamente) alto, mentre in Cina è scandalosamente basso.

P.S. ATTENZIONE: NON sto dicendo che in Italia gli stipendi sono alti, sia chiaro! Sto parlando di "costo" del lavoro che esula da quello che poi percepisce il lavoratore in busta paga.

Wanu
02-12-2009, 12.04.54
Zi zi... ma il problema è nel sistema... a mio avviso... I capitalisti cercano di fare soldi abbattendo i costi... La gente comune cerca di risparmiare comprando prodotti a costo sempre minore...
E' un sistema che va in un unica direzione... parliamo di capitalismo e consumi... Il soldo gira fino al produttore del prodotto e al suo indotto... se sposti tutti i soldi in paesi a costo minore... tra un pò non ce ne saranno più in quelli a costo maggiore... E' scontato... poi mi chiedo chi comprerà i prodotti !!!

Servirebbe una classe imprenditoriale responsabile che gestisse le cose in termini "sociali" e servirebbe una classe politica in grado di creare la cultura per il MADE in... e contemporaneamente riuscisse ad aiutarne la realizzazione in termini di costo adeguati !!!

La logica è sempre la stessa... è inutile guadagnare 10.000 euro al mese se per vivere ne devo spendere 20.000... Ragionare in questi termini, abbattere l'inflazione, abbattere i costi locali (magari anche a vantaggio per le esportazioni) sarebbe il punto di arrivo essenziale.

Invece la gente continua sempre e solo a chiedere più soldi in busta... senza accorgersi che è quello che gli toglie il lavoro !!! Abbassiamo le buste PAGA... Ma abbassiamo anche il costo della vita... sarebbe il traguardo migliore ricercabile ora a mio avviso !!!

Flying Luka
02-12-2009, 12.09.45
In effetti non ti si può dare torto.

Si parla di crisi, di gente che non arriva a fine mese.... poi esce il nuovo cellulare Nokia e c'è la fila per comprarlo.

Uno cerca di andare in vacanza in estate (se può) ed è già tutto esaurito e prenotato da marzo.

Ci sono i ponti, e tutti sulle autostrade a raggiungere mete vacanziere....

mah...onestamente qualcosa mi sfugge.

Wanu
02-12-2009, 12.22.35
La gente sposta le priorità... alcuni non arrivano a fine mese perchè nelle loro priorità ci sono i 4 cellulari e le vacanze alle canarie !!!
Poi... non si può fare di tutta l'erba un fascio... ma forse non pagare 600 euro per un IPHONE completamente inutile... potrebbe aiutare a rimettere a posto le cose !!!
Ci sono famiglie che con 1 reddito hanno 3 LCD in casa... Creano i bisogni... e la gente sta dietro a tutto !!!
Se si puntasse sul concetto di equo risparmio... Guadagno meno, ma spendo meno... e soprattutto PAGO meno... forse potremmo creare prodotti a costi ragionevoli... che in automatico AUMENTEREBBERO le vendite... senza dover ricorrere alla Cina.