PDA

Visualizza versione completa : Olanda: La Baia cancelli i Torrent!


ozacchig
26-10-2009, 09.56.37
http://www.filmcatcher.com/.a/6a0115708a63b3970b011570a52095970c-800wi
Continua la travagliata odissea di Pirate Bay, il sito internet svedese dedicato all'indicizzazione di file .torrent per la rete BitTorrent.

La corte di Amsterdam ha ordinato la cancellazione dei Torrent del materiale coperto da copyright entro tre mesi.

Sfumato ache l'acquisto della Baia da parte di Global Gaming Factory X (http://news.wintricks.it/web/dal-web/29601/pirate-bay-cambia-proprietario/) che avrebbe dovuto introdurre un modello in cui content provider e titolari di copyright sarebbero stati pagati per i contenuti scaricati dal sito web.

E in italia? la Procura di Bergamo potrebbe ordinare il blocco del sito ai service provider italiani...




Fonte (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=30430)

RNicoletto
26-10-2009, 12.13.29
Se a livello d'immagine e/o a livello legale questi provvedimenti possono anche aver senso, a livello tecnologico e pratico sono assolutamente inutili! :rolleyes:

L'interno indice dei contenuti Ŕ stato trasformato in un file .torrente a sÚ stante che verosimilmente Ŕ giÓ stato distribuito su migliaia di PC. Chiudi un dominio da una parte e te se ne apre un altro dall'altra, magari in un altro stato con leggi diverse, magari con un'altra azienda con statuto diverso, magari gestito da altre persone con nazionalitÓ diverse; insomma un vero casino legale!. :p

Wanu
26-10-2009, 17.29.01
Beh penso che il problema sia che la logica di funzionamento del torrent Ŕ poter avere accesso a "siti" costruiti ad-hoc o motori veri e propri WEB che permettono di trovare software non leciti in maniera facile e veloce. "TAGLIARE" mano a mano l'uso dei siti a maggiore affluenza... RIDUCE anche enormemente la facilitÓ con cui persone "inesperte" possano trovare quel tipo di file.
Poi... io dico... mai dire mai... si diceva la stessa cosa per il MULO... e un giorno il mondo si Ŕ svegliato con la lista server vuota !!!
Vero ne nascono di continuo... volessero tecnologicamente potrebbero bloccare tutto !!!
Basterebbe anche solo "CHIUDERE" sui router lo scambio di alcuni tipi di file.
Non a caso non esiste per "legge" alcun tipo di filesharing crittografato o protetto... e il primo che era nato in America non solo Ŕ stato sequestrato, ma il suo autore Ŕ stato arrestato.
Ho paura che in questo caso gli interessi economici arrivino a superare ogni ragionevolezza umana !!!