PDA

Visualizza versione completa : IBM servizio di cloud computing


Flying Luka
16-11-2009, 14.16.33
http://oitblog.files.wordpress.com/2009/10/cloud-question-mark-cloud-computing.jpg



IBM ha lanciato oggi un nuovo servizio di cloud computing, puntando a far concorrenza a società come Amazon.com, Google, Microsoft e Salesforce.com.

Il cloud computing permette alle aziende di gestire software e archiviare informazioni in centri dati lontani e su larga scala, accessibili via Internet. Questo significa che gli utenti possono ridurre l'hardware e risparmiare spazio ed elettricità.

International Business Machines ha detto che il nuovo servizio chiamato "Smart Analytics Cloud", suo più grande servizio di cloud computing sarà inizialmente adottato internamente.




Fonte (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=30600)

Kurtferro
16-11-2009, 20.11.05
con i super upload che ci ritroviamo, a parte chi ha la fibra ottica, sti servizi in italia saranno un must, nella grande azienda in cui lavoro il top della connessione è una isdn :x: e sto parlando di una multinazionale... purtroppo capitata in italia

Silence
17-11-2009, 09.57.05
Luka da uno come te mi aspettavo mettessi la news dell'Alitalia :D

Tornando in tema, siamo davvero sicuri che in questo modo si risparmia energia? Sono un pò ignorante in materia, qualcuno potrebbe chiarire?

Sarà poi che non mi fido per natura ma, lasciare i dati in questo modo non è un tantino rischioso?

RNicoletto
17-11-2009, 12.37.38
Tornando in tema, siamo davvero sicuri che in questo modo si risparmia energia? Sono un pò ignorante in materia, qualcuno potrebbe chiarire?E' lo stesso principio del trasporto pubblico:
Un'auto consuma meno di un autobus (un cluster di server locale consuma meno un Google-data-center (http://valleywag.gawker.com/191080/googles-data-center-done-gone-and-scared-me&usg=__0x5GRda5qOgJvE9S-T0rI7DqHa4=)).
Se però bisogna spostare 40 persone, servono 10 auto oppure 1 autobus; in tal caso le 10 auto consumano più di 1 autobus (10 cluster di server locali consumano più di un Google-data-center).Ovviamente nell'esempio le proporzioni sono assolutamente sballate: un Google-container (http://www.datacenterknowledge.com/archives/2009/04/01/google-unveils-its-container-data-center/) contiene quasi 1.200 server e all'interno di un Google-data-center ce ne sono almeno 45 di questi container (cioè 50.000 server! :x:).

Ecco quindi spiegato donde derivata il risparmio energetico. ;)

P.S. Io ho fatto l'esempio con Google, ma lo stesso vale per il cloud computing di IBM, Microsoft, Amazon, ecc...